IL LABORATORIO DELLA VAGINA all’Off/Off Theatre di Roma

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina_ridDa martedì 18 a domenica 28 dicembre 2018

VIA GIULIA, 19, 20, 21 – ROMA

DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

 Teatrocittà-C.N.T.

presenta

IL LABORATORIO DELLA VAGINA

scritto, diretto e interpretato da Patrizia Schiavo,

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina 3_rid

 

con un frammento tratto da “Il rumore della notte” di Marco Palladini

e con (in ordine alfabetico):

Teresa Arena, Anna Maria Bruni, Marianna Ferrazzano, Silvia Grassi, Carmen Matteucci, Sarah Nicolucci

E con la partecipazione “extra ordinaria” di

Lucia Bianchi, Serena Borelli, Donatella Cherry, Elodie Serra

Ricerca dati e fonti di Anna Maria Bruni – Aiuto regia Antonio De Stefano

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina_rid2

Farsa giocosa: dove la vagina è strumento dell’immaginario maschile e patriarcale, ma anche

strumento di rivoluzione e di presa di coscienza della donna e del suo potere

 

Da martedì 18 a domenica 28 dicembre 2018, all’OFF/OFF Theatre di Via Giulia va in scena Il Laboratorio della Vagina. Capace di coniugare irriverenza, comicità e denuncia, oscillando tra il serio e il faceto, il goliardico e la polemica. Una farsa giocosa e j’accuse, dove la vagina diventa simbolo dell’immaginario maschilista e patriarcale, oggetto di desiderio, di ironie e mistificazioni, ma anche arma di rivoluzione, strumento per la presa di coscienza della donna e del suo potere.”

Scritto, diretto ed interpretato da Patrizia Schiavo, con un frammento tratto da “Il rumore della notte” di Marco Palladini e con Teresa Arena, Anna Maria Bruni, Marianna Ferrazzano, Silvia Grassi, Carmen Matteucci, Sarah Nicolucci e altre quattro attrici  che irrompendo con “urgenza” dalla platea si alterneranno sera per sera con storie diverse; atte a destabilizzare e modificare la struttura dello spettacolo: Lucia Bianchi (il triangolo) Serena Borelli (Il marito gay) Donatella Cherry(La frigida) e Elodie Serra (Sesso pubblico).

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina

SINOSSI: In compagnia di un primitivo idolo femminile, la Grande Madre, tra il talk show, la terapia di gruppo e la denuncia sociale, la conduttrice/sacerdotessa/sessuologa “Schiavo” accompagna sette donne in un percorso rivolto alla liberazione dai tabù, dai luoghi comuni, dall’ignoranza, dalle inibizioni, dalle paure e dal senso di vergogna. “Il laboratorio della vagina” è un viaggio collettivo in cui le pazienti (e di riflesso gli spettatori), imparano a raccontarsi, a conoscere il proprio corpo, a vivere appieno la propria sessualità. I tabù sdoganati senza pudori ne pedanteria assolvono una funzione liberatoria, terapeutica. La vagina, emblema di femminilità, forza, maternità, ma anche motivo di incomprensione, sottomissione, emarginazione e violenza. Storie ironiche, incredibili e drammatiche, dal primo ciclo alla prima volta, dalle richieste erotiche più impensabili, al posto più strano in cui l’abbiamo fatto. E poi l’orgasmo, i maniaci nei parchi e gli stupri. Diversi gli aspetti indagati, da quelli piccanti a quelli dolorosi, in un’escalation che conduce gli spettatori dal divertimento alla violenza subita dalle donne bosniache, gli stupri di massa e la pulizia etnica. Un NO allo stupro, alla violenza, alla mutilazione, all’infibulazione e un SI alla riscoperta del proprio essere, della femminilità, del sesso, della dignità e del rispetto. Un messaggio di denuncia, un grido per vincere l’indifferenza. “Invece di nasconderci dietro al velo e al burqa, noi ce la guardiamo!”.

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€; Gruppi 10€ – info@altacademy,it

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica e Santo Stefano h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

 

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

Annunci

Porche Macan alla presentazione romana vince l’emozione

balduina 2018

Grande successo per la presentazione a Roma il 6 dicembre della Macan presso il Prati Bus District, un evento fashion a firma Monica Mattei Events per Autocentri Balduina-Centri Porsche di Roma la storica concessionaria romana. Oltre 500 invitati per una serata da ricordare per impatto, effetti e per calorosa accoglienza.

balduina 2018Tanti i giornalisti, blogger e  Vip presenti a questo atteso appuntamento nella capitale come Fabio Fulco celebre attore molto amato dal pubblico femminile, le splendide Maria Monsè,  Natalia Simonova, Turchese Baracchi, il modello Mauro Franciotti, la conduttrice di RTL Federica Gentile,  la giornalista inviata di Porta a Porta Cristina Bigongiali, l’editore Gio di Giorgio, la giornalista Rai Antonietta Di Vizia, le blogger Elenia Scarsella e Sara Lauricella, Gisella Peana, l’artista Ilian Rachov e la modella Elisabetta Viaggi,  Ruggiero Capone.

Antonietta di Vizia, Monica Mattei, Maria Cristina Bigongiali, Elenia Scarsella, Sara Lauricella

Antonietta di Vizia, Monica Mattei, Maria Cristina Bigongiali, Elenia Scarsella, Sara Lauricella

Una serata magica, durante la quale si sono potute apprezzare tutte le caratteristiche tecniche della Macan un’autovettura che unisce gli opposti e rappresenta il cambiamento,  e che nel terzo millennio fa leva sull’emozione.

E’ stato possibile scoprire la nuova Macan nella sua elegante e dinamica estetica. Molto apprezzato il frontale e i fari, adesso completamente a LED, ridisegnati, sottolineando il concetto futuristico delle luci.

Foto credits Luigi Orru

Grazie alla sue proporzioni, la nuova Macan si distingue dalle vetture della concorrenza, affermandosi come la vettura più sportiva del segmento. Le linee orizzontali ancora più accentuate nella parte anteriore e posteriore sottolineano il carattere sportivo e rendono la vettura riconoscibile fra i tipici SUV compatti.

L’evento è stato un percorso sensoriale, articolato in varie postazioni dove era possibile degustare delizie dello  street-food. Gli ospiti avvolti in fasci di luci colorate hanno come percorso una strada ricca di emozioni abbandonandosi al lusso e la comodità.

Insomma per tutti gli appassionati di Porsche una vera occasione quella della presentazione del 6 dicembre della nuova Macan, per ammirare da vicino questa sportiva dal carattere deciso ed elegante, che in molti sognano di possedere.

#SEPPELLACCHIO a Natale salva un Albero dal Funerale con la Taffo

TAFFO_Banner_dona la WWF

Giovedì 13 dicembre 2018, alle ore 18.00

presso Piazza di San’Emerenziana, Roma (Quartiere Trieste)

 Taffo Funeral Services

con il patrocinio del II Municipio di Roma Capitale

accende le luci di

#SEPPELLACCHIO

A Piazza di San’Emerenziana arriva l’abete di TAFFO, per salvare un albero da un funerale. 

Iniziativa benefica a favore di WWF Italia.

Giovedì 13 dicembre alle ore 18.00 presso Piazza di Sant’Emerenziana, nel cuore del quartiere Trieste e a due passi dalla Metro Libia, l’agenzia Taffo Funeral Services, con il patrocinio del II Municipio di Roma Capitale e a favore dell’associazione WWF Italia, accenderà le luci di #SEPPELLACCHIO al grido di “a Natale salva un albero dal funerale”, un’iniziativa benefica contro il disboscamento utile alla raccolta fondi a favore dell’associazione ambientalista italiana.

Dopo Spelacchio fu Spezzacchio. Malandati e costretti fuori dal loro habitat naturale, entrambi sono passati a miglior vita, morti e sepolti come il beneamato Spelacchio, o clinicamente morti come il suo successore Spezzacchio, costretto dallo smog e da funi d’acciaio che lo tengono in piedi a scapito delle sue radici che non sanno più dove far presa. Così, nel giorno più corto dell’anno e, per la prima volta, si illumineranno le luci dell’Albero di Natale targato Taffo Funeral Services. L’idea dell’agenzia funebre che accenderà nel quartiere Trieste un albero riutilizzabile, artificiale, ma pieno di vita, nasce a ridosso dello scorso novembre, quando il maltempo si è scagliato contro il Paese abbattendo oltre quattordici milioni di alberi in tutta Italia, dando luogo ad una vera e propria apocalisse. Taffo vuole seppellire una volta per tutte la moda di uccidere un albero ogni Natale“Siamo le persone giuste per seppellire quest’assurda abitudine di recidere gli alberi a Natale. E’ una cosa che non ha senso”, afferma Alessandro Taffo, direttore dell’omonima agenzia che si fa carico dell’evento.

Un modo ironico (il modo Taffo, a cui ormai i migliaia di followers della pagina ufficiale sono abituati), per spingere il pubblico a donare un contributo attraverso il link che segue: https://www.facebook.com/onoranzefunebritaffo/posts/1807853025987067 .

Alle prime cento donazioni destinate al WWF, Taffo regalerà il KIT ANTI TAFFO, un kit di primo soccorso che sarà ritirabile durante l’evento del 13 dicembre alla presenza di Francesca Del Bello, presidente del II Municipio e dei fratelli Alessandro e Daniele Taffo. Ironia che tiene banco anche grazie alla comicità dell’attrice Michela Giraud, nei panni di un’impegnata giornalista che ha sensibilizzato il pubblico sulla tematica, partendo da un video lancio pubblicato in rete e che ha anticipato l’evento:  https://www.facebook.com/onoranzefunebritaffo/videos/257815731581400/

UFFICIO STAMPA CARLA FABI ROBERTA SAVONA

SHEILA JORDAN è uscito LUCKY TO BE ME

SheilaJordan1©CarloMaradei_bSHEILA JORDAN

 è uscito

 LUCKY TO BE ME

 

IL NUOVO DISCO LIVE DELLA CANTANTE AMERICANA CHE PER PRIMA HA MESSO LE PAROLE ALLA MUSICA DI CHARLIE PARKER, IL PADRE DEL BEBOP

SheilaJordan2©CarloMaradei_b 

Dal 7 dicembre è stato reso disponibile nei negozi tradizionali, in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Lucky to be me” (Abeat Records) il nuovo disco della cantante americana Sheila Jordan, la prima a mettere le parole sulla musica di Charlie Parker, il padre del Bebop.

 «Ho chiamato questo disco ‘Lucky to Be Me’ – commenta Sheila Jordan – non solo perchè è uno dei brani ma perché mi sento veramente fortunata nella vita ad avere amici e musicisti così meravigliosi, che si divertono a fare musica con me, ad organizzare tour e registrazioni. Sono come una famiglia e mi sento fortunata ad averli con me in questa vita.»

 “Lucky to be me” è la testimonianza del live dell’11 novembre del 2016 a Castellanza (Mi) registrato da Gabriele Simoni e masterizzato presso il prestigioso studio milanese Indiehub. Si tratta di uno dei migliori concerti in Italia di Sheila Jordan, una piccola perla di eleganza jazz, dove è possibile vedere al meglio la caratura della straordinaria vocalità della cantante americana, accompagnata dal suo quartetto composto da musicisti jazz italiani del calibro di Attilio Zanchi, al contrabbasso, Roberto Cipelli, al piano, e Tommaso Bradascio, alla batteria.

“Lucky to be me” segna il ritorno sulla scena discografica, sotto il marchio Abeat Records, di un’interprete che ha lasciato il segno nella storia della tradizione vocale jazz afroamericana.

Sheila Jordan è una cantautrice jazz statunitense nata nel 1928 a Detroit. Cresciuta in Pennsylvania, nel 1940 fa ritorno nella sua città d’origine dove comincia la sua carriera cantando e suonando il pianoforte. Sheila Jordan è la prima che inizia a scrivere testi per le musiche di Charlie Parker con il suo trio Skeeter, Mitch, and Jean di cui faceva parte. I tre, insieme, si recano agli spettacoli di  Charlie Parker che, dopo averli conosciuti, li invita a cantare per lui. La loro collaborazione dura fino alla morte di Charlie Parker nel 1955 e lei lo considererà sempre uno dei suoi maestri di riferimento. Nel 1951, Sheila Jordan si trasferisce a New York e inizia gli studi di armonia e teoria musicale con Lennie Tristano e Charles Mingus, concentrandosi sempre sulle musiche di Parker. Nel 1962, ha lavorato con George Russell, con il quale ha registrato la canzone “You Are My Sunshine” nel suo album The Outer View (Riverside). Nello stesso anno ha registrato l’album Portrait of Sheila, pubblicato dalla Blue Note Records. Nei primi anni 60’ è iniziata anche la sua lunga collaborazione con Steve Kuhn e ha anche suonato con Don Heckman, Lee Konitz e Roswell Rudd. Nel 1976 ha realizzato l’album Sheila, con Arild Andersen per Steeple Chase. Nel 1979 ha fondato un quartetto con Steve Kuhn, Harvie S e Bob Moses. Sheila Jordan è una cantautrice affermata che opera nel bebop e nel free jazz e nel  2012 ha ricevuto il NEA Jazz Masters Award. La sua biografia “Jazz Child: A Portrait of Sheila Jordan”, pubblicata nel 2014, è stata scritta da Ellen Johnson.

www.abeatrecords.com

 

Valentina Ducros incanta alla presentazione del suo “Born Again”

Valentina Ducros con Franco Micalizzi

Valentina Ducros con Franco Micalizzi

Valentina Ducros ha incantato i presenti alla prestigiosa presentazione del suo album “Born Again” nel pomeriggio del 6 dicembre presso il complesso monumentale di Santa Balbina, nello storico quartiere Aventino di Roma. Una situazione esclusiva per un album di classe e di ricerca artistica. La perfetta presentazione è stata curata dall’Associazione Occhio dell’Artein collaborazione con Fattore Alfa Srl,  Lei, Valentina Ducros, già figlia d’arte, nella sua carriera si è alternata nelle vesti di cantante, autrice, corista e ballerina, ma è in quest’album che esprime tutta se stessa. A firmare le musiche del disco uno dei compositori più colti e raffinati del nostro Paese: il M° Franco Micalizzi. Raccogliamo delle dichiarazioni della bella e brava Valentina Ducros: Il disco nasce da una idea del Maestro Franco Micalizzi, che già collaborava con me sia nei live, che nelle partecipazioni vocali ai suoi dischi. Micalizzi, che è sempre stato “prolifico” nella  produzione, mi ha proposto di portare a compimento questo album, avendone scritto la parte musicale, e chiedendo di portare il mio contributo in una maniera assolutamente personale, mettendomi a mio agio in ogni scelta artistica. Questo chiaramente mi ha dato una estrema libertà, ed in ogni momento ho sentito  che sarei stata libera di esprimermi appieno. Certamente ho avuto la fortuna di lavorare con una persona dal brio eccezionale…difficile stargli dietro!
Da sx_Franco Micalizzi_Imma Piro_Filippo Velardi

Franco Micalizzi, Imma Piro, Filippo Velardi

Il disco ha sonorità originali, che in parte possono ricordare anche le ambientazioni più cinematografiche che contraddistinguono le opere del grande Maestro.

Le armonie, che potrebbero essere ben eseguite da una sezione di fiati,  hanno spinto Valentina  a giocare con più voci, ovvero con dei cori, che sono la sua passione e che nella  carriera professionale sono per lei una centralità.
Il lavoro su questo disco sicuramente esclude l’idea che un’opera debba seguire le mode del momento, perché è stato fatto davvero secondo i gusti di chi lo ha creato, con grande Amore per la Musica e secondo le esperienze musicali di chi lo ha ideato.
Marco Tullio Barboni (Medium)

Marco Tullio Barboni

Ad applaudire una interprete  raffinata come la Ducros, che si è a tratti esibita per la gioia dei presenti, sono intervenuti  gli attori Maurizio FerriniImma PiroFilippo Velardi, e il noto sceneggiatore, oggi acclamato scrittore, Marco Tullio Barboni.  Dal mondo del doppiaggio, immancabile Giovanni Brusatori.

Yaskoo Fujii (Medium)

Yaskoo Fujii

In prima fila hanno assistito attenti ed ammirati anche la soprano internazionale Yasko Fujii, ed i pianisti Jacopo Carlini e Giorgio Costantini, nonchè il compositore Stefano Caprioli. L’incontro è sfociato in un momento conviviale finale, accolti amorevolmente dalla splendida location dell’evento.

I titolari di Fattore Alfa_da sx Andrea Starace e Federico Susani (Medium)

I titolari di Fattore Alfa Andrea Starace e Federico Susani

Altri  invitati presenti: l’imprenditore Mauro Boccuccia, il cantautore Amedeo Morrone, il cantante Bruno CorazzaClaudia Cotti Zelati (regista, autrice e già direttrice artistica di Castrocaro), il compositore Graziano Piazza, i giornalisti Giuseppe Costigliola e Federica Pansadoro.

Lisa Bernardini
Presidente Occhio dell’Arte
Foto di Giovanna Onofri
Mauro Boccuccia con Lisa Bernardini (Medium)
Durante il momento coniviviale_ da sx_ Maurizio Ferrini_Franco Micalizzi_Lisa Bernardini_Giovanni Brusatori (Medium)

U.G.O. Vol.8 COLLETTIVO DI SATIRA AL FEMMINILE

8 dicembre_U.G.O._MonkSabato 8 dicembre 2018, ore 21.00

MONK Roma – Via Giuseppe Mirri 35

L’Ass. di Prom.Soc. C’MON!,
in collaborazione con Radio Rock

presenta:

U.G.O.

Vol.8

COLLETTIVO DI SATIRA AL FEMMINILE

MONOLOGHI, STAND UP, POESIE, STORIE METROPOLITANE, PENSIERI & PAROLE in 8 minuti, con:

Annalisa Dianti Cordone, Daniela Dalle Foglie, Arianna Dell’Arti, Emanuela Fanelli, Luisa Merloni, Paola Michelini, Giulia Nervi, Marta Nuti, Cristina Pellegrino, Veronica Raimo, Elisa Simonelli, Francesca Staasch, Cristiana Vaccaro

Sabato 8 dicembre al Monk atterrano le attrici, autrici e performer di U.G.O. Vol.8, il dramedy club, format artistico firmato dal collettivo omonimo di satira al femminile che, proprio in questi giorni, compie un anno dalla sua prima esibizione. Nello spazio scenico le artiste, ogni volta diverse, interpretano in soli otto minuti a testa pezzi inediti che non sono mai ripetuti nei successivi “volumi”. Diversi brani come monologhi, reading, stand up, satire, storie, canzoni, poesie, riempiono il contenitore di surrealtà tragicomiche, a metà strada tra La TV delle Ragazze e il Saturday Night Live, il cui taglio privilegiato è quello dell’ironia e del sarcasmo. Tante le tematiche affrontate, ma solitamente orientate verso l’osservazione critica della contemporaneità.

L’astronave di U.G.O. passa sulle città individuando continuamente nuove creative pronte ad imbarcarsi in un progetto aperto e in divenire, che non smette mai di fare talent scouting.

Saranno: Annalisa Dianti Cordone, Daniela Dalle Foglie, Arianna Dell’Arti, Emanuela Fanelli, Luisa Merloni, Paola Michelini, Giulia Nervi, Marta Nuti, Cristina Pellegrino, Veronica Raimo, Elisa Simonelli, Francesca Staasch e Cristiana Vaccaro, le mattatrici dell’8 dicembre, decise ad illuminare il palco del Monk con leggende metropolitane e indicibili racconti da sala d’attesa.

Era il 15 dicembre 2017 e nei locali di Radio Rock a redazione chiusa, montato un palco veloce da cui poter parlare alle folle, le ragazze di U.G.O. hanno dato forma per la prima volta alla loro idea e da allora hanno collezionato successi e consensi, con importanti tappe cittadine come il Gay Village e la rassegna teatrale venticinquennale I Solisti del Teatro.

Idea centrale delle fondatrici del progetto, Francesca Staasch, Cristiana Vaccaro, Cristina Pellegrino, Annalisa Dianti Cordone, Arianna Dell’Arti Paola Michelini, fu quella di creare una continua espansione del gruppo, con un’attività di scouting costante che ha portato il gruppo di artiste a farsi conoscere e a crescere sempre di più, offrendo un prodotto irripetibile e con pezzi inediti che il pubblico sta imparando a riconoscere e a memorizzare, grazie ai racconti e a tormentoni che parlano di nevrosi metropolitane, polemiche spicciole, riflessioni cosmiche e tanto altro ancora.

Pagina Ufficiale: https://www.facebook.com/UGOunidentifiedgabblingobject/

Evento Ufficiale: https://www.facebook.com/events/341604729949337/

 MODALITA’ D’INGRESSO

Ingresso con Tessera Arci + Contributo all’Attività 8€ + Dir.Prev. per acquisto online su I-Ticket https://www.i-ticket.it/eventi/ugo-vol8-monk-roma / 10€ versando il contributo direttamente all’ingresso

Steven Spielberg IMMAGINI DAL FUTURO

unnamed

Domenica 16 dicembre – Ore 18

Steven Spielberg
IMMAGINI DAL FUTURO

Per il cinquantenario della carriera di Steven Spielberg, uno show-conference di Patrizia Genovesi sul mondo del più popolare genio del cinema di tutti i tempi.

Teatro Palladium
Fondazione Roma Tre
Piazza Bartolomeo Romano, 8 – Roma

 

 

Biglietti: €10 (intero) €8 (ridotto per studenti fino a 30 anni)
Infoline e prenotazioni: +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it
“Sogno per vivere”: da questo aforisma di Steven Spielberg, maestro del cinema creatore di immagini memorabili che si sono impresse nel corso dei suoi 50 anni di carriera nel nostro subconscio collettivo, la speaker e docente Patrizia Genovesi ha costruito un itinerario multimediale sulla sua vita, opere ed idee che svilupperà in forma di autentico “show-conference” domenica 16 dicembre alle ore 18 al Teatro Palladium di Roma.
Steven Spielberg, immagini dal futuro è dedicato in particolar modo al suo percorso tecnico, alla sua vicenda personale e artistica, alla sua tecnica rivoluzionaria, al suo grande talento come sceneggiatore e regista. Dai valori espressi attraverso un linguaggio inconfondibile, ma in ogni opera sorprendente, allo stile fotografico e all’uso innovativo della luce e del colore, molteplici saranno i temi trattati attraverso il racconto di opere, tra cui A.I., Lincoln, Schindler’s List, Salvate il Soldato Ryan, Minority Report e molti altri.
Il confronto tra Scienza e Fantascienza, Predestinazione e Libertà, Fantastico e Sogno, ma anche l’atto creativo, l’osare avventuroso e il rischio: tutti frammenti di una biografia unica nel suo genere che Patrizia Genovesi, attiva da anni in eventi sinergici tra la fotografia ed altri linguaggi di espressione artistica, dipanerà ritmicamente tra vicenda personale del regista, percorso artistico e specifiche produzioni.
Un format “edu-tainment” atto a mescolare lo stile didattico allo spettacolo, rivolto ad un pubblico multigenerazionale, sia esso cresciuto a “pane e Spielberg” sia esso curioso di scoprire i lati più reconditi e appassionanti di un uomo e artista innamorato della vita e della fantasia che da essa scaturisce.

Link ufficiale:
https://lnx.patriziagenovesi.com/steven-spielberg-immagini-dal-futuro/

Prevendite:
http://www.liveticket.it/TeatroPalladium

Ufficio stampa e comunicazione:
Elisabetta Castiglioni