“COSI’ PER CASO” IL DRAMMA SULL’OLOCAUSTO HA EMOZIONATO ROMA CON LA STORIA DI MARTA ASCOLI di Sara Lauricella

IMG-20180127-WA0052

Nella giornata della memoria non si può non sottolineare come il pubblico di Roma  abbia accolto con entusiasmo la tre giorni di rappresentazioni del dramma  “Così per Caso”, scritto e diretto da Angelita Puliafito. Dal 19 al 21 gennaio applausi, lacrime ed emozioni hanno risuonato nel Teatro Tordinona per la messa in scena della storia di Marta Ascoli, ragazza triestina deportata per errore prima alla risiera di San Sabba, poi nel terribile campo di concentramento di Auschwitz, Birkenau e Beggen-Belsen  ed infine liberata dalle truppe inglesi il 15 aprile 1945.

IMG-20180127-WA0047 La sua storia, la storia di un caso, di una serie di coincidenze, di un errore  .. la storia che è stata di Marta Ascoli e che si è svolta nel periodo dell’Olocausto, ma anche una storia che, in altri casi, in altre vite ed in altre epoche, può essere la storia di chiunque. Trovarsi in una situazione in cui si è completamente estranei è, purtroppo, cosa accadibile sempre , a chiunque ed ovunque. Questa è la vera storia di “Così per Caso”, portata in scena dalla Compagnia Voci  e che, nelle precedenti rappresentazioni, ha già conquistato il favore del pubblico e della critica, vincendo anche il premio per “la miglior regia” e “della critica” alla prima rassegna teatrale romana sulla Shoah.

20180119_213553La piece, un atto unico, di circa 60 minuti, raccontato come un  ricordo di una donna  (Marta adulta impersonata da Valeria Mafera) ma con la voce di se stessa ragazzina (Marta da giovane impersonata da Gloria Luce Chinellato) che rivive i suoi momenti familiari con la mamma  (Ida Tommasini impersonata da Alessandra Vagnoli) e del papà (Giacomo Ascoli impersonato da Manfredi Gelmetti). I dolci ricordi familiari vengono spezzati dalla furia nazista (l’ufficiale della S.S. impersonato da Cristiano D’Alterio), dalla violenza subita, dalla paura, dalla fame, dalla voglia di fuggire dal campo di concentramento e dai suoi compagni di sventura.

20180119_214531

L’allestimento scenografico di  Erika Cellini, semplice ed essenziale, sottolinea la triste normalità della vita di questa famiglia spezzata ma piena d’amore. Luci ed ombre dell’animo, così come di un periodo storico, che vengono riprese sul palco con maestria da Enrico Marcacci (disegno luci) e che hanno “materializzato”   figure umane e scene cruente. Il tema musicale ha toccato le corde emotive degli spettatori  partendo dal ritmo incalzante del “Requiem”. Il trucco e parrucco è stato affidato alle mani di Jenny Tomasello.

20180119_215611Lo spettacolo, pur scontrandosi brutalmente con la morte vuole, alla fine, essere un commovente inno al valore della vita e monito a non dimenticare ciò che è stato. In questi giorni (il 28 e 29 gennaio) sarà visibile  al Caesar di San Vito Romano nell’ambito della manifestazione “Premio alla Ribalta” dedicato ai giovanissimi dagli 11 ai 18 anni (ma è aperto al pubblico di tutte le età) con la direzione artistica di Ulisse Patrignani.

20180119_221433“Spero di riuscire a portare questo dramma in giro per le scuole d’Italia –afferma l’autrice e regista Angelita Puliafito- e soprattutto di riuscire a farlo rappresentare a Trieste”. Per info ed aggiornamenti successivi sullo spettacolo si può seguire

La pagina  FB https://www.facebook.com/search/top/?q=cosi%20per%20caso%20-%20dramma%20olocausto.
Cast
Marta piccola: Gloria Luce Chinellato

Marta adulta: Valeria Mafera

Ida: Alessandra Vagnoli
Giacomo: Manfredi Gelmetti
Ufficiale SS: Cristiano D’Alterio
Luci e fonia : Enrico Marcacci
Regia: Angelita Puliafito

Ufficio stampa: #Differevent di Sara Lauricella

… Ci incontrammo a scuola per la prima volta. I nostri occhi si incrociarono ed io capii subito che lui era speciale….(Giacomo/Ida)

20180119_215306

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...