Pro Loco per te al Centro Commerciale Sedici Pini

Pro Loco

“Pro Loco per te”, per la prima volta le delegazioni regionali del Lazio ospiti di una festa per promuovere le tipicità del territorio.

E in arrivo tante iniziative per il Natale

Centro Commerciale Sedici Pini 1 – 2 dicembre, Pomezia

Una festa decisamente speciale. Prende vita l’iniziativa “Pro Loco per te”, un evento che riunisce alcune tra le delegazioni regionali del Lazio con lo scopo di promuovere le tipicità del proprio territorio di appartenenza. L’evento, promosso dal Consorzio Pro Loco Antiche vie di Roma formato dalle Pro Loco di Pomezia (che da anni si sta prodigando per far conoscere le bellezze del territorio), Ardea, Fiumicino, Anzio ed Ostia Antica si svolgerà, l’1 e il 2 dicembre, presso il Centro Commerciale Sedici Pini di Pomezia che ha messo a disposizione tutti gli spazi e la piattaforma logistica per accogliere al meglio le realtà con tante sorprese per tutti. Un progetto importante dal punto di vista turistico ed informativo, che si trasforma in una valida occasione per poter apprezzare al meglio gli itinerari culturali, enogastronomici, naturalistici del nostro patrimonio. Tra le Pro Loco che hanno attualmente aderito all’evento, confermando la loro presenza nel weekend compaiono: Pro Loco Città di Anzio, Pro Loco di Ardea, Pro Loco di Pomezia, Pro Loco di Ostia Antica, Pro Loco di Fiumicino, Pro Loco di Ladispoli, Pro Loco di Castel Gandolfo, Pro Loco di Cecchina, Pro Loco di Jenne, Pro Loco di Cittaducale, Pro Loco di San Felice Circeo e tante altre. Nelle stesse giornate prevista, inoltre, l’inaugurazione di un centro servizi presso le gallerie del Centro Commerciale in collaborazione con la Pro Loco città di Pomezia, con lo scopo di fornire ai visitatori tutte le informazioni relative non solo alla struttura commerciale ma anche gli eventi locali e di tutto il territorio limitrofo, come un vero e proprio ufficio turistico. E per chi fosse interessato ad un’esperienza lavorativa presso le attività commerciali del centro e le aziende partners della Pro Loco il centro servizi funzionerà anche come centro raccolta per presentare il proprio curriculum vitae e far fronte all’esigenza di creare un punto di incontro tra offerta e domanda lavorativa all’interno del Sedici Pini, dove intanto fervono i preparativi per le iniziative natalizie: dall’8 dicembre, e per tutto il mese, grandi e piccini potranno farsi fotografare con le super mascotte del Natale ed assistere, il 15 dicembre, all’arrivo di Babbo Natale in persona con tanto di slitta. Fino al 5 gennaio poi sarà possibile contribuire al progetto di solidarietà “Una pallina per un sorriso”, in collaborazione con le “Mamme di Pomezia”, e realizzare, presso il baby parking, una pallina personalizzata da appendere poi sul maxi albero in cartone riciclato. Le palline saranno poi messe in vendita il 5 gennaio e il ricavato sarà destinato alle famiglie bisognose di Pomezia.

Federica Rinaudo

Annunci

FATOUMATA DIAWARA CONTINUA IL TOUR IN ITALIA

Fatoumata Diawara2 @ Aida MulunehFATOUMATA

DIAWARA

CONTINUA IL TOUR IN ITALIA

DI UNA DELLE PIÙ VITALI VOCI DELLA MUSICA AFRICANA CONTEMPORANEA

 Da domani, sabato 1 dicembre, dal festival “Il Volo del Jazz” di Sacile (Pn), riparte il tour di Fatoumata Diawara, la serie di appuntamenti live, targata Musicalista Produzioni, che porterà una delle figure più carismatiche della musica africana contemporanea sui palchi dei migliori teatri e festival di tutta Italia.

La cantante e attrice maliana che ha collaborato con Damon Albarn, Herbie Hancock, Tony Allen e Flea porterà dal vivo tutto il suo repertorio e i brani del suo nuovo disco “Fenfo” (Wagram/Audioglobe), disponibile dal 25 maggio scorso, prodotto Matthieu Chedid e registrato tra Mali, Burkina Faso, Barcelona e Parigi.

Statuaria, superba, elegante; dotata di un sorriso radioso e naturale, Fatoumata Diawara reinventa i ritmi veloci e le melodie blues della sua ancestrale tradizione Wassoulou attraverso una sensibilità istintivamente pop. C’è qualcosa di speciale nell’idea di una giovane donna che canta con la sua chitarra. Non solo Fatoumata Diawara si riappropria di questa immagine in maniera forte e personale, ma la colloca letteralmente in una nuova era, in un’altra cultura; conferendo una prospettiva decisamente africana al concetto di cantautrice.

Ad accompagnare la cantautrice maliana durante il tour, ci saranno Yacouba Kone, alla chitarra, Arecio Smith, alle tastiere, Sekou Bah, al basso, e Jean Baptiste Gbadoe, alla batteria.

Ecco le prossime date del tour:

1 dicembre – Teatro Zancanaro – Sacile (Pn); Il Volo del Jazz

21 febbraio – Teatro Nuovo – Verona; Live at Teatro Nuovo

22 febbraio – Locomotiv – Bologna;

23 febbraio – Teatro Splendor – Aosta; Saison Culturelle

info e prevendite su www.ticketone.it; www.mailticket.it e www.boxol.it

Fatoumata Diawara era una ragazza energica e testarda quando all’età di dodici anni rifiuta di andare a scuola. I suoi genitori decidono di mandarla a vivere da una zia a Bamako per disciplinarla un po’ (storia di cui canta in Sowa). Quella zia lavora nel mondo dello spettacolo e, attraverso di lei, nel 2002 il direttore della compagnia teatrale francese Royale de Luxe, rimane colpito da Fatou e le offre una parte nella sua nuova produzione. Una donna non sposata è considerata come un minore nella società maliana, così è necessario chiedere il permesso della sua famiglia. Che però rifiuta. Dopo un lungo esame di coscienza Fatou decide infine di scappare e in modo rocambolesco riesce a salire su un aereo per Parigi, sfuggendo all’inseguimento della polizia che era stata avvertita del ‘sequestro’ della ragazza. Con Royal de Luxe Fatou si esibisce in tutto il mondo, dal Vietnam al Messico e in tutta Europa. Durante le prove e i momenti di tranquillità si ritrova spesso a cantare dietro le quinte per il proprio divertimento. Il direttore si accorge presto di questo suo altro talento e in un attimo le dà anche ruoli da voce solista negli spettacoli della compagnia. Incoraggiata dalla risposta del pubblico, inizia a cantare nei caffè e club parigini durante le pause della tournèe. Qui incontra Cheikh Tidiane Seck il celebre musicista e produttore maliano che la invita a viaggiare con lui di nuovo in Mali, per lavorare come corista su due progetti; “Seya”, album della stella del Mali Oumou Sangare nominato ai Grammy e “Red Earth” progetto sul Mali della cantante jazz americana Dee Dee Bridgewater (vincitore di un Grammy Award). Quando gli album vengono pubblicati Fatou è già tour in tutto il mondo come cantante e ballerina di entrambi i progetti. È in quel momento che prende la decisione di dedicarsi a tempo pieno alla sua passione, la musica. Lavora alacremente per completare un numero di canzoni sufficienti per un album, canzoni tutte rigorosamente scritte e arrangiate da lei. Grazie ad Oumou Sangare si aprono le porte per un contratto discografico con la World Circuit e la registrazione del suo album di debutto. Durante le registrazioni trova anche il tempo per collaborare con il progetto “Africa Express” di Damon Albarn e contribuire con la sua voce agli album di Cheikh Lô, AfroCubism, il progetto “Imagine” di Herbie Hancock e il clamoroso ritorno dell’Orchestra Poly-Rythmo de Cotonou. Dopo l’uscita dell’acclamato disco di debutto “Fatou” (19 settembre 2011) Fatoumata Diawara gira a lungo con la sua band e con Damon Albarn, Tony Allen e Flea come parte del progetto “Rocket Juice & The Moon”. Più recentemente, l’abbiamo apprezzata dal vivo al fianco del celebre pianista cubano Roberto Fonseca (con cui realizza anche uno splendido disco dal vivo, “At Home”) e soprattutto nella sua ultima apparizione in veste d’attrice, quel “Timbuktu” del regista Abderrahmane Sissako, che ha riportato al centro dell’attenzione internazionale il carisma e la determinazione di un’artista unica nel suo genere.

 

www.fatoumatadiawara.com;

www.musicalista.it

THE ANDRE domani sera dal vivo al THE ALIBI di Foggia

TheAndre2 @ Fabio Marchiaro_bFREAK & CHIC

PRESENTA

THE ANDRÉ

 

RITORNA CON IL

VENDETTA VERA TOUR

 

www.youtube.com/watch?v=Ao4MIstQMBU

TREDICI APPUNTAMENTI INVERNALI TRA LA TRAP, L’INDIE E LA MEMORIA DEL CANTAUTORE GENOVESE

DOMANI SERA DAL VIVO AL THE ALIBI DI FOGGIA

Domani sera, sabato 1 dicembre, alle ore 21.00, al The Alibi di Foggia (viale Colombo, 180 – ingresso 10 euro) The André ritorna dal vivo per il “Vendetta Vera Tour”, la nuova serie di appuntamenti live che lo porterà sul palco dei più importanti club della Penisola, senza mai svelare il suo volto e donando la sua arte di interpretare in versione acustica le hit più famose e i linguaggi più criptici del mondo della trap e dell’indie.

TheAndre_bIl tour è organizzato e prodotto da Freak & Chic Srl con la collaborazione come media-partner di VH1, canale 67 del DTT, il brand di Viacom Italia dedicato agli amanti della musica di tutti i generi. Ecco tutte le date:

1 dicembre – The Alibi – Foggia;

7 dicembre – Colorificio Kroen – Verona;

8 dicembre – HT Factory – Seregno (Mb);

22 dicembre – Spazio Astra – Foligno;

28 dicembre – Pop Festival/Capitol – Pordenone;

4 gennaio – Csa Magazzino 47 – Brescia;

5 gennaio – H2NO – Pistoia;

info su www.freaknchic.it

Con più di 3 milioni di visualizzazioni sul canale YouTube, The André diventa presto un fenomeno del web grazie alle straordinarie versioni di cover d’autore in cui omaggia il grande Maestro immaginando come si sarebbe cimentato ai giorni nostri cantando i testi del filone trap.

Le opere prime del ‘Principe del Web’ sono disponibili anche sui digital stores: l’ep “Demos” raccoglie l’ormai celebre “ Habibi” di Ghali, “Rockstar” e “Tran Tran” di Sfera Ebbasta, “Cono Gelato” e “SportsWear” della Dark Polo Gang, mentre l’ep “Deluxe” annovera le cover di Salmo con ”Perdonami”, Marracash e Gue Pequeno con “Scooteroni”, ancora Gue Pequeno con “Lamborghini”, Capoplaza con “Giovane Fuoriclasse” e la Dark Polo Gang con “Diego Armando Maradona” (https://artistfirst.lnk.to/TheAndreCantaLaTrap-Demos). Durante il primo tour The Andrè si è esibito in alcuni dei più importanti festival italiani come l’Home Festival, il Woodoo Festival, Parco Tittoni e il Flower Festival (in apertura al concerto di Carl Brave x Franco 126).

www.youtube.com/channel/UC0MLXyxoAT-GDcjGWkHdhVA/; www.facebook.com/theandreufficiale

NIK VALENTE in uscita il 7 DICEMBRE IL SINGOLO PASSERA’

2018_Cover singolo_Passerà_Nik Valente dNIK VALENTE 

VENERDI’ 7 DICEMBRE ESCE IL SINGOLO

PASSERA’ 

in occasione del centenario della fine della

Prima Guerra Mondiale

Arriva in questo periodo di celebrazioni del centenario della Grande Guerra il nuovo brano di Nik Valente, nato e cresciuto ad Asiago che, proprio dal profondo legame con il suo territorio, ha preso ispirazione per scrivere: “Passerà”in uscita il 7 dicembre,  in contemporanea con il video.

2018_Nik Valente d

E’ questo il titolo della canzone che, pur anticipando l’album in uscita all’inizio del 2019, si discosta dai temi principali del lavoro, esplorando il territorio della guerra, tema molto caro all’artista, nato e tutt’ora residente sull’Altopiano dei 7 comuni, teatro principale della  Grande Guerra.

Suoni energici e potenti, trascinati da una chitarra elettrica cattiva e sprezzante, a sottolineare la durezza dell’argomento, che nel testo appare esplicito e diretto. Si parla di guerra, tema che tocca le corde profonde dell’animo umano e coinvolge l’artista direttamente, dato il forte attaccamento alla sua terra, luogo delle più terribili vergogne della Prima Guerra Mondiale 1915-18.

2018_Nik Valente_a d

Nik rimane colpito dal film “Torneranno i prati” del grande maestro Ermanno Olmi, pellicola interamente girata su quelle montagne. Da lì l’ispirazione per una canzone che racconta una notte in trincea, ma che tragicamente ci riporta col pensiero e con il cuore anche ai tristi avvenimenti più recenti, una chiave di lettura volutamente sottolineata nel videoclip ufficiale.

“…sono cresciuto giocando nei boschi, costruendo case sugli alberi e saltando le trincee. – racconta Nik – E’ un simbolo della mia terra, una firma che la guerra prova ancora a lasciare, ma che la natura si sta portando via, forse perché si vergogna di noi e di quello che siamo capaci di fare.”

Il video di PASSERA’, diretto da Massimo Toniato e girato nelle trincee del monte Zebio, zona dell’Altopiano di Asiago protagonista della Grande guerra, cerca attraverso l’uso di immagini evocative di sensibilizzare lo spettatore su uno dei capitoli più drammatici della nostra storia e al tempo stesso di far riflettere sugli eventi attuali e sulla fortuna di vivere in un Paese di pace.

L’artista, protagonista del video, vive le emozioni del soldato che ha calpestato la stessa terra 100 anni prima, una terra che rimanda ancora oggi echi di disperazione e terrore. Ad arricchire la canzone una serie di fotografie sviluppate in 3d riportano di colpo al presente sottolineando che nulla è cambiato, anche se il soldato cantava “Passa si, passa e tutto passerà”.

Cantautore e chitarrista pop-blues, Nik Valente propone la sua musica mescolando la passione per il blues ad un istintivo rock italiano, alla ricerca di un sound fresco e coinvolgente. Lo stile chitarristico è una miscela di influenze, da Stevie Ray Vaughan a Eric Clapton, da David Gilmour a Jeff Beck, passando con disinvoltura dall’elettrica all’acustica. Immerso nei suoni blues, ha condiviso i palchi italiani ed europei con Lisa “Sister” Hunt, Andy J. Forest, Cheryl Porter, Randy Cohen, Alexia, Antonino, Paolo Belli, Zucchero, Noemi e molti altri. Nel 2015 esce Qualcosa di Diverso, il suo primo EP di canzoni originali e si aggiudica il “Premio della Critica” al concorso VicenzaNetMusic – con il singolo Seduto sul Vulcano – selezionato da Eugenio Finardi. A maggio 2017 esce Il Suono del Mondo un brano che dà una svolta alle sonorità precedenti e denota una maturità musicale e artistica. Arriva in questo periodo il singolo Passerà, un brano intenso che parla della guerra, tema molto caro all’artista per il profondo attaccamento alla sua terra, teatro di uno dei fatti più drammatici della nostra storia, un monito a non dimenticare.

sito  www.nikvalente.com

Facebook  www.facebook.com/nikvalente

Instagram www.instagram.com/nikvalente

Youtube www.youtube.com/user/nikvalente

Ufficio stampa Ultra di Elisabetta Galletta  ULTRA PR AGENCY

FUORI ORA Addrall con il singolo TYPEWRITER

Addrall_Single_Cover_bADDRALL

TYPEWRITER

Take a writer away from his typewriter and all you have left is the sickness which started him typing in the beginning

DA OGGI ARRIVA ANCHE IN ITALIA IL MISTERIOSO COLLETTIVO MASCHERATO COME UN ALCE

 

Da oggi, venerdì 30 novembre, arriva anche in Italia Addrall, il misterioso collettivo mascherato da alce che si presenta al pubblico italiano con “Typewriter”, il nuovo singolo che sarà disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming.

«Hay algo en “Typerwriter” – commenta Albert Fibla del quotidiano spagnolo La Repùblica – que te transporta a lugares misteriosos, a mundos épicos que ya existieron. La atmósfera de vinilo que envuelve la canción, su candencia martilleante, sus colchones armónicos, dibujan, de forma inesperadamente delicada, un paisaje industrial de extraña belleza.»

«C’è qualcosa in “Typerwriter” – commenta Albert Fibla del quotidiano spagnolo La Repùblica – che ti porta in luoghi misteriosi, in mondi epici che esistettero in epoche passate. L’odore di vinile che avvolge il brano, la sua cadenza martellante, i suoi strati armonici, disegnano, in forma inaspettatamente delicata, un paesaggio industriale di rara bellezza.»

Il brano si ispira al famoso aforisma di Charles Bukoski:

“Take a writer away from his typewriter and all you have left is the sickness which started him typing in the beginning”

 “Togli ad uno scrittore la sua macchina da scrivere e tutto ciò che rimarrà è la malattia che lo ha portato a premere il primo tasto”.

Inizia così un viaggio elettroacustico attraverso immagini oniriche e ambientazioni tetre. Ascoltando “Typewriter” è possibile ascoltare la presenza dei diversi strumentisti del collettivo Addrall. Oltre ad una massiccia dose di elettronica, è possibile distinguere l’apporto di un pianoforte, una batteria e strumenti a corde che disegnano le atmosfere del brano.

Gianluca Magni l’attore superimpegnato tra il nuovo corto e conduzioni tv

G.L.MAGNI FOTOGianluca Magni attore: dal nuovo corto “Giovani Italiani” alla conduzione di una trasmissione TV 

 

Ecco il nuovo appuntamento artistico di Gianluca Magni attore toscano e presentatore che il prossimo 2 dicembre sarà a Roma presso il Laboratorio Arti Sceniche,  occasione in cui ci sarà la proiezione di “Giovani Italiani” un cortometraggio diretto e sceneggiato da Alessandro Panza, in cui Gianluca Magni interpreta il ruolo del Preside. Il corto affronta lo spinoso tema sociale dell’integrazione multietnica, dei flussi migratori, del razzismo che divide il nostro Paese e “ironicamente” suggerisce che per “essere felice” è necessario sposare i nostri cliché, di li poi tutto è da vedere… attraverso lo sguardo di un bambino, dove la visione del mondo diventa più chiara e più semplice.

MagniNon nuovo ai successi, Gianluca Magni, è reduce dalla finale internazionale di Miss Europe Continental, la chermes di bellezza svoltasi al teatro d’Oltremare a Napoli il 24 novembre scorso in cui ha fatto l’inviato intervistando gli ospiti Vip. Un evento di portata internazionale con presenza di stampa, TV e produzioni cinematografiche provenienti da tutto il mondo tra cui anche la Fox Production. Magni è particolarmente soddisfatto di questa esperienza e con gratitudine si sente di ringraziare Alberto Cerqua, patron di Miss Europe Continental, per questa splendida occasione offertagli.

G.L.MAGNI 36Un background di altissimo livello quello di Gianluca Magni che ha anche frequentato il prestigioso Actor’s Studio di New York di Susan Elizabeth  Strasberg e che a dicembre, su Canale Italia2 (canali 275/282), sarà anche presente in TV nella trasmissione THE CONFIDENCE TIME, ideata da Luca Baldi e condotta proprio da Gianluca Magni assieme a Luca Baldi per la regia di Andrea Magini. La trasmissione punta a raccontare le esperienze più significative ed intense vissute dalle persone che desiderano raccontarsi, da quelle gioiose a quelle dure o particolari. Le persone che desiderano partecipare alla trasmissione saranno selezionate anche tramite le mail jadoreprato@yahoo.it , attraverso cui potranno scrivere, raccontare e trasmettere la propria storia per il programma THE CONFIDENCE TIME.

Un grande in bocca al lupo dunque a questo variegato artista, Gianluca Magni, che nella sua esperienza in qualità di attore può vantare l’aver lavorato ed essere stato diretto da grandissimi registi tra cui Zeffirelli, Bruno Bolchi, Tinto Brass e Rosario Errico.

di Ester M. Campese