Poesia sulla disabilita’: “L’invisibile” di Adam Rizzi

Vi presentiamo una poesia sulla disabilita’, forte e delicata allo stesso tempo, scritta dal giovane Adam Rizzi.
Buona lettura e buona riflessione
C’è malinconia nei tuoi occhi; inutili rancori agitano il tuo cuore;
e tu, affranto, hai voluto spargerne al vento i suoi frammenti 
che il vento di un’ alba autunnale porta via al di là del guado.
Amico mio inascoltato cosa mai intimorisce il tuo animo?
forse la cattiveria o l’umana indifferenza
… pura follia…
Stretto ad un angolo di una città che è incapace di darti ascolto
tendi la mano per cercare quel speranzoso aiuto che mai verrà
perchè noi, anelanti ad un effimero successo, abbiamo perso
quel candore e quella mitica innocenza d’amorosi sentimenti verso il prossimo.
Invisibile ai nostri occhi
ti incammini per sentieri impervi privo di un sicuro sostegno
che possa condurti a passi più sicuri verso la felicità
mentre predicatori illusi sostengono la tua condizione di diverso:
ma in fondo quanto di vero c’è nei loro vacui discorsi!
Guardare un tramonto sul calar del giorno,
osservare una foglia cadùca mentre si stacca dal suo ligneo supporto,
…contemplare occhi d’anima dispersa e
provare gioia mentre una nuova vita è data al mondo..
La tua forza risiede nella nostra disabilità mentale:
Tu cancelli, amico inascoltato, ogni barriera impostaci da etichette civili senza senso
che limitano il nostro raggio d’orizzonte frenando la nostra fantasia
dove solo a te è dato viaggiare per mondi inesplorati
dove mai mente mortale riuscirà a pervenire.
-Hai tutto un mondo dentro!-
E noi poveri comuni mortali rimarremo inetti errabondi
in un mondo che non è in grado di comprendere la tua diversità che disabilità non è:
è unicità, è l’urlo indifeso di chi cerca disperatamente giustizia
in un mondo che normale non è.
Annunci

New York Gay Pride 2015

Cari amici di #Differevent vi presentiamo la nostra prima produzione: il  Reportage Gay Pride New York june, 28 th 2015. Non è solo una parata, non è solo colore, non è solo tanta fantasia. E’ vita, è la rappresentazione di tante tematiche forti e reali che in tanti hanno paura a trattare ed affrontare. E’ organizzazione perfetta di una città “che non si ferma mai”, è un poliedro che gira per farci vedere tutte le sue facce. Buona visione. By Sara Lauricella and Antonello Martone, produced  #Differevent .

Antonello Ariele Martone: Raccolta fotografica

Volti, espressioni, corpi in una raccolta fotografica in cui tanti personaggi hanno voluto essere ritratti. Rossella Bova, Miss Lili Marlene, Costanza Ferruzzi, Manuel Castellani, Daniele Pacchiarotti, Sara Belli, Federico Giusti. Gli abiti che indossa Rossella Bova sono di Maria Elena Duarte e gli abiti che indossa Costanza Ferruzzi sono di Giuseppe Iaciofano.