URBAN MISSION TRAINING PLANK ON: ALLENARSI STUDIANDO LA STORIA E L’ARTE DELLA CITTA’! – di Sara Lauricella e ….

urban2

Una domenica a dir poco entusiasmante! Il 18 dicembre 2016 la storica Piazza del Popolo di  Roma ha visto, e vissuto,  la nascita di un progetto che coinvolge la cultura dello sport, la cultura dell’arte e la cultura della storia urbana. Si tratta di Plank-On Urban Mission Training https://plank-on.com/, ideato ed eseguito dal personal trainer Gianluca Petrai, e per  la partenza di questo tour mondiale è stata scelta la Città Eterna, nota in tutto il mondo per le sue bellezze storiche, artistiche, architettoniche e …. per i set cinematografici. Ma andiamo nel dettaglio e scopriamo in che cosa consiste questo progetto.

Si tratta di un tour mondiale, prossima tappa a gennaio 2017 negli USA, in cui gli sportivi e non che parteciperanno avranno la possibilità di effettuare un allenamento all’aria aperta con percorso di running e di esercizi che saranno svolti nelle strade delle varie città interessate con contestuale guida turistica in cuffia Wi-fi (che per la tappa romana è stata Sara Nardoni) che illustrerà e darà delucidazioni sui percorsi che si stanno svolgendo, sui monumenti, sui palazzi e sulle opere che via via si incontrano. Un allenamento 2.0 in cui la tecnologia è di supporto allo sport ed alla storia il tutto accompagnato dalla musica appositamente studiata per ogni percorso e tipo di allenamento (per la tappa romana la diffusione musicale è stata curata ed eseguita dal Dj Marco Bartolucci) e che ha anche un pregevole risvolto sociale in quanto il 50% del ricavato è andato alla “Divento grande Onlus” per il sostegno dei ragazzi autistici. Nella tappa romana non sono ovviamente mancate le “visite” e le citazioni relative ad alcuni siti che sono stati set di film cinematografici e fiction televisive. Ma andiamo nel dettaglio di ciò che è successo domenica 18 a Roma: dopo la registrazione ed il ritiro del materiale per l’allenamento gli sportivi di Urban Mission Training hanno iniziato il percorso con la Sara Nardoni la guida turistica di questa tappa romana,  che ha spiegato la storia e l’arte della storica piazza del Popolo, (punto di partenza) spesso  usata come set di film famosi ed indimenticabili. A seguire è iniziata la fase di riscaldamento e la prima fase di camminata fino ad arrivare al Pincio, con Gianluca Petrai personal trainer di grande esperienza e ideatore dell’iniziativa, dove si è svolta la prima fase statica di allenamento Plank-on. Stimolati nelle varie fasi di allenamento dalla trascinante musica del Dj Marco Bartolucci, Club Culture Records,   il gruppo si è spostato seguendo il coach Claudio Paganelli attraversando il parco di  Villa Borghese fino  in Via Veneto,  luogo molto caro al cinema capitolino, per poi arrivare in piazza di Spagna. Per la fase successiva dell’allenamento il testimone è passato al personal trainer Michele Falanga, che sotto gli occhi increduli dei turisti ha fatto provare una fase di allenamento con le corde, per poi correre  con fasi Tabata ovvero un metodo di allenamento cardiovascolare che propone il concetto di Interval training, eseguendo una prestazione ad alta intensità per 20-30 secondi, intervallata  con fasi ad intensità moderata per circa 90 secondi,  nella parte finale del percorso, per terminare di nuovo in piazza del Popolo dopo circa un ora e mezza di allenamento.

20161213_205837   urban-3

Nella serata di conferenza stampa pre-evento, che si è tenuta il 13 dicembre al Risto Margutta (speciale ristorante vegetariano con gusti strepitosi), ho avuto il piacere di intervistare l’ideatore del progetto Gianluca Petrai. “Quest’iniziativa parte da Roma ed andrà in tour in tutto il mondo. Ma ci sarà modo di poterla continuare qui a Roma mentre voi sarete in tour?” – “Stiamo formando personale per ovviare a questo tipo di problema. Sarebbe bello poter dare continuità all’allenamento ma molto dipende  dal riscontro che avremo. Certo una città come Roma si presterebbe a poter fare diversi tipi di allenamenti abbinati a  diversi percorsi storici e culturali”. A questo punto confidiamo nell’ottima riuscita che ha avuto la prima tappa di lancio romana e nel sostegno della FITEL (Federazione Italiana Tempo Libero) per  la prosecuzione di questo bellissimo e salutare progetto.

Per avere ulteriori notizie sul lancio in conferenza stampa vi consigliamo di leggere l’articolo su RomaOggi.eu di cui indichiamo il link:urban

http://www.romaoggi.eu/index.php/2016/12/19/partito-urban-mission-training-roma/

Annunci

“Un Santo senza Parole” il film dedicato a San Felice da Nicosia arriva nel Lazio

film vincenz.jpg      Il film dedicato alla vita di San Felice da Nicosia “Un santo senza parole” approda alla 416^ edizione della Fiera nazionale di Grottaferrata

Prima tappa oltre Stretto per “Un santo senza parole”, il film dedicato alla straordinaria vita di San Felice da Nicosia firmato dal regista Tony Gangitano e prodotto dalla Pregiro e dalla Coccinella produzioni, che sarà in programmazione nella sala eventi della 416^ edizione della Fiera nazionale di Grottaferrata, in provincia di Roma, sabato 19 marzo, alle 20,00, con ingresso libero.
La pellicola racconta la vita del frate cappuccino nicosiano vissuto nel ‘700, beatificato il 12 febbraio 1888 da papa Leone XIII e canonizzato 23 ottobre 2005 da papa Benedetto XVI, venerato per i suoi miracoli e per la sua grande testimonianza di fede. Il film, nato da un’idea di Enza Amoruso, è prodotto dalla Pregiro e dalla Coccinella Produzioni.
Nel cast figurano attori del calibro di Guia Jelo, Luigi Maria Burruano e Fabrizio Bracconeri, romano ma di origini nicosiane. Protagonista, oltre che sceneggiatore del film, è il giovane canicattinese Angelo Maria Sferrazza.Una produzione tutta “made in Sicily” in distribuzione in questi mesi in diverse sale cinematografiche in Sicilia e in altre regioni, che sta riscuotendo numerosi consensi.
<<Siamo molto grati – sottolinea il regista Tony Gangitano – al sindaco di Grottaferrata, Giampiero Fontana, e all’assessore comunale allo Spettacolo, Michela Palozzi, per questa grande vetrina offerta al nostro film in una cornice così importante. Per noi sarà un onore far conoscere la figura di San Felice al pubblico del Centro Italia; si tratta di una sorta di battesimo per quello che sarà il percorso della nostra pellicola in tutta la Penisola>>.Per aggiornamenti potete segurci sul social facebook cliccando sul seguente link: https://www.facebook.com/Un-santo-senza-parole-Il-film-sulla-straordinaria-vita-di-San-Felice-216698885206546/?fref=nf

 

INTERVISTA A GIUSEPPE TORNATORE ALLA PRESENTAZIONE DE“LA CORRISPONDENZA” … STORIA DI UN AMORE LONTANO E … DI STELLE – di Sara Lauricella

INTERVISTA A GIUSEPPE TORNATORE DURANTE LA PRESENTAZIONE DEL SUO ULTIMO FILM “LA CORRISPONDENZA”

 

IN SALA“LA CORRISPONDENZA” DI GIUSEPPE TORNATORE … STORIA DI UN AMORE LONTANO E … DI STELLE – di Sara Lauricella

 

Esce domani in 400 sale il nuovo film di Giuseppe Tornatore che vede protagonisti Jeremy Irons (nel ruolo di Ed Phoerum) ed Olga Kurylenko (Amy). Storia romantica, antica e moderna, di una doppia “corrispondenza”: quella misteriosa tra Amy ed il suo professore Ed, scomparso nel nulla, e quella tra gli astri e le stelle che dialogano con la vita dell’universo anche dopo la loro morte attraverso le parole del vuoto. Un sentimento antico come il mondo (l’amore) in un rapporto forzosamente “a distanza” ma con una “strana” forma di modernità digitale che tiene uniti i due soggetti protagonisti con sms, email e videomessaggi. Come si può amare nonostante le difficoltà e come si può comunicare nonostante tutto? In questa storia d’amore si potrebbe anche leggere una possibile risposta ai problemi di solitudine e difficoltà di comunicazione che, in barba alla tanta tecnologia, affliggono la società. E’ la tecnologia a colmare il vuoto o la nostra volontà di comunicare? Tante le sfumature che si possono leggere in questo film. E poi il rapporto professore-alunna, il rapporto con tanta differenza d’età, il rapporto di amanti, ed il rapporto oltre. Il tutto raccontato con gli occhi onnipresenti di lei, guardando e parlando con le stelle, ma vivendo anche nella nostra madre Terra tra Italia (Isola di San Giulio in Piemonte), Inghilterra e Scozia. La colonna sonora, come oramai di tradizione tornatoriana dal 1988, è firmata dal Maestro Ennio Morricone. Nel cast del film vediamo James Bloor, Shauna Macdonald, Rod Glenn, Anna Savva, James Warren, Simon Meacock, Ian Cairns, Florian Schwienbacher e Sammy Moreno. La pellicola “La Corrispondenza” è prodotta da Paco Cinematografica con Rai Cinema, distribuzione 01 Distribution.

 

ATTESA LA PRESENTAZIONE DEL FILM “DIVA” CON L’ATTRICE MELISSA MANNA

 

ATTESA LA PRESENTAZIONE DEL FILM “DIVA” CON L’ATTRICE MELISSA MANNA – di Sara Lauricella

Sarà presentato Venerdì 15 gennaio alle ore 21.30, al Teatro Palazzo Santa Chiara  di Roma, il Film “DIVA” che vedrà una bravissima Melissa Manna nel ruolo della protagonista ed a fianco di Marco Giansante, Lorenzo Forte, Andrea Galatà, Claudio Insegno, per la regia di Simone Arrighi , produzione Filming, sceneggiatura di Arrighi e Vincenzo La Gioia. La bionda attrice partenopea si esprime con grande versatilità, passando dal Teatro, al Cinema, alla Televisione e cambiando sovente dal genere comico al drammatico. “Mi piace la mia attività di attrice e la voglio svolgere in tutte le sue sfaccettature. Ho voglia di mettermi alla prova in interpretazioni nuove e devo dire di aver avuto belle soddisfazioni: sono stata anche uno dei volti scelti da Woody Allen”.

C’è grande attesa per “DIVA”, film ambientato nel mondo cinico dello spettacolo in cui un’attrice vanitosa e capricciosa viene insidiata nel suo ruolo da altre aspiranti attrici, disposte a tutto per un   po’ di notorietà. Il contorno inoltre, non è dei più fortunati, con un manager ed un assistente che guardano solo ai propri interessi. Ma il finale ci presenterà qualche sorpresa.

Presto vedremo Melissa anche nel secondo episodio di “CERTE STORIE”: “LA CAMORRISTA” in cui interpreterà il ruolo intenso e drammatico di una donna di un boss dell’hinterland napoletano. Le riprese dell’ episodio “LA CAMORRISTA”, scritto e diretto da Melissa Manna, inizieranno alla fine di gennaio. L’attualità della storia è di grande presa emotiva e presenterà uno spaccato attuale sul tramonto della solidarietà.

QUO VADO … A CAPODANNO? MA AL CINEMA … CON CHECCO ZALONE

Dal minuto 1:45 Checco Zalone, nel rispondere alla domanda della giornalista in sala, scherza con i bimbi/attori che dell’agenzia Renate Casting e che hanno recitato nel suo film “Quo Vado?”

QUO VADO A CAPODANNO? MA AL CINEMA … CON CHECCO ZALONE – di Sara Lauricella

E’ stato presentato alla stampa il 29 dicembre 2015, presso il Cinema Adriano, il film di Checco Zalone “Quo Vado?”. Sarà in programmazione in oltre mille sale già dal primo di gennaio. La proiezione di anteprima ha lasciato spazio alla successiva conferenza stampa, andata in diretta streaming su Corriere.it, cui hanno partecipato i rappresentanti dei più importanti mass media, persone del settore cinematografico e lo staff di attori e tecnici che ne hanno contribuito alla realizzazione. La proiezione è stato un susseguirsi di risate a tratti esilaranti ed a tratti amare. La storia è stata posta come una commedia (nel più tipico stile Zaloniano) ma non manca di tantissimi risvolti sociali che affliggono i nostri tempi e che Checco ed il regista Gennaro Nunziante, trattano con divertente leggerezza mista a ironica amarezza. Si inizia con la scena in cui il protagonista deve raccontare la storia della sua vita … e lui (Checco) da sempre educato dai genitori (Ludovica Modugno e Maurizio Micheli) ai privilegi del posto fisso tanto da divenire un’ossessione, e dopo aver ” lavorato” nel tanto agognato ministero, si ritrova in mobilità e con una dirigente (scandalosamente donna… la dott.ssa Sironi interpretata da una splendida Sonia Bergamasco) che cerca a tutti i costi di farlo dimettere. La terribile dott.ssa Sironi, spinta anche dal ministro Magno (Ninni Bruschetta) inizia a trasferirlo nei posti più improbabili, allontanandolo anche dalla fidanzata (Azzurra Martino) ma il testardissimo Checco non molla il suo posto anche grazie ai consigli del suo “sponsor” politico (il sen. Binetto interpretato dal bravissimo Lino Banfi) , fino a trovarsi ad essere trasferito al polo nord dove conosce il ricercatore (Paolo Pierobon) e la “libera” ricercatrice Valeria (Eleonora Giovanardi) con i suoi tre bambini (Angela Napa, Massimiliano Montgomery, Adam Nour Marino e Fabio Casale, splendidi ed anch’essi bravissimi attori dell’agenzia Renate Casting). Un’ironica interpretazione di vizi e virtù del vivere italiano e delle differenze con altri modi di vivere, altre culture, altre mentalità … e con un finale per nulla scontato e che fa riflettere. Degna di nota e già in testa alle classifiche la canzone “La Prima Repubblica” che Luca-Checco ha scritto ispirandosi ad Adriano Celentano. I biglietti della pellicola, per la produzione della Taodue Film e distribuito da Medusa, sono già in prevendita soprattutto per il giorno di Capodanno. Tanti i complimenti della stampa presente con vari riferimenti sia ai risvolti sociali, sia ad altri importanti film tra cui “La Grande Bellezza” di cui, in un passaggio, se ne fa una breve parodia.