LA STILISTA DEGLI ABITI DA LAVORO: CON NOI LAURA BOTTOMEI

MADE IN ITALY

Intervista  con l’innovativa stilista Laura Bottomei. Anche durante l’attività lavorativa si può vestire bene e di gusto con abiti Made in Italy nei tessuti e nel design. In questo caso vediamo come si può essere fashion nella ristorazione. Abbiamo incontrato la stilista e visual designer che, in questo caso, ha anche curato l’arredamento e gli allestimenti per “HOME” Food & Coffee, locale di nuova apertura a Ciampino in via Mura dè Francesi 12. Presto la stilista presenterà a Milano la sua nuova collezione di abiti da lavoro.

Intervista e montaggio a cura di Sara Lauricella

20170628_223301

 

Annunci

FUORI ORA IL VIDEO DI “SBAGLIO UMANO” DI PALX3 (ALESSANDRO PIROLLI) E TABAK- LA GIOVANE MUSICA EMERGENTE

SELEZIONATI PER NOI

E’ uscito da pochissimi minuti il nuovo video del brano “SBAGLIO UMANO” di PALX3 (alias Alessandro Pirolli) e TABAK. I due giovani propongono un brano estivo e ballabile. Il brano, un fresco reggaeton, è già stato proposto via web  dal 02 giugno ed è già stato ampiamente scaricato  nei digital store scalando le vette delle classifiche. Oggi, come previsto, è arrivato il fuori ora del video. Vi proponiamo il link youtube per poterlo visionare e CONDIVIDERE!

LA CLASSICA AVANGUARDIA DEL XXIX CIVITAFESTIVAL

XXIX CIVITAFESTIVAL     Fabrizio Bosso_CivitaFestival 2017

A Civita Castellana (VT) tra Classico e Avanguardia con
Fabrizio Bosso, Giorgio Tirabassi, Daniele Pozzovio e Ares Tavolazzi, Premio Strega, Teatro di Roma, Roma Fringe Festival, Beatlestory e molti altri…

Giorgio Tirabassi_CivitaFestival 2017

10 – 22 luglio 2017 Forte Sangallo, Via del Forte, 1 – Civita Castellana (VT)

Forte Sangallo, imponente fortezza in terra falisca costruita nel 1495 su volere di Alessandro VI Borgia e oggi Polo museale del Lazio,  sarà la suggestiva scenografia della ventinovesima edizione di uno dei festival estivi più raffinati del centro Italia: il CivitaFestival a Civita Castellana (VT). Un’iniziativa gratuita che presenta al grande pubblico i molteplici volti dell’arte e che nella cornice medievale di un monumento simbolo della regione, porterà le grandi performance di Fabrizio Bosso, Giorgio Tirabassi, Daniele Pozzovio e Ares Tavolazzi, letture con il Premio Strega, i vincitori del Roma Fringe Festival, Teatro di Roma, Beatlestory e molti altri.

Diretto dal regista, attore e musicologo Fabio Galadini, il CivitaFestival 2017 offrirà un percorso alla scoperta delle arti a 360°, guardando alle varie forme dei linguaggi musicali tra tradizione, innovazione, territorio e creatività giovanile, consolidando la presenza teatrale grazie alla stretta collaborazione con il principale festival italiano e internazionale di teatro indipendente, il Fringe Festival, e la letteratura ospitando il Premio Strega 2017.

CIVITAFESTIVAL 2017. Dopo l’anteprima del 6 luglio con la mostra fotografica di Kami Salak e con Il Flauto Magico dedicato ai giovanissimi, a cura di Teatro di Roma ed Europaincanto, il CivitaFestival 2017 si apre il 10 luglio con un progetto artistico protagonista in tutta Italia e nel mondo (su palchi come L’Arena di Verona, Broadway e Hong Kong) e al tempo stesso squisitamente civitonico, Beatlestory, definito dalla stampa italiana il “miglior omaggio ai Beatles degli ultimi 50 anni”.

Tra musica e danza, prosegue l’11 luglio con Le Metamorfosi Musicali sulla linea sonora della tradizione popolare italiana, con la grande classica di Xilon Orchestra il 12 luglio e poi ancora il 13 luglio con l’eccellenza jazz di Daniele Pozzovio Trio in accompagnato da Ares Tavolazzi contrabbasso e Amedeo Ariano batteria, con introduzione di una delle massime esponenti del settore: Daniela Floris.

Dal 14 al 16 luglio, al CivitaFestival arrivano le importanti collaborazioni con la scena teatrale italiana in compagnia di due vincitori del Roma Fringe Festival, Mozza di e con Claudia Gusmano il 14 luglio e Rukeli di Farmacia Zoe il 15 luglio, e poi con un volto noto anche del piccolo schermo: Giorgio Tirabassi il 16 luglio con il suo Romantica.

Il progressive diventerà protagonista del CivitaFestival il 17 luglio con Il Giardino Onirico, mentre nella meravigliosa cornice di Forte Sangallo il 19 luglio sarà la volta di una star ormai internazionale: Fabrizio Bosso con Blue Moka.

Giovedì 21 luglio, ancora grandi ospiti con il Premio Strega 2017, mentre il 21 luglio si torna alla musica con il concerto interamente dedicato alla musica di Duke Ellington con gli arrangiamenti originali per big band eseguiti dalla Giorgio Cuscito & Massimo Pirone Big Fat Band.

Sabato 22 luglio, infine, grande chiusura con un omaggio a Massimo Coen tra Musica klezmer, sefardita, jewish jazz, con Gabriele Coen Trio e la sua Jewish Experience.

Tutti gli eventi si svolgono a Forte Sangallo e sono a ingresso gratuito.

 Ufficio Stampa HF4 – Marta Volterra marta.volterra@hf4.it +39.340.96.900.12

ATTESO CONCERTO DEI GIOVANISSIMI ALESSANDRO PIROLLI E VINCENZO CANTIELLO AL FESTIVAL CAFFEINA DI VITERBO – di Sara Lauricella

FB_IMG_1498129693281

Due speciali “Super Junior” contageranno il pubblico della  nota manifestazione artistica “CAFFEINA” che da 11 anni coinvolge Viterbo e dintorni. Saranno ALESSANDRO PIROLLI e VINCENZO CANTIELLO, già voci note per la loro partecipazione a “Ti Lascio Una Canzone”, a proporre brani inediti (anche scritti da loro stessi) e cover di loro cavalli di battaglia.

IMG-20170621-WA0019[1]

IMG-20170621-WA0022[1]

Il  concerto #piazzaminifestival di questi due giovanissimi artisti, che ricordiamo hanno rispettivamente 14 e 16 anni, si terrà sabato 24 giugno 2017 alle ore 21.30 presso Piazza Cappella a VITERBO, e già i tanti fans sono in trepidante attesa per i preparativi. “Alessandro cosa ci farai ascoltare in questo concerto: puoi darci qualche anticipazione?”: – “Innanzitutto saluto tutti coloro che mi seguono e stò scoprendo che sono proprio tanti! Da pochi giorni ho pubblicato su tutti i digital store il mio singolo SBAGLIO UMANO, che ho cantato con Tabak, ed ho già superato i 3000 streaming in una settimana. FB_IMG_1498119731284[1]

Questo significa che il mio pubblico mi segue, di questo ne sono entusiasta … e proprio il mio ultimo singolo e sarà una delle canzoni che canterò a Caffeina. Presenterò anche Una Stella Diversa, l’album che lo contiene, e che sarà nei digital store dal 10 luglio, alcune canzoni del mio percorso artistico e piccoli brani e passaggi del musical che ho fatto proprio pochi giorni fa (ndr La Bella e la Bestia)!”. IMG-20170621-WA0015[1]

“Tu continui a collaborare con molti dei tuoi compagni d’avventura di Ti Lascio Una Canzone e questa volta ti vedremo con Vincenzo Cantiello”: – “Si mantengo buoni rapporti con molti di loro. Fare insieme una trasmissione così importante è stata un’esperienza che rimarrà indelebile nelle nostre vite, sia per noi che per le nostre famiglie. Abbiamo condiviso tanto oltre il palco e le telecamere ed in noi c’è sempre molta gioia nel poter continuare a condividere la musica ed il canto. Vincenzo è un amico oltre che un collega che stimo ed un compagno d’avventura, inoltre anche lui è un professionista ed ha vinto tre anni fa il primo premio al “Junior Eurovision Song Contest” di Malta”. IMG-20170621-WA0020[1]

La grande kermesse (copyright Filippo Rossi), che partirà il 23 giugno e si protrarrà fino al 2 luglio vede ospiti ed artisti che vanno dal canto alla musica, dal cinema alla cultura, dagli acrobati ai danzatori. Arte in ogni luogo ed in ogni dove per una manifestazione che coinvolge persone, luoghi ed animi.

PREMIO NAZIONALE MUSA D’ARGENTO 2017: IL TUO SOGNO … IL TUO TALENTO. CASTING MARCHE

IMG_20170613_224126

 

Premio Nazionale Musa D’argento Ediz. 2017

Il Tuo Sogno…Il Tuo Successo!!!

Protagonista il Talento !!!

Il 23 Giugno sì svolgerà nella Regione  Marche,  esattamente nella Location Aqaba Beach da Al di Ayman Al Nakdali, Lungomare Marina Ardizia ( Sottopassaggio n•5) Pesaro, la Selezione per Talenti del Premio Musa D’Argento.

Casting  itineranti in tutta Italia a fine Luglio chiusura selezioni in  dirittura di Finale Nazionale che si svolgera’ in Sicilia nelle date 8/ 9/ 10 Settembre.

La Fondatrice del Premio nonché Presidente e Direttrice Artistica Lucia Aparo  sara’ presente al Casting di Pesaro come Presidente di Giuria.

Il Musa D’argento

Festival Cinematografico del Talento dell’Arte.

Responsabile Nazionale  per la Sezione Arte l’Artista dei Led Francesca Guidi.

Presentatore Ufficiale Anthony Peth.

In Giuria  nomi di Artisti d’elite’ quali:

Ivan Cottini  Special Guest  Ex Modello affetto da SM. Testimonial x la Campagna di Solidarieta’ per la Sclerosi Multipla.

Alessandro Moccia Tenore.

Roberto Bizzocchi Titolare dell’Azienda Leader  Make Up EvaGarden – Pesaro.

Amerigo Varotti Direttore Confcommercio di Pesaro e Urbino.

Aida Abdullaeva Artista Russa- Uzbeca.

Dradi Dimitar  Stilista

Francesco Ciccarelli Giornalista

A fine Evento sarà offerto un Buffet a tutti i presenti.

Ricordiamo ai partecipanti la puntualita’ ore 15.00 iscrizioni e liberatorie. Esibire Documento Identita’

Basi brani in chiavetta mp3.

I minori accompagnati da un Genitore.

Le Discipline di Partecipazione per la Sezione Talento : Canto, Danza, Ballo, Recitazione, Moda, Stilisti, Make Up, Hair Stylist. Per la Sezione Arte in concorso : Poesia, Pittura Scultura Fotografia Artistica.

Eta’ di partecipazione dai 4 anni ai 33 per Ballo, Danza, Moda.

Per le altre categorie nessun limite di eta’.

Iscrizioni al sito http://www.musadargento.it oppure in loco.

Al Concorso possono partecipare anche i Diversamente Abili con Talento.

 

Partner dell’evento  Fanluce di Giacomo Carbonari che proporrà pezzi di illuminazione Particolari ed originali.

Il Presidente ringrazia tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento, Augurando un in bocca al lupo a tutti i partecipanti.

 

La Direzione

Musa D’argento

Lucia Aparo.

Ufficio Stampa Regionale Concita Occhipinti.

FORTE DEI MARMI: LA STAGIONE 2017 DI MUSICA E TEATRO A VILLA BERTELLI

Francesco RENGA


La nota cittadina FORTE DEI MARMI, nella cornice della splendida VILLA BERTELLI inaugura la stagione di Musica e Teatro con nomi e volti noti quali:
Jack Savoretti, Le Orme, Ermal Meta, Marco Masini, Francesco Gabbani, Francesco Renga, Nek, Marco Masini, Antonello Venditti, Renzo Arbore, Max Gazzè, Benji e Fede, TheGiornalisti… e molti altri

Ermal Meta

Protagonisti nella patria dell’estate italiana in Versilia
8 luglio – 25 agosto, ore 21.30
Villa Bertelli, Via Giuseppe Mazzini, 200 – Forte dei Marmi (LU)

Max GAZZE’

 

In testa alle classifiche delle mete turistiche estive più amate d’Italia e d’Europa, anche per il 2017 Forte dei Marmi sarà palcoscenico di grandi eventi nello spazio dell’ottocentesca Villa Bertelli.

Simona Molinari con guest Mauro Ottolini

Concerti, Musical, Teatro e Arte, con ospiti italiani e internazionali per una stagione dedicata a tutti: sono questi gli ingredienti di Estate a Villa Bertelli (Forte dei Marmi), che torna per il quinto anno consecutivo e dopo un anno da record, portando su uno dei palchi più prestigiosi della penisola, nella cornice ottocentesca di una delle ville storiche della Versilia, una programmazione all’insegna di grandi ospiti e grandi nomi. Per rinnovare ancora una volta la tradizione italiana che vede la Versilia patria indiscussa dell’Estate.

NEK

Una formula inedita, quella di Villa Bertelli, per unire e far incontrare i gusti di chi da sempre vive la riviera versiliese: dagli amanti dei grandi classici, alle famiglie, dai giovani, agli adolescenti, ai più raffinati palati.

Renzo Arbore e l’Orchestra Italiana

Chiara GALIAZZO

Una rassegna di grande musica che si è affermata su scala nazionale, e che quest’anno si conferma festival di punta dello stivale con artisti come: Simona Molinari (14 luglio), Jack Savoretti (22 luglio), Chiara Galiazzo (4 agosto),

 

Le Orme e i Dik Dik  (5 agosto),

Le ORME

Ermal Meta (9 agosto), Francesco Gabbani (10 e 11 agosto), Nek (12 agosto), Antonello Venditti (14 agosto), Francesco Renga (16 agosto), Marco Masini (13 agosto),

Marco MASINI

Enrico BRIGNANO

Enrico Brignano (17 agosto), Renzo Arbore con L’Orchestra Italiana (19 agosto), Giuseppe Giacobazzi (21 agosto), Max Gazzè (22 agosto), TheGiornalisti (24 agosto), Benji e Fede (25 agosto).

MNR e Fernanda Pivano

La musica diventa protagonista della V edizione di Estate a Villa Bertelli il 14 luglio con “Loving Ella” lo speciale progetto jazz di Simona Molinari con guest Mauro Ottolini per omaggiare i 100 anni della nascita di Ella Fitzgerald, prosegue il 22 luglio con l’ospite internazionale Jack Savoretti,

Jack SAVORELLI

uno dei protagonisti della rinascita del cantautorato britannico, e il 5 agosto con una reunion che vede insieme Le ORME e i Dik Dik, gruppi storici della scena progressive italiana.

Ad agosto, spazio alle grandi rivelazioni dell’ultimo anno, direttamente dal podio del Festival di Sanremo, Ermal Meta il 9 agosto e Francesco Gabbani con doppia data il 10 e 11 agosto. Il 12 agosto, dopo il fortunato esordio all’Arena di Verona, arriva Nek, e a seguire ancora la grande musica italiana insieme a Marco Masini (13 agosto), a una colonna della scena degli ultimi 40 anni, Antonello Venditti con una serata di grandi successi il 14 agosto e a Francesco Renga (16 agosto).

Dopo l’imperdibile parentesi con la comicità di Enrico Brignano il 17 agosto, il massimo esponente della musica popolare italiana nel mondo, Renzo Arbore con la sua Orchestra Italiana, sarà protagonista a Villa Bertelli il 19 agosto mentre  il 21 agosto si riderà ancora con Giuseppe Giacobazzi, direttamente da Zelig.

Tutti in piedi il 22 agosto con Max Gazzè, mentre grande è l’attesa per la rivelazione del pop italiano, TheGiornalisti il 24 agosto, e il gran finale il 25 agosto con un’occhio al pubblico teen insieme Benji e Fede.

Cappuccetto ROSSO il Musical

Non solo grandi nomi per “adulti”, Forte dei Marmi, infatti, conferma a Villa Bertelli la sua attenzione agli spettacoli a dimensione di bambino: l’8 luglio con Cappuccetto Rosso il musical e il 15 luglio con Peter Pan, per far viaggiare adulti e bambini sulle ali della fantasia. Dal musical al Teatro dialettale: il 16 luglio a Forte dei Marmi torna anche Versiglia in bocca forte di un irresistibile accento versigliese e della collaudata coppia d’attori locali.

Appuntamento a Villa Bertelli, Via Giuseppe Mazzini, 200, Forte dei Marmi (LU).
Info www.villabertelli.it – info: 0584 787251

Ufficio Stampa HF4www.hf4.it Marta Volterra marta.volterra@hf4.it 340.96.900.12

 

UN “METEORITE” A ROMA …. VISITABILE PRESSO LO SPAZIO Y ED A CURA DI FIORENZO ZAFFINA

Meteorite

Meteorite di Fiorenzo Zaffina

A cura di Spazio Y

Con un testo critico di Helia Hamedani e un intervento di Cristian Stanescu

Fino al 27 giugno 2017 dal lunedì al sabato ore 17-20

Spazio Y, Via dei Quintili, 144 Roma

Meteorite di Fiorenzo Zaffina

Spazio Y è lieta di presentare il nuovo progetto di Fiorenzo Zaffina, con un intervento site specific che coinvolge la struttura dello spazio.

Il giorno 30 maggio 2017 Cento News – pagina di notizie Facebook – pubblicava un video associato alla notizia della caduta di un frammento celeste su Roma nel quartiere del Quadraro. Il video, che simula la ripresa di una telecamera di sorveglianza e la relativa fake news sono diventati virali sul web a tal punto da destare molta curiosità. Un gioco che Fiorenzo Zaffina ha voluto mettere in atto per anticipare il lavoro realizzato a Spazio Y.

Meteorite Fiorenzo Zaffina

Un Meteorite a Roma di Helia Hamedani

Fiorenzo Zaffina è conosciuto per le sue tracce scavate nei muri. Inizia negli anni 90 con il gesto apparentemente violento dello “spaccare” muri e quant’altro, creando la poesia dalle crepe. Così che i muri, fino ad allora silenti sullo sfondo, diventano finalmente protagonisti con dei graffi nei quali esprimersi, parlare, testimoniare e raccontare ciò che rappresenta la memoria nel materiale.

Allo Spazio Y, Zaffina sovverte l’intero ambiente espositivo con la caduta di un meteorite che stravolge la galleria. La porta, il pavimento e le pareti appaiono visibilmente danneggiati e una massa vetrificata s’insinua nelle macerie. I notiziari parlano della caduta di un meteorite a Roma, proprio in via Quintili al numero 144. La domanda spontanea è: cosa ci evoca questo segno? Ma soprattutto, che senso ha?

Il senso viene costruito man mano, tramite infiniti dialoghi tra gli oggetti del lavoro, il pubblico, lo spazio e non solo; ogni opera dialoga anche con la storia, con il contesto sociale, scientifico e politico. Lo stesso meteorite atterrato nel quartiere del Quadraro, non si presenta come la solita massa nera, ma è un blocco di plexiglas (vetro sintetico) che l’artista scolpisce da dentro. Per l’artista la materia fusa è considerata una estensione delle sue tracce. Lo scavo dei muri sta alla materia trasparente come un continuum. Girando intorno all’oggetto misterioso, da ogni lato scopriamo una nuova forma; una complessa geometria liquida! Ciò che è evidente è l’instabilità. Forme che svaniscono e in altre occasioni riappaiono sotto altre luci.

Se ora siamo in una modernità liquida, davanti a un’economia fantasma, abbiamo paura di non controllare niente, non sappiamo quale è la vera e quale è la falsa bandiera, quale notizia del giornale è affidabile e via così, l’arte ha più di sempre il compito di salvarci dal meccanicismo. Stiamo vivendo in un mondo astratto e unificato dal sistema capitalista e servono lampi che possano indicare una grammatica del dubbio. Se l’arte personalizza l’astrazione invadente della nostra attualità, rende immaginabile altre possibilità, riesce a rompere anche il sogno unificante del sistema. Ora sappiamo ciò che tradizionalmente chiamavamo la realtà, è semplicemente un montaggio, e proprio perché questa realtà sociale ha dimostrato di essere artificiale, possiamo anche immaginare di cambiarla.

Nel caos della creazione

Il bombardamento è continuo. Certo non ai livelli di intensità e frequenza verificatesi dopo la nascita del nostro pianeta, circa 4,5 miliardi di anni fa. Il disco protoplanetario di polveri cosmiche del sistema solare si era condensato man mano formando asteroidi e planetesimi o protocomete (quando si trattava di giaccio e polveri). Infine sono arrivati i pianeti. Ma il caos della creazione ha prodotto parossistiche piogge di meteoriti e urti tra pianeti. Il tempo però è stato gentiluomo e pian piano le traiettorie dei corpi celesti si sono in gran parte stabilizzate, le orbite si sono sincronizzate. Molti asteroidi sono stati confinati nella fascia principale, tra Marte e Giove, e nella Cintura di Kuiper, oltre Nettuno, con la maggior parte delle protocomete che hanno dato nascita alla Nube di Oort, un guscio sferico intorno al sistema solare. Ahimè nessun equilibrio dura per sempre e le perturbazioni non mancano e non sono mancate. Deviando traiettorie esse produrranno ondate di piogge meteoritiche sulla Terra (basta guardare la faccia nascosta della Luna per avere la percezione) o su scala più piccola semplici mine vaganti. Una moltitudine di vagabondi dello spazio, seppur una piccola parte del tutto, di diverse grandezze e composizioni vagano e a volte incrociano la strada del nostro pianeta. Alcuni più vecchi della stessa Terra, veri fossili dei primordi. Portano meraviglia e a volte grandi distruzioni, quando le loro dimensioni sono considerevoli. Distruzioni rigenerative (almeno in passato) che rimescolando le carte offrono, oltre il danno, nuove opportunità per l’incessante ribollire della vita. Si direbbe che non c’è un settimo giorno, quello del riposo, nella creazione.

Sembra che un simile meteorite abbia colpito di recente un edificio a Roma. Fra la moltitudine di corpi che impattano il pianeta ogni anno (migliaia di tonnellate di materiale) la bizzarria del caso ha visto case (in Sardegna, come in Tailandia) e persino persone colpite da meteoriti. Nel caso di Roma pare si tratti di un meteorite peculiare, più vicino, come struttura, alla purezza concettuale di un arrivo inatteso, di un messaggero enigmatico. Eppure i danni inflitti sono alla stregua di un vero meteorite. A sottolineare che le idee possono far male.

Cristian Stanescu (Professore incaricato, dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università Roma Tre)

Si ringraziano per la collaborazione: Marco Agostini, Paolo Assenza, Felice Farina, Luca Lazzarini, Germano Serafini, Alessio e Andrea Zaffina.

Spazio Y

Via dei Quintili, 144 – Roma

Fino al 27 giugno dal lunedì al sabato ore 17-20

Contatti: +39 328 71 76 577 / +39 342 09 54 011 / +39 338 89 39 661

http://www.spazioy.com   info@spazioy.com

Ingresso gratuito