QUO VADO … A CAPODANNO? MA AL CINEMA … CON CHECCO ZALONE

Dal minuto 1:45 Checco Zalone, nel rispondere alla domanda della giornalista in sala, scherza con i bimbi/attori che dell’agenzia Renate Casting e che hanno recitato nel suo film “Quo Vado?”

QUO VADO A CAPODANNO? MA AL CINEMA … CON CHECCO ZALONE – di Sara Lauricella

E’ stato presentato alla stampa il 29 dicembre 2015, presso il Cinema Adriano, il film di Checco Zalone “Quo Vado?”. Sarà in programmazione in oltre mille sale già dal primo di gennaio. La proiezione di anteprima ha lasciato spazio alla successiva conferenza stampa, andata in diretta streaming su Corriere.it, cui hanno partecipato i rappresentanti dei più importanti mass media, persone del settore cinematografico e lo staff di attori e tecnici che ne hanno contribuito alla realizzazione. La proiezione è stato un susseguirsi di risate a tratti esilaranti ed a tratti amare. La storia è stata posta come una commedia (nel più tipico stile Zaloniano) ma non manca di tantissimi risvolti sociali che affliggono i nostri tempi e che Checco ed il regista Gennaro Nunziante, trattano con divertente leggerezza mista a ironica amarezza. Si inizia con la scena in cui il protagonista deve raccontare la storia della sua vita … e lui (Checco) da sempre educato dai genitori (Ludovica Modugno e Maurizio Micheli) ai privilegi del posto fisso tanto da divenire un’ossessione, e dopo aver ” lavorato” nel tanto agognato ministero, si ritrova in mobilità e con una dirigente (scandalosamente donna… la dott.ssa Sironi interpretata da una splendida Sonia Bergamasco) che cerca a tutti i costi di farlo dimettere. La terribile dott.ssa Sironi, spinta anche dal ministro Magno (Ninni Bruschetta) inizia a trasferirlo nei posti più improbabili, allontanandolo anche dalla fidanzata (Azzurra Martino) ma il testardissimo Checco non molla il suo posto anche grazie ai consigli del suo “sponsor” politico (il sen. Binetto interpretato dal bravissimo Lino Banfi) , fino a trovarsi ad essere trasferito al polo nord dove conosce il ricercatore (Paolo Pierobon) e la “libera” ricercatrice Valeria (Eleonora Giovanardi) con i suoi tre bambini (Angela Napa, Massimiliano Montgomery, Adam Nour Marino e Fabio Casale, splendidi ed anch’essi bravissimi attori dell’agenzia Renate Casting). Un’ironica interpretazione di vizi e virtù del vivere italiano e delle differenze con altri modi di vivere, altre culture, altre mentalità … e con un finale per nulla scontato e che fa riflettere. Degna di nota e già in testa alle classifiche la canzone “La Prima Repubblica” che Luca-Checco ha scritto ispirandosi ad Adriano Celentano. I biglietti della pellicola, per la produzione della Taodue Film e distribuito da Medusa, sono già in prevendita soprattutto per il giorno di Capodanno. Tanti i complimenti della stampa presente con vari riferimenti sia ai risvolti sociali, sia ad altri importanti film tra cui “La Grande Bellezza” di cui, in un passaggio, se ne fa una breve parodia.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...