SPECIALE GAY PRIDE NEW YORK 2015 – di Sara Lauricella

Alcune esperienze vanno condivise più e più volte. Un percorso che ho iniziato parecchi anni fa di valorizzazione e tutela dei cosiddetti “diversi” … ma nasce la solita domanda: diversi da chi? diversi rispetto a chi? chi ha stabilito chi e cosa è da considerare diverso?

La molteplicità di espressione sessuale si può considerare diversità?

Condividiamo con voi un video reportage girato nel 2015 a New York durante il Gay Pride. Quando si dice l’America … in questo caso un altro mondo ed un altro modo di vivere ed affrontare “la diversità”. Il gioco del travestimento e la colorata follia della parata sono solo mezzi comunicativi per far parlare delle problematiche vere. Non è ridicolizzazione ma ironia, un modo gioviale di manifestare temi seri. Le riprese sono state fatte con un cellulare ed un tablet …. il nostro videomaker Antonello Martone ha cercato di fare il possibile con il montaggio di materiale non di ottima qualità. Ma è il senso quello che conta… nel video.. come nella vita! Buona visione

Sara Lauricella

Annunci

SEGNALI “BESTIALI” : COME SI FANNO CAPIRE I NOSTRI ANIMALI

gatti ciotoleDalla cuccia alla ciotola : gli animali comunicano anche se non parlano. Anche da lì si vede la salute. Le cose da non trascurare secondo l’Ordine di Medici Veterinari di Roma e provincia gatti
Saper riconoscere i sintomi dei propri animali è importante sia per capire la loro corretta qualità di vita che la presenza di eventuali malesseri. Mancanti del dono della parola i nostri amici a quattrozampe faticano a comunicare disagi, indisposizioni o qualsiasi genere di malore e quindi come individuare i campanelli di allarme? Ecco le cose importanti da non trascurare secondo l’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e provincia. Di certo possiamo imparare ad osservare con più cura i loro atteggiamenti e verificare in primis il loro rapporto con il cibo e l’acqua. Occhio, quindi, alla ciotola perché può indicarci una silenziosa richiesta di aiuto se mangiano poco o bevono troppo. L’inappetenza cronica o improvvisa è infatti, il primo segnale in grado di evidenziare una sofferenza, così come una ripetuta e costante necessità di bere. 24 ore di mancato appetito possono anche voler significare un problema di salute. Altri sintomi a cui a volte non diamo molta importanza sono poi considerevoli perdite di peso o peli in massiccia quantità in alcune zone o forme di stanchezza letargica che, soprattutto, per i gatti potrebbe sembrare normale dato che la maggior parte del loro tempo lo trascorrono schiacciando lunghi pisolini. Se però il felino è particolarmente pigro, non ha molta voglia di giocare o uscire ma preferisce esclusivamente sonnecchiare oppure il cane non risponde ai richiami, ai fischi, non viene più a salutare l’ingresso del proprietario, è buona prassi consultare un veterinario, così come negli altri casi citati. Anche una banale tosse può nascondere insidie, tra cui difficoltà di respirazione o scompensi cardiaci. Il controllo periodico di bocca, naso, orecchie e la pratica di palpeggiare delicatamente la pancia, per valutare possibili tensioni muscolari, potrebbero darci indizi. I cani e i gatti anziani necessitano, invece, di controlli periodici e magari anche analisi del sangue e delle urine. I problemi più comuni degli animali anziani sono infatti simili ai nostri: rallentamento della digestione, stipsi, minore efficienza del sistema immunitario, cataratta o improvvise cecità, patologie a cuore, polmoni e reni. Se è vero che la vita media dei nostri amici si è allungata è anche vero che dopo i 9 anni è importante un consulto con un medico veterinario per prevenire problemi più gravi.

Federica Rinaudo
Giornalista
Ufficio stampa e comunicazione
Mobile +39 327 7851570
www.federicarinaudo.it

 

A VERONA LA FINALE DI SELEZIONE PER LA NAZIONALE JACK RUSSEL TERRIER ITALIA

gruppo brugherio

A VERONA LA FINALE DI SELEZIONE PER LA NAZIONALE JACK RUSSEL TERRIER ITALIA

10 SETTEMBRE DALLE ORE 11.00

Ci sono notizie, come questa, che fanno sorridere solo al pensiero perchè fanno sperare nella bellezza dei rapporti, quelli autentici, che si consolidano tra esseri umani ed animali. Il 10 settembre al Cud di Verona in via Gardesane si svolgerà la finale di selezione per la nazionale Jack Russel Terrier Italia. La nazionale,  composta da ben 15 binomi, sarà capitanata da Arnaldo Benini, un vero asso nella manica con i suoi 40 anni di esperienza, ma soprattutto un grande palmares e la collaborazione con i più celebri enti cinofili nazionali ed internazionali. Il ruolo del coach sarà ricoperto da Nicola Camoscini, giovane istruttore ma già con un buon palmares nazionale, mentre Gianfranco Cancelli rivestirà la carica di responsabile di giuria. Un evento importante quello che, a partire dalle 11.00, vedrà scendere in campo le categorie small e medium pronte a “sfidarsi” a colpi di zampa per la classificazione e, cosa più importante, a sottolineare il legame di complicità, fiducia e profondo amore che unisce umani e quattrozampe. La nazionale, denominata “JrtItalia Agility Team”, è un progetto unico nel suo genere che nasce dalla passione per questa vivacissima razza dai fondatori dell’associazione Jack Russel Terrier Italia, ente di promozione sociale e sportiva riconosciuta dal C.O.N.I. a livello nazionale.

Federica Rinaudo

MICROCHIP AGLI ANIMALI: SEMPLICE, UTILE E RACCOMANDATO

Immagine microchipSELEZIONATI PER NOI

Riceviamo Nota dall’Ufficio Stampa dell’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e provincia e pubblichiamo con piacere.

Microchip, valido strumento contro l’abbandono degli animali

Gli animali sono oggi parte integrante di un nucleo familiare e il loro abbandono è considerato un vero e proprio reato sanzionabile con multe che, secondo l’articolo 727 del codice penale, possono prevedere ammende da 1000 a 10.000 euro ed arrivare perfino all’arresto. Solitamente è in questa stagione estiva che si registrano più casi di abbandono e per questo le istituzioni, gli ordini professionali, le associazioni animaliste scendono in campo con numerose campagne a tutela degli animali domestici. L’Ordine dei Medici Veterinari di Roma e Provincia continua la sua politica di diffusione del messaggio relativo alla detenzione responsabile ed invita i possessori di animali ad effettuare la microchippatura, uno degli strumenti fondamentali che rende identificabile l’amico a quattrozampe in caso di ritrovamento.

Microchip-dog_pupp_2473223b

Questa misura, così come l’iscrizione all’anagrafe canina per il cane o il gatto, è da tempo obbligatoria (almeno per il cane) ma non tutti regolarizzano la propria posizione senza pensare appunto all’utilità di questa pratica in caso di fuga e smarrimento ma soprattutto alla sua importanza per contrastare il randagismo e l’immediata individuazione del detentore. L’inserimento sotto la pelle dell’animale del microchip, contenuto in una capsula di pochi millimetri e dotato di un codice, è un sistema rapido e assolutamente indolore applicato esclusivamente da un medico veterinario.

Federica Rinaudo

LUMBARDJACK, RADUNO JACK RUSSEL TERRIER in LOMBARDIA

miseferi

 

LUMBARDJACK, RADUNO JACK RUSSEL TERRIER

11 giugno 2017 DALLE ORE 10.00

Officina del Cane – Centro Cinofilo Milano

Via San Maurizio al Lambro 221, Brugherio, 20861, Italy

Una vera e propria invasione di Jack Russel Terrier quella che l’11 giugno colorerà di vivaci musetti l’Officina del Cane, il centro cinofilo di via San Maurizio al Lambro nella località di Brugherio. Il piccolo grande cacciatore originario dell’Inghilterra, abilissimo ad introdursi nelle tane selvatiche, torna ad essere il protagonista assoluto di un raduno, ovvero “LumbardJack”, il più grande evento cinofilo sul territorio dedicato a questa amatissima razza. Promotori dell’iniziativa Mirko Tomasetto e Ramona Cusma, fondatori dell’associazione cinofila “Jack Russel Terrier Italia”, che nasce a Torri del Benaco in provincia di Verona, e che oramai da tempo si sono specializzati in questo genere di iniziative che catalizzano l’attenzione dei numerosi estimatori ma anche di curiosi che spesso dopo questa esperienza arrivano ad adottare un cagnolino. Tantissimi gli appuntamenti della ricca ed intensa giornata, con inizio previsto dalle ore 10 del mattino e fino al tramonto, tra cui: esibizioni e prove di agility, disc dog, coursing ed altro con i più grandi istruttori cinofili lombardi, senza dimenticare i giochi Jrtitalia Events (NascondinoJack, Scova il tuo Jack, FootballJack, pallaJack e molto altro… ) . Nell’occasione saranno, inoltre, presenti il canale JrtitaliaTv e Jrtitalia WebRadio by RpZ per informarsi a 360° su questo adorabile quattrozampe.

Per info:jrtevents@jackrussellterrieritalia.com.

Federica Rinaudo

Giornalista

Ufficio stampa e comunicazione

Mobile +39 327 7851570

http://www.federicarinaudo.it

JACK CAPUT MUNDI IN CENTINAIA A MENTANA PER IL RADUNO DEI JACK RUSSEL TERRIER 30 APRILE DALLE 10 AL TRAMONTO – di Federica Rinaudo

foto jack
Tutti pazzi per i Jack Russel Terrier! Il piccolo cacciatore originario dell’Inghilterra, abilissimo ad introdursi nelle tane selvatiche, è una delle razze più amate anche per la sua vivacità. Questo piccoletto tutto coccole e simpatia, sarà il protagonista della seconda edizione di “Jack Caput Mundi”, il raduno che il 30 aprile  vedrà centinaia di appassionati affollare il centro cinofilo di via Monginevro a Mentana. Promotori dell’iniziativa Mirko Tomasetto e Ramona Cusma, fondatori del’associazione cinofila “Jack Russel Terrier Italia” con sede a Torri del Benaco in provincia di Verona,  che hanno sentito l’esigenza di riunire il popolo dei Jack Russel Terrier con lo scopo di coinvolgere la numerosa comunità di estimatori sparsi in tutta Italia.
Madrina di questa edizione sarà l’attrice Adriana Russo, innamorata dei cani e soprattutto del suo Devil, un bellissimo esemplare di boxer. Dalle 10.00 al tramonto i partecipanti potranno cimentarsi nell’agility, nel Coursing, nel Disc dog e nel rally obedience grazie all’ausilio degli istruttori specializzati. Expo amatoriale con la presenza di Sergio Nasti. Un pomeriggio speciale da vivere all’aria aperta con il proprio quattrozampe per condividere emozioni e giochi, da fare rigorosamente insieme.

Domenica 26 febbraio tutti in visita al Parco di Villa Gordiani con il Circolo Città Futura di Legambiente

facebook_1487944374146

Per il terzo appuntamento con le domeniche ecologiche, i cittadini potranno partecipare alla visita guidata tenuta dal dott. Zanzi della Sovraintenza Capitolina

Domenica 26  febbraio il Circolo Città Futura di Legambiente, in occasione del terzo appuntamento con il blocco totale della circolazione, invita i cittadini del V municipio e non solo alla visita guidata al Parco Archeologico di Villa Gordiani.

La visita avrà inizio alle ore 10 con partenza dall’ingresso del parco posto di fronte al mercato rionale (viale della Venezia Giulia angolo via Rovigno d’Istria) per una durata di 2 ore circa.

Ad illustrare le bellezze custodite all’interno dell’area verde il dott. Gianluca Zanzi, responsabile ufficio territoriale dei beni archeologici dei Municipi 5 e 6, che permetterà ai visitatori di effettuare un percorso culturale unico alla scoperta di storie e luoghi poco conosciuti dai cittadini, come il Colombario di via Olevano Romano aperto al pubblico solo in rare occasioni.

“Un’occasione per godere di una giornata all’aria aperta – afferma il presidente del Circolo Città Futura, Amedeo Trolese – cogliendo l’opportunità di ammirare il patrimonio culturale conservato all’interno dell’area verde, che spesso passa inosservate ai nostri occhi ormai abituati solo a sporcizia e degrado.

Una situazione che si manifesta in particolare a Villa Gordiani come il nostro Circolo denuncia da diverso tempo – continua Trolese – e con questa visita avremmo modo di ribadire ancora una volta il nostro impegno nel riportare sicurezza e pulizia all’interno dell’area verde”.

Per maggiori info sull’evento visita la pagina Facebook  Legambiente Circolo Città Futura.