ANTONELLA RUGGIERO ALLA FIERA INTERNAZIONALE DELLA MUSICA DI MILANO

RUGGIERO

ANTONELLA RUGGIERO e ANDREA BACCHETTI
con ORCHESTRA CLASSICAVIVA

diretta da Stefano Ligoratti
arrangiamenti di Stefano Barzan 

La vita imprevedibile delle canzoni

Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
Giovedì 31 maggio 2018, Auditorium Testori, Piazza Città di Lombardia, Milano. Si conclude ufficialmente la prima giornata della nuova edizione di FIM – Fiera della Musica con un concerto straordinario, davvero imperdibile. In occasione dei 20 anni di Tranquilo, Antonella Ruggiero e Andrea Bacchetti, insieme all‘Orchestra ClassicaViva diretta da Stefano Ligoratti, presentano al FIM il concerto La vita imprevedibile delle canzoni. FIM 2018, edizione ricca di grandi novità, non poteva che aprirsi così: con il concerto di una diva della musica italiana, una straordinaria voce e un’artista con una nota ed eclettica sensibilità musicale. La vita imprevedibile delle canzoni è l’ultimo album della popolare vocalist, realizzato insieme al pianista genovese, e contiene le più belle canzoni della sua carriera e del suo periodo con i Matia Bazar, riarrangiate per voce e pianoforte, come se fossero arie antiche, da Stefano Barzan, fondatore di Tranquilo, storica casa di produzione musicale di Milano nata nel 1998.

unnamed(1)Nella sua carriera da solista Antonella Ruggiero ha affrontato repertori diversi che hanno attraversato folk, etnica, pop, musica sacra, lirica e contemporanea, accompagnata da ogni genere di organico: orchestre, solisti, organo, cori popolari, elettronica pura. Per Antonella non esiste distinzione tra generi musicali e Roberto Colombo, da sempre al suo fianco, è probabilmente l’unico produttore in Italia con una veduta così ampia a livello musicale, da non rappresentare alcun limite per Antonella. L’inarrestabile ricerca sonora e musicale di Colombo e il talento di Antonella hanno creato una alchimia unica, riconoscibile e penetrante nel panorama italiano. La visione musicale e artistica di Antonella Ruggiero è totalmente condivisa da Stefano Barzan, arrangiatore, orchestratore e direttore d’orchestra ma soprattutto fondatore di Tranquilo, che quest’anno celebra 20 anni di attività.

Senza compromessi (in primis commerciali), la musica vissuta e prodotta da Tranquilo, nei propri studi, non ha generi e non ha etichette. Stefano Barzan e Michela Casazza coltivano giorno per giorno la qualità del suono e della musica, trasferendo (da ormai 13 anni) il know-how acquisito anche ai giovani allievi del Corso di Tecnologia del suono dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano. Spaziando dal pop alla musica cantautorale, dalle incisioni di musica classica-sinfonica alla partecipazione ad eventi memorabili come l’inaugurazione e la chiusura di Expo 2015, 14 edizioni del festival di Sanremo e 2 edizioni dello Zecchino d’oro, Stefano Barzan è una figura presente “dietro le quinte” di molte produzioni oltre che come musicista come tecnico di registrazione e di mastering. Fondatore con Massimo Mariani del corso di Tecnologia del suono presso l’Accademia del teatro alla Scala di Milano, svolge anche una intensa attività divulgativa e didattica centrata sull’integrazione delle competenze tecniche con quelle musicali, con l’intento di formare figure complete e competitive per il mondo della musica.

FIM è una manifestazione ideata e diretta da Verdiano Vera e organizzata da Maia, in collaborazione con BigBox e L’Alveare e il contributo di Regione Lombardia e in Lombardia.

Per informazioni: www.fimfiera.it  – Info Line: +39 010 86 06 461

UFFICIO STAMPA
Synpress44 Ufficio stampa: www.synpress44.com

Annunci

Il Batterista di Jovanotti alla Fiera della Musica

 batterista

Gareth Brown: una poliedrica batteria
al FIM – Fiera della Musica!

Giovedì 31 maggio il batterista londinese ospite in Casa FIM: racconterà la sua esperienza tra i tamburi per Joss Stone, Donna Summer e molti altri, attualmente al seguito di Jovanotti.

Giovedì 31 maggio 2018 FIM – Fiera Della Musica 2018 (con la direzione artistica di Verdiano Vera, organizzato da Maia in collaborazione con Alveare e BigBox) sarà lieta di accogliere Gareth Brown per un incontro incentrato sulla sua esperienza di batterista per grandi del pop e del rock. Brown sarà intervistato in CASA FIM, il centro nevralgico della rassegna, all’interno del quale si incontrano – come sempre da tradizione FIM – i nomi illustri e creativi del mondo della musica, in diretta streaming. Per l’occasione il palco/salotto di FIM sarà il luogo in cui il batterista racconterà il suo mondo musicale e le sue collaborazioni, con una breve performance per FIM.

Londinese di origini giamaicane, Gareth Brown è un richiestissimo session man, sempre impegnato in studio di registrazione. Da tempo è il batterista della focosa band di Jovanotti, ma ha all’attivo il progetto solista Jungle Green e ha lavorato con molti musicisti, pensiamo a Donna Summer, Rihanna, Craig David, TIziano Ferro, Joss Stone, Rita Ora e molti altri. In un’edizione unica nel suo genere come quella del 2018, particolarmente attenta al tema della formazione musicale, la presenza di un musicista così attivo tra musica, concerti e workshop sarà molto utile nel percorso relativo alle professioni nella musica.

La partecipazione di Gareth Brown al FIM 2018 è in collaborazione con Mondomusica Milano.

Per informazioni: www.fimfiera.it  – Info Line: +39 010 86 06 461

UFFICIO STAMPA
Synpress44 Ufficio stampa: www.synpress44.com

unnamed(1)

“Uno Voice” riparte il talent canoro di Davide Papasidero

20180507_002251Prima tappa della quinta edizione di “Uno Voice” organizzato ed ideato da Davide Papasidero. E’ stato il “The Random” sanlorenzino il locale deputato allo svolgimento di questo primo combattimento nella “savana” dove non ci sono stati né vinti né vincitori ma solo votazioni e, soprattutto, tanti consigli per i partecipanti. La serata, presentata dal divertente Andrea Cipriano, ha visto in giuria Giulia Lanzeroti,  Francesca Bovi e David Pironaci; supervisore della serata lo stesso Davide Papasidero che, come gli altri giurati, ha dato ai concorrenti indicazioni preziose su come rendere al meglio le esibizioni. A vivacizzare ulteriormente lo spettacolo, già di per se molto vispo, le opinioniste Teresa ed Elena e le inviate Federica Giuliani e Benedetta di  “Hai sentito che musica”. I cantanti emergenti, tutti comunque preparati e spesso con brani ed arrangiamenti tutt’altro che scontati, si sono messi in gioco con grande entusiasmo e serietà, accettando con piacere gli spunti offerti. Stuzzicante il sistema di votazione quasi totalmente palese e con le classiche palette che ha portato tre dei partecipanti alla posizione di leader delle squadre che si sono formate ed all’interno di cui i concorrenti dovranno preparare, per la semifinale, una serie di duetti tra membri dello stesso team. Vincitrice della serata per la categoria Junior la bravissima Sara  Lisi. Nella prossima tappa vedremo altri concorrenti e scopriremo la composizione delle squadre che andranno in semifinale, scontrandosi, quindi, con le tre squadre formatasi in questa prima sfida. Chi saranno i prossimi concorrenti?  Potete saperlo seguendo la pagina  facebook al seguente link: https://www.facebook.com/Uno-Voice-141557639334047/

Interviste a cura di Hai sentito che musica:  https://www.youtube.com/watch?v=ix-Z4zUneg8

 

Alessandro Pirolli dal palco e dai premi passa alla web radio.

FB_IMG_1525441183326

Inarrestabile l’attività del giovanissimo cantautore e produttore Alessandro Pirolli. L’abbiamo visto recentemente sul palco della nove giorni di musica di Lasciatemi Cantaaare insieme ai suoi amici e colleghi di “Ti Lascio Una Canzone” nel format “Pirolli and Friends”. Proprio in tale occasione Alessandro Pirolli ha anche ricevuto il “Premio Nuove Professionalità di #Differevent” per l’entusiasmo, la professionalità e lo spirito di condivisione che mette nel suo lavoro. nuove professionalità

 

Per non smentirsi e perseverare nel suo percorso il giovanissimo artista ha creato una trasmissione radiofonica in cui dar voce e musica ad altri colleghi che entreranno nel suo “SPAZIO ARTISTI” e che vedrà la luce venerdì 4 maggio 2018, alle ore 21:00, per 2 ore abbondanti ricche di musica. Ogni puntata avrà un tema principale e si inizierà con gli Anni ’70 e con la presenza di Federico Tabak in qualità di ospite speciale della prima puntata. In “studio” anche  Davide Propizio e Davide Tassoni ai microfoni (ed al sostegno morale). Durante la puntata giochi e piccole sorprese per coinvolgere il pubblico. Potete seguire la puntata su Spreaker scaricando l’applicazione sul vostro  smartphone ed al seguente link:
https://www.spreaker.com/user/10505522 . In streaming è ascoltabile dal giorno successivo anche su You Tube e sul profilo Spotify  di Alessandro Pirolli. tabak

Per vedere live il giovane Alessandro ci si potrà recare Sabato 5 Maggio, h 17.30, presso la meravigliosa libreria del Palazzo delle Esposizioni in Roma per la 3° presentazione nazionale del libro ATTEGGIAMENTI VOCALI (Curcio Ed) del Coach Alex Parravano, dove Pirolli si esibirà insieme ad altre belle voci di  Ti Lascio una Canzone. Nella giornata di domenica 6 maggio 2018 lo vedremo anche a Viterbo nell’evento “Città a colori” del Festival del Volontariato a partire dalle ore 17.30 in piazza del comune.

Aspettiamo di vederlo  anche in questa nuova avventura divertente e coinvolgente.

Writer Sara Lauricella

 

A RICHIESTA NUOVA TAPPA DI “CHIARA CONSORTI SHOW” AL TEATRO VIGNA MURATA DI ROMA – di Sara Lauricella

CHIARA - Copia

 

 

Dopo il successo della precedente edizione, ed a grande richiesta, nuova tappa per  il “Chiara Consorti Show” con una veste rinnovata e nuovi personaggi. L’artista  si racconta oltre la scena, sul palco del Teatro Vigna Murata il 19 maggio, dalle ore 21, affiancata dalla Why Not band e dal poliedrico Francesco Oscar Ferraro nella doppia veste di cantante (nel preshow) e di voce recitativa della poesia durante lo spettacolo. Chiara Consorti ripercorrerà, insieme al pubblico, con l’ausilio di canzoni e poesie la storia della sua famiglia con drammi e sorrisi nel suo stile “serio ironicomico”.

IMG_6672

L’evento, organizzato da Accademia d’Arte e Produzioni Why Not…?, con la collaborazione della Diamond Production di Ivano Trau e Catiuscia Siddi che l’ha fortemente voluto,  ha uno scopo sociale molto forte (e reale): raccogliere fondi per la  costruzione di una sala, all’interno dell’Istituto Sant’Alessio Margherita di Savoia,  specifica per i bambini ciechi e sordociechi con libri e giochi specifici per la loro diversa abilità. Parte dello spettacolo sarà anche tradotto nella lingua per ciechi e sordociechi grazie ad un traduttore LIS.  Tra qualche suo brano e delle cover ci saranno le sue esilaranti battute, tra le declarazioni delle sue poesie ci saranno i racconti semiseri della sua vita e di quella dei suoi fratelli. Chiara Consorti si racconta … e c’è un motivo per cui ha pensato all’Istituto Sant’Alessio.  Lo capiremo già dalla poesia d’inizio show, scritta da uno dei suoi fratelli … Lui è sordocieco e l’altro fratello (più fortunato) è solo sordo.  Ma tranquilli non sarà uno spettacolo di compassione, quanto uno specchio sulla cruda realtà “colorato” dalla sana ironia di Chiara. E poi ancora tante cover con il beat della band di Simone Bufacchi, composta da  Daniele Pulpito al basso, Iacopo Volpini alla batteria e Daniel Mastrodito alle tastiere e lo stesso Simone Bufacchi alla chitarra.   Partners media della serata  #Differevent e  Radio Impegno con la collaborazione di Kasanova ed il patrocinio dell’Istituto Regionale Sant’Alessio.   Uno spettacolo per divertirsi, per pensare, per guardare in faccia la realtà. Da vedere e da ascoltare … anche con il cuore.  Potete seguire l’evento su facebook nella pagina dell’Accademia Why Not. Biglietto E. 10 con sconti per gruppi e persone sotto i 6 anni e oltre i 65 anni.  Per info e prenotazione posti e biglietti accademiawhynotroma@gmail.com

3494256087 Tomas Conforti
3931323084 Chiara Consorti
IMG_6552

Nuovo singolo per Giada Agasucci: “La mia Itaca”

Cover cs LA MIA ITACA_GIADA AGASUCCIGIADA AGASUCCI torna ad incantare con forza e passione, con il suo nuovo singolo “LA MIA ITACA”, che verrà presentato, in anteprima nazionale, venerdì 27 Aprile 2018 al Teatro Brancaccio di Roma 

all’interno dello spettacolo “Stasera a casa di Geppo”, lo spettacolo che vede Simone Metalli, in arte Geppo Show, protagonista di un appuntamento in cui le risate, le barzellette e la comicità sono l’asse portante di due ore di sano divertimento

“Questo è un brano al quale sono particolarmente legata – dichiara Giada – parla di una crescita, di una rinascita di me stessa…la rinascita di una forza, una volontà di farcela e di raggiungere i miei obiettivi. Musicalmente è un genere nuovo per me, nei precedenti lavori non mi ero mai accostata ad un arrangiamento così “forte”. Sono molto orgogliosa di questo nuovo lavoro e del progetto che sto portando avanti con la Otto P Management, e non vedo l’ora di mostrare a tutti la Giada che sono diventata: più determinata, più consapevole e forse, anche emotivamente, più forte.”
GIADA AGASUCCI (© Carlo William Rossi e Fabio Mureddu)
La canzone arriva a pochi mesi dall’uscita del singolo “Non lasciarmi andare”. Quello che si vuole raccontare in note, è un percorso interiore di Giada, un percorso che parte in “Non lasciarmi andare” con un amore adolescente, sbagliato e malato, che l’ha portata alla disillusione; fino alla “rinascita”, alla maturità, al superamento del sentimento di sfiducia in “La mia Itaca”. In questo nuovo brano l’amore è una ricerca, un’isola sicura da trovare con la stessa pazienza e determinazione con cui Ulisse cercò la sua Itaca. La sequenza di pubblicazione dei brani non è stata casuale, poiché è solo dalla frantumazione delle certezze, da ciò che è stato prima che si può ripartire con più forza e più convinzione verso il futuro, così come cita il testo:
“Seduto sopra un mondo che si sgretola, Lo vedi, Cerco anch’io la mia isola”
Si tratta di un percorso necessario per la cantante, un cambiamento naturale per un’artista che
ha incontrato il grande pubblico ancora adolescente e che ora lo affronta con una maturità ed
una consapevolezza diversa.

GIADA AGASUCCI è una talentuosa interprete nata a Roma il 20 settembre 1995. Ama cantare sin da quando era bambina, ha iniziato a dedicarsi alla musica all’età di 7 anni. Dal 2010 al 2013 partecipa a numerosi festival e concorsi facendosi notare sin da subito per le sue doti canore: “Una stella sarò” (1° Classificata, 2010), “Una stella sarò” (1° Classificata, 2011), “Una voce italiana” (1° Classificata, 2012), “Cantamonte” (1° Classificata, 2012), “Far far away” (1° Classificata, 2012), “Una stella sarò” (1° Classificata, 2013), “Stasera canto io” (1° Classificata e Premio della Critica, 2013), “Festival dell’adriatico” (2° Classificata, 2013), “Miss teenager” (1° Classificata, 2013), “Festival di Arce” (1° Classificata, 2013), “Cantamonte” (1° Classificata, 2013), “Faenza Pop Festival” (3° Classificata e Premio della Critica, 2013). Nel settembre 2013 supera le selezioni ed entra a far parte del cast di “Amici 13”. “Amici”  rappresenta la sua grande occasione: arrivata in semifinale nel corso del programma la cantante della Squadra Blu, capitanata da Miguel Bosè, si è fatta notare grazie alla sua voce intensa, la sua dolcezza e la sua sensibilità. Nel corso del programma si è fatta notare con interpretazioni cariche di emozione, oltre ai prestigiosi duetti con nomi eccellenti della musica italiana ed internazionale come Kylie Minogue, Antonello Venditti, Loredana Bertè, Marco Mengoni, Umberto Tozzi, Fedez e Modà. Uscita dal programma televisivo nell’estate del 2014 ha pubblicato il suo primo disco con Sony, dal titolo “Da Capo”. Per i due anni successivi, ha partecipato al programma tv di capodanno “L’anno che verrà” su Rai1. All’inizio del 2016 esce l’Ep “La foglia e il sole”. Da giugno 2017 inizia la sua collaborazione con l’etichetta discografica Otto P Management, ed esce il singolo “Non lasciarmi andare”.

Rigo Righetti ospite al FIM – Fiera della Musica!

unnamed(2)

Dai Rocking Chairs a Ligabue, passando per il nuovo album ‘Cash Machine’ e il nuovo romanzo ‘Schiavoni Blues’, il bassista modenese partecipa a un incontro sulla sua esperienza tra rock americano e narrativa. Appuntamento domenica 3 giugno in CASA FIM.

Domenica 3 giugno 2018 FIM – Fiera Della Musica (con la direzione artistica di Verdiano Vera, organizzato da Maia in collaborazione con Alveare e BigBox) sarà lieta di accogliere Rigo Righetti per un incontro speciale incentrato sulla sua esperienza di musicista e narratore, in occasione del suo ultimo disco Cash Machine e del suo ultimo romanzo Schiavoni Blues. Righetti sarà intervistato in CASA FIM, il centro nevralgico della rassegna all’interno del quale si incontrano – come sempre da tradizione FIM – i nomi illustri e creativi del mondo della musica, in diretta streaming.
unnamed(1)
Antonio Righetti, meglio noto come Rigo, è una colonna portante del rock italiano. Modenese, classe 1964, fa parte dei Rocking Chairs, la pionieristica band italiana tra le più attive e amate della seconda metà degli anni ’80. Negli anni ’90 intraprende una storica collaborazione con Ligabue in dischi popolarissimi come Buon Compleanno Elvis e anche in tour. Con Songs from a room vol. 1 del 2005 avvia una carriera solista unica nel suo genere, caratterizzata da una personale interpretazione delle influenze rock americane e una devozione verso figure colossali come Johnny Cash, Bob Dylan e Elvis Presley, come accaduto nell’ultimo album Cash Machine, pubblicato alla fine del 2017. Rigo è anche un valido narratore: nel 2014 debutta con il suo libro Autoscatto in 4/4, recentissima è l’uscita del nuovo romanzo Schiavoni Blues, dedicato alla sua infanzia modenese, ai luoghi della sua città come il Bar Schiavoni, al suo amore per l’America.

In un’edizione così ampia e sfaccettata come quella del 2018, particolarmente attenta al tema della formazione musicale e delle professioni legate alla musica, la presenza di un musicista e narratore come Rigo Righetti sarà utile nel percorso relativo al rapporto tra musica, professione e scrittura.

FIM è una manifestazione ideata e diretta da Verdiano Vera e organizzata da Maia, in collaborazione con BigBox e L’Alveare e il contributo di Regione Lombardia e inLombardia.

Per informazioni: www.fimfiera.it  – Info Line: +39 010 86 06 461

UFFICIO STAMPA
Synpress44 Ufficio stampa: www.synpress44.com