LA SOLIDARIETA’ VINCE CON “UNA MOSCA BIANCA”: LA MODA MADE IN ITALY PER TUTTI

La moda incontra la solidarietà  

 image5

Grande entusiasmo per l’evento “ Chi sara’ il nuovo volto?” che si è tenuto sabato 1 luglio ad Alassio presso Rudy Cafe’, un occasione importante che ha unito due realta’ come Rudy Cafè e il giovane brand “Una Mosca Bianca” di Federica Schierano , un evento che ha visto come vincitrice del contest  Claudia Paglialunga nuovo volto del brand. image3   image10

Un appuntamento che ha avuto  come principale obiettivo l’interazione e l’integrazione sociale, a sostenere in pieno la nobile causa il noto conduttore inviato di striscia la notizia Luca Galtieri che in primis   ha condiviso la filosofia di UMB, sensibilizzando gli ospiti presenti ad avere maggior attenzione per queste realtà.image9

image4

Un incontro che ha emozionato e che ha fatto comprendere l’entita’ dell’evento con un dj set internazionale come Mirko Paoloni direttamente da Radio Party Grove e reduce dalle consolle di Ibiza e Formentera  a seguire  un defilé di moda che ha visto in passerella i capi UMB e la presentazione di quello che è realmente oggi, con  il nuovo concetto di business come“ impresa sociale.  Inoltre è stato possibile in questa occasione acquistare capi UMB ad uno costo “special price” pensati solo per tale incontro, dopo tra i presenti piu’ sensibili si sono evidenziati coloro che hanno effettuato una donazione per contribuire al fine di supportare UMB e la sua filosofia,  cioe’  la realizzazione di capi e ausili dedicati alle persone affette da disabilità. Soddisfazione immensa per Federica che da sempre si è posta questo grande obiettivo sul quale si è basata la propria idea, che vede lo startup piemontese, impegnato non solo nel promuovere il vero made in Italy, ma nella voglia di regalare un sorriso a chi ne ha bisogno. Tra  i prossimi appuntamenti di UMB ricordiamo il 9 settembre nel quale presenzierà come ospite della sfilata “Diversamentemoda” organizzata nel Garden Show dell’Hotel Aida di Alassio ultimo appuntamento “Gran Galà” di Te La Do Io L’Aida estate 2017.

Writer Gabriella Chiarappa

 

PREMIO NAZIONALE MUSA D’ARGENTO 2017: IL TUO SOGNO … IL TUO TALENTO. CASTING MARCHE

IMG_20170613_224126

 

Premio Nazionale Musa D’argento Ediz. 2017

Il Tuo Sogno…Il Tuo Successo!!!

Protagonista il Talento !!!

Il 23 Giugno sì svolgerà nella Regione  Marche,  esattamente nella Location Aqaba Beach da Al di Ayman Al Nakdali, Lungomare Marina Ardizia ( Sottopassaggio n•5) Pesaro, la Selezione per Talenti del Premio Musa D’Argento.

Casting  itineranti in tutta Italia a fine Luglio chiusura selezioni in  dirittura di Finale Nazionale che si svolgera’ in Sicilia nelle date 8/ 9/ 10 Settembre.

La Fondatrice del Premio nonché Presidente e Direttrice Artistica Lucia Aparo  sara’ presente al Casting di Pesaro come Presidente di Giuria.

Il Musa D’argento

Festival Cinematografico del Talento dell’Arte.

Responsabile Nazionale  per la Sezione Arte l’Artista dei Led Francesca Guidi.

Presentatore Ufficiale Anthony Peth.

In Giuria  nomi di Artisti d’elite’ quali:

Ivan Cottini  Special Guest  Ex Modello affetto da SM. Testimonial x la Campagna di Solidarieta’ per la Sclerosi Multipla.

Alessandro Moccia Tenore.

Roberto Bizzocchi Titolare dell’Azienda Leader  Make Up EvaGarden – Pesaro.

Amerigo Varotti Direttore Confcommercio di Pesaro e Urbino.

Aida Abdullaeva Artista Russa- Uzbeca.

Dradi Dimitar  Stilista

Francesco Ciccarelli Giornalista

A fine Evento sarà offerto un Buffet a tutti i presenti.

Ricordiamo ai partecipanti la puntualita’ ore 15.00 iscrizioni e liberatorie. Esibire Documento Identita’

Basi brani in chiavetta mp3.

I minori accompagnati da un Genitore.

Le Discipline di Partecipazione per la Sezione Talento : Canto, Danza, Ballo, Recitazione, Moda, Stilisti, Make Up, Hair Stylist. Per la Sezione Arte in concorso : Poesia, Pittura Scultura Fotografia Artistica.

Eta’ di partecipazione dai 4 anni ai 33 per Ballo, Danza, Moda.

Per le altre categorie nessun limite di eta’.

Iscrizioni al sito http://www.musadargento.it oppure in loco.

Al Concorso possono partecipare anche i Diversamente Abili con Talento.

 

Partner dell’evento  Fanluce di Giacomo Carbonari che proporrà pezzi di illuminazione Particolari ed originali.

Il Presidente ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, Augurando un in bocca al lupo a tutti i partecipanti.

 

La Direzione

Musa D’argento

Lucia Aparo.

Ufficio Stampa Regionale Concita Occhipinti.

CONFERENZA STAMPA AL SENATO E MANIFESTAZIONE DI PROTESTA PER I CAREGIVER (FAMILIARI CHE PRESTANO CURA AI DISABILI)

com disab

A cura dei #CaregiverFamiliari

Si svolgeranno a Roma, mercoledì 10 Maggio 2017, due rilevanti eventi politici per la soluzione di un problema sociale mai risolto da nessun Governo italiano, quello relativo ai Caregiver Familiari ossia coloro che, in sostituzione di uno Stato colpevolmente assente, si prendono cura in ambito domestico di familiari del tutto non autosufficienti a causa di severe disabilità.

Infatti, dopo oltre 20 anni di accorate richieste, ancora non si è emanata una Legge specifica che li tuteli e li sostenga nel loro importantissimo compito. Tutti gli altri Paesi di area occidentale, inclusi tutti quelli dell’Unione Europea, hanno ben compreso che tutelarne la salute, il riposo, la vita sociale e la realizzazione personale – ossia diritti umani fondamentali – equivale a sostenere in modo importante il welfare di ogni nazione civile, legiferando in modo specifico e con questo scopo.

L’Italia su questo tema sociale è ancora una volta fanalino di coda, nonostante in Commissione Lavoro al Senato sia in discussione un Disegno di Legge, il n.2128 a prima firma Sen.ce Laura Bignami e cofirmato da quasi altri 100 Senatori di ogni schieramento politico il che dimostra chiaramente che il Parlamento italiano è perfettamente cosciente della necessità di una soluzione politica all’annoso problema, come del resto lo era nelle scorse tre Legislature, non ottenendo però la dovuta attenzione da parte di tutti i Governi che si sono succeduti negli ultimi 20 anni che non hanno mai investito assolutamente nulla sulle attività di cura svolte dai Caregiver Familiari.

Pertanto alle ore 11,30 di mercoledì 10 Maggio 2017, su iniziativa dei Senatori Laura Bignami e Aldo Di Biagio, avrà luogo presso la Sala “Caduti di Nassirya“ del Senato a Roma, Piazza Madama 11, la Conferenza Stampa sul tema “IL RUOLO DEL CAREGIVER FAMILIARE, TRA DIRITTI NEGATI E SILENZIO DELLO STATO” durante la quale relazioneranno, oltre ai Senatori che hanno promosso la Conferenza Stampa, Maria Simona Bellini, Presidente del Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili – organismo maggiormente rappresentativo dei Caregiver Familiari italiani – mentre sono stati invitati ad intervenire anche il Sen. Maurizio Sacconi, Presidente della Commissione Lavoro in Senato, il Sen. Giuseppe Pagano, relatore della discussione normativa nella stessa Commissione, e i primi firmatari di altri Disegni di Legge sull’argomento quali il Sen. Ignazio Angioni e la Sen.ce Cristina De Pietro (per partecipare accreditarsi inviando una mail a:  dibiagio.ufficiostampa@senato.it).

Contestualmente, lo stesso mercoledì 10 Maggio 2017, in Piazza della Rotonda (Pantheon) a Roma, dalle ore 9,00 alle ore 13,00, si riuniranno in una manifestazione di protesta Caregiver Familiari provenienti da ogni regione italiana a sostegno dell’accelerazione della discussione del succitato Disegno di Legge n. 2128, l’unico che prevede reali sostegni e tutele che possano alleggerire l’immenso carico cui gli stessi Caregiver Familiari sono quotidianamente sottoposti.

A sostegno dell’iter legislativo è in atto da diversi mesi la campagna #unaleggesubito alla quale hanno finora partecipato, con una propria foto a sostegno, oltre 6.000 cittadini italiani.

Ricordiamo inoltre che, a causa del vuoto legislativo italiano sull’argomento,  sono già state avviate procedure internazionali presso la Commissione Europea – che ha concesso la procedura d’urgenza  ad una specifica petizione firmata da oltre 40.000 persone – e presso l’ONU tramite un ricorso volto a condannare l’Italia per il mancato riconoscimento dei Diritti Umani per l’intera categoria di persone rappresentata dai Caregiver Familiari italiani.

Con viva preghiera di pubblicazione e condivisione.

Info, approfondimenti e materiale fotografico:
Coordinamento Nazionale Famiglie Disabili
Tel. 333 9294288
presidenza@famigliedisabili.org

Non autosufficienza, caregiver a rischio salute: alleati per non ammalarsi

SELEZIONATI PER NOI

redattore sociale logo    ARTICOLO TRATTO DA “REDATTORE SOCIALE”

La non autosufficienza fa ammalare anche il familiare che assiste: è questo il punto di partenza dell’iniziativa promossa da un gruppo di “familiari alleati”, alle prese ogni giorno con la disabilità di un proprio caro ….per continuare a leggere l’articolo cliccate sul link:

http://www.redattoresociale.it/Notiziario?testo=non%20autosufficienza%20caregiver

8 MARZO festa della donna .. festa delle GUERRIERE

La donna nasce per creare,  nasce per educare, nasce per alimentare, nasce per allattare. Eppure quelle due ghiandole portatrici di amore, di coccole e del primo cibo mai assaggiato da ogni labbro a volte si trasformano in “tana” del male … il brutto male … il cancro al seno.

Nell’8 marzo si commemorano le donne “guerriere” che hanno scioperato e sono morte per porre il primo seme dei diritti alle donne e “guerriere” come loro sono oggi tutte le donne che devono affrontare il cancro, oltre alle tante difficoltà della vita quotidiana. Questa però non è una lotta con il sesso maschile, con i pregiudizi e con la mancanza di cultura … questa è una lotta contro il male … quello del corpo e quello della mente.

La nostra giornata è dedicata a loro … a tutte le guerriere che sono sospese …. ma che sanno volare!

Clip associazione Susan G. Komen, diretto da Massimo Ivan Falsetta, produzione ACARI, Testimonial Fabrizia Confalonieri.

 

A EUROMA2 TORNA L’OSPEDALE DEI PUPAZZI PER EDUCARE DIVERTENDO

L’Ospedale dei Pupazzi è un’iniziativa ideata e gestita dal Segretariato Italiano Studenti di Medicina su scala nazionale, promuove la creazione di “Ospedali per pupazzi” nei luoghi frequentati dai più piccoli, in modo da diffondere una maggiore cultura dell’informazione sui concetti di malattia e di cura e sulla realtà medico-ospedaliera.

L’11 e il 12 Marzo, presso Euroma2, sarà allestita una corsia di un ospedale, per ricreare un vero e proprio ambiente ospedaliero, in cui si eseguiranno visite mediche, indagini diagnostiche e terapie specifiche sui pupazzi. I bambini della Scuola Materna e del primo anno della primaria potranno così accompagnare bambole o peluche avendo l’opportunità di assistere a tutte le procedure che caratterizzano le visite mediche e acquisire nozioni di base di anatomia e fisiologia compatibili con la loro età.

Seguiti dagli studenti della Facoltà di Medicina e Chirurgia di Tor Vergata, i bambini impareranno, attraverso il gioco, a non aver paura dell’ambiente ospedaliero, della strumentazione medica ed anche a prendere confidenza con il camice bianco, nella consapevolezza che il medico è un amico pronto ad aiutarli. Il percorso è gratuito ed è rivolto a tutti i genitori che vogliano far vivere un’esperienza formativa ai loro figli, tramite la fantasia e il gioco.

EUROMA2 Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell’Oceano Pacifico (Roma)
Tel. +39 06 5262161

Elena Matteucci   www.matebite.it

Facebook: Matebite Ufficio Stampa

Twitter: Matebite

ANCHE I NOSTRI CUCCIOLI A 4 ZAMPE SONO SOGGETTI ALLA DISPLASIA: COME PREVENIRLA? – di Sara Lauricella

displasia-cani

L’Ordine dei Veterinari di Roma e Provincia sostiene l’importanza di una corretta prevenzione in fase di adozione o acquisto degli animali.

Alcuni teorici affermano che l’uomo non faccia parte del Regno Animale, ma la natura spesso ci fa vedere il contrario. In questo caso affrontiamo un parallelismo tra i nostri cuccioli umani  ed i cuccioli di cane. Sempre più spesso ci ritroviamo a curare cani (soprattutto di medio-grande taglia) che soffrono di displasia all’anca. Tale patologia può essere prevenuta nei primi mesi di vita, esattamente come accade per i nostri cuccioli umani, con una serie di controlli specialistici per verificare il loro stato di salute e con delle  semplici e piccole cure che possono evitare aggravamenti successivi.  In particolare alcune razze di cani come il Labrador, il Golden Retriever, il Pastore Tedesco, il Rottweiler, il San Bernardo, ed in generale quelle di taglia medio-grande, sono geneticamente predisposte alla displasia dell’anca, che consiste in un’incongruenza dell’articolazione coxo-femorale, in cui femore e bacino non si sviluppano e quindi non si articolano in  modo corretto.

rad-displasia

L’Ordine dei Veterinari di Roma e Provincia, attento alla salute dei nostri animali prima per passione e poi per mestiere, scende in campo per sostenere l’attività preventiva legata ad una diagnosi precoce delle malattie scheletriche ereditarie, che possono essere curate con interventi chirurgici preventivi, che assicurino al cane la possibilità di fare attività fisica senza problemi e di non sviluppare artrosi, in alcuni casi gravemente invalidante.

“Radiografie e visita preventiva eseguite fra i 4 ed i 5 mesi di vita – sostiene Michele d’Amato, Presidente della SIOVET Società Italiana di Ortopedia Veterinaria- possono consentirci di intervenire chirurgicamente con estrema precocità evitando le successive evoluzioni degenerative causa di grave dolore e di alterazioni della capacità motoria del cane”. La displasia non diagnosticata, soprattutto su animali giovani, può infatti evolvere in artrosi:

“Una malattia cronica che – spiega il Dott. Pietro Gulì, consigliere dell’Ordine dei Veterinari di Roma e Provincia – può svilupparsi anche in seguito all’invecchiamento delle articolazioni e quindi essere considerata una patologia senile che necessita di fisioterapia, utilizzo di condroprotettori, farmaci ed infiltrazioni e controllo del peso”. Per questo motivo è opportuno, in fase di adozione o acquisto di un cucciolo, non dimenticare mai l’importanza della prevenzione. La buona salute dei nostri animali dipende, in gran parte da noi … aiutiamoli a vivere bene … loro, per noi, lo fanno già!