SCOPRI IL BONUS “CUORE & TEATRO” CON LO SPETTACOLO “UNA DONNA PER AMICO” AL TEATRO DELLE MUSE

locandina-definitiva-amicoArriva il Bonus “Cuore & Teatro”

Con lo spettacolo “Una Donna per Amico”

Teatro delle Muse dal 10 al 25 marzo

Il teatro e l’amore. Tanti volti, tante storie. Due universi che si incontrano in occasione del debutto dello spettacolo “Una donna per amico”, con Luciana Frazzetto al Teatro delle Muse (via Forlì 43) dal 10 al 25 marzo, e danno seguito per la prima volta al bonus “Cuore & Teatro”, una possibilità per le unioni di diversa natura, ufficializzate nei primi mesi del 2018, che potranno usufruire dell’ingresso gratuito presentando il certificato di avvenuto matrimonio o quello di unione civile. L’idea  nasce proprio dalle vicissitudini dei protagonisti della commedia: Luciana Frazzetto con Francesca Milani e Stefano Scaramuzzino. Al centro della storia, scritta da Luca Giacomozzi e per la regia di Massimo Milazzo, la povera Marisa, interpretata dalla bravissima Frazzetto, che per fronteggiare le difficoltà quotidiane decide di tentare la fortuna attraverso il gioco ma questo non le assicura la felicità, soprattutto dopo il dolore per la perdita del marito. La vita di Marisa sembra non avere una svolta, fino a quando una notte attraverso una modernissima agenzia matrimoniale per corrispondenza “ordina” il suo uomo ideale ma per uno scherzo del destino conosce invece la dipendente meticolosa e logorroica dell’agenzia. Dall’incontro di queste due personalità, così forti e diverse tra loro, nasceranno una serie di situazioni divertentissime ed un rapporto speciale. Battute, risate ed equivoci… per una commedia ricca di colpi di scena e sentimenti.

Teatro delle Muse, via Forlì 43

Dal giovedi alla domenica.

Sabato ore 17.00 e ore 21.00

Domenica ore 18.00

Info 06 44233649

Annunci

“NEI PANNI DI UNA DONNA” LO SPETTACOLO DI LUCIANA FRAZZETTO AL TEATRO DELLE MUSE DI ROMA

IMG-20180305-WA0053

La forza di un sorriso come terapia del dolore

“Nei panni di una donna?” lo spettacolo con Luciana Frazzetto

8 marzo ore 20.30 Teatro delle Muse, via Forlì 43

Nella serata saranno assegnati dei riconoscimenti in memoria di Franca Rame a coloro

che combattono la violenza per affermare il diritto alla giustizia e alla verità

Il sorriso come terapia per affrontare un dolore forte, lacerante. Con questa filosofia, che ha incoraggiato soprattutto se stessa nelle drammaticità vissute, l’attrice Luciana Frazzetto torna sul palco nello spettacolo “Nei panni di una donna?” nella giornata dell’8 marzo al Teatro delle Muse ore 20.30  (via Forlì 43) per la regia di Massimo Milazzo e prodotto dalla Lumax Production. Un monologo, scritto a quattro mani con Riccardo Graziosi, che racconta uno spaccato di vita legato al delicato ed attuale tema della violenza sulle donne attraverso un’esperienza uomo/donna che si arricchisce inizialmente di un’emozionante e divertente carica umana, di un’ironia graffiante, fino a svelarsi poi in tutta la sua atrocità ed amarezza. Stati d’animo opposti ed opposte reazioni: si ride, si piange, si riflette, si spera. Un testo che pone anche l’accento sull’importanza di denunciare fatti, accadimenti, già quando i primi segnali evidenziano un campanello d’allarme. E proprio per fortificare questo concetto la serata sarà dedicata alla memoria di Franca Rame, da sempre in prima linea nel dare voce alle donne, alle vittime. Con il benestare della famiglia Fo saranno, infatti, assegnati dei riconoscimenti a: Maurizio Insidioso per la figlia Chiara, la ragazza romana aggredita brutalmente dal fidanzato nel 2014 ed oggi costretta a vivere in stato vegetativo, Daniele Bocciolini, l’avvocato in prima linea nelle cause di stalking, Roberta Bruzzone, la criminologa e psicologa forense chiamata ad intervenire in numerosi casi di cronaca, Progetto No Violence, l’associazione del fotografo Michele Simolo e l’associazione La Voce di Rita Onlus, che da anni documentano, denunciano per sensibilizzare l’opinione pubblica con eventi mirati.

“IO CANTO TU BALLI” IN SCENA AL TEATRO DELLE MUSE FINO ALL’11 DICEMBRE – di Sara Lauricella

loca Il canto e la danza … due arti del corpo che si muovono sulle note della musica. Uno spettacolo coinvolgente ed emozionante, che unisce l’universo della mente a quello del cuore: nasce così “IO CANTO TU BALLI” che vede protagonisti in scena EDOARDO GUARNERA e RAISHA fino all’11 dicembre presso il Teatro delle Muse. Un’unione di arti ed un’unione di due mondi: quello occidentale e quello arabo, all’insegna della musica, del  canto e della danza, perfettamente miscelati tra loro da Mariateresa Marotta (coreografa, regista  e autrice in collaborazione con Claudio Napoleone). Sul palco oltre venti artisti, tra cui performer e ballerini, pronti a conquistare lo spettatore e coinvolgerlo in un mondo fantastico, come un sogno interiore che prende forma ed anima attraverso suoni, colori, magiche atmosfere. La versatilità di Guarnera, la cui carriera artistica gli ha permesso di passare  dal palco del Teatro dell’Opera di Roma fino alle produzioni teatrali e televisive del Salone Margherita – Bagaglino con le regie di Castellacci e Pingitore e tante altre avventure con “Viva Napoli” di Mike Bongiorno o  “Ci vediamo in tv” di Paolo Limiti, conquista la platea insieme ai movimenti sinuosi e sensuali della bellissima Raisha con “Le lune d’Oriente”, in equilibrio tra note e passi di danza da mille e una notte.

Teatro delle Muse – Via Forlì, 43 – Telefono 06 44233649

“Io canto tu balli” Con Edoardo Guarnera e Raisha e Regia Maria Teresa Marotta

Orario: ore 21.00

Costo biglietto: euro 16 ridotto euro 10