APPREZZATO AL TEATRO SOCIALE DI AMELIA LO SPETTACOLO TEATRALE “IL SOGNO DI CLIO”: ”L’ARTE CHE PURIFICA E REDIME” IN TOUR PER L’ITALIA– di Sara Lauricella

Apprezzato e gradito dagli addetti ai lavori lo spettacolo teatrale “IL SOGNO DI CLIO” che ha toccato l’antica città di AMELIA  come tappa umbra del tour. Location storica ed elegante il  TEATRO SOCIALE DI AMELIA che il 30 GIUGNO 2017 ha  ospitato la “Compagnia Teatrale Carmen Morello” in un dramma musicale di gelosia e di passione, un dramma degli anni ’20 che potrebbe essere accaduto anche nei nostri giorni,  e che presenta  le ARTI come la via di purificazione per le coscienze onnubilate dal male. La forte tematica (un paradosso giudiziario su un delitto d’onore) è presentata in chiave moderna e fresca anche grazie alla presenza di tanti giovanissimi artisti e con una fusion di rap, danze dell’epoca unite all’hip hop, acrobazie aeree, musicisti classici che improvvisamente verteranno in temi moderni. Uno spettacolo in cui il moderno e l’antico si uniscono in un’amalgama interessante ed avvincente.

19665202_1549314741809259_6959354466712150710_n

Una profusione d’arte in tutte le sue forme da quelle più terrene come la danza a quelle più celestiali quali le acrobazie aeree. L’opera, messa in scena dalla “Compagnia Teatrale  Carmen Morello” , è stata  ideata da Carmen Morello, scritta  da Gennaro Francione e è stata curata nella regia da Igor Maltagliati. Tanti i volti già noti al grande pubblico tra cui Mario Misuraca già attore della Compagnia della Rancia, la stessa Carmen Morello, protagonista dell’opera, che impersonerà la musa CLIO, la passionale donna del sud Simona Meola esperiente attrice di teatro, la flautista Mirella Pantano che ha suonato ne “La Corrida”  ed è stata docente di “La flute dans la music pour Cinema”, il bravissimo attore teatrale Cristiano D’Alterio nei panni dell’amante  e tanti tanti altri artisti.

19702531_1549314665142600_4298427234822787652_n

Il cast attori condivide spesso il palco con il team cantanti (capitanati dal Maestro David Pironaci e comprendente il duo rap degli LtSpeak, la dolce voce di Anita Tenerelli e quella potente di Alessandra Fineo, il rapper Grossover ed il rockman Alessio Torri con un accompagnamento alla chitarra di Alessio Bonelli, il team acrobati delle giovanissime Ludovica del Nero e Lucrezia Bussoletti, il team musicisti delle fantastiche Mirella Pantano e Guendalina Pulcinelli, e il team danza della Union Oktopus Company coreografati da Chiara Tobia anche in veste di coreografa di scena. I costumi sono opera della visual designer  Maristella Gulisano, la fotografa ufficiale  Isabella Cavallaro,  la comunicazione media web di “Sara Lauricella Ufficio Stampa” affiancata dal grande Giò di Giorgio e da Laura Gorini quale ufficio stampa nazionale di Carmen Morello, la segreteria di produzione di Tomas Conforti. Tutta la compagnia, composta da circa 20 artisti oltre lo staff tecnico, è organizzata Chantal d’Agostino e dalla Sabrina Alfarano Koko Events. I biglietti di tutte le tappe, esclusivamente in prevendita, si possono acquistare sul sito Do It Yourself http://www.diyticket.it.  Le prossime tappe saranno il 31 luglio ai Parchi della Colombo a Roma, l’8 e 9 agosto Sestri Levante (Genova) ed il 23 settembre a Scarzuola, e ritornerà a Roma, per 15 giorni, a partire dal 5 ottobre, in cartellone presso il Teatro Laura; si toccheranno anche tante altre città che via via vi sveleremo. Per il sostegno si ringraziano gli sponsor Kasanova, Why Not?, Crif, Koko Events, Fusions Arts, Rachele Landi make up artist, Movimento diritti e futuro, #Differevent, Centro Rottami srl, Le Colture Valdobiaddene Italia.

Per essere sempre informati su “Il sogno di Clio” potete  seguire la pagina facebook dedicata alla tournee:  https://www.facebook.com/Il-Sogno-Di-Clio-176091949549947/?fref=ts

Per acquistare i biglietti per TUTTE  le tappe  tramite DO IT YOURSELF  si potrà consultare il sito www.diyticket.it

Ufficio Stampa Spettacolo Teatrale IL SOGNO DI CLIO

19665202_1549314741809259_6959354466712150710_nSara Lauricella e Giò di Giorgio

differevent@gmail.com

LA CITTÀ INCANTATA 2017 TERZO MEETING INTERNAZIONALE DEI DISEGNATORI CHE SALVANO IL MONDO CIVITA DI BAGNOREGIO

Dal 7 al 9 luglio 2017 a Civita di Bagnoregio (VT)

città_incantata2017_immagine di Ceccotti

Promosso dalla Regione Lazio

con il Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, in collaborazione con Comune di Bagnoregio

Roma Lazio Film Commission, Lazio Innova, e con la direzione artistica di Luca Raffaelli

Tartaruga Rossa_Bim Distribution 3

La Città Incantata – Meeting internazionale dei disegnatori che salvano il mondo, il 7, 8 e 9 luglio 2017, per la terza edizione, torna nella cornice unica di Civita di Bagnoregio (VT) promosso dalla Regione Lazio con il Progetto ABC Arte Bellezza Cultura, in collaborazione con Comune di Bagnoregio, Roma Lazio Film Commission, Lazio Innova e con la direzione artistica di Luca Raffaelli, che quest’anno ospiterà il poeta della satira ALTAN, con uno speciale omaggio alla Pimpa, il Premio Oscar Dudok de Wit per La Tartaruga Rossa, Daniel Zezelj realizzatore di Django Unchained, Lorenzo Ceccotti e molti altri artisti insieme a personalità del mondo della cultura.

Tre giorni densi di appuntamenti, che si snodano lungo le piazze, i vicoli, i palazzi, le osterie e fin dentro le abitazioni private dello splendido borgo laziale candidato patrimonio UNESCO, che per l’occasione si apre ai visitatori con un ricco programma fatto d’incontri, workshop, proiezioni cinematografiche e di corti, anteprime, mostre ed eventi, con al centro i disegnatori, la loro vita, le loro tecniche, le loro storie professionali, personali e i loro personaggi.

C’è chi disegna gli storyboard per un cartone statunitense e chi realizza corti d’autore, ispirati e introspettivi. C’è chi sceneggia fumetti popolari e chi crea il vestito musicale di film d’animazione. C’è chi anima pupazzi di plastilina e chi disegna romanzi a fumetti. Lavorano tutti nel mondo del disegno o dei film animati: sono animatori, registi, sceneggiatori, designer, street artist, storyboarder, coloristi, grafici, sono artisti che disegnano o usano il disegno e fanno un lavoro che quasi per tutti è misterioso.

Saranno proprio loro i protagonisti del terzo Meeting dei Disegnatori che Salvano il Mondo, mettendo a disposizione della comunità la loro creatività: uno straordinario strumento per rigenerare i nostri borghi e le nostre città, produrre valori sociali e animare le comunità locali, con un forte respiro internazionale.

IL PROGRAMMA: Nelle piazze e nelle case di Civita di Bagnoregio, gli autori saranno a disposizione per dei Miniworkshop, laboratori tra artisti e appassionati assetati di sapere di più sulla creazione di un’opera. In questa continua interazione con il pubblico La città incantata ha coinvolto due festival del fumetto romani: Arf e Crack, così diversi e così vivi.

Le mostre di Daniel Zezelj (anche protagonista di una performance) e di Lorenzo Ceccotti (autore dell’immagine della terza edizione di Città Incantata) per tre giorni saranno incorniciate dalla bellezza di Civita.

Insieme a tanti grandi artisti, tanto diversi e interessanti, due grandi maestri: Michaël Dudok de Wit, autore di cortometraggi straordinari e di un lungometraggio (“La tartaruga rossa”) che ha una storia produttiva unica nella storia dell’animazione europea; e poi Altan, il poeta della satira e dei fumetti per i più piccoli.

Saranno loro fra i grandi protagonisti delle serate a Bagnoregio: l’Auditorium Taborra è riservato ai più piccoli con i workshop di Bambi Kramer e di Altan. La Pimpa, cagnolina sempre pronta al dialogo e all’incontro, è un personaggio perfetto per incarnare la filosofia della manifestazione.

E mentre la Casa del Vento diventa per tutta la durata dell’evento un luogo di lettura e scoperta dei fumettisti presenti, il grande schermo la sera permetterà di ammirare i cortometraggi dei registi e degli animatori, chiudendo come sempre con due lunghi: La tartaruga rossa, ovviamente, e “East End”, coraggioso e nuovo esperimento dell’animazione italiana diretto da Skanf & Puccio, per il quale molti critici hanno gridato al miracolo. Il tutto all’insegna della diversità che s’incontra, perché solo l’arte può salvare il mondo.

LA SOLIDARIETA’ “La Città Incantata”, accanto all’oggettiva valenza artistica, ha una caratterizzazione solidaristica che, di anno in anno, permette alla manifestazione di distinguersi anche per i risultati ottenuti sul fronte dell’impegno civico.  In tale campo si è sempre impegnato direttamente il Comune di Bagnoregio che quest’anno ha deciso di devolvere la cifra frutto dell’accesso all’antico borgo il 7-8-9 luglio a favore del restauro del campanile della Chiesa parrocchiale di S. Donato, lesionato dal sisma del 30 ottobre 2016.

Orari Città Incantata 2017: venerdì 7 luglio 16.00 – 23.00, sabato 8 luglio 10.30 – 23.30, domenica 9 luglio 10.30 – 13.00. Ingresso gratuito.

Ufficio Stampa HF4 – Marta Volterra marta.volterra@hf4.it

“THE DAY SUMMER FASHION AND ART” DI ELEONORA ALTAMORE, E DEGLI AMICI VIP, PER LA RICERCA PER LE MALATTIE RARE

VESTALI, LEGIONARI, GLADIATORI E VIP: COSI’ L’ANTICA ROMA SOSTIENE LA RICERCA SULLE MALATTIE RARE 

Eleonora Altamore e Patrizia Pellegrino con la scultura dell'artista Fabio Masotti

 

La passione ed il cuore sono due forze che producono magnetismo e capacità di interagire  ad ampio spettro. Essere nel mondo dell’altamoda e del fashion ad alti livelli non impedisce, anzi dà una possibilità in più, a chi vuol mettere la propria arte a disposizione delle cause sociali. E così la nota ed originale designer Eleonora Altamore, il 25 giugno 2017, ha aperto le porte della sua “Dimora l’Amuri” (e come mai avrebbe potuto chiamarsi la casa di una donna dal così grande cuore) per trasformarla in un set di moda teatrale.

Un  team di 80 persone e tanti personaggi del mondo dello spettacolo per il fashion show della designer Eleonora Altamore ispirato all’antica Roma e presentato da Patrizia Pellegrino in favore del Centro Nazionale Malattie Rare

Un vero e proprio set cinematografico arrivato direttamente dall’Antica Roma con tutti i suoi protagonisti: pretoriani e legionari, ancelle danzanti, delegazioni imperiali, senatori e vestali, gladiatori, scudi e lance. La terza edizione del fashion show  “The day of Summer fashion and art” non ha deluso le aspettative del suo pubblico che si  è lasciato sorprendere volentieri dallo spettacolo “Roma Caput Fashion and Art” ideato e prodotto dalla fashion designer Eleonora Altamore ed organizzato da Artistica Events-Eventi d’Autore a sostegno del Centro Nazionale Malattie Rare diretto dalla dottoressa Domenica Taruscio dell’Istituto Superiore di Sanità.

ele altamore

     Presentato dall’attrice Patrizia Pellegrino, lo spettacolo ha catapultato il pubblico presente e i tanti ospiti vip intervenuti nei fasti della Città eterna: dai rituali del fuoco delle vestali alla danze delle ancelle fino alla lotta tra un gladiatore ed una gladiatrice. Suggestivi quadri da un’epoca passata magistralmente ricostruiti dall’A.R.S. Historia Romana e dal suo presidente, Andrea Dandolo, curatore della regia dello spettacolo e dall’Associazione ‘Le fanciulle del Tempio’ diretta da Luana Calvano. E poi loro, Monica Paolucci e Valentino Di Lorenzo, atleti nella vita gladiatori sulla scena in una intensa lotta con spada e scudo. A sottolineare il pathos, la voce di Anna Bruno ad intonare il tema del film Il Gladiatore.

Sposa romana_Foto Valerio Faccini

Spettacolo ma anche sensibilizzazione con la ricercatrice del Centro Nazionale Malattie Rare (CNMR) dell’Istituto Superiore di Sanità (ISS), Amalia Egle Gentile, che ha ricordato l’importanza della ricerca verso le oltre 6mila malattie rare, ma anche il valore della “narrazione”: «La narrazione può essere riferita in diversi modi alla medicina – ha spiegato -: nell’ambito clinico-assistenziale, ad esempio, è uno strumento fondamentale per comprendere ed integrare i diversi punti di vista di coloro che intervengono nel percorso di cura.» «La narrazione nei suoi diversi linguaggi, dalla poesia alla fotografia, dalla narrativa alla pittura, è anche protagonista de ‘Il Volo di Pegaso’, il Concorso artistico-letterario organizzato dal CNMR – prosegue la ricercatrice – con il duplice obiettivo di fornire nuovi spazi di espressione a pazienti con malattie rare, loro familiari, operatori sanitari e, al contempo, di sensibilizzare la società su un tema così complesso, contaminando arte e scienza.» «Contaminazione felicemente riuscita negli anni e nelle diverse sezioni del Concorso, come la Scultura – ha concluso la Gentile -, della quale abbiamo con noi stasera il vincitore della categoria professionisti della IX edizione, Fabio Masotti.»

L'attrice Elena Russo con la stilista Eleonora Altamore

Dopodiché via alla sfilata di Alta Moda Eleonora Altamore Fashion Luxury dal titolo ‘Le Gladiatrici’ Venti splendide modelle, schierate come gladiatrici sul campo di battaglia protette da massicci scudi, lasciano  intravedere le delicate vesti. Intarsi metallici di ottone, rame, ferro, si mescolano con preziosi tessuti di cashemire, voile, mikado, taffettà, neoprene, alcantara e cuoio. Un trionfo la sposa romana con il suo rituale pre-cerimonia nell’acqua della magnifica piscina della Dimora l’Amuri è, per riemergere ed indossare l’abito velatamente fluttuante ed un prezioso flammeum.

Sposa romana3_Foto Valerio Faccini

E poi le l’artista Fabio Masotti introdotto dal critico d’arte Enzo Dall’Ara che così ha spiegato il significato delle due opere esposte Legàmi e Skin: «Il cuore di Fabio Masotti è il tempio dell’anima, icona pop universale che si proiezione al cosmo attraverso l’Amore.» «Il cuore di Legàmi è rivestito di ottone aureo e tirato da corde, dunque l’Amore nel duplice senso di libertà di sentimento ma anche di prigione. Il secondo cuore, invece, è di rame ed è squamato, a forma di scudo perché il cuore va difeso, oggi più di ieri in un mondo di sentimenti ossessivi e disturbati. Un cuore che si difende dalle aggressioni della quotidianità.»

Sposa romana2_Foto Valerio Faccini

Sposa romana1 Foto Valerio Faccini

E poi l’abito quadro realizzato dipinto interamente a mano dalla pittrice Savina Serrani. La lotteria solidale con in palio 10 gioielli gentilmente donati dall’artista Fabio Masotti ed alcune creazioni del brand Altamore Fashion Luxury, ha introdotto il momento musicale della soprano Tania Renzulli. La splendida torta monumentale con il top raffigurante Lupa capitolina scolpita dall’artista Claudio Federici ha poi dato il via alle danze in pista. Tra gli ospiti che hanno partecipato: Miriana Trevisan, l’attrice Elena Russo, Beppe Convertini e la regista Sasha Alessandra Carlesi, l’Avvocato televisivo Manuela Maccaroni, la giornalista Camilla Nata, l’attrice Ester Vinci e Barbara Griffo, la Contessa Petruzzi di Pieraforte, l’onorevole Antonio Paris, la neo presidentessa dell’International Women’s Club. Mentre tra i partner dell’evento: Nobles Crown Association, Historia ARS Romana, Le fanciulle del Tempio, RomEurAcademy, Cantine Lupo, Papillo Eventi.

Eleonora Altamore e Patrizia PellegrinoModelle Gladiatrici0_Foto Valerio Faccini

FOTO CREDITS VALERIO FACCINI PH

MICROFONO D’ORO VII EDIZIONE: IL PLANET ROMA E’ SOLD OUT

GRANDE AFFLUENZA DI PUBBLICO PER IL DEBUTTO NAZIONALE DELL’OPERA TEATRALE “IL SOGNO DI CLIO” AL SALONE MARGHERITA – L’ARTE PARTE IN TOUR PER L’ITALIA – di Sara Lauricella

7clio carlo maria e la morte

Teatro pieno ieri sera, 4 giugno 2017, per il debutto nazionale dello spettacolo teatrale “IL SOGNO DI CLIO” della “Compagnia Teatrale  Carmen Morello” al SALONE MARGHERITA! Il pubblico non si è speso frequentemente in applausi per i vari artisti della compagnia che hanno sempre tenuto alto il tenore dello spettacolo. Delitto d’onore, guerra, un processo, la colpa della tragedia che spegne l’animo dell’omicida, la Musa Clio che con le sue arti (la musica, la danza, il canto, le acrobazie)

clio e carlo

la Musa Clio (Carmen Morello) e Carlo (Mario Misuraca)

redime l’animo afflitto  pur condannandolo eternamente per il suo gesto. Momenti fedelmente ricostruiti alternati a forti contaminazioni attuali grazie alla presenza sul palco di tanti giovani artisti che  hanno reso brani storici come “Il Piave mormorava” degli attualissimi pezzi rap con tematiche, purtroppo attuali vista la nuova guerra che stiamo vivendo.

sparo con bimba all'aria

Danze tradizionali e folk di una passionale Italia del Sud che diventano brani e danze rock per significare che i tempi cambiano ma le situazioni si ripetono. L’arte che si profonde a sottolineare che dove c’è il bello, dove c’è la sensibilità artistica, dove c’è l’armonia non può esserci anche il delitto ed il male. Sorridenti e lieti della partecipazione gli ospiti intervenuti: da Google Box su Italia 1 le bellissime e solari Conny Caracciolo con la compagna d’avventure Rosalyne Mirialachi con il marito,

_ISA6366

Conny Caracciolo, Carmen Morello e Rosalyne Mirialachi

stajano

Francesca Stajano con un cappellino di Francesca Munzi

l’attrice internazionale Francesca Stajano, la giornalista Rai Adriana Pannitteri, Karin Trentini (moglie di Riccardo Fogli), il regista e produttore Pierfrancesco Campanella, il modello Mauro Franciotti, Rosella Tinaburri,  la pr Rosa Vadalà, i tanti giornalisti e blogger che hanno sostenuto il debutto: Antonietta di Vizia, Ruggero Capone, Elenia Scarsella, Rossella Ronconi, Angelo Volpe, Luigi Bruzzano, Emanuela Scanu, Elena Parmegiani, Erika Eramo, Quirino Martellini e tanti tanti altri sostenitori ed amici. In finale sono stati ringraziati anche i tanti media che hanno sostenuto e che continuano a sostenere il lancio della tournee: Il Messaggero, Canale 21, Radio Impegno, Ma Press Events, Roma Oggi, Latina Today, Il Quotidiano del Lazio, L’Eco del Sud, Ventonuovo, Marcheteatri, Coratolive, Flash Style Magazine, Anconatoday, Controluce, Blog in the City, Tempo Libero  e tutte le varie testate e blog che stanno pubblicando dello spettacolo. L’evento è stato coronato anche da un “siparietto fashion” con le creazioni della modista Francesca Munzi che ha permesso di indossare alle amiche giornaliste, alle ospiti ed anche a qualche rappresentante del pubblico dei cappellini retrò di sua creazione. 20170604_222304

Emozionato tutto il cast in cui tutti gli artisti sono stati impegnati anche in performance multiarte: l’attrice protagonista Carmen Morello oltre ad impersonificare le diverse muse delle arti si è cimentata anche nel canto, il protagonista Mario Misuraca (Carlo, il marito) ha effettuato anche performance di ballo, così come dinamica Simona Meola (Maria la moglie vittima) si è cimentata in una vivace “pizzica”.

pizzica2

pizzica sposa

clio e amanteL’ideatrice e produttrice Carmen Morello che ha commentato: “Sono felice che lo spettacolo sia piaciuto e sono contenta dei tanti applausi che abbiamo ricevuto. Abbiamo lavorato tanto ed è stato un bel premio per tutta la compagnia vedere il teatro pieno ed il pubblico partecipe. Adesso dobbiamo concentrarci sulle tappe della tournee”. Inizia infatti il tour che porterà l’arte e la sua Musa Clio in giro per l’Italia: 9 e 10 giugno Latina-Teatro Moderno, 16 giugno Teatro Sperimentale di Ancona, 8  luglio Orvieto,  8 e 9 agosto Sestri Levante (Genova), ma si toccheranno anche tante altre città che via via vi sveleremo. L’opera ideata da Carmen Morello, scritta da Gennaro Francione e per la regia di Igor Maltagliati, vede in scena 25 artisti coreografati da Chiara Tobia e seguiti nell’impostazione vocale dal Maestro David Pironaci.

david violino e danza2

ltspeak

con regista ed autore

alla sinistra di Clio l’autore Gennaro Francione ed il regista Igor Maltagliati

Preziose le musiche eseguite dalla flautista internazionale Mirella Pantano e dalla violinista Guendalina Pulcinelli, nello staff tecnico troviamo la visual stylist Maristella Gulisano, la fotografa di scena Isabella Cavallaro, l’organizzatrice tournee Chantal D’Agostino coadiuvata dal segretario Tomas Conforti, gli uffici stampa Sara Lauricella, Giò di Giorgio e Laura Gorini. Il trucco di Clio è stato ad opera di Rachele Landi Make Up, trucco cast “Compagnia stagiste della scuola Mameli di Bracciano”, parrucco Antonella Boni Hair.  I biglietti per le prossime tappe sono acquistabili presso il sito www.Diyticket.it.

clio con uff stampa

Sara Lauricella, Carmen Morello (nelle vesti della Musa Clio) e Giò di Giorgio

Per il sostegno si ringraziano gli sponsor Kasanova, Why Not?, Crif, Koko Events, Fusions Arts, Rachele Landi make up artist, Movimento diritti e futuro, #Differevent, Centro Rottami srl, Le Colture Valdobiaddene Italia. 

Cast attori: Carmen Morello, Mario Misuraca, Fabrizio Bordignon nel doppio ruolo del marito e dell’amante, Cristiano D’Alterio, Oriana Celentano, Simona Meola.

Cast cantanti: David Pironaci, Roxy Colace, Alessandra Fineo, Alessio Torri, Domenico Santarella, Anita Tenerelli, gli Lt Speak, Grossover.

Cast danza: Chiara Tobia, Cristiano Savini, Daniele Di Giorgio, Dany Do Rosario Silva Soares, Jailene Giulia Sinicorni, Luca Andrea Borzacchini.

Cast musicisti: Flautista Mirella Pantano, Violinista Guendalina Pulcinelli e Lumetta Margaret

Cast acrobati aerei: Lucrezia Bussoletti, Maria Ludovica Del Nero.

Per essere sempre informati su “Il sogno di Clio” potete  seguire la pagina facebook dedicata alla tournee:  https://www.facebook.com/Il-Sogno-Di-Clio-176091949549947/?fref=ts

Per acquistare i biglietti PER IL DEBUTTO e per le tappe tramite Do It Yourself si potrà consultare il sito http://www.diyticket.it

Ufficio Stampa Spettacolo Teatrale IL SOGNO DI CLIO

Sara Lauricella e Giò di Giorgio

differevent@gmail.com

L’ARTE DEL BOURLESQUE: mostra fotografica di Guido Laudani

Guido Laudani L'arte del Burlesque, mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello 6

Guido Laudani | L’arte del Burlesque

mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello

sabato 10 giugno ore 18,30

Guido Laudani L'arte del Burlesque, mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello 1

Guido Laudani | L’arte del Burlesque è la mostra fotografica di Guido Laudani curata dal critico Barbara Martusciello e che inaugura a Roma sabato 10 maggio 2017 dalle ore 18,30 negli spazi dell’atelier e show room NAT by Natalia Rinaldi nel cuore di Monti voluta da NAT by Natalia Rinaldi e Balzoc.

Guido Laudani L'arte del Burlesque, mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello 2

La mostra propone una selezione di scatti che l’autore ha realizzato durante una serie di spettacoli di burlesque, quella particolare forma d’intrattenimento, oggi assai nota, che gioca con l’erotismo in quadri scenici vintage ed è fatta di ricerca continua. Come scrive la curatrice:

Il termine Burlesque si associa a un genere di spettacolo parodistico nato nella seconda metà dell’Ottocento nell’Inghilterra Vittoriana e adottato poi negli Stati Uniti dove ebbe un tale successo popolare da essere definito le foliès dei poveri. Il motivo di tale acclamazione era dovuto alla leggerezza e alla comicità della mise-en-scène ma soprattutto alla presenza di nudi femminile che divennero veri e propri siparietti che via via si fecero portanti dell’intera rappresentazione.

Tra le prime dive del burlesque di quegli inizi si annovera la ballerina inglese Lydia Thompson che con la sua troupe, The British Blondes, portò il suo piccante spettacolo britannico in Europa e negli Stati Uniti. Da quei suoi primi anni, il burlesque si è modificato, scandalizzando ma, in qualche modo, anche interagendo con i cambiamenti della pubblica morale e i gusti della collettività. Dimenticato un po’ dalla metà degli anni Sessanta, relegato a residuo rétro, negli anni dell’impegno politico ha vita più dura, eccezion fatta per lo storico Teatro Troc Burlesque a Filadelfia le cui paladine furono eternate e documentate dal celebre Robert Adler. Il Burlesque torna davvero in auge solo alla fine degli anni Ottanta, recuperando nuovo impulso con la moda e la cultura vintage dagli anni Novanta e non cessando di persistere, trasformarsi e rafforzarsi negli anni Duemila: mantenendo una sua fragrante leggerezza sino ad oggi.

Guido Laudani L'arte del Burlesque, mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello 5

Guido Laudani ha seguito questa nuova vita del burlesque dai suoi esordi, primo tra gli autori a fotografare durante le performances, dato che non ha praticato la fotografia in studio ma la più complessa scelta sul palcoscenico, con i soggetti in azione, nel turbinio delle luci, dei suoni, nella danza e nel movimento. Egli riesce a fotografare anche il temperamento dell’artista in esibizione, l’atmosfera della pièce e la ritualità dello spettacolo. Che palesa la bellezza e la sensualità che dichiarano anche una differente idea del femminile, irridendo spregiudicatamente gli stereotipi e, per esempio, non celando qualche umanissima imperfezione. Laudani immortala tutto con il suo stile. Le sue inquadrature, che hanno sempre un proprio segno distintivo, restituendo immagini accattivanti dove il glamour è tutto in quel che si vede, con una sua autenticità: senza, cioè, quell’affettazione esasperata di certa comunicazione pubblicitaria, quella banalità di tanta rappresentazione televisiva e

Guido Laudani L'arte del Burlesque, mostra fotografica a cura di Barbara Martusciello 4quell’assenza di garbo dell’industria del porno.

Di scardinamento, a suo modo, di preconcetti e cliché sul femminile (e anche sul maschile!). Se riconosciamo anche qualcosa di frivolo e forse ancora – per molti – vagamente scandalosa, ebbene: se è vero che la bellezza è negli occhi di chi guarda, allora anche l’oscenità e il peccato lo sono. Così, la mostra indirettamente conferma che: “Non c’è nessun peccato, tranne la stupidità.” Parola di Oscar Wilde.

 

In mostra foto delle artiste di Burlesque Candy Rose, Gabriella Giuditta Sin Infelise, Sophie Paola D’ishtar, Scarlett Martini, Vesper Julie, Marlene Closeou, l’americana LouLou D’ivil, Lola Maldad, Maria Freitas – quella Madame de Freitas che è anche abilissima, ingegnosa costumista e ha il suo strabiliante Atelier Ultramoderno  – di cui è esposto un magnifico costume di scena; e poi dei boylesque Gonzalo De Laverga e Le Male.

 

Info mostra

 

NAT by Natalia Rinaldi  e Balzoc presentano:

Guido Laudani | L’arte del Burlesque – mostra fotografica

A cura di  Barbara Martusciello

 

In mostra anche un abito di scena dell’Atelier Ultramoderno di Madame de Freitas, Roma

 

Inaugurazione: sabato 10 giugno  2017 dalle ore 18,30

NAT by Natalia Rinaldi, Via Leonina, 87, 00184 Roma

Telefono: 339 857 2393

Fino al 24 giugno. Orari: lunedì h 15.00-20-00; da martedi a sabato: h 10.30-14.00 e 15.00-20.00; domenica chiuso

 

 

Drink di cortesia: Bar La Licata  – https://barlalicata.it

 

Grafica e comunicazione visiva: Kgfree-Design for Humans – www.kgfree.com

 

 

COMPLEANNO IN “COMPAGNIA” (QUELLA TEATRALE) PER L’ATTRICE CARMEN MORELLO

Connie Caracciolo

Carmen Morello con la principessa Conny Caracciolo

E’ proprio il caso di dirlo: è stato un compleanno in “compagnia” quello dell’attrice Carmen Morello che si è svolto nel frequentato locale “Fualdè L’Assaggio” di Roma in via delle Cave Fiscali 7b. La “Compagnia Teatrale di Carmen Morello” si è riunita al gran completo per festeggiare la loro fondatrice e direttrice dello spettacolo IL SOGNO DI CLIO che il 4 giugno li porterà in scena al Salone Margherita. Un compleanno importante con amici di sempre insieme con amici altrettanto importanti che non son voluti mancare al piacevolissimo incontro. Tra le presenze la piacevolissima e luminosa Conny Caracciolo in compagnia del fedele amico ed ufficio stampa Giò di Giorgio,

uffici stampa

con gli uffici stampa Giò di Giorgio e Sara Lauricella

presente anche in qualità di ufficio stampa dello spettacolo teatrale insieme con Sara Lauricella, e la splendida Magda Coletta con la figlia Lucrezia, titolare dell’omonimo atelier, che da tempo veste con i suoi abiti la bella Carmen accompagnata dal compagno Daniel,

compagno Daniel

con il compagno Daniel

 

 

 

 

 

 

 

 

l’autrice Francesca Spadaro che proprio per lo spettacolo ha scritto “Lei era sola lì” e la giovane cantante Giorgia Sgrilletti, il bancario Ernesto Lantignotti.

con Francesca Spadaro

con Francesca Spadaro

 

 

 

Il proprietario del “Fualdè L’Assaggio” ha voluto rendere omaggio alla festeggiata accogliendo gli ospiti con un ottimo aperitivo e si è poi sbizzarrito in gustose portate sia di carne che di pesce. Splendida la torta appositamente creata dal cake designer Antonio Massucci della Pasticceria Giglio d’Oro con veri petali di rose e, particolare esclusivo, la  riproduzione, ad opera di Carla Cerreto, dell’invito al debutto dello spettacolo come decorazione centrale dello splendido e buonissimo dolce. _ISA4404 copia

torta con invito

Regista, autore, attori, cantanti, danzatori, acrobate e team organizzativo sono accorsi, nonostante le incessanti prove,  per essere presenti a questo momento di festeggiamento: ed ecco il regista Igor Maltagliati, l’autore Gennaro Francione con la moglie Astrid la quale organizza grandi eventi a Malta,

regista ed autore

con il regista Igor Maltagliati e l’autore Gennaro Francione

il team attori Mario Misuraca, Cristiano d’Alterio, Oriana Celentano, Simona Meola,

regista e attori

Cristiano d’Alterio, Igor Maltagliati, Simona Meola, Mario Misuraca, Oriana Celentano

il team cantanti  David Pironaci, Roxy Colace, Alessandra Fineo, Alessio Torri, Anita Tenerelli, gli Lt Speak, Grossover,

cantanti.jpg

Anita Tenerelli, David Pironaci, Paolo Martellacci e Simone Martellacci degli LT Speak, Alessandra Fineo, Roxy Colace, Alessio Torri, Grossover

il team danza Chiara Tobia, Cristiano Savini, Daniele Di Giorgio, Dany Do Rosario Silva Soares, Jailene Giulia Sinicorni, Luca Andrea Borzacchini ed in rappresentanza del team acrobate Maria Ludovica Del Nero, danza e acrobati

del team organizzativo/tecnico  Maristella Gulisano, Isabella Cavallaro e Tomas Conforti  costumista e fotografa   segr organizzativo

 

ed ovviamente i due uffici stampa Sara Lauricella e Giò di Giorgio. Un clima gioviale e sereno che prelude ad una partenza speciale per questo nuovo anno di vita per la brava Carmen Morello e per tutti i componenti della compagnia.

Per essere sempre informati sul percorso artistico di Carmen Morello e su “Il sogno di Clio” potete  seguire la pagina facebook dedicata alla tournee:  https://www.facebook.com/Il-Sogno-Di-Clio-176091949549947/?fref=ts