QUINDICI ANNI DALLA SCOMPARSA DI ALBERTO SORDI: L’UNIVERSITA’ ROMA TRE DEDICA UNA GIORNATA

sordi

STAGIONE ARTISTICA 2017/2018

Sabato 24 febbraio 2018 – ore 20,30

SERATA IN OCCASIONE DEI QUINDICI ANNI DALLA SCOMPARSA DI ALBERTO SORDI

Teatro Palladium – Università Roma Tre

Piazza Bartolomeo Romano 8 – Roma

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Il 24 febbraio del 2003 moriva Alberto Sordi. A quindici anni di distanza, l’Università Roma Tre lo ricorderà al Teatro Palladium sabato 24 febbraio alle ore 20,30 con una serata curata da Christian Uva e Vito Zagarrio. Ad aprire l’evento sarà Enrico Vanzina, figlio di Steno, che introdurrà un montaggio di sequenze di film del padre interpretati dal grande attore romano. Seguirà la proiezione del documentario “Alberto il grande” (80’, 2013) di Carlo e Luca Verdone, alla presenza di Luca Verdone e Alberto Crespi. L’iniziativa conclude la doppia giornata di studi, proiezioni ed incontri dal titolo Alberto Sordi nella storia dello spettacolo italiano. Cinema, radio, televisione, varietà, realizzata in collaborazione con l’Università di Roma La Sapienza e il Centro di produzioni audiovisivi dell’Università degli Studi Roma Tre, di cui di seguito il programma:

venerdì 23 febbraio

GIORNATA DI STUDI

a cura di Andrea Minuz e Christian Uva

presso “Sapienza” Università di Roma – Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo (AULA LEVI)

Via dei Volsci, 122,  Ore 9

Apertura dei lavori

Andrea Minuz (“Sapienza” Università di Roma)

Christian Uva (Università Roma Tre)

Ore 9,30

Alberto Sordi: maschere, voci, raffigurazioni di un italiano

chair : Stefania Parigi (Università Roma Tre)

Andrea Bini (American University of Rome) | Alberto Sordi, ovvero: la psicopatologia dell’italiano medio

Gabriele Gimmelli (Università di Bergamo) | Il domatore e la belva. Alberto Sordi secondo Mario Monicelli

Denis Lotti (Università di Padova) | Gastone. Una maschera e tre volti. Bonnard, Sordi e il passaggio del testimone “divistico” tra muto e sonoro

Francesca Cantore (“Sapienza” Università di Roma) | «Anche se non lo sa, lei è uno di noi!». Analisi della ricezione di Una vita difficile

Carlotta Guido (“Sapienza” Università di Roma) | «Lei parla male»: Alberto Sordi e l’arte del doppiaggio come pratica storica e personale

Gabriele Landrini (“Sapienza” Università di Roma) | «La vera vita è quella del sogno». Come Alberto Sordi ha raccontato l’editoria popolare

Matteo Pollone (Università di Torino) | Sordi disegnato: Alberto Sordi tra caricatura, illustrazione e fumetto.

Ore 12,30

Keynote speaker

Mariapia Comand (Università di Udine)

Alberto Sordi, il corpo del comico

Ore 15

La circolazione internazionale dell’immagine di Alberto Sordi: modelli, stereotipi, ricezione critica

chair : Massimo Scaglioni (Università Cattolica, Milano)

Dom Holdaway (Università di Bologna) | «Too parochial to travel well»: Sordi e la cultura britannica

Valerio Coladonato (American University of Paris) | Cugini lontani: Sordi e il boom visti dalla Francia

Damiano Garofalo (Università Cattolica, Milano) | Tra mafia e boom: la circolazione contemporanea di Sordi negli Stati Uniti

Ore 16,30

Tavola rotonda

Intervengono: Laura Delli Colli (SNGCI – Fondazione Cinema per Roma), Mariarosa Mancuso (Il Foglio), Emiliano Morreale (“Sapienza” Università di Roma), Vito Zagarrio (Università Roma Tre)

Coordinano: Andrea Minuz e Christian Uva

Sabato 24 febbraio

INCONTRI E PROIEZIONI

a cura di Christian Uva e Vito Zagarrio

presso Università Roma Tre

Teatro Palladium

Piazza Bartolomeo Romano, 8

Introducono Christian Uva e Vito Zagarrio

Montaggio di sequenze di film di Steno introdotto da Enrico Vanzina

Proiezione del film Alberto il grande (80’, 2013) di Carlo e Luca Verdone alla presenza di Luca Verdone, con un intervento di Alberto Crespi

Sito web: http://teatropalladium.uniroma3.it/

Organizzazione e promozione Teatro Palladium: Music Theatre International
Ufficio stampa: Elisabetta Castiglioni
+39 06 3225044 – +39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it

Annunci

CARDIORACE -UNA CORSA PER IL CUORE A ROMA IL 22 OTTOBRE

cardiorace

L’ACCADEMIA ANGELICA COSTANTINIANA per la conferenza “L’EUROPA DOPO L’EUROPA: DALL’ATLANTICO AGLI URALI” – di Federica Pansadoro

956717

Si è svolta, sabato 25 marzo 2017 presso il complesso monumentale di San Salvatore in Lauro, la conferenza “l’Europa dopo l’Europa: dall’Atlantico agli Urali” in collaborazione con il Rotary Club Roma Mediterraneo. Relatori della conferenza, il Prof. Antonio Marzano, Rettore Accademia Angelico Costantiniana, già Ministro Sviluppo Economico e Presidente Cnel, il Dott. Lucio Caracciolo, direttore di “Limes-Rivista Italiana di Geopolitica”,il prof. Oreste Massari, ordinario di Scienza Politica e Politica Comparata nella Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione presso l’Università di Roma “La Sapienza” e il Dott. Giovanni Palladino, laureato in legge ma, con una lunga carriera manageriale in campo economico finanziario.

L’evento è stato aperto con un collegamento in videoconferenza dalla Russia con llya Leonidovich Morozov, professore del dipartimento di Storia e di Teoria Politica dell’Accademia Presidenziale Russa dell’Economia Nazionale e della Pubblica Amministrazione (RANEPA) e con l’On. Oleg Efimov, deputato della Duma di Stato della Federazione Russa e portavoce del Patriarcato Ortodosso Russo per la difesa dei valori cristiani. Efimov, nel suo intervento ha evidenziato la primaria importanza dell’essere cristiani anche all’interno della politica e della cultura russa ed ha sottolineato gli ottimi rapporti tra l’Italia e la Russia, dove l’arte , il cinema e l’architettura sono i ponti principali fra i due paesi.

Di seguito Morozov invece ha voluto approfondire il rapporto geopolitico tra l’Europa e la Russia, specificando che la Russia ha cercato di creare un concetto di economia comune dall’Atlantico al Pacifico nonostante le numerose diversità religiose e culturali emerse nel corso del tempo. Molte guerre hanno caratterizzato i rapporti con l’Europa, tanto da minare l’economia e, con il tempo, la politica economica russa, è stata costretta a rivolgersi ai paesi orientali in particolar modo alla Cina. Per migliorare la situazione bisogna far fede alle nuove generazioni, insistendo per uno scambio non solo culturale ma anche religioso ed economico. Lucio Caracciolo, nel suo intervento ha ricordato che “nel 2017 ricorre il centenario della rivoluzione bolscevica, data fondamentale nella storia e nella geopolitica mondiale perchè segna una frattura fra la Russia e l’Europa che ad oggi non è mai stata sanata.” L’Europa sta vivendo una fase di disintegrazione, dalla quale emergeranno nuovi equilibri geopolitici e forse nuovi Stati. In questo contesto, decisivo sarà mantenere l’alleanza con gli Stati Uniti e riportare a normalità i rapporti con la Russia. Il Prof Massari ha commentato il titolo della conferenza, espressione del generale De Gaulle in cui descriveva la sua visione dell’Europa, dove la Gran Bretagna era esclusa e la Russia inclusa. Facendo riferimento alla rivoluzione bolscevica, bisogna ricordare anche la rivoluzione di febbraio, molto più democratica, che ebbe come modello la rivoluzione francese. In ultimo Giovanni Palladino, ha ricordato una delle tante profezie di don Luigi Sturzo, che riteneva possibile – nel lungo termine.- la creazione della Grande Europa dall’Atlantico agli Urali per assicurare un duraturo clima di pace e di sviluppo nel continente europeo. Alla luce di quanto avvenuto negli ultimi anni (minore coesione fra i paesi dell’UE, guerra in Ucraina, problema dei migranti, Brexit) questo obiettivo può oggi sembrare utopistico, ma non dovrà essere abbandonato da chi ha veramente a cuore il benessere dell’Europa e la ripresa dell’economia mondiale, che per il momento è frenata dall’intenzione di Trump di varare una politica commerciale protezionista. Questa intenzione svanirà presto non appena gli Stati Uniti capiranno che questa politica sarà contraria agli stessi interessi della loro economia. Pertanto mai come oggi, ha concluso Palladino, è tempo di larghe intese a livello internazionale per consentire la ripresa e la migliore gestione del processo di globalizzazione. In tale prospettiva un accordo storico tra il Patriarca Kiril e Papa Francesco favorirebbe l’avvicinamento tra Est e Ovest, fornendo quella solida “pietra d’angolo” morale e spirituale di cui il mondo della politica e il mondo dell’economia hanno un gran bisogno. Sono i valori morali, diceva don Sturzo, che nobilitano e rafforzano le attività politiche ed economiche. Se quei valori vengono calpestati, “invano edificano i costruttori”, come la lunga storia dell’umanità ci ha sempre dimostrato. Tra le personalità illustri, ospiti dell’evento S.E. Daniele Mancini, Ambasciatore Italiano presso la Santa Sede, Irena Todorova, Console della Repubblica di Bulgaria, Dr Fulvio Rocco De Marinis, accademico e prefetto di Cesena-Forlì e la Dr.ssa Alessandra Fierabracci, senior scientist presso l’ospedale Bambin Gesù di Roma. Si ringraziano per il prezioso contributo, il Presidente dell’Accademia, Avv. Alessio Ferrari Angelo Comneno e il Vice Presidente Dr. Walter Cundari, che abilmente hanno moderato il dibattito, l’Avv. Eleonora Di Prisco e il Cav. Giancarlo De Col rispettivamente, delegato agli affari della Giustizia e delegato per le Relazioni Industriali dell’Accademia Angelica Costantiniana, per l’organizzazione, la Dr.ssa Graziella Carassi, “Sodale” del Pio Sodalizio dei Piceni che ha ospitato l’evento, e “Roma Magazine”.

 

 

Federica Pansadoro

 

Ufficio stampa Accademia Angelico Costantiniana

ufficiostampa@accademiacostantiniana.org

EUROMA2: TORNANO LE GIORNATE DELL’ORIENTAMENTO E DELL’INFORMAZIONE UNIVERSITARIA – di Elena Matteucci

Locandina OPEN DAYS INformazione Universitaria 2017                 Dal 21 al 25 Marzo si terrà, presso Euroma2, la II Edizione di “Informazione Universitaria”. L’evento, dedicato agli studenti delle classi quarte e quinte delle superiori, ha lo scopo di accogliere e orientare i ragazzi sul percorso universitario da intraprendere, tenendo conto delle inclinazioni personali e delle esigenze di un mercato del lavoro sempre più competitivo. L’intento è quello di intercettare i giovani, in un luogo che amano frequentare nel tempo libero, per fornire loro una visione completa dell’offerta formativa proposta dai maggiori Atenei della Capitale e del Lazio.
Il successo riscosso lo scorso anno ha portato ad un incremento delle adesioni, sono trentatre, infatti, le Università e le Accademie, pubbliche e private, che quest’anno avranno un proprio spazio all’interno di Euroma2. Si potrà così dotare i numerosi studenti che interverranno di una informazione completa sui percorsi di studio più adatti all’inserimento nel mondo del lavoro.
I giorni dedicati all’orientamento universitario costituiscono un’opportunità importante per le tante scuole che hanno già deciso di partecipare all’iniziativa e anche per le famiglie che intendano esortare i giovani a prendere una decisione consapevole sul proprio futuro.

Università e Accademie partecipanti:

  1. Accademia Arti e Nuove Tecnologie
  2. Accademia Costume e Moda
  3. Accademia Italiana
  4. Università di Camerino
  5. Campus Bio-Medico
  6. Università Carlo Bo
  7. Accademia del Cartoon
  8. Università Cattolica Roma
  9. Università Niccolò Cusano
  10. Università Europea di Roma
  11. Università “Foro Italico”
  12. S.M.L. “Gregorio VII”
  13. Link Campus University
  14. LUISS
  15. Università LUMSA
  16. Università di Macerata
  17. Marina Militare
  18. Mixology Academy
  19. NABA
  20. Quasar Design University
  21. Università degli Studi Roma Tre
  22. Romeur Academy
  23. ITS “Roberto Rossellini”
  24. SapienzaUniversità di Roma
  25. Scuola Romana dei Fumetti
  26. Università degli Studi di Teramo
  27. Università degli Studi di Tor Vergata
  28. Accademia del Gusto – Tuchef
  29. ITS Turismo
  30. UNIECAMPUS
  31. UniNettuno
  32. UNINT
  33. Vigamus

 

EUROMA2 Via Cristoforo Colombo, angolo Viale dell’Oceano Pacifico (Roma)
Tel. +39 06 5262161
MATEBITE UFFICIO STAMPA Elena Matteucci – matteucci@matebite.itNicola Bitetti bitetti@matebite.it