MATTEO SICA IN CONCERTO LIVE PER L’ESTATE ROMANA SUL TEVERE – di Sara Lauricella

FB_IMG_1532956761666

Venerdì 3 agosto  2018, dalle ore 21.30,  il giovanissimo cantautore romano Matteo Sica si esibirà live in duo acustico con Edoardo Guerrazzi al cajon presso il palco centrale della banchina sul Tevere “Poveri ma belli”.  Il cantautore, molto seguito dai giovanissimi,  si è già esibito in diversi locali “di tendenza”  del panorama romano, oltrechè essere stato ospite ad Edicola Fiore con il suo brano “Fino a Tre” e nella trasmissione Blob trasmessa da Sanremo durante il festival dello scorso anno e si è esibito sul palco di RDS accanto al Duomo di Milano. Nel suo repertorio  Matteo Sica propone alcuni dei suoi brani inediti, oltre a diverse cover internazionali per panorama pop rock giovanile dei nostri tempi. Brani di Ed Sheeran, convivono con Cesare Cremonini ed Enrico Nigiotti per poi ritornare nel panorama internazionale con Shown Mendes. Come sempre al suo fianco il fidato amico e batterista Edoardo Guerrazzi che, in quest’occasione, vedremo alle prese con il Cajon. Il percussionista, anch’egli giovanissimo, è spesso in tour per accompagnare la bravissima cantautrice Claire Audrin artista del mese su Mtv. Un duo, quindi, di tutto rispetto nella bellissima cornice di quella parte di Tevere compresa tra Ponte Vittorio e Piazza della Rovere, proprio a fianco di San Pietro e Castel Sant’Angelo. Sotto un angolo di storia un concerto di musica attuale. La banchina sul Tevere “Poveri ma Belli” propone, ogni venerdì, nuovi talenti del mondo musicale moderno e giovanile dando fede al progetto per cui è nata: riqualificare il tratto di Parco del Tevere ed offrire delle possibilità sociali. Apertura, quindi, ai giovani, alla letteratura, alla cultura, alle minoranze etniche, alla pittura ed alle arti, ed ai progetti di reinserimento sociale. Ma scopriamo qualcosa di più su Matteo Sica, inizia a scrivere già da adolescente all’età di 14 anni e, con la sua chitarra, inizia a portare in giro il suo primo inedito “Il Sognatore” e da li iniziano una serie di videoclip sia di cover che di brani inediti. Tra le realizzazioni ci piace citare “Asi Los Dias” con l’artista Cubana Irina Arozarena nel 2016 e, nel 2017 escono il brano “Conto fino a Tre” ed il suo singolo “Il Sognatore”, che grazie all’arrangiamento del maestro Adriano Pennino,  dal palco è arrivato alle più note piattaforme on line. Un giovane talento che ci riserverà grandi soddisfazioni.

 

https://youtu.be/fOJRIM2_yQI

 

 

 

Per info ed aggiornamenti ci trovate su tutti i social, seguendo l’hastag #pmbfestival nella pagina  www.facebook.com/poverimabellifest/

Coordinamento stampa e sponsor media Sara Lauricella – differevent@gmail.com

Annunci

SAMI BLOOD di Amanda Kernell in proiezione al Carcere di Rebibbia

unnamed(1)Lunedì 30 Luglio 2018
Biblioteca Casa Circondariale Femminile di Rebibbia (Via Bartolo Longo, 92)
ore 15:00 SAMI BLOOD di Amanda Kernell
A cura di Veronica Flora

 

 

Visione dedicata alle detenute

Sul tema della discriminazione è incentrato il quarto film della rassegna L’Estate in biblioteca – il Cinema legge il mondo. Sarà infatti Sami Blood della regista e sceneggiatrice svedese Amanda Kernell l’opera prescelta per una visione esclusiva per le detenute della Casa Circondariale Femminile di Rebibbia in programma lunedì 30 luglio alle ore 15 presso la Biblioteca del carcere. Un’occasione speciale e tutta al femminile per conoscere e commentare il film già vincitore del Premio Lux 2017, che sarà introdotto da Veronica Flora. Appuntamento poi a lunedì 27 agosto con Il più grande sogno di Michele Vannucci (Biblioteca dell’Istituto Penale Minorile IPM Casal del Marmo), giovedì 6 settembre con Made in Med, Cortometraggi dal Mediterraneo (Biblioteca Valle Aurelia), giovedì 13 settembre con La bella e le bestie di Kaouther Ben Hania (Biblioteca Goffredo Mameli), venerdì 21 settembre con Veleno di Diego Olivares (Biblioteca Goffredo Mameli), mercoledì 26 Settembre con gli altri corti del Made in Med (Biblioteca Valle Aurelia) e giovedì 27 settembre con Ammore e malavita di Antonio e Marco Manetti (Biblioteca di Rebibbia Terza Casa, in cui i registi accompagneranno la visione in carcere).
I giornalisti interessati a presenziare per approfondimenti nell’ambito delle prossime iniziative all’interno degli istituti penali sono pregati di contattare per tempo gli organizzatori alla mail director@medfilmfestival.org

unnamed

L’ESTATE IN BIBLIOTECA – IL CINEMA LEGGE IL MONDO
La Rassegna, diretta da Ginella Vocca e realizzata dall’Associazione Methexis, in collaborazione con le Biblioteche di Roma e il MedFilm Festival, entra dalle biblioteche comunali (tra cui anche quelle di Istituti penali), per arricchirne l’offerta culturale, con una panoramica varia e interessante della produzione cinematografica contemporanea di qualità.  Il cinema legge il mondo, perché il mondo ci guarda e ci riguarda: dalla Norvegia al Marocco, dalla Spagna al Belgio, passando per la Siria, l’Algeria, la Tunisia, Israele e la Croazia, fino all’Italia, con l’obiettivo di fornire possibili chiavi di lettura del mondo d’oggi, stimolando ragionamenti su tematiche e contraddizioni della società contemporanea.
L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana 2018 promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Sito ufficiale: medfilmfestival.org
Pagina FB: https://www.facebook.com/estateinbiblioteca/
Twitter @estateinbiblioteca
#estateinbiblioteca

Ufficio stampa :
Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it
Raffaella Spizzichino
+39 338 8800199 – raffaspizzy@gmail.com

SAMI BLOOD
Svezia/ Danimarca /Norvegia, 2016, 110 min

Elle Marja ha 14 anni ma sa già di non voler seguire le tracce della famiglia. Figlia di allevatori di renne della comunità Sami nell’estremo nord svedese, la ragazzina è vittima della discriminazione etnica degli anni ’30.  Lei e la sorella vengono mandate dal loro villaggio alla scuola per Sami dove sono costrette a parlare solo svedese, a sottoporre il loro corpo a umilianti esami medici che certifichino la razza, a ricevere continui insulti da parte dei vicini svedesi. Elle Marja sogna una vita migliore in cui non sentirsi più diversa e trattata da animale da circo, allontanandosi però sempre di più dalla sua famiglia e dalla cultura della sua gente. Vuole inoltre continuare a studiare, noncurante del pregiudizio secondo cui i Sami non abbiano le stesse capacità intellettive degli altri. Dimesso il vestito tradizionale, la ragazza inizia a farsi chiamare Christina, a parlare svedese e fugge a Uppsala, dove chiede ospitalità a un ragazzo appena conosciuto e si iscrive a una scuola svedese.
https://www.youtube.com/watch?v=9-RW3p6TsTM

Regia: Amanda Kernell
Sceneggiatura: Amanda Kernell
Produttore: Nordisk Film Production, Bauta Film, Digipilot
Fotografia: Sophia Olsson
Montaggio: Anders Skov, Petrus Sjövik
Musiche: Kristian Eidnes Andersen
Cast: Lene Cecilia Sparrok, Mia Erika Sparrok, Maj-Doris Rimpi, Julius Fleischanderl, Olle Sarri Hanna Alström

Festival e premi

Thessaloniki International Film Festival – 2016
Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia – 2016
Tokyo International Film Festival – 2016
Göteborg Film Festival – 2017
Santa Barbara International Film Festival – 2017
Premio LUX – 2017

Vari&azioni il salotto letterario di Ella al Polo Museale Atac

38005505_10156585687539282_4250976677586272256_nSabato 28 luglio si è svolto all’interno del Polo museale ATAC, Parco Museo Ferroviario, in via B.Bossi 7 angolo via Ostiense a Roma, all’ombra della bellissima Piramide Cestia una kermesse dal titolo Vari&azioni in cui la scrittrice Simonetta Paroletti la pittrice Beatrice Squitti e il musicista Pietro Landrieri hanno dato vita ad un sinergia tra varie espressioni artistiche ospiti del salotto culturale di Ella Grimaldi medico poeta. Sono stati letti brani tratti dall’antologia  “Appoggiata ad un tramonto di Ciliegia” Davide Ghaleb Editore accompagnati dal chitarrista che ha curato il sottofondo musicale. Una grande semplice poesia quella dell’autrice che tocca uno dei problemi del fare poetico: essere immediati, cogliere il cuore e i pensieri degli altri esaltando gli istanti. Notevole interesse ha suscitato anche la mostra di collage una produzione-elaborazione che nasce da una ricerca attenta per le immagini e  dall’indagine diligente delle forme.  La poesia, la musica, la pittura come strumenti di rinnovamento, energie creative capace di colorare e rinvigorire le serate dell’estate romana. L’evento rientra nel calendario delle rassegne culturali e degli spettacoli di intrattenimento organizzati da Indi Edizioni e Produzioni Musicali in collaborazione con Caffè Letterario che animeranno le serate al Polo fino al 30 settembre con il contributo di Roma Capitale. Il Polo Museale Atac è un magico giardino nel cuore della Capitale guarnito con palme e piante mediterranee dove troviamo in esposizione permanente locomotori e tram storici restaurati e sottratti al degrado del tempo e all’oblio della memoria. Lo spazio per essere strappato al degrado va vissuto, spiegano i promotori, attraverso esperienze culturali originali e creative, ricche di linguaggi e pratiche che pongono al centro lo spazio pubblico e lo stare insieme.

IMMANUEL CASTO “L’ETÀ DEL CONSENSO” presentato a FREAK & CHIC

Casto 1 © Marco Bucci_bFREAK & CHIC

PRESENTA

IMMANUEL CASTO

L’ETÀ DEL CONSENSO

Il 14 SETTEMBRE IL NUOVO ALBUM E IL TOUR NEI PRINCIPALI CLUB D’ITALIA

 

 

Da venerdì 14 settembre sarà disponibile nei negozi tradizionali, in streaming e in digital download “L’Età del Consenso” (Freak & Chic/Artist First), il nuovo disco del principe del Porn Groove. A seguire, a novembre, il nuovo tour che riporterà l’istrionico artista italiano nei principali club d’Italia a distanza di due anni dal precedente “The Pink Album”.

L’Età del Consenso è composto da diciannove brani, dagli esordi musicali del 2004 quando il Casto Divo (così chiamato dal suo pubblico) inizia il suo percorso sul web collezionando milioni di visite grazie a raffinati e alquanto spiazzanti videoclip e perfezionando un preciso stile musicale da lui definito “Porn Groove”, agli anni più recenti del suo sviluppo discografico con le uscite di quattro album da studio, l’attivismo nei pride nazionali e un pubblico sempre più numeroso che lo supporta nei suoi tour spesso sold-out.

«Ho usato la provocazione perché volevo essere ascoltato; perché ero arrabbiato, essendo cresciuto sotto un’ideologia culturale e religiosa che pretendeva di stabilire quale modo di essere fosse accettabile e quale andasse invece soppresso. – commenta Immanuel Casto – Sicuramente tante persone mi seguono per il mio umorismo politicamente scorretto e va benissimo così. Divertirmi e far divertire è sempre stata una delle mie priorità. Sento però che molte di loro lo fanno perché empatizzano con quello che è un percorso alla ricerca della mia vera voce, in ogni accezione possibile. ‘L’Età del Consenso’ è una raccolta che celebra questo percorso.»

“L’Età del Consenso Tour (prodotto da Freak&Chic) inizierà il 13 novembre dall’Alcatraz di Milano e vedrà il ritorno dal vivo di Immanuel Casto accompagnato dalla sua band e dal suo corpo di ballo.

13 novembre – Alcatraz – Milano;

16 novembre – Largo Venue – Roma;

17 novembre – Viper – Firenze;

23 novembre – Hiroshima Mon Amour – Torino;

24 novembre – Urban – Perugia;

1 dicembre – Zona Roveri – Bologna;

7 dicembre – New Age – Roncade (Tv);

info e prevendite su www.ticketone.it

 Immanuel Casto, all’anagrafe Manuel Cuni, nasce a Bergamo e già nell’adolescenza inizia il percorso di studi artistici legati al teatro e alle arti visive, dedicandosi specialmente alla grafica. Nel 2002 si sposta a Bologna e dopo aver lavorato in ambito teatrale comincia nel 2004 il suo progetto musicale nelle vesti di Immanuel Casto. Cinque anni di carriera vissuti embrionalmente su YouTube, collezionando milioni di visite grazie a raffinati e alquanto spiazzanti videoclip, e perfezionando un preciso stile musicale da lui definito “Porn Groove”. Senza alcun supporto discografico nei negozi o rotazione televisiva, Immanuel Casto segna presto numerosi concerti sold-out nei principali club italiani e un hype popolare sempre più crescente. Attualmente ha quattro album all’attivo: la raccolta “Porn Groove 2004-2009”, “Adult Music” del 2011, “Freak&Chic” del 2013 e l’ultimo disco “The Pink Album”. Immanuel Casto è stato il primo cantautore europeo a presentare in anteprima mondiale il video del suo singolo in collaborazione con il sito erotico più popolare al mondo: Pornhub.

www.immanuelcasto.com; www.facebook.com/CastoImmanuel; www.instagram.com/immanuelcasto

www.freaknchic.it;

Ufficio Stampa: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio 3491345575 gaetano@ufficiostampagpc.it

Label & Management: Freak & Chic – Jacopo Levantaci – jacopo@freaknchic.biz

Timothy Martin & Amazing Grace Gospel Choir all’Accademia Nazionale di Danza – video del concerto – di Sara Lauricella

timothy.jpg

Le magie di Roma e del Gospel: esci una sera invitata da un’amica che canta e ti ritrovi immersa in un viaggio musicale che ti porta dall’altra parte del mondo. Mi è accaduto il 18 luglio presso l’Accademia Nazionale di Danza, nel cuore dell’Aventino, per un’iniziativa che fa parte dell’Estate Romana. Il fautore di questo viaggio musicale è stato il Maestro Timothy Martin con il suo Amazing Grace Gospel Choir con un concerto strepitoso e coinvolgente. Ritrovare a Roma le atmosfere della grande musica e del canto dedicati a Dio con tutta la gioia e la carica che solo la cultura musicale afro-americana può trasmettere è un’emozione bellissima, soprattutto per chi, come me, queste emozioni le ha vissute nella bellissima Harlem. Il Maestro Timothy Martin ha diretto, ma ha anche cantato, il coro, composto da circa 40 persone, in maniera egregia ed energica; l’intento di avvicinare il mondo occidentale al Gospel è pienamente riuscito per questo maestro e performer. Amazing Grace è il titolo di uno dei più antichi e popolari canti gospel della tradizione musicale afro-americana, un inno bellissimo alla grazia concessa da Dio agli uomini liberi.Non solo brani del repertorio Gospel classico, ma anche brani moderni e pop riarrangiati, e con una band di tutto rispetto.  Il concerto è stato fortemente voluto dalla direzione artistica ed organizzativa Progetto Lunga Vita, che tanto si è impegnata per la messa in scena di spettacoli di valore e di grande coinvolgimento. Un plauso a tutti questi artisti che si sono esibiti e che ci hanno donato la loro energia positiva.

Di seguito un breve stralcio del concerto

 

 

 

 

INIZIA LA VOTAZIONE PER LA FINALE DEL “PREMIO MIA MARTINI” CON IL NUOVO BRANO “ANCORA QUI” DI ANGELITA PULIAFITO – di Sara Lauricella

37981940_10217206597024843_4218685262324039680_n

Inizia oggi 29/07/2018 alle ore 13 la possibilità di votare via sms il brano scritto e cantato dalla cantautrice Angelita Puliafito in finale al “premio Mia Martini”. Il brano segna il ritorno al canto della cantautrice messinese ed è un omaggio al dono dell’amicizia, ed alla sua amica che non c’è più da diversi anni … ma lei la “sente” Ancora qui. Eh si perché le canzoni hanno la capacità di toccare le corde più dolci del nostro cuore, quelle in cui le persone rimangono per sempre e che, per sempre, continuano a farle suonare. Per votare il brano “Ancora qui” di Angelita Puliafito bisogna inviare un sms al numero 4787878 scrivendo nel testo NP più il codice 3 (quindi scrivere NP 3), La votazione sarà considerata valida se si riceverà un sms di conferma. Si potrà votare, dalla stessa utenza, per un massimo di 50 volte a settimana.

https://youtu.be/-H9xwXaO67w

received_10216907892353864Dopo il lancio della votazione del brano la cantautrice inizierà il tour promozionale del brano, partendo da due manifestazioni dell’Estate Romana il 31 luglio dal “Caffè Letterario … sul tram” all’interno del polo museale dell’Atac a Roma,

il 2 agosto presso la banchina sul Tevere “Poveri ma belli” durante l’evento “Fashion on the river” dedicato alla moda, alle donne e contro la violenza di genere,

 

37043798_662395800762072_1072478163017138176_nil 10  agosto in Sicilia  a Capo d’Orlando e  il 13 agosto Gualtieri Sicaminò (ME) entrambe nell’ambito del  “Music Indie Contest” ed altre date saranno confermate a breve. Al contempo si parte anche con il tour radiofonico tra cui Radio Zenith Messina, Radio Impegno e Radio Città Futura e tante altre. E’ on web anche il video clip del brano a cui hanno collaborato  Domiziana Loiacono e Giulia Antonini. Director: Gianluca Cecconello, Francesco Scarseletta. Operatore ed Editing: Vincenzo Ciardo. Makeup & Hair: Jenny Tomasello, Veronica Vinci. Stylist: Lis Aus Location: Tivoli/ Roma Un ringraziamento speciale ad Azienda agricola Valle Aurora di Pomata, Tivoli Testo e musica: Angela Rita Puliafito (Angelita) Arrangiamento: Giancarlo Capo, Luca Proietti. Per seguire l’artista su fb https://www.facebook.com/angelita.puliafito?hc_ref=ARTvAp-M22JPcrvl0Msz1VoaPUc9SwZrgBWxtm2H2h4PdaZOjAvRPp2fSkGR9gMOG9w&fref=nf

Ufficio stampa e comunicazione #Differevent di Sara Lauricella

differevent@gmail.com

mic calendario

FASHION ON THE RIVER ed OBIETTIVO NO VIOLENCE alla banchina sul Tevere

received_10216907892353864Saranno le sponde del Tevere ad ospitare, il 2 luglio a partire dalle ore 20.00, Fashion on The River – moda, musica e sociale sulla banchina del Festival Poveri ma belli, la manifestazione dell’Estate Romana 2018 dove  musica, enogastronomia, spettacolo ed intrattenimento si fondono in un magico connubio, all’ombra di Ponte Vittorio Emanuele II a poche centinaia di metri da San Pietro e Castel Sant’Angelo. Il salotto di Ella Grimaldi e Sara Lauricella si apre ad una nuova iniziativa e ospiterà, in questa serata, un molteplice appuntamento. FASHION ON THE RIVER OBIETTIVO NO VIOLENCE, moda e impegno sociale quando l’unione diventa il punto di forza, è l’evento sul Tevere che si  fa promotore dei talenti emergenti della moda che raccontano con entusiasmo percorsi stilistici, guardando anche oltre i confini del fashion. In passerella per una sfida creativa e sociale le modelle del progetto fotografico itinerante Obiettivo No Violence di Michele Simolo, che attraverso i suoi scatti vuole dare voce ad un grande messaggio di solidarietà contro la violenza di genere, grazie al volto di donne e uomini del mondo dello spettacolo che gratuitamente hanno aderito all’iniziativa artistica sociale. Ideatrice e conduttrice della serata l’attrice pugliese Floriana Rignanese  che presenterà le collezioni di due stiliste: la pugliese Pasqua Pistillo e Sara Lumy dell’Accademia del lusso. Un progetto di stile dedicato a due talenti Made in Italy che proporranno abiti unici e femminili. Special guest il prof. Luca Filippone Spoleto Art Festival. La serata si accompagnerà a momenti musicali, con la cantautrice Angelita Puliafito con la promozione del suo brano “Ancora qui” in finale al prestigioso premio Mia Martini,  con un balletto realizzato dalle stesse modelle e una performance teatrale a cura di Marianna Petronzi, già precedentemente stata ospite applaudita della banchina. Chiude la serata il tanghero Sergio Tirletti con una sua travolgente esibizione. Un intreccio multi artistico tra moda e spettacolo per un grande messaggio: la moda non veste soltanto ma fa bene alle donne! Come sempre l’evento è gratuito ed aperto a tutti.

Per info ed aggiornamenti trovate la manifestazion su tutti i social, seguendo l’hastag #pmbfestival nella pagina  www.facebook.com/poverimabellifest/

Coordinamento stampa e sponsor media Sara Lauricella – differevent@gmail.com