La poesia viaggia su treni di…versi al Polo Museale Arte in Viaggio e si unisce ai cartoons educativi

41788443_10156705459284282_4272820292843208704_n

Roma, 15 settembre 2018. Tanta poesia e tante emozioni presso lo spazio espositivo del Polo museale atac per “Treni di …versi” una kermesse letteraria che si inserisce nel ricco programma  della manifestazione di intrattenimento dell’estate romana “Arte in viaggio” organizzata da Helikonia Indi, in collaborazione con Caffè Letterario, Atac e Roma Capitale. Il Polo museale è un giardino urbano nel cuore della Capitale all’ombra della Piramide Cestia in via B. Bossi 7 dove è possibile interfacciarsi con esperienze artistiche e una variegata offerta di aree food&drink e lounge tra antichi tram e locomotive perfettamente restaurate e rese fruibili per un nuovo e creativo riuso.

41780575_10156705468884282_6609119589462704128_nIdeatrice e organizzatrice del reading poetico Ella Clafiria Grimaldi medico, con la passione per la poesia e presidente del Comitato di volontariato culturale “Insieme per l’Arte”. Tema della serata raccontato in tutte le sue declinazioni è stato il “Viaggio” inteso come conoscenza, esperienza spirituale ed esistenziale. Hanno aderito all’iniziativa incantando con il loro versi il pubblico attento gli autori e compagni di viaggio:  Sonia Giovannetti, Lucianna Argentino, Laura Pingiori, Simonetta Paroletti, Gabriella Giuliani, Fausto Desideri, Domenico Oriolo, Antonella Taffuri.

IMG-20180823-WA0030

Testimonial della serata l’autrice ed attrice Emanuela Del Zompo che ha presentato il suo cartoon, già presentato in anteprima sul red carpet della 75ma Mostra del Cinema di Venezia, dal titolo “Grunda l’angelo dalle ali rotte” incentrato sulla tematica del femminicidio. “Grunda e la tematica trattata voglio che arrivino ovunque -afferma Emanuela del Zompo- e la scelta di questo genere di scrittura e di rappresentazione vuole essere un modo per facilitare la diffusione e la direzione verso ogni tipo di pubblico, dai più maturi ai piccolissimi”.

“Risvegliare le sensibilità attraverso la poesia fatta nei luoghi pubblici  per rendere le emozioni punto cardine di incontri, messaggi e dello stare insieme” afferma Ella Grimaldi l’organizzatrice del reading e aggiunge “La poesia stessa può essere considerata un viaggio verso i luoghi dell’anima, verso il senso più profondo della vita”.  Il binomio Arte –Viaggio  evocato dalle locomotive in esposizione e il ricco palinsesto culturale e musicale ha dato vita in queste serate estive al Polo museale atac ad un ambiente socialmente vitale motore di sviluppo e creatività artistica.

41925236_10156707006134282_1806147921083629568_n

Annunci

POLO MUSEALE ATAC – ARTE IN VIAGGIO

37981930_394540367740479_3136260908532105216_n

All’ombra della suggestiva Piramide Cestia e nel giardino del Polo Museale Atac, sessanta giorni di intrattenimento, eventi, cultura e aree food & drink: l’appuntamento dell’estate romana “Polo museale Atac – Arte in viaggio”, organizzato da Helikonia Indi, in collaborazione con Caffè Letterario, Atac e Roma Capitale, si svolgerà da agosto al 30 settembre. In agenda numerosi eventi che renderanno ancor più magica l’area espositiva del polo museale, un’eccellenza storica testimone culturale della vita cittadina, messa a disposizione dall’azienda dei trasporti romana per i quartieri limitrofi e per tutta la città come polo di attrazione per l’intrattenimento estivo. Una suggestione molto particolare quella di vivere la cultura, l’arte e la partecipazione tra gli antichi locomotori e i tram storici della città, gioielli perfettamente restaurati e sottratti al degrado del tempo e all’oblio della memoria. Tra le palme e i vagoni si svolgeranno incontri culturali, rassegne letterarie, mostre d’arte, spettacoli teatrali e musica dal vivo, intervallando l’esperienza artistica con una variegata offerta di aree food&drink e lounge. “Il Polo Museale Atac va vissuto – spiegano i promotori – “attraverso esperienze culturali originali e creative, ricche di linguaggi e pratiche che pongono al centro lo spazio pubblico e lo stare insieme”. “Polo Museale – Arte in Viaggio” è il format artistico dell’evento, la cui direzione è a cura del Caffè Letterario. Gli eventi e i singoli appuntamenti possono essere seguiti tramite l’hastag #polomusealearteinviaggio, su Instagram e su Facebook attraverso la pagina denominata Polo Museale – Arte in Viaggio https://www.facebook.com/polomusealearteinviaggio/  . Il polo museale Atac è in Via Bartolomeo Bossi 7, angolo via Ostiense.

Ufficio stampa e media #Differevent di Sara Lauricella

Vari&azioni il salotto letterario di Ella al Polo Museale Atac

38005505_10156585687539282_4250976677586272256_nSabato 28 luglio si è svolto all’interno del Polo museale ATAC, Parco Museo Ferroviario, in via B.Bossi 7 angolo via Ostiense a Roma, all’ombra della bellissima Piramide Cestia una kermesse dal titolo Vari&azioni in cui la scrittrice Simonetta Paroletti la pittrice Beatrice Squitti e il musicista Pietro Landrieri hanno dato vita ad un sinergia tra varie espressioni artistiche ospiti del salotto culturale di Ella Grimaldi medico poeta. Sono stati letti brani tratti dall’antologia  “Appoggiata ad un tramonto di Ciliegia” Davide Ghaleb Editore accompagnati dal chitarrista che ha curato il sottofondo musicale. Una grande semplice poesia quella dell’autrice che tocca uno dei problemi del fare poetico: essere immediati, cogliere il cuore e i pensieri degli altri esaltando gli istanti. Notevole interesse ha suscitato anche la mostra di collage una produzione-elaborazione che nasce da una ricerca attenta per le immagini e  dall’indagine diligente delle forme.  La poesia, la musica, la pittura come strumenti di rinnovamento, energie creative capace di colorare e rinvigorire le serate dell’estate romana. L’evento rientra nel calendario delle rassegne culturali e degli spettacoli di intrattenimento organizzati da Indi Edizioni e Produzioni Musicali in collaborazione con Caffè Letterario che animeranno le serate al Polo fino al 30 settembre con il contributo di Roma Capitale. Il Polo Museale Atac è un magico giardino nel cuore della Capitale guarnito con palme e piante mediterranee dove troviamo in esposizione permanente locomotori e tram storici restaurati e sottratti al degrado del tempo e all’oblio della memoria. Lo spazio per essere strappato al degrado va vissuto, spiegano i promotori, attraverso esperienze culturali originali e creative, ricche di linguaggi e pratiche che pongono al centro lo spazio pubblico e lo stare insieme.