GRANDE ESORDIO IN ALTAROMA PER PICA BAGS DI PIERA CATENA

S.Persechino_bks_1069_SS18_HC

Alta Roma in questa edizione particolarmente ha dato il via a nuovi talenti in questo caso parliamo della giovane designer Piera Catena che con le sue creazioni Pica bags ha sfilato in questa edizione dell’Alta Roma 2018 con una mini capsule collection “Majorelle” , collaborando con la nota stilista l’architetto Sabrina Persechino, che ha portato in passerella la collezione Elektron

Sabrina Persechino_106“la via dell’ambra, un tempo chiamata anche via Imperiale, luogo di estrazione dell’affascinante pietra che gli antichi greci chiamarono elektron, con il significato di “il brillante, il luminoso”, considerandola come la “sostanza del sole”. L’ambra è traslucida, di un colore che può variare dal giallo al rossiccio al bruno fino ad arrivare al verde, al viola e all’oro. Su questa palette sfilano capi lineari, geometrici e strutturati, abiti scolpiti, di forte impronta architettonica, immancabili come sempre il bianco e il nero. Una presentazione emozionante  anche per aver introdotto una giovane  musicista “Giorgia Rossetti” che abilmente ha suonato live il violino elettrico.

S.Persechino_bks_1053_SS18_HC

In questo caso l’intuito della stilista Persechino è stato anche nel saper scegliere un giovane talento come Piera Catena “Pica ”, creando una sinergia assoluta,  tra abiti e borse.  Una capsule prestigiosa per Pica che segna il suo brillante  esordio in Alta Roma con “Majorelle”, S/S 2018 ispirata ad uno dei giardini più belli del mondo situato a Marrakech.

Progettato dall’ artista francese Jacques Majorelle, che negli anni diventò  fonte di ispirazione per lo stilista Yves Saint Laurent.

Sabrina Persechino_104

 

 

 

 

Un mix di colori vivaci e forme che ispirano questa sua nuova collezione che abbiamo visto sfilare con delle variazioni di colori, attentamente studiati per la collezione Elektron di Sabrina Persechino, le forme semplicemente perfette ed in linea con gli abiti,  traggono ispirazione dal tipico mihrab e dai decori architettonici spesso arricchiti di motivi geometrici.  Tutto perfetto per segnare il grande inizio di un giovane talento firmato “Pica” Piera Catena.

27067346_2000204983555336_1384324122771917112_n

Annunci

SAN REMO FESTIVAL CAFE’: LA FINALE AL BILLIONS DI ROMA ED I FINALISTI A SANREMO DOC DURANTE IL FESTIVAL – di Sara Lauricella

IMG-20180125-WA0041[1]

Giunge alla finale il giovane concorso San Remo Festival Cafè, con l’ultima tappa di semifinale e finale del 1 febbraio 2018 che si terrà presso il Billions di Roma. Agguerriti ed emozionati i partecipanti per ambire al prezioso premio riservato esclusivamente ai primi tre classificati: esibirsi a Sanremo nel prestigioso programma Sanremo Doc,

sanremodoc e daita

 

ideato e condotto da Danilo Daita, che si terrà al Palafiori sabato 10 febbraio 2018, cioè la stessa serata in cui i big e nuove proposte gareggeranno per vincere il notissimo Festival della Canzone Italiana di Sanremo. Grande attesa, quindi, per la tappa del 1 febbraio in cui si terranno in sequenza la semifinale e finale, concentrate per favorire i tanti iscritti provenienti  dalle varie parti d’Italia,

 

 

 

 

in cui è stato confermato il grande Maestro Amedeo Minghi come Presidente di Giuria che sarà affiancato da giurati tecnici e di qualità come Gianni Testa, Stefano Borgia, Paolo Audino, Michelangelo Tagliente e Sara Lauricella.

amedeo minghi

Amedeo Minghi Presidente di Giuria della Finale

 

 

Ospiti della serata il bravissimo Stefano Borgia, l’interprete della sigla di San Remo Festival Cafè Carol Maritato,  ed il giovanissimo maghetto Andrea Cameracanna. Durante la finale, presentata da David Pironaci e Tilly Fede,  i concorrenti si esibiranno con l’accompagnamento della Why Not Band di Simone Bufacchi.  Il concorso che ha dato la possibilità di partecipazione ad cantanti e cantautori di tutta, è organizzato dall’associazione Assotutela in collaborazione con la SanBiagio produzioni, e nasce con l’intenzione di dare una possibilità ai talenti di potersi esprimere e di emergere in maniera chiara e pulita, seguendo un percorso lineare e senza  influenze esterne. La kermesse vede il patrocinio di Radio RTR, Look, giornale Vento Nuovo, Radio Sanremo Web, Imag&vents, Il Tabloid,  Radio Tutela, CMD Srl d #Differevent. Tante le collaborazioni già nate con altri importanti concorsi nazionali e tanti i premi collaterali (ed a volte a sorpresa) che sono state assegnate durante le tappe. Per infosul premio potete consultare il sito http://www.sanremofestivalcafe.it/ e  la pagina facebook https://www.facebook.com  .

info e prenotazione per la finale: Marco 328 3622679

Ufficio Stampa: Sara Lauricella #differevent

I Presentatori

“COSI’ PER CASO” IL DRAMMA SULL’OLOCAUSTO HA EMOZIONATO ROMA CON LA STORIA DI MARTA ASCOLI di Sara Lauricella

IMG-20180127-WA0052

Nella giornata della memoria non si può non sottolineare come il pubblico di Roma  abbia accolto con entusiasmo la tre giorni di rappresentazioni del dramma  “Così per Caso”, scritto e diretto da Angelita Puliafito. Dal 19 al 21 gennaio applausi, lacrime ed emozioni hanno risuonato nel Teatro Tordinona per la messa in scena della storia di Marta Ascoli, ragazza triestina deportata per errore prima alla risiera di San Sabba, poi nel terribile campo di concentramento di Auschwitz, Birkenau e Beggen-Belsen  ed infine liberata dalle truppe inglesi il 15 aprile 1945.

IMG-20180127-WA0047 La sua storia, la storia di un caso, di una serie di coincidenze, di un errore  .. la storia che è stata di Marta Ascoli e che si è svolta nel periodo dell’Olocausto, ma anche una storia che, in altri casi, in altre vite ed in altre epoche, può essere la storia di chiunque. Trovarsi in una situazione in cui si è completamente estranei è, purtroppo, cosa accadibile sempre , a chiunque ed ovunque. Questa è la vera storia di “Così per Caso”, portata in scena dalla Compagnia Voci  e che, nelle precedenti rappresentazioni, ha già conquistato il favore del pubblico e della critica, vincendo anche il premio per “la miglior regia” e “della critica” alla prima rassegna teatrale romana sulla Shoah.

20180119_213553La piece, un atto unico, di circa 60 minuti, raccontato come un  ricordo di una donna  (Marta adulta impersonata da Valeria Mafera) ma con la voce di se stessa ragazzina (Marta da giovane impersonata da Gloria Luce Chinellato) che rivive i suoi momenti familiari con la mamma  (Ida Tommasini impersonata da Alessandra Vagnoli) e del papà (Giacomo Ascoli impersonato da Manfredi Gelmetti). I dolci ricordi familiari vengono spezzati dalla furia nazista (l’ufficiale della S.S. impersonato da Cristiano D’Alterio), dalla violenza subita, dalla paura, dalla fame, dalla voglia di fuggire dal campo di concentramento e dai suoi compagni di sventura.

20180119_214531

L’allestimento scenografico di  Erika Cellini, semplice ed essenziale, sottolinea la triste normalità della vita di questa famiglia spezzata ma piena d’amore. Luci ed ombre dell’animo, così come di un periodo storico, che vengono riprese sul palco con maestria da Enrico Marcacci (disegno luci) e che hanno “materializzato”   figure umane e scene cruente. Il tema musicale ha toccato le corde emotive degli spettatori  partendo dal ritmo incalzante del “Requiem”. Il trucco e parrucco è stato affidato alle mani di Jenny Tomasello.

20180119_215611Lo spettacolo, pur scontrandosi brutalmente con la morte vuole, alla fine, essere un commovente inno al valore della vita e monito a non dimenticare ciò che è stato. In questi giorni (il 28 e 29 gennaio) sarà visibile  al Caesar di San Vito Romano nell’ambito della manifestazione “Premio alla Ribalta” dedicato ai giovanissimi dagli 11 ai 18 anni (ma è aperto al pubblico di tutte le età) con la direzione artistica di Ulisse Patrignani.

20180119_221433“Spero di riuscire a portare questo dramma in giro per le scuole d’Italia –afferma l’autrice e regista Angelita Puliafito- e soprattutto di riuscire a farlo rappresentare a Trieste”. Per info ed aggiornamenti successivi sullo spettacolo si può seguire

La pagina  FB https://www.facebook.com/search/top/?q=cosi%20per%20caso%20-%20dramma%20olocausto.
Cast
Marta piccola: Gloria Luce Chinellato

Marta adulta: Valeria Mafera

Ida: Alessandra Vagnoli
Giacomo: Manfredi Gelmetti
Ufficiale SS: Cristiano D’Alterio
Luci e fonia : Enrico Marcacci
Regia: Angelita Puliafito

Ufficio stampa: #Differevent di Sara Lauricella

… Ci incontrammo a scuola per la prima volta. I nostri occhi si incrociarono ed io capii subito che lui era speciale….(Giacomo/Ida)

20180119_215306

NADIR MAUT AL FASHION FRAMES PITTI LIVE MOVIE F/W 18/19

cris egger svatlana schmidt(1)

Una Firenze che si conferma contenitore di idee e brand si è presentata a tutto il mondo,  dal 9 al 12 gennaio, magica città dove  il mood è stato solo uno, Pitti Live Movie,  ovvero cinema & moda, costumi & scene, sfilate & film, ovviamente la MODA dove qui è tutto,

_1111512_preview(1)

quindi tendenze Autunno Inverno 2018/2019,  tutti al Film Festival di Pitti Uomo,  per le collezioni maschili dell’inverno 2019, per il red carpet dello stile contemporaneo di 1.230 marchi dei quali 541 provenienti dall’estero (il 44% del totale) con 227 tra nuovi nomi e rientri al salone) che ha occupato più di 60.000 mq in Fortezza da Basso e in tutta la città, dove si sono avute manifestazioni non meno importante e di tendenza come il Salon Of Excellence & Fashion Frames  organizzato dalla DeGorsi Luxury Consulting di Alexander Djordjevic e Cristina Egger che si confermano così come uno dei contenitori di ricerca di nuovi brand emergenti più interessanti di Pitti Immagine Uomo.

Nadir Mamut

Cristina Egger, per la 9° edizione del Fashion Frames, ha presentato una sezione completamente dedicata a nuovi designer/brand con un’importante dose di ricerca stilistica nel proprio DNA con un solido background strutturale che ne possa consentire il successo distributivo e commerciale, infatti i Brand presentati in questa edizione sono concentrati nelle merceologie relative agli accessori, luxury comfort, accessori, borse, calzature o elementi di abbigliamento che vivono indipendentemente da un total look, mixando abilmente gli accessori fatati a cui non si può rinunciare.

IMG_5955

Tra i brand esposti al Fashion Frames abbiamo notato i fantastici caftani di Nadir Maut che sembrano aquiloni, mossi dal vento, come delicate farfalle per capi di una collezione dai colori notturni e sofisticati, la  costruzione di un mondo tra realtà, sogno e fantasia, una esaltazione di un affascinante luxury comfort, abiti/caftani elegantissimi, morbidi, sensuali, per una padrona di casa che passa con grande eleganza tra mondi e modi del vivere quotidiano per abitare il mondo, un abbigliamento avvolgente e glamour, una collezione  che mostra un vero talento usando con maestria il tessuto, partendo da motivi tradizionali, un mondo meraviglioso, quello di Nadir Maut a  Pitti Live Movie.

Fashion Frames

Press: Le Salon de La Mode

shooting: Seta Atelier, Nadir Mamut, O Jour, Alef, Berg

Art Director & Ph. Edoardo Tranchese

assistant: Umberto de Rosa

MUA HM Makeup Italy di Luciano e Miriam Carino

Models: Gresya Acanfora Naomi Buonomo Maria Della Volpe Veronica Maria

Cantine Mediterranee

Organizzation: Cris Egger

26230858_1907988035910532_1941293463949297766_n

LA STORIA PROTAGONISTA AD EUROMA2 CON MOS MAIORUM

SOCIALMOS MAIORUM 2018

“Roma contro Cartagine”

Dal 31 gennaio al 3 Febbraio la storia è protagonista a Euroma2 con uno straordinario evento di living history 

Dal 31 gennaio al 3 febbraio torna a Euroma2 un evento tra i più amati, “Mos Maiorum 2018”, la fedele rievocazione degli usi e costumi dell’Antica Roma, quest’anno dedicata ad uno degli scontri più epici e grandiosi della storia: quello fra Roma e Cartagine, la più mortale delle sfide per il dominio del Mediterraneo attraverso tre guerre che hanno contribuito a disegnare l’Occidente come oggi lo conosciamo. Per l’alto valore culturale dell’iniziativa, Mos Maiorum 2018 ha ricevuto il patrocinio della Regione Lazio e della Presidenza dell’Assemblea Capitolina.

MM2017 (4)

I visitatori potranno ammirare nella Galleria del Centro quattro diverse postazioni interattive, aperte ogni giorno dalle ore 10:00 alle ore 21:00. In queste “insule” tematiche, vari figuranti in abiti storici accoglieranno il pubblico di Euroma2 per illustrare ogni aspetto della vita di un cittadino e soldato romano. Le armi, gli utensili, i tessuti sono riprodotti nel rigoroso rispetto di fonti storiche e potranno essere toccati dai visitatori che vivranno, così, un’esperienza immersiva nell’epoca storica tra il III e II secolo a.C.

L’evento, organizzato dall’associazione culturale Mos Maiorum di Roma, è dedicato in particolar modo ai giovanissimi e alle scuole, per offrire un’esperienza interattiva di living history, un’attività ludica a servizio della didattica che consente di apprendere la storia in un’atmosfera di curiosità e divertimento. Quest’anno sono attesi circa 600 alunni di scuole elementari romane che raggiungeranno il Centro con autobus messi a disposizione da Euroma2. Ad accogliere le scolaresche, l’Associazione Nazionale Carabinieri in Congedo, sez. Divino Amore.

MM2017 (5)

Le rievocazioni si estendono a tutti gli aspetti propri della civiltà romana: religione, alimentazione, arti, mestieri, ingegneria, monetazione, metallurgia, con particolare attenzione alla dimensione della vita quotidiana. Non mancherà l’aspetto militare, riprodotto attraverso una ricostruzione fedele dell’esercito romano di epoca repubblicana. Il pubblico potrà toccare con mano scudi, elmi, armature e tutte le dotazioni dei Legionari, e apprenderà le tecniche di combattimento e addestramento.

MM2017 (3)

Il tema di quest’anno, “Le Guerre Puniche”, consentirà di conoscere usi e costumi di un altro grande popolo del passato, i potenti cartaginesi, maestri nell’arte della guerra e abili artigiani del vetro. Il loro condottiero Annibale, uno dei maggiori generali di tutti i tempi, sarà protagonista di questo spazio a lui dedicato.

MM2017 (2)

EUROMA2

Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell’Oceano Pacifico (Roma)
Tel. +39 06 5262161  www.euroma2.it

MATEBITE UFFICIO STAMPA

Elena Matteucci e Nicola Bitetti   MM2017 (1)

NOVAMUSA IN CONCERTO AL TEATRO ARCILIUTO

Novamusa_2018.01 

NOVAMUSA in Concerto

Roma, venerdì 26 gennaio 2018

Teatro Arciliuto
Piazza Montevecchio, 5 – Roma

NOVAMUSA, l’originalità del mondo classico con sonorità etniche

Venerdì 26 gennaio 2018, presso il Teatro Arciliuto di Roma, si terrà il concerto del gruppo NOVAMUSA.

Le Muse erano divinità greche che rappresentavano l’ideale supremo dell’Arte. Musa, tra l’altro, è il nome di alcune cornamuse, pertanto questo nome rappresenta l’arte della musica espresso con la “nuova” zampogna.

L’ensemble NOVAMUSA unisce in maniera originale il mondo classico e le sonorità etniche. Zampogna, organetto, tamburi a cornice, pianoforte, fagotto, contrabbasso e corno rispettivamente suonati da Piero Ricci, Ernest Carracillo, Antonello Iannotta, Emilia Aktiamova, Paolo Zampogna, Morris Capone e Marco Zampogna, danno vita ad un ensemble che ha come missione far conoscere, attraverso la propria musica, la storia e le tradizioni della terra di appartenenza. Il repertorio, dunque, è tutto dedicato al Molise e la zampogna, strumento tradizionale che un giorno aveva la sola possibilità di suonare in due tonalità, oggi si confronta alla pari con gli strumenti propriamente classici.

Piero Ricci, con una straordinaria inventiva da maestro artigiano, ha costruito personalmente il suo strumento, donando ad esso un impianto armonico unico e straordinario che conta una dozzina di accordi, dieci in più di quello tradizionale. Il risultato: la sua zampogna è stata definita la “migliore cornamusa al mondo”. Scendendo nel dettaglio, la zampogna tradizionale è dotata di 2 chanters con possibilità di modulazione sonora e 1 o 2 bordoni che emettono suono fisso. Piero Ricci ha modificato il bordone praticando fori digitabili che permettono la variazione di note. Inoltre, ha costruito i due chanters con misure adatte ad ottenere e aggiungere altre note in una logica cromatica, non ottenibili sulla zampogna tradizionale. Volendo rapportare le differenze dei due strumenti ad una tastiera del pianoforte, potremmo affermare che la zampogna tradizionale è dotata dei soli tasti bianchi, mentre la zampogna di Ricci ha introdotto anche i tasti neri, aumentando notevolmente la capacita armonica e melodica.

NOVAMUSA in Concerto
con

PIERO RICCI – Zampogna
ERNEST CARRACILLO – Organetto
PAOLO ZAMPOGNA– Fagotto
MARCO ZAMPOGNA– Corno
EMILIA AKTIAMOVA – Pianoforte
MORRIS CAPONE – Contrabbasso
ANTONELLO IANNOTTA – Tamburello

Ore 20,30 – Aperitivo Cena facoltativo Euro 10,00 (drink incluso)
Ore 21,30 – Concerto nella sala teatro, ingresso intero euro 15,00 – ridotto NewsLetter euro 12,00
il ridotto è riservato alle persone iscritte alla mailing list del Teatro http://dm-mailinglist.com/subscribe?f=74ba7f05

Si ricorda che il numero dei posti è limitato ed è preferibile la prenotazione scrivendo a info@arciliuto.it o telefonando al mobile 333 8568464 (phonecall & sms) o al tel. 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)

Tutte le ulteriori Info sul Sito Ufficiale del Teatro:
http://www.arciliuto.it/it/programmazione/spettacoli/625-novamusa.html

Contatti Evento:

Teatro ARCILIUTO
Piazza Montevecchio, 5
00186 Roma (Italy)
Tel. +39 06 6879419 (dalle ore 18,00 in poi)
– mobile 333 8568464 (calls&sms)
info@arciliuto.it
http://www.arciliuto.it/

DI-VI-NA …PER VOCAZIONE STAR AL TEATRO OFF/OFF

DI-VI-NA_Copertina

R.C. e Xenia presentano:

DI-VI-NA

PER VOCAZIONE STAR

di e con Riccardo Castagnari

accompagnato da Andrea Calvani al pianoforte

 Assistente Costumi Francesco De Marco, Luci Luca Capparucci, Assistente Regia Adriana Alben

 Regia di Riccardo Castagnari

 DI-VI-NA_Ridotta_3_ph Valdroni

Niente è mai come sembra. Castagnari torna in scena a tempo di musica, come una vera Diva. Anzi: DI-VI-NA!

Era il 2001 quando Riccardo Castagnari stregò tutti con la sua Marlene D.. Sono passati ben diciassette anni e quell’interpretazione continua a restituire al pubblico l’indimenticata storia della grande femme fatale, da cui adesso Castagnari si allontana momentaneamente per evocare un’altra storia. Stiamo parlando di DI-VI-NA, per Vocazione Star, il nuovo spettacolo con cui il talentuoso attore e regista debutterà in prima nazionale nel neonato spazio OFF/OFF Theatre il 30 Gennaio alle ore 21.00.

Fino al 4 Febbraio 2018, rivivremo il privato attimo in cui una drag queen, o per esser più precisi una drag singer di nome Divina (Riccardo Castagnari), giunta in ritardo alla serata in cui avrebbe dovuto esibirsi, decide di non fare più il suo consueto show, ma di concedersi una lunga chiacchierata con il pubblico, senza filtro alcuno, un “faccia a faccia” tra lui, lei e loro, dove da contrasto faranno i brani scelti ed interpretati dal vivo da Divina. Ad accompagnarla ci sarà Andrea Calvani al pianoforte, le cui note insieme al talento vocale ed interpretativo di Castagnari, scandiranno il tempo dello spettacolo.

DI-VI-NA_Ridotta_2_ph ValdroniLa chiacchierata metterà a nudo il passato della drag singer, la sua infanzia, i suoi amori, la sua passione per il cinema, il vissuto difficile, ironico e spesso impensabile di Divina. Una storia apparentemente al limite, tanto paradossale quanto rigorosamente vera. Uno sproloquio di canzoni e parole quanto banale e quotidiano, profondamente umano, disperato, tragi-comico e appassionato, che tra numeri musicali, vertiginosi cambi d’abito e interazioni con il pubblico, condurrà gli spettatori ad un finale in cui, per dirla come Divina << …niente è mai come sembra, se togliessi un po’ di cerone, strappassi via le ciglia finte e buttassi le parrucche forse mi accorgerei che sotto sotto c’è dell’altro… >>.

 

       “ […] Una storia raccontata e vissuta in prima persona dove il gioco dell’ ambiguità  si manifesta più nel sovrapporsi dei ruoli che non nell’identità sessuale, dove la risata esorcizza lacrime e sesso, dove l’inferno si scambia di posto con il paradiso …un percorso che si rivela ‘iniziatico’ poiché il culto è la maschera, è l’altro da sé, è la fuga dal proprio io per impossessarsi dell’altro […]” (L.B.)

DI-VI-NA_CartolinaBIOGRAFIA: Riccardo Castagnari si diploma all’Accademia de’ Filodrammatici di Milano e, da subito, affianca ai classici nei quali è scritturato (Goldoni, Moliere, Shakespeare e Pirandello) i sui spettacoli di cui è autore e interprete e dove il lato musicale assume sempre più importanza. Tra gli spettacoli che ama ricordare: ‘Una delle ultime sere di Carnovale’ di Goldoni per la regia di Scaparro, il ‘Bonaventura’ di Sto del teatro del di Roma, ‘La Cerimonia’ di Manfridi con la regia di Walter Manfré, ‘Gli Uccelli’ di Aristofane a fianco di Elio Pandolfi. Suoi sono ‘Il diario di Adamo ed Eva’ (con Elisabetta De Palo), ‘Made in Italy’, ‘MARLENE D. The Legend’ (spettacolo in piedi dal 2001 e che sta in scena tre mesi a Parigi dove ottiene il premio Marius 2008 come miglior spettacolo musicale dell’anno), ‘Mr. WARD a colazione’ e ‘DI-VI-NA per vocazione star’ (che debutta in questa stagione al nuovo teatro OFF/OFF di Silvana Spada). Il lato musicale dei suoi spettacoli viene sempre curato dal maestro Andrea Calvani con il quale si è stabilito un tandem artistico che ormai dura dal 2001.

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia, 20 – Roma – Info: +39 06.89239515 – +39 389.4679285 – offofftheatre.biglietteria@gmail.com

Costo Biglietti: intero 25 €; ridotto 18 € Over 65 e Under 26; 10 € per gruppi – info@altacademy,it

Dal martedì al sabato h. 21,00 – Domenica h. 17,00

 

 

Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona
Carla: carla@fabighinfanti.it
, 338 4935947 – Roberta: savonaroberta@gmail.com , 340 2640789
www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/