GIUSY AMATO PRESENTA IL SUO NUOVO ROMANZO NELLA NUOVA SEDE REDAZIONALE DI ROMAOGGI

LEI-NON-DEVE-SAPERE-COPERTINA-NEW

“LEI NON DEVE SAPERE”

il nuovo romanzo di Giusy Amato

Presentazione 21 ottobre 2017 | ore 18.00 |

Redazione RomaOggi.eu | via Tor di Quinto,31 | Roma

 

Conduce il giornalista Ruggiero Capone
Reading dell’attrice  Natalia Simonova

Dopo il successo ottenuto con  il suo primo romanzo “Le Nuvole nel Cuore” del 2015, Giusy Amato, attrice e conduttrice televisiva, torna a sedurre i lettori con il suo secondo libro “Lei non deve sapere”, la storia di due famiglie con vite parallele, fatta di intrecci amorosi, passione e mistero in cui i protagonisti solo alla fine rivelano la loro vera natura.

Alla presentazione di ” Lei non deve sapere”, copertinaprevista per sabato 21 alle ore 18.00 presso la redazione del sito di informazione RomaOggi.eu in via di Tor di Quinto, 31 Roma  e condotta dal giornalista Ruggiero Capone, interverranno l’autrice Giusy Amato, l’attrice Natalia Simonova che leggerà alcuni brani del romanzo.

A rifocillare il pubblico che si aspetta numeroso, le degustazioni della famosa Hostaria Edmondo,  in via circonvallazione Clodia 90, cucina tipica romana tutta incentrata sulle eccellenze e sulla tradizione e il vino e il prosecco della nota azienda Gotto D’Oro ,  vini di Roma, una azienda che mantiene la coltivazione della vite e la lavorazione dei vini tramandati nei secoli dagli antenati, cercando di avere rispetto per l’alimento vino e la dovuta amorevolezza per il suo frutto. Due aziende leader nel settore del food & bevage ma anche in ambito culturale, per  chiudere in dolcezza la torta di nonna ADA, a base di pan di spagna, crema, panna e limoni di Sorrento.

 

LOCANDINA-ORIZZONTALE

Giusy  Amato, scrittrice di talento, noto volto televisivo protagonista di numerosi spot pubblicitari nazionali e tanti ruoli in fiction Tv (Un medico in famiglia, I Cesaroni, “L’onore e il rispetto”) di prima serata,  in questo secondo lavoro scandaglia l’amore  da quello classico a forme d’amore familiare e di amicizia,  costruendo un romanzo dal finale a sorpresa che conduce il lettore con ritmo serrato in una storia moderna ma dal sapore antico, in cui due famiglie incrociano i loro destini.

“Lei non deve sapere è un romanzo di genere – spiega l’autrice –  io scrivo storie come quelle che mi piace leggere dove c’è un po’ di giallo, un po’ di rosa, un po’ di suspence, come un piatto unico che mentre mangi gusti sapori diversi. E poi anche qui c’è un finale a sorpresa che a quanto pare, come nel primo romanzo, non si aspetta nessuno”.

 

Il mio nuovo romanzo parla d’amore a 360 gradi ma senza banalizzarlo – racconta Giusy Amato – non ho mai scritto e credo che non scriverò mai un romanzo rosa, persino quando, poco più che ragazzina, scrivevo  sceneggiature di fotoromanzi, non erano mai storie melense, ci mettevo dentro storie di droga o di prostituzione, insomma, argomenti forti. In questo romanzo ci sono molti generi e diverse forme d’amore; per esempio, lo zio di Geraldine una delle protagoniste che rinuncia a crearsi una famiglia tutta sua per dedicarsi anima e corpo alla nipote, beh, per me questa è una forma d’amore bellissima. O anche il rapporto che la tata di Mindy e della sorella ha con queste due ragazze, sostituendosi spesso alla famiglia, è un’altra forma d’amore straordinaria. Insomma, l’amore, in forme diverse è presente nella vita di tutti noi e quindi per me è un elemento fondamentale di cui mi viene naturale scrivere”.

“Le donne principalmente, come nel mio primo romanzo, sono le protagoniste delle mie storie – continua l’autrice – anche se qui i personaggi chiave, quelli intorno ai quali ruotano le due storie, sono uomini. C’è l’uomo debole che si lascia sopraffare da un padre cinico, despota e completamente anaffettivo. L’uomo arrabbiato che si sente tradito dal mondo intero e l’uomo circondato da un alone di mistero. Le protagoniste principali sono due: Geraldine e Mindy. La prima nasce in una famiglia modesta con una madre che non ce la fa a superare una separazione e si suicida affidando la sua bambina al fratello che la cresce non come uno zio ma come un padre. A diciassette anni rimane incinta del suo grande amore ma il padre di lui, un uomo ricco e potente fa in modo di separarli con l’inganno. Lei decide di far nascere comunque il suo bambino, al quale racconta che il padre è morto prima che lui nascesse. Ma quando il ragazzo scopre la verità entra in conflitto con la madre arrivando persino a odiarla. Si mette alla ricerca del padre e qui mi fermo altrimenti vi racconto troppo.

L’altra protagonista è Mindy, una ragazza semplice pur essendo nata in una famiglia più che benestante. In un incidente d’auto muore la sorella gemella, la madre e forse anche il padre, dal momento che la polizia non riesce a trovare il suo corpo e lei si ritrova, suo malgrado, ad amministrare l’immenso patrimonio di famiglia. Quando si sta per archiviare l’indagine, un suo amico giornalista, tramite una soffiata di un amico poliziotto, le riferisce che quasi sicuramente si tratta di un omicidio. Da qui i due ragazzi iniziano una serie di ricerche in cui sembrano coinvolti diversi personaggi: dall’amministratore della holding del padre a una donna misteriosa che lavorava presso la sua famiglia prima ancora che nascessero le gemelle. In questo complicato momento della vita di Mindy, l’unica cosa bella è l’incontro con Patrick che la salva da un tentativo di violenza. E poi… vissero felici e contenti oppure no?”.

 

Sinossi:

Due famiglie, due storie parallele. Geraldine e Greg, due giovani innamorati, vengono divisi con l’inganno quando lei aspetta un figlio, frutto del loro grande amore. Geraldine cresce Peter da sola, tra mille difficoltà. Lui sa che il padre è morto ma alla soglia dei trent‟anni, scopre cosa è realmente accaduto prima che lui nascesse. Mindy, figlia di un magnate dell‟industria, rimane sola dopo un incidente d’auto che si porta via la madre, la sorella gemella e forse anche il padre, dal momento che non si trova il suo corpo. E‟ stato un incidente o un omicidio? Il ritrovamento di una misteriosa lettera, la spinge a scavare nella vita della sua famiglia, con l‟aiuto di Tommy Evans, il suo amico giornalista. E se anche lei fosse in pericolo? Quando finalmente incontra Patrick, la sua vita sembra prendere la giusta piega ma a pochi giorni dal suo matrimonio…

 

 

Giusy Amato:

Giusy Amato in Rai ha condotto: “Prima che sia gol” (trasmissione sportiva), “Serenovariabile”“Aperto per Ferie” (Mirabella/Garrani).

Come attrice di Fiction negli ultimi anni ha conquistato il pubblico con ruoli in “Un medico in famiglia”, “I Cesaroni” e “L’onore e il rispetto” nel ruolo della moglie del commissario Rocchi  (Tony Garrani).

Nella Pubblicità è stata la testimonial nazionale di grandi aziende come: Telecom, Superenalotto, Lines Perla.

Doppiatrice e presentatrice di serate, eventi, oltre al romanzo “Le nuvole nel cuore”, nel 2016 ha pubblicato “Perfide al punto giusto” una raccolta i 18 monologhi brillanti tutti al femminile. www.giusyamato.it

 

Ufficio Stampa –

Cristiano morelli- Romaoggi.eu

redazione@romaoggi.eu

tel 327.8848343

Annunci

LA SPLENDIDA GIUSY VERSACE PRESENTA IL SUO SPETTACOLO CON RAIMONDO TODARO

unnamed1
Giusy Versace porta in scena il 17, 18, 19 ottobre al Teatro Golden di Roma 
Con la testa e con il cuore si va ovunque‘, uno spettacolo in cui si racconta, in prosa e danza ripercorrendo “la  sua seconda vita”  dopo il terribile incidente automobilistico del 22 Agosto del 2005, che le ha strappato le gambe dal ginocchio in giù…
….   Vi aspetto per rivivere un emozionante storia insieme a voi,
nella speranza che possa portare uno stimolo
per chi vive ancora la disabilità con sofferenza….
unnamed2

Lo spettacolo è diretto da Edoardo Sylos Labini ed interpretato insieme a Raimondo Todaro e Daniele Stefani con le coreografie di Matteo Bittante.
L’iniziativa trae origine dall’omonimo best seller, autobiografia della campionessa paralimpica nel quale ripercorre, come già detto,  la sua ‘seconda vita’ dopo il terribile incidente automobilistico. La sua scrittura potente ed evocativa, plasmata dalle mani del regista romano, tra i più innovativi ed eclettici del panorama italiano, si è trasformata in diario, prosa e danza.
Sul palco, accanto alla protagonista, Raimondo Todaro, il ballerino insieme al quale si è aggiudicata, nel 2014, la decima edizione di ‘Ballando con le Stelle’ e il cantante pop Daniele Stefani.

unnamed3

L’’intero incasso sarà devoluto alla onlus Disabili No Limits, l’associazione creata e guidata proprio da Giusy Versace per donare attrezzatura sportiva di vario genere a giovani disabili che, attraverso lo sport, riescono a superare i limiti imposti dalla loro condizione. 

Orario spettacolo: 21:00
Biglietteria on line Ticketone
Prezzo biglietti: Intero € 30,00 – Ridotto €. 25,00

PRIMA PRESENTAZIONE DEL NUOVO LIBRO DEL MAESTRO FRANCO MICALIZZI

locandina 14 ottobre 2017

Prima uscita ufficiale per  il nuovo libro di Franco Micalizzi “Le chiamavano Colonne Sonore – Golden 70’s”, edito da Viola Editrice, e ad accogliere l’evento nell’Urbe, il Centro Culturale sito a Via Boncompagni nr. 22, il 14 OTTOBRE con inizio alle ore 18.00. L’evento gode del Patrocinio morale della SIAE. Si parlerà di un’opera che racconta oltre cinquant’anni del Re della Pulp Music, che lo ha visto protagonista dalle tournée con i grandi del momento in voga negli anni Sessanta, alle grandi colonne sonore di film diventati dei Cult nel panorama cinematografico internazionale. “Le chiamavano Colonne Sonore – Golden 70’s” non risparmia neanche il Franco Micalizzi “uomo” oltre che musicista, e spazia dai momenti più intimi legati alla sua famiglia, a quelli più goliardici; dagli incontri con i grandi del mondo della musica a quelli del mondo dello spettacolo. Innovatore, eclettico, vivace, fuori dai canoni, un poeta musicale… e se n’è accorto anche Quentin Tarantino che ha  utilizzato suoi temi in vari film da lui diretti come “Grindhouse A prova di Morte ” e “Django Unchained”; un Artista a tutto tondo che si esprime con le note musicali, con le parole, con i modi raffinati degni di un animo sensibile che riesce a trasmettere le sue sensazioni sul pentagramma come tra le righe di questa opera. Franco Micalizzi dichiara, alla vigilia della prima presentazione al pubblico del suo libro: “Confesso di essere stato molto fortunato, perché con la Musica ho fatto il lavoro che più amavo, e non ho ancora finito. Questo libro rappresenta le tante esperienze e le infinite emozioni che la vita mi ha regalato. Vi aspetto numerosi, per un incontro che parlerà della mia vita, ma anche di un’epoca che oggi, probabilmente, non esiste più. Una volta le chiamavano colonne sonore, ed erano fondamentali per il successo dei film. Oggi non si sa piu’ come chiamarle, ed ho voluto scrivere la mia testimonianza  per sottolineare che è importante ricordare il valore del passato, perchè senza memoria il futuro  è precluso”. Ad introdurre l’incontro, Lisa Bernardini come Presidente dell’Associazione culturale Occhio dell’Arte; a gestire la presentazione del volume al pubblico, invece, Simone Ceccano della Viola Editrice. Una novità dell’opera, che di fatto ne fa anche un libro “musicale”, è data dalla prima pagina: è stato inserito infatti un QC code che permette di ascoltare, grazie a questa applicazione tecnologica che tutti i telefoni di nuova generazione possono installare, l’intramontabile tema di “Lo chiamavano Trinità”, cult assoluto nel panorama internazionale delle sette note.

La prefazione del volume porta la firma di un amico di sempre, il noto sceneggiatore e oramai anche scrittore di successo Marco Tullio Barboni. Cosi’ Barboni tratteggia il  Micalizzi uomo e professionista : – Avessi dovuto decidere il titolo di questo libro sarebbe stato “Storia di un uomo entusiasta”. Bertrand Russel diceva che “l’ entusiasmo è per la vita quello che la fame è per il cibo”, ebbene credo che il nostro protagonista sia la conferma vivente di questa affermazione. Se ad un’ età che per molti coincide con quella dei nipotini accompagnati al parco, Franco raccoglie e dirige i migliori rapper in circolazione facendoli esibire sulle note delle sue musiche in uno scatenato concerto sold out, questo può essere reso possibile solo da un formidabile entusiasmo, da una voglia inesausta di sperimentare, da un sapersi porre sempre in accoglienza e mai in chiusura. Frequentando Franco ho scoperto un uomo così tenero da commuoversi per un profumo che gli ricorda l’infanzia e così risoluto da liquidare senza complimenti il presunto divo che pretende di imporgli le sue scelte; sempre disposto a mettersi in gioco e mai rassegnato davanti alle avversità; un acerrimo nemico del “fare tanto per fare” e uno strenuo sostenitore delle buone cause (…).  Franco Micalizzi si racconta e ci racconta mezzo secolo della sua musica. Impossibile e sbagliato decidere dove finisce l’uomo e comincia l’artista perché l’uno non potrebbe esistere senza l’altro. Molto più utile ed istruttivo cercare di cogliere gli ingredienti che hanno consentito alla sua vita di essere tanto intensa e gratificante perché sono gli stessi in grado di produrre benefici effetti su chiunque ne faccia uso.

Conclude, il Barboni: – E probabilmente alla fine di questo libro sarete d’accordo con chi affermava che “invecchiare non è niente se ne frattempo si è rimasti giovani”. 

Ingresso libero.

Comunicazione : Lisa Bernardini 347 1488234 occhiodellarte@gmail.com

Info su Viola Editrice : Tel.065202296 info@violaeditrice.it

www.violaeditrice.it/cinema/le-chiamavano-colonne-sonore-golden-70s/

IL JAZZ VA AL CINEMA (O MEGLIO CI TORNA) AL TEATRO PALLADIUM DI ROMA

 

url

Dopo il grande successo della scorsa stagione  torna la seconda edizione de “Il Jazz va al Cinema” al Teatro Palladium, con la New Talents Jazz Orchestra. A partire da domenica 15 ottobre, alle ore 18,  per quattro appuntamenti a tema, la New Talents Jazz Orchestra, diretta da Mario Corvini, sarà protagonista de “Il Jazz va al Cinema” iniziativa ideata e curata da Maurizio Miotti, all’interno della stagione concertistica  realizzata in collaborazione con il corso di laurea DAMS dell’Università Roma Tre coordinato dal prof. Luca Aversano. Sul palco le più celebri colonne sonore, rivisitate dall’Orchestra, vedranno scorrere in contemporanea le immagini e le locandine di celebri film, dal genere noir al musical. L’Orchestra, che nel frattempo ha ottenuto la prestigiosa nomina di “Orchestra Residente dell’Auditorium Parco della Musica”, anche quest’anno proporrà al pubblico i suoi arrangiamenti originali, scritti dal M° Corvini e da alcuni membri dell’organico, proseguendo dunque nel suo lavoro di ricerca e approfondimento sulle connessioni tra la musica jazz e il cinema. Ogni appuntamento della rassegna focalizzerà la sua attenzione su una tematica ben precisa: il 15 ottobre “Il musical al cinema”; il 1 novembre “Le colonne sonore di Henry Mancini”, il 17 dicembre “Il Jazz incontra i cartoon”, il 14 gennaio “I compositori di Hollywood”. Per il concerto inaugurale, in programma domenica 15 ottobre alle ore 18,  la New Talents Jazz Orchestra farà rivivere al pubblico le atmosfere di alcuni tra i più importanti musical della storia del cinema: il rapporto tra musical e cinema è infatti un rapporto di lunga data che inizia con l’avvento del cinema sonoro e che si evolve nel tempo grazie a compositori come Jerome Kern, Irving Berlin, Cole Porter e George Gershwin che permisero ad attrici come Judy Garland, Julie Andrews, Barbra Streisand, Liza Minnelli e alla coppia Fred Astaire e Ginger Rogers di far conoscere sempre più questo genere cinematografico che, negli ultimi anni, ha vissuto una nuova stagione di notorietà. Mercoledì 1 novembre, giorno festivo, sarà dedicato a “Le colonne sonore di Henry Mancini”. Mancini è stato senza dubbio uno dei più importanti compositori di colonne sonore del secolo scorso: basti pensare ai quattro Premi Oscar e ai venti Grammy Awards ricevuti durante la sua lunga carriera. La musica composta da Mancini ha commentato le scene di grandi film di successo come “Colazione da Tiffany”, “Days of wine and roses”, “Victor Victoria”, “La pantera rosa”, ecc. Il 17 dicembre “Il jazz incontra i cartoon”: l’abbinamento fra la musica jazz e i cartoni animati rappresenta quasi un carattere distintivo della produzione di cartoon, in particolare quella legati alla Disney.url1

Basta nominare titoli di film come “Gli aristogatti”, “Il libro della giungla” e i cortometraggi come “La pantera rosa” per avere un’idea di quanto sia stata felice questa collaborazione. In questo concerto gli arrangiamenti suonati dalla New Talents Jazz Orchestra e la proiezione di alcune clip tratte dai cartoon più noti, faranno ritornare tutti gli spettatori un po’ bambini. L’ultimo concerto della rassegna, domenica 14 gennaio, è dedicato a “I compositori di Hollywood”: sin dal 1920 gli Studios di Hollywood sono stati il centro dell’industria cinematografica americana, con la produzione di film che fanno parte della storia del cinema mondiale. Numerosi sono i compositori che hanno lavorato a stretto contatto con i registi e i produttori di questi film e che sono diventati nel tempo famosi quasi quanto i film per i quali hanno scritto le colonne sonore: basti ricordare Bernard Hermann, Henry Mancini, per passare ai più recenti Alan Silvestri, John Williams, oltre alla presenza di compositori italiani come Nino Rota e Ennio Morricone. In questo concerto la New Talents Jazz Orchestra proporrà un repertorio di arrangiamenti scelti tra le più belle colonne sonore scritte da questi grandi compositori.

Teatro Palladium – Università Roma Tre

Sito web: http://teatropalladium.uniroma3.it/

Prezzi spettacoli: intero € 15 / ridotto € 10 / studenti € 5

Prevendite:

biglietteria.palladium@uniroma3.it; tel. 327 2463456 (orario 10:00-13:00 / 15:00 – 20:00)

http://www.liveticket.it/TeatroPalladium

Organizzazione e promozione Teatro Palladium: Music Theatre International
Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Ufficio Stampa New Talents Jazz Orchestra: Fiorenza Gherardi De Candei

Tel.: 328.1743236   Email: fiorenzagherardi@gmail.com

NADA E TRIO APRONO LA STAGIONE AL TEATRO DI CAGLI – programma completo

NADAIstituzione Teatro Comunale di Cagli – Comune di Cagli

Il concerto in anteprima italiana di Nada & Trio
apre il programma di spettacoli al Teatro di Cagli

Sabato 14 ottobre 2017 ore 21.00

loghi comune di cagli

L’Istituzione Teatro Comunale di Cagli e il Comune di Cagli sono pronti a dare il via alla nuova stagione teatrale che parte a ottobre 2017 per chiudersi ad aprile 2018. Un cartellone, come sempre accade al Teatro Comunale, ricco di spettacoli di generi diversi, per avvicinare alla magia del palcoscenico un pubblico sempre più ampio, con appuntamenti di prosa, comicità, musica, danza, musical, e opera lirica.

M_CIARAMELLA

Mimì Ciaramella

L’apertura del programma, sabato 14 ottobre alle ore 21.00, è affidata a Nada, una delle artiste più amate della musica italiana. La cantante livornese, amatissima fin dal suo debutto a 16 anni al Festival di Sanremo del 1969, con “Ma che freddo fa”, riparte da Cagli per il suo nuovo tour.

F_SPINETTI

Ferruccio Spinetti

Questo concerto fa parte di un pre-programma di tre eventi che precedono l’avvio del cartellone ufficiale del Teatro di Cagli, dopo Nada arriveranno Shel Shapiro e poi Flavio Insinna.

A_MUCCIARELLI

Andrea Mucciarelli

Il concerto di Nada & Trio è un’anteprima nazionale con una scaletta piena di belle canzoni. Innanzitutto i brani tratti dall’album La Posa, uscito all’inizio del 2017 (ultimo lavoro assieme al compianto Fausto Mesolella). L’album documenta l’innovativa scrittura di Nada di questi ultimi anni, accompagnata dalla classe di due musicisti come Mesolella e Spinetti. Oltre ai brani di Nada, l’album offre un omaggio a due poeti della musica italiana: Piero Ciampi e Gianmaria Testa. La Posa contiene anche “Senza Un Perché”, che è stata inserita anche nella colonna sonora della serie TV “Young Pope” di Paolo Sorrentino.

Ma nel programma musicale non mancheranno i successi più amati della cantante, raccolti nell’album Nada Trio, uscito nel 1994 e che Warner ripubblica in occasione di questo tour. In quel disco c’erano nuovi arrangiamenti di successi quali “Il cuore è uno zingaro”, “Ma che freddo fa”, “Amore disperato”, “Ti stringerò” e tanti altri. L’album ottenne innumerevoli apprezzamenti, conseguendo la prestigiosa Targa Tenco e il premio Premio Musicultura a Recanati, ai quali fece seguito un intenso tour in Italia e in Europa .

La formazione che accompagna Nada in questa nuova tournée è davvero speciale. Una band formata da due componenti storici degli Avion Travel, Ferruccio Spinetti al contrabbasso e Mimì Ciaramella alla batteria, e dal giovane e talentuoso chitarrista Andrea Mucciarelli.

Questo tour è un nuovo tassello della lunga carriera di Nada, che ha attraversato tante stagioni della musica italiana dimostrando sempre il suo talento e la sua vitalità. Un cammino costellato di successi che ha regalato al pubblico canzoni indimenticabili.

Tutta la città di Cagli è orgogliosa di ospitare la cantante per l’avvio di questo nuovo tour.

 

Istituzione Teatro Comunale di Cagli

Ufficio Cultura Comune di Cagli: Tel. 0721 780731

http://www.teatrodicagli.it

Stagione Teatrale 2017 2018

 

La pre-stagione – Tre grandi spettacoli in anteprima nazionale

 

Sabato 14 ottobre 2017 Ore 21.00

NADA & TRIO – In Concerto

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 €

Sabato 21 ottobre 2017 Ore 21.00

SHEL SHAPIRO & LA BELLA SOCIETÀ – Quasi una leggenda

Platea-palchi Settore A 20,00 € – Palchi Settore B 15,00 € – Loggione 10,00 €

Sabato 4 novembre 2017 Ore 21.00

FLAVIO INSINNA E LA SUA PICCOLA ORCHESTRA – La Macchina della felicità

Platea-palchi Settore A 25,00 € – Palchi Settore B 20,00  – Loggione 15,00

 

Gli spettacoli in cartellone – Stagione 2017/2018

 

Mercoledì 8 novembre 2017 Ore 21.00

OTTAVIA PICCOLO – Enigma Niente significa mai una cosa sola

Di Stefano Massini – Regia di Silvano Piccardi

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 € – In abbonamento

 

 

Martedì 21 novembre 2017 Ore 21.00

COMPAGNIA DI TEATRO LUCA DE FILIPPO – Non ti pago

Di Eduardo De Filippo – Regia Luca De Filippo

Platea-palchi Settore A 20,00 € – Palchi Settore B 15,00 € – Loggione 10,00 € – In abbonamento

 

Sabato 9 dicembre 2017 Ore 21.00

COMPAGNIA ITALIANA DI OPERETTE – Al cavallino bianco

Direzione artistica Victor Carlo Vitale – Regia e coreografie Gianfranco Vergoni – Direttore Musicale Maurizio Bogliolo

Platea-palchi Set. A 20 – Palchi Set.B 15 – Loggione 10 – In abbonamento

 

Sabato 16 dicembre 2017 Ore 21.00

GABRIELE CIRILLI – #TaleEQualeAMe … Again

Di Gabriele Cirilli, Maria De Luca, Carlo Negri – Regia Gabriele Cirilli

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 € Sabato

 

23 dicembre 2017 Ore 21.00

DOMO EMIGRANTES e ARSENE DUEVI – Aquai

Ingresso unico 10.00 €

 

Sabato 20 gennaio 2018 Ore 21.00

ET EVENTI E TEATRO – La cena è servita

Regia Tania Biondi e Elena Cancellieri

Ingresso unico 10.00 €

 

Sabato 27 gennaio 2018 Ore 21.00

ALESSANDRO BERGONZONI – Anteprima Nuovo Spettacolo

Di e con Alessandro Bergonzoni – Regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolfi

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 €

 

Sabato 24 febbraio 2018 Ore 21.00

COMPAGNIA ALMATANZ – La Bella Addormentata

Musiche Petr Il’ic Caikovskij – Coreografie Luigi Martelletta

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 € – In abbonamento

 

Sabato 3 marzo 2018 Ore 21.00

SAN COSTANZO SHOW – A far l’amore comincia tu

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 €

 

Domenica 4 marzo ore 16

Rassegna “Andar per Fiabe” Spettacolo per le famiglie

 

Venerdì 16 marzo 2018 Ore 21.00

COMPAGNIA GIULIANA MUSSO – Nati in casa

Di Giuliana Musso e Massimo Somaglino – Regia Massimo Somaglino

Ingresso unico 10.00 €

Sabato 24 marzo 2018 Ore 21.00

LUCREZIA LANTE DELLA ROVERE – Io sono Misia

Di Vittorio Cielo – Regia Francesco Zecca

Platea e Palchi 15.00 € Loggione 10.00 € – In abbonamento

Sabato 7 aprile 2018 Ore 21.00

COMPAGNIA DELLA MARCA – “Edda Ciano: tra cuore e cuore” Musical di Dino Scuderi

Testi Elisabetta Tulli e Dino Scuderi – Musiche di Dino Scuderi – Regia di Roberto Rossetti

Platea-palchi Set. A 20 – Palchi Set.B 15 – Loggione 10 – In abbonamento

 

Venerdì 13 aprile 2018 Ore 21.00

ORCHESTRA I CAMERISTI DEL MONTEFELTRO – Carmen

di George Bizet – Regia Julija Samsonova-Khayet – Direttore d’orchestra Stefano Bartolucci

Platea-palchi Set. A 20 – Palchi Set.B 15 – Loggione 10 – In abbonamento

Botteghino del Teatro: Tel. 0721 781341 – e mail: botteghino.teatrodicagli@gmail.com

Ufficio Cultura Comune di Cagli: Tel. 0721 780731

Ticket Online:  http://www.liveticket.it/istituzioneteatrocomunalecagli

VIDEDRESSING DI VIOLETTE SAUVAGE IL 28 E 29 OTTOBRE ALLA COFFEE HOUSE DI ROMA

violette sauvage invito con prezzo

Per vari anni siamo vissuti in un’ottica di sfrenato consumismo e abbiamo iniziato ad accumulare oggetti, ed in particolar modo abiti, che molto spesso affollano il nostro armadio. Ci sono degli sprechi che non fanno bene né all’ambiente né tantomeno al nostro portafoglio. L’imprenditore italo-francese Rino Coletti, riflettendo su tutto ciò, decide nel 2010 di lanciare per la prima volta in Francia l’idea di un riutilizzo glamour che fa bene all’ambiente in grado di associare qualità e divertimento ad una visione green. violette 2 La filosofia portata avanti è che tutto quello che ci circonda può essere innanzitutto riutilizzato e soprattutto rivalutato. Da questa semplice ma importante idea prende vita Violette Sauvage, l’azienda francese ormai leader nel vide dressing. Il vide dressing nasce dal concetto che tutto ciò che indossiamo può avere più vite, gli abiti possono trasformarsi al fine di realizzare diverse forme di profitto , il tutto a beneficio dell’ambiente, ed infine divenire una nuova forma di reddito. Ma attenzione questo tipo di eventi non sono assolutamente un mercatino dell’usato perché tutto ciò che viene messo in vendita deve rispondere ad una semplice domanda: “Tu lo indosseresti?”.

violette 4Violette Sauvage, quindi, attraverso gli incontri che organizza nel corso dell’anno mette a disposizione dei corner in cui si possono vendere i propri abiti ma anche delle vetrine per i giovani designer e creativi che vogliono far conoscere il proprio brand. In Francia questo tipo di manifestazioni vanta anche 12.000 visitatori in un solo week end! In Italia l’azienda francese riproporrà l’evento il 28 e 29 ottobre prossimo dalle 11,00 alle 21,00 nell’esclusiva Coffee House di Palazzo Colonna, location solitamente chiusa al pubblico all’infuori di eventi speciali. Un’occasione quindi per tutti gli appassionati di moda di poter fare degli acquisti di abiti di marca in un posto prestigioso ad un notevole prezzo inferiore rispetto al mercato e addirittura poter trovare oggetti ancora con il cartellino, ma anche scoprire nuove realtà, quali le esclusive borse Balò Bag e Angelina Roma, gli splendidi accessori vintage selezionati da Opherty Ciocci, le particolari creazioni floreali di Maria Luisa Rocchi, flower design di notevole fama che sarà presente al fine di dare dei consigli “green” a tutti i visitatori, e molto altro ancora. violette 1 Tutti gli eventi di Violette Sauvage sono una festa in cui i vari appassionati di moda si riuniscono per confrontarsi sui look e per fare nuove amicizie. Non poteva mancare quindi Verde Pistacchio che delizierà gli ospiti con i suoi squisiti gelati insieme ad altre realtà leader nell’ambito del food. Violette Sauvage supporta sia i creativi che i privati in tutte le fasi della promozione dell’evento; basti pensare che i canali social hanno 40,000 follower Facebook, 4.000 Instagram ed 110,000 contatti newsletter. Violette si prefigge di modificare il comportamento d’acquisto delle persone anche in Italia ed il nuovo evento ad ottobre a Roma è la conferma che ciò sta avvenendo. Vi invitiamo pertanto in Coffee House il 28 e 29 ottobre per vedere dal vivo tutto ciò!violette 3

 

ALLA DOMUS ROMANA CON LE VISITE GUIDATE DI ¿QUE PASA?

domusromana

Associazione culturale ¿Qué pasa?

que pasa

 

Insieme è più divertente

Carissimi soci,
siamo lieti di proporvi una visita davvero speciale… alla Domus romana che si trova sotto l’attuale basilica dedicata a Santa Susanna, in Via XX Settembre.La basilica fu ricostruita su una preesistente chiesa paleocristiana, a sua volta eretta sui resti di tre ville romane sovrapposte. Secondo la tradizione si tratterebbe proprio della casa della giovane Susanna, luogo nel quale la Santa subì il martirio nel 295 d.C.

L’apertura straordinaria IN ESCLUSIVA per l’associazione Qué pasa? é stata fissata per DOMENICA 12 NOVEMBRE ALLE ORE 15.

Avremo la guida del posto e i vox.

Contributo richiesto: 18 euro a persona | POSTI LIMITATI.

Per prenotarsi é necessario versare  10 euro entro il 1° novembre sul sito www.associazionequepasa.it . I restanti 8 euro saranno richiesti il giorno stesso della visita.
Per ulteriori informazioni chiamare al 3293309629 oppure scrivere a staff@associazionequepasa.it