L’ABITO PROFESSIONALE DIVENTA GLAM E SFILA IN PASSERELLA A MILANO

Foto Laura Bottomei CON LA STILISTA LAURA BOTTOMEI L’ABITO PROFESSIONALE DIVENTA GLAM E SFILA IN PASSERELLA A MILANO

‘FASHION ART and MORE’ – Milan Fashion Week

24 Settembre 2018 – Ore 18.30

FiftyFive 55, Via Piero della Francesca, 55 – Milano

Fashion Art and More Milano

Portare le esperienze della moda nel mondo della ristorazione e dell’ospitalità per vestirne identità, immagine, format di ultima generazione e tutto il personale di riferimento. Nascono così abiti professionali unici, che baipassano la tradizione delle divise, trasformandole in capi dallo stile innovativo e ricercato, in grado di coniugare la praticità e la funzionalità delle attività con l’eleganza, lo stile tessile e sartoriale del Made in Italy in una fusion tra fashion e food.

Black&White Collection - Foto ©Angelo Cricchi

Promotrice di questa rivoluzione che mixa Fashion&Food è Laura Bottomei, stilista del brand Circuito da Lavoro che così realizza sei collezioni una selezione delle quali sfilerà per la prima volta in assoluto il 24 Settembre 2018 alle 18.30 durante l’ottava edizione dell’International Luxury EventFashion Art and More, organizzato da Sabrina Spinelli Wellness for You® evento nella Milano Fashion Week. Una serata esclusiva che riunisce brands e artisti internazionali in un connubio di arte, moda e design.

Una vita e una storia familiare tutta all’interno del tessile e dell’abbigliamento, poi a Circuito da lavoro brand giovane e innovativo per vision e creazioni, Laura Bottomei che oggi collabora anche con il Gambero Rosso, porta in passerella un progetto creativo “non convenzionale”. Proposte stilistiche professionali al passo con l’evoluzione veloce ed esponenziale dei settori della ristorazione e dell’ospitalità in cui l’innovazione è una prerogativa quotidiana.

Linee che ridefiniscono e valorizzano le figure uomo/donna, tessuti scelti tenendo presente le molteplici declinazioni del food in cucina ma anche in sala. Spazio, dunque, all’eleganza con la collezione ‘Black&White’: semplice e minimal per ambienti dove è il cibo il grande. Qui anche la Cover Chef giacca da chef ideata per essere rinnovabile con le diverse cover disponibili premiata ad Host Milano 2017 con il Premio SMART Label per il miglior prodotto innovativo.

Terra&Sapori Collection - Foto ©Angelo Cricchi

In linea con le contaminazioni culturali gastronomiche, le Giacche Coreane che si evolvono in lunghezza sotto al ginocchio, permettendo movimenti più liberi. La ‘Terra e Sapori’, omaggio all’Italia con i colori della terra e dei suoi frutti, austera ed elegante di allure bon-ton. Largo allo scozzese ‘Kilt’ per gonne, pantaloni, t-shirt e copricapo, o ai grembiuli a quadretti stile ‘Contadino’ ora un vero e proprio abito comodo e pratico. Comfort e design nella ‘Ristosport’, per un trend giovane che sceglie la comodità di una felpa, una tuta o un poncho come abito da lavoro ma anche attenzione all’ambiente e al mondo Veg con la ‘100% Natura’ in puro lino e corda in cotone.

Una rivoluzione dello stile in cucina fortemente ‘esclusiva’ che mantiene salde le caratteristiche per svolgere il proprio lavoro ma senza rinunciare allo stile. Ricerca, innovazione e qualità per creazioni uniche nel loro genere, espressione di gusto, bellezza ed eccellenza del Made in Italy.

Per informazioni, richiesta materiali e interviste:

COMUNICAZIONE & UFFICIOSTAMPA
FRANCESCA NANNI

ufficiostampa@nannimagazine.it

Annunci

Nuova sinergia tra Angelo Sanzio ed il ritrattista delle Dive Daniele Pacchiarotti

599142c9-870b-40bd-8a4d-0287b1b31004

È avvenuta l’incontro di sinergia delle arti tra il maestro Daniele Pacchiarotti e il profumiere Angelo Sanzio, conosciuto anche come personaggio tv dei salotti della d’Urso. Entrambi si definiscono appunto “fratelli nell’arte”. e da quando si sono conosciuti tra di loro è nata una grande alchimia.

Pacchiarotti ha omaggiato Angelo Sanzio con un dipinto, e quest’ultimo ha creato il profumo “Il Ritrattista delle Dive”. Le motivazioni che hanno indotto Pacchiarotti a raffigurare Angelo Sanzio sono da ritrovarsi nell’esperienza ascetica che il ritrattista vive quando dipinge: per Pacchiarotti è fondamentale avvertire che il suo soggetto abbia in sè qualcosa di ultraterreno. “Il mio compito nell’arte è proprio questo: far rimanere le “dive”che dipingo in uno stato di ascetismo.

6cf52fa8-ea2c-436b-9497-4b5e7d26647bAngelo aveva paura che gli toccassi la tela che io stesso gli avevo dipinto! Ne era geloso, perché ormai era diventata di sua proprietà”. Pacchiarotti non ha risparmiato inoltre parole di elogio nei confronti di suo “fratello” Angelo Sanzio, manifestando tutta la sua stima per gli atti di bullismo che il Ken Italiano (ribattezzato così in seguito ai suoi interventi di chirurgia estetica) ha dovuto subire in passato, che hanno soffocato inevitabilmente la sua parte vanesia.

Per il ritrattista parlare con Angelo è come parlare con se stesso, e dal punto di vista estetico trova molto particolare la sua struttura del viso fuori dal comune, bella e armonica, con lineamenti che portano ad amare la bellezza del suo viso, delle labbra, e quindi dipingerlo è stato molto caratteristico per Pacchiarotti perché pennellata dopo pennellata Angelo veniva fuori e lo “guardava” con i suoi occhi intensi.

fd6616d3-4ae9-44f2-b486-3193777acba1Pacchiarotti ammira il suo forte amore per l’estetica, considerato che Angelo è innamorato dell’arte e ha scelto il suo nome d’arte appunto in onore del pittore Raffaello Sanzio. Pacchiarotti perlato rivela appunto che dietro il personaggio di Ken Italiano, si nasconde un Angelo soprattutto una persona intelligente, acculturata, con un profondissimo senso dell’arte. “Nonostante l’improvvisa fama Angelo è stato portato a svelare anche il suo lato più umano di se stesso. Ha spaccato l’opinione pubblica perchè inizialmente il pubblico era scettico nei suoi confronti: è stato il primo uomo in Italia a voler ricercare il suo ideale di perfezione ed è riuscito a farlo perché ha una grande capacità comunicativa e magnetismo”.

“Sono contento che abbia trovato nella perfezione estetica ha avuto una rivincita dalla vita. Amo lui come persona e come personaggio. In sei mesi è riuscito ad essere amato da tutti. Ricerca ossessiva della bellezza… Bella dentro e particolare fuori che non avrei potuto scegliere diversamente”.

“Io penso che Angelo sia una persona completa perchè è molto coerente con se stesso. Trovo davvero che lui sia un grandissimo profumiere e che non abbia nulla a che invidiare alle grandi maison di moda”- ha ribadito Pacchiarotti. “Incarna perfettamente la parte vanesia che c’è in ognuno di noi. Per questo è la mia diva … mi ha ispirato, è stato la mia musa”. – ha rivelato il Ritrattista.

Ufficio Stampa

Flavio Jacones

A Palazzo Grifalcon la mostra “Idoli – Il potere dell’immagine”

di Riccardo Bramante

ligabue-idoli_mostra_locandina

E’ in corso a Venezia a Palazzo Loredan, sede della Fondazione Giancarlo Ligabue, una interessante mostra dal titolo “Idoli – Il potere dell’immaginazione” che attraverso più di cento opere provenienti da collezioni pubbliche e private offre una sorta di viaggio nel tempo e nello spazio alla scoperta della evoluzione della rappresentazione umana tra il 4000 ed il 2000 avanti Cristo dall’estremo oriente delle civiltà dell’Indo all’occidente della Spagna con l’area del Mediterraneo a fare da trait d’union tra mondi e civiltà così lontane.

Fin dalla preistoria, infatti, l’uomo ha sentito la necessità di rappresentarsi con graffiti, statuette e pitture murali aventi a volte valore simbolico o religioso ma spesso anche con funzioni “politiche” o semplicemente rappresentative della propria figura.

Mostre: Idoli. Il potere dell'immagine. Promossa FondazioneAttraverso le opere in mostra si può seguire la cosidetta “rivoluzione neolitica” che segna il passaggio dalla organizzazione per clan e tribù a più complesse società che, anche grazie alla scoperta di nuovi metodi per la lavorazione dei metalli e di altri materiali, tendono a creare manufatti in cui la figura umana viene rappresentata con le sue caratteristiche fondamentali.

All’inizio queste figure sono quasi esclusivamente femminili con una forte accentuazione delle caratteristiche sessuali (seni e fianchi particolarmente prosperi) per sottolinearne l’aspetto della maternità e della fertilità; di qui le famose “Dee Madri” provenienti dall’Anatolia, dall’Egitto, dalla Spagna e anche dalla Sardegna o i cosidetti “idoli oculari” o idoli-placca in cui l’occhio viene visto come espressione della presenza divina o ancora gli idoli geometrici che tanto colpirono ed influenzarono gli artisti del Novecento.

ligabue_mostra-idolsLa creatività dei nostri antenati del periodo neolitico si evolve, poi, nella raffigurazione di personaggi, re, guerrieri e geni come quelli degli artisti della “Civiltà dell’Oxus” nell’Asia centrale che si sviluppano in battaglie cosmiche e mitologiche in cui il “Drago dell’Oxus” è la contrapposizione guerriera della “Dama dell’Oxus”, nota anche come “Venere di Ligabue”.

Ma anche partendo da una solida base storica ed archeologica, la mostra evidenzia anche la qualità artistica dei manufatti in quanto “gli individui che realizzarono quelle sculture erano artisti dotati di grande talento che, muovendosi tra il rispetto dei modelli tradizionali e la creazione innovativa, seppero comunque lasciare un segno”, come giustamente scrive nel catalogo di Skirà la curatrice della mostra Annie Caubet conservatrice onoraria del Museo del Louvre.

E meritoria è stata anche l’attività della Fondazione Giancarlo Ligabue, organizzatrice della mostra, che dal 2016, in continuità con l’omonimo Centro Studi e Ricerche Ligabue, favorisce l’attività di promozione culturale e di ricerca sia in Italia che all’estero.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 20 gennaio 2019.

Tre stilisti internazionali per HAUTE PROMENADE alla 75ma Mostra del Cinema di Venezia

SPECIALE 75MA MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA

IMG-20180910-WA0004HAUTE PROMENADE

A Venezia, protagonisti della prima edizione del format moda “Haute Promenade”, ideato da Lelka Kacvinska Lorandi, tre stilisti internazionali:

dalla Slovacchia  Jana Jurcenko, coadiuvata dalla Make-Up  Artist Lucia Sladeckova

da Las Vegas DavidStarr (RockStarr) e

dall’Italia, ma di origine slovacca la stilista Lelka Kacvinka Lorandi. (LelkaLor).

lelka

In occasione della 75 edizione della Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2018 otto modelle, scelte da Lelka e Diletta Grasso che hanno curato l’organizzazione dell’evento moda, sono state ammirate sul “red carpet” del Lido dal pubblico internazionale presente per questa kermesse che vede presente tutte le star che interpretano i film in concorso e sfoggiano look sempre più originali come, Lady Gaga accompagnata da Bradley Cooper che ha esordito come regista, Naomi Watts, Natalie a Portman, Carolina Crescentini, Francesca Rettondini.

Lo stilista DavidStarr ha proposto giacche di pelle e tessuto ricamate e dipinte a mano, con disegni ispirati al mondo del Rock.

IMG-20180910-WA0025

La fashion designer Jana Jurcenko dedica alle dive di Hollywood la sua nuova collezione ricca di trasparenze, pizzi, ricami preziosi,  anche gli outfits di LelkaLor  hanno uno stile perfetto da red carpet, e per alcuni la stilista ha utilizzato un tessuto innovativo che modella perfettamente la silhouette di chi li indossa.

Hanno partecipato all’ottima realizzazione della serata, seguita da una cena “top”  che si è svolta presso l’esclusiva “Terrazza della Biennale” del Festival del Cinema, la location più prestigiosa in occasione del festival,  Antonella Ferrari per la comunicazione e fotografie, il regista videomaker Federico Mancuso, Liliana Paduano dell’Accademia di formazione, diretta da Carlo Matthey

Ospiti della serata S.E. la Baronessa di Malta Anna Maria Cascone accompagnata da Marco Manente, Alessandro Lorandi.

IMG_2200(1)

Per informazioni foto e video:

Antonella Ferrari

333 4159729 modamodi@yahoo.it

KATIA RICCIARELLI PREMIO ALLA CARRIERA NELLA TENUTA DI ALBANO

received_704780486538691[1]

 

 

 

Ospite d’eccezione in una location eccezionale  le tenute del Maestro ALBANO CARRISI hanno aperto le porte,il 29 Agosto, ad un evento straordinario di grandi maestri e nuovi talenti e bellezze. SuperOspite  la sempre stupenda Katia Ricciarelli, voce indiscussa della lirica italiana nel mondo ed attrice di talento in numerose pellicole, che   ha ricevuto il premio alla carriera mentre è stata spostata a data da destinarsi la consegna del premio alla carriera per il bravissimo Michele Placido, attore che ha attraversato tutte le forme interpretarive del panorama artistico.

 

 

 

La serata è stata mirabilmente condotta dalla stupenda Floriana Rignanese, dinanzi alla grande Katia nazionale, si sono esibiti giovani e giovanissimi talenti della musica e nuove bellezze nostrane. Sotto le telecamere attente di Antenna Sud e Canale85 i giovani talenti hanno avuto la possibilità di una vetrina per farsi ammirare in tutta le loro bellezza,

received_522316068239042[1]ma anche un’occasione per valorizzarle e poterle far esprimere nei loro talenti artistici. All’interno della serata sono state premiate, per il concorso nato all’interno dell’Accademia della Moda “MARIA ANTONIETTA” e giunto all’undicesimo anno di attività, “Futura Miss Italia” le bellezze di Isabel Lo Savio per la prima categoria, Aurora Mele per la seconda categoria e Rosy Rinacute per la terza. Le concorrenti in finale, sono state selezionate in una serie di tappe PROVINCIALI e REGIONALI, che hanno fatto respirar loro l’aria della passerella e del palco, unendole insieme nelle loro piccole aspirazioni come nelle piccole paure. Una fase di socializzazione importante e che ha permesso alle piccoline di poter prendere le prime confidenze con il mondo dello spettacolo.

Sara Lauricella

received_251705735680087[1]

received_277056729791932[1]

Concluse le selezioni laziali di “Una Ragazza per il Cinema” 2018

da sx_Elisa Pepe Sciarria e Mila Coccia
In dirittura di arrivo “Una Ragazza per il Cinema” 2018:  concluse nella regione Lazio le selezioni definitive per questo  contest nazionale  di Bellezza. Espletate infatti da poco le ultimissime fasi del noto concorso Beauty prima della finalissima siciliana :  la finale provinciale Latina e la finale  regionale del Lazio.
Lo scorso 23 agosto è stato il giorno dell’ultima scelta regionale di ragazze candidatisi nel Lazio in contemporanea con la finale provinciale Latina di questo  famoso ed ambito concorso di bellezza e talento, giunto quest’anno alla sua trentesima edizione, e nell’occasione, a Piazza Mazzini di Terracina, si è svolta  anche la X° edizione del concorso locale Miss Tempio di Giove.
Venti  le ragazze che si sono sfidate per aggiudicarsi le ultime fasce per l’accesso alla finale regionale laziale, che alla fine sono state conquistate da Ilaria Semenzato, Martina Avitabile, Martina Genovesi, Erika Filosa e Myriam D’Aversa; la fascia di Modella per l’Arte a Raffaella Marsili, mentre sia la fascia di Una Ragazza per il Cinema Provincia di Latina che il titolo di Miss Tempio di Giove 2018 sono andate a Mila Coccia, ragazza votata da entrambe le giurie divise per i due concorsi.
Da sx_Naira_Gio Di Giorgio_Massimo Meschino_Michele ConidiNelle fila dei membri giudicanti  il regista Michele Conidi, il giornalista nonchè editorialista di Inciucio.it  Giò Di Giorgio, l’attore e regista Giovanni Pannozzo e la cantante Naira,  che si è anche esibita cantando il suo ultimo successo “The Key of your Hearth”, il  cui il videoclip sta attualmente spopolando su tutti i social.
Prima della cantante Naira,  è salito sul palco  anche il  cantante-ballerino Steven B.,  che ha eseguito live il  brano “Put the ball and…run!”, sostenuto dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play Italia e vero tormentone pop-sport di questa calda estate.
Ad entrambi gli ospiti canori l’organizzazione ha consegnato una targa ricordo, e lo ha fatto direttamente tramite le  mani del  consigliere comunale con delega ai grandi eventi Andrea Bennato, che figurava anche tra i  giurati della gara.
Due giorni dopo, il 25 agosto, sull’incantevole terrazza panoramica del Castello Baronale di Fondi (LT), è stato  il turno della finalissima regionale.
40215245_1937847149594540_1772704879060451328_o
Le ragazze in competizione  si sono sfidate a suon di passerella e prova talento,  per aggiudicarsi uno dei 10 posti disponibili per la finale nazionale di “Una Ragazza per il Cinema”, che si svolgerà dal 5 al 10 settembre prossimo a Taormina, incantevole luogo dove le 120 finaliste nazionali provenienti da tutta Italia vivranno un’esperienza unica,  a stretto contatto con noti  protagonisti  del cinema, canto, ballo, make up, impegnate  allo stesso tempo a  preparare  tutte le coreografie della serata conclusiva del contest guidate dal Maestro di Amici Garrison Rochelle.
Folta e qualificata la giuria a Fondi, composta dalla Ragazza per il Cinema 2015  (la giovane attrice Elisa Pepè Sciarria), dall’attore, regista e titolare dell’impresa di spettacolo On Broadway di Fondi Giovanni Pannozzo, dallo showman Carmine Diaco, dall’ex campione mondiale di box Nino La Rocca, dagli organizzatori di eventi Mirko Ferranti e Carlo Rizzi, dal cantante Tony Riggi (voce del gruppo The Knights Templar che potremo vedere presto sugli schermi televisivi di LA5 nel talent “I BAND”; nell’occasione  sono stati proiettati due suoi videoclip musicali e a lui è stata consegnata una targa di ringraziamento per la  partecipazione alla serata), dall’ex corista di Domenico Modugno nonché attrice Diana Corey, dall’insegnante di danza Ylenia Fragione della scuola Top Dance di Fondi, dall’insegnante di canto nonché titolare dell’accademia musicale Moysa di Fondi Maria Di Biasio, dalla Make Up artist Raffaella Giancola e dall’Assessore comunale di Fondi Claudio Spagnardi, che ha  portato il saluto  a tutti i presenti dell’Amministrazione ospitante.
Con Steven B_ a dx
Durante la serata, condotta dal presentatore Thierry Mandarello, si sono esibiti i cantanti Marilisa Priftuli e Dario Micci dell’accademia Moysa;  è stato inoltre proiettato il cortometraggio sul bullismo intitolato “Cinque minuti ancora” del regista Michele Conidi,  a cui è stato consegnato il riconoscimento  “Premio Solidarità” per aver trattato  un argomento di grande interesse  sociale.
Eccole le dieci ragazze del Lazio che andranno in finale nazionale : Vanessa Angelici, Mila Coccia, Michela D’Antonio, Giulia Colacchi, Ilaria Semenzato, Cristina Alexandra, Ludovica Gentile, Sabrina Tocci, Raffaella Marsili e Micaela Lombardi.
Oltre alle fasce ufficiali per la finale nazionale, sono state consegnate :  Ragazza per il Cinema Regione Lazio a Mila Coccia, Ragazza Non Solo Video a Vanessa Angelici, Ragazza MTM EVENTS a Martina Genovesi, Ragazza Città di Fondi a Raffaella Marsili e  Modella per l’Arte  a Michaela Lombardi.
Inoltre, sia il fotografo ufficiale del concorso per il Lazio Mario Buonanno che i fotoamatori Vincenzo Bucci e Maurizio Perria, hanno omaggiato alcune ragazze di un servizio fotografico.
Prima del momento topico delle premiazioni, è stato fatto un omaggio floreale a tutte le  partecipanti in gara e a tutte le donne della giuria.  Gentile pensiero, questo,  del Vivaio Desirèe di Fondi, che ha curato anche l’allestimento floreale di tutta la serata.
L’evento  è stato patrocinato dal Comune di Fondi Assessorato alla Cultura ed è stato possibile  grazie alla collaborazione  di Ricevimenti Miramonti, dell’istituto immobiliare Peticone, del centro pulizia Cep, del gommista Firststop, dall’autocarrozzeria Colantuono Domenico e figli, dall’officina meccanica F.lli Feula, dall’agenzia funebre Viola & Zomparelli, dal bazar di Thierry Mandarello, dalla pizzeria Zio Mario e dal vivaio Desirèe tutti di Fondi.
Il concorso nel Lazio e Molise si ricorda essere gestito dalla MTM EVENTS di Massimo Meschino e Thierry Mandarello, con un’equipe formata dal regista ufficiale del concorso per il Lazio Michele Conidi, dal fotografo ufficiale del concorso per il Lazio Mario Buonanno e dai collaboratori Giovanna D’Urso e Mirko Ferranti.
Appuntamento con le selezioni della  edizione 2019 a partire già dal prossimo mese di ottobre  e,  per chi volesse partecipare al concorso,  ci si puo’ orientare tra diverse soluzioni: rivolgersi a Massimo Meschino al numero 328/8954226 o al suo profilo facebook ; iscriversi tramite il sito nazionale www.unaragazzaperilcinema.eu;  rivolgersi alla pagina facebook Una Ragazza per il Cinema Lazio e Molise.
Viva la Bellezza!
Lisa Bernardini
DSC_0428

ALBANO, KATIA RICCIARELLI E MICHELE PLACIDO PER LA FINALISSIMA DI “FUTURA MISS ITALIA”

40229403_2088109291517060_1167970962637848576_n

Ospiti d’eccezione in una location eccezionale per la finale dell’undicesima edizione del concorso nazionale “FUTURA MISS ITALIA”. Il 29 Agosto le tenute del Maestro ALBANO CARRISI apriranno le porte per quest’evento straordinario di grandi maestri e nuovi talenti e bellezze. SuperOspiti e che riceveranno un premio alla carriera, saranno, la sempre stupenda Katia Ricciarelli, voce indiscussa della lirica italiana nel mondo ed il bravissimo Michele Placido che ha attraversato tutte le forme attoriali del panorama artistico. Ed il grande Albano, uno dei più grandi portabandiera della musica leggera italiana a tutte le latitudin, questa volta in versione “padrone di casa”. Dinanzi questi tre personaggi si potranno esibire e sfilare giovani dee della bellezza e nuovi talenti della musica e del canto; il tutto condotto con la nota solarità e l’energia della bellissima  Floriana Rignanese e sotto le telecamere attente di Antenna Sud e Canale85.  Il concorso nato all’interno dell’Accademia della Moda “MARIA ANTONIETTA” e giunto all’undicesimo anno di attività, vuol essere per le “GIOVANISSIME” non solo  una vetrina per farsi ammirare in tutta le loro bellezza, ma anche un’occasione per valorizzarle e poterle far esprimere nei loro talenti artistici. Le bellezze saranno affiancate anche dai talenti musicali, in un tutt’uno di armonia e di artisticità. Tre le categorie previste:

– LA PRIMA CATEGORIA comprende partecipanti di età compresa tra i 6 e i 10 anni.
– LA SECONDA CATEGORIA comprende partecipanti di età compresa tra 11 e 15 anni.
– LA TERZA CATEGORIA comprende partecipanti di età compresa tra i 16 e 25 anni.

missLe concorrenti che vedremo in finale, sono state selezionate in una serie di tappe PROVINCIALI e REGIONALI, che hanno fatto respirar loro l’aria della passerella e del palco, unendole insieme nelle loro piccole aspirazioni come nelle piccole paure. Una fase di socializzazione importante e che ha permesso alle piccoline di poter prendere le prime confidenze con il mondo dello spettacolo. Un evento da non perdere
Per info e iscrizioni chiamare al: 3292150154

Sara Lauricella