Capodanno non-sense all’off off theatre di via Giulia

Valerio LundiniDal 29 al 31 dicembre 2018, ore 21.00

 

VIA GIULIA, 19, 20, 21 – ROMA

 

 

DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

 

VALERIO LUNDINI

in

UNO SPETTACOLO ETEROSESSUALE

CON TUTTO IL RISPETTO

Musiche originali di Valerio Lundini e Carmelo Avanzato
Regia dei contributi video di Matteo Tiberia

 Dare un senso al Capodanno con comicità non-sense in Via Giulia

 Sarà una fine dell’anno nel segno del divertimento e del più puro non-sense all’OFF/OFF Theatre, che vedrà in scena Valerio Lundini con Uno Spettacolo Eterosessuale. Con Tutto il Rispetto, dal 29 dicembre fino al 31 dicembre 2018, per arrivare al consueto brindisi di Capodanno, alle ore 23.00, offerto dal direttore artistico Silvano Spada.

Valerio Lundini in scena_OffOff Theatre

Nella passata stagione all’OFF/OFF Theatre, Lundini ha riempito la platea con lo spettacolo Penultima Data del Tour Mondiale, una serata-unica che ha lasciato il segno in Via Giulia, dove Valerio tornerà nei tre giorni a ridosso di Capodanno, con il suo ultimo lavoro: oltre un’ora di sketch surreali, di quel surrealismo ormai noto ai suoi fans e con cui colleziona sold out in giro e fuori dalla capitale. Uno Spettacolo Eterosessuale. Con Tutto il Rispetto vedrà l’attore reinterpretare atmosfere che spaziano dal noir al musical e affrontare temi importanti per la sua attività autorale, come i citofoni, le locandine brutte e le reazioni che hanno gli operatori del pronto soccorso quando già conoscono il morto. Non plus ultra sarà la dedica agli autori delle hit estive, con l’esistenziale domanda che Lundini si pone: Cosa fanno questi autori durante le festività pasquali? Un interrogativo forte che spacca l’opinione e fornisce spunti per nuovi e futuri lavori a cui il giovane creativo romano sta già lavorando.

BIOGRAFIA: Valerio Lundini nasce a Roma nel 1986, frequenta tutte le scuole dell’obbligo e poi si laurea in lettere (scelta pavida dopo aver passato tre anni a giurisprudenza dove veniva sempre bocciato). Al contempo si diploma alla Scuola Romana dei Fumetti. Scrive abitualmente sulla rivista Linus e, oltre all’attività di musicista, fa l’autore alla radio e alla tivù collaborando, tra gli altri, con Nino Frassica, Lillo & Greg e con varie trasmissioni tra cui una sulle mamme che però non era comica. Soffre di diabete di tipo uno e non possiede la tiroide. Nel 2018 porta in giro per l’Italia lo spettacolo “Penultima Data del Tour Mondiale” facendo sold-out tutte le volte (tranne una, a onor del vero, in un paesino dove comunque il teatro era grande).

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€; Gruppi 10€ – info@altacademy,it

Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00 – Lunedì h.21,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

Annunci

CARLO & GIORGIO, IL DUO COMICO VENETO PER LA PRIMA VOLTA AL TEATRO NUOVO DI MILANO CON “TEMPORARY SHOW”

Temporary Show 01Mercoledì 23 gennaio ore 20.45

 Debutta in Lombardia lo spettacolo campione di incassi nel Nordest: ridere

in modo intelligente e originale dei vizi e delle virtù del contemporaneo

CARLO & GIORGIO, IL DUO COMICO VENETO PER LA PRIMA VOLTA AL 

TEATRO NUOVO DI MILANO CON “TEMPORARY SHOW”

 

“Temporary Show (Lo spettacolo più breve del mondo)”

 

(Milano – 13.12.2018)

Il duo comico veneto Carlo & Giorgio arriva per la prima volta al Teatro Nuovo di Milanomercoledì 23 gennaio 2019 (ore 20.45) con Temporary Show (lo spettacolo più breve del mondo).

Campioni di incassi nel Nordest con oltre 100 date a stagione e teatri sempre esauriti, Carlo & Giorgio presentano al pubblico di Milano il loro ultimo spettacolo. Oggi sono la punta di diamante della comicità Made in Veneto.

 

Carlo & Giorgio rappresentano un fenomeno unico di comicità intelligente, originale, immediatamente riconoscibile nel panorama artistico contemporaneo, capace di portare a teatro un pubblico trasversale che nei loro personaggi ritrova sè stesso e i mille aspetti della quotidianità.

Il duo, dopo anni dalle ultime performance di artisti comici veneti fuori del territorio regionale, è pronto a sperimentare nuove realtà.

Con il loro ultimo lavoro Temporary Show (Lo spettacolo più breve del mondo) approfondiscono l’impegno artistico e la capacità di osservare gli umori del quotidiano, in una chiave sempre più proiettata sugli aspetti, talora grotteschi, della vita di tutti noi.

 

Temporary Show ha riscosso ampio successo in teatri prestigiosi tra Bologna, Ferrara,  Venezia (Teatro Goldoni – 5 repliche), Vicenza, Verona, Padova, Treviso, Friuli-Venezia Giulia.

Lo spettacolo si muove tra vizi e virtù, situazioni esemplari del quotidiano in cui ognuno di noi si può riconoscere; una sliding door esistenziale che cambia di continuo lasciando aperta ogni interpretazione ai fatti della vita.

Temporary Show è un’esplosione di divertimento che sintetizza il tipo di scrittura teatrale di Carlo & Giorgio, fondata su un linguaggio comico che diverte senza mai essere volgare.

Attraverso un costante lavoro di ricerca e perfezionamento, hanno costruito un target di comicità elevata. Sono conosciuti per il perfetto equilibrio tra immediatezza ed efficacia del dialogo comico e tempi scenici, per la loro capacità di occupare lo spazio facendo sentire il pubblico parte integrante dello show.

 

Link video short Temporary Show

https://vimeo.com/255375630

 

 

TEMPORARY SHOW (LO SPETTACOLO PIÙ BREVE DEL MONDO)

di Carlo D’Alpaos, Giorgio Pustetto e Cristina Pustetto

regia Paul Kargγokris

scenografia e regia luci Paolo Lunetta

 

“Uno show in linea con i nostri ritmi, perché, si sa, non abbiamo un attimo di tempo, le nostre giornate sono talmente piene di impegni da non darci un secondo di tregua: dobbiamo fare tutto e subito in tempo reale, senza fermarci mai e sempre con la sensazione di non avere abbastanza tempo. Figuriamoci poi potersi concedere un’intera serata a teatro. Sì perché oggi tutto è temporary, provvisorio, sfuggente: l’arte moderna dura lo spazio di una mostra, i cinema proiettano film di cui spesso non ricordi più nemmeno il titolo, a teatro si va in scena ogni sera per poi smontare tutto e spostarsi veloci in una nuova piazza. Anche la moda vive in un respiro, i temporary shop sono ormai la nuova tendenza consumistica. Siamo così alle prese con la frenesia e il senso di “provvisorietà” che ci sentiamo temporary perfino noi stessi, in crisi di identità e in cambiamento costante ogni giorno, al punto da chiederci: ma quello di un’ora fa ero sempre io?. E quindi, proprio per venire incontro alle esigenze del pubblico, ecco Temporary Show: per chi va di fretta e non ha tempo da perdere, un’esperienza ai confini della brevità” (Carlo & Giorgio).

“Un’opera, quella di Carlo & Giorgio, ‘trasettica’, in quanto non più luogo ideale, perfettamente in sé raccolto e concluso, per mettervi a dimora immagini decantate attraverso il calcolo e il pensiero, la regola e la ‘misura’, bensì un campo indeterminato, turbato, ‘sregolato’, di un fluire diretto dell’emozione sulla scena stessa che, in tal modo, sfugge alle convenzioni spaziali e temporali, e si determina nella flagranza, affettiva, gestuale e tattile, di un atto creativo che non conosce il rigore dell’attesa e che esclude la contemplazione estatica evocata dal distacco tra l’essere e l’agire, in cui la piccola realtà della nostra vita posa consolata e come recinta di difese”.

(Paul Kargyokris)

www.carloegiorgio.it

Marilisa Capuano

IL LABORATORIO DELLA VAGINA all’Off/Off Theatre di Roma

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina_ridDa martedì 18 a domenica 28 dicembre 2018

VIA GIULIA, 19, 20, 21 – ROMA

DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

 Teatrocittà-C.N.T.

presenta

IL LABORATORIO DELLA VAGINA

scritto, diretto e interpretato da Patrizia Schiavo,

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina 3_rid

 

con un frammento tratto da “Il rumore della notte” di Marco Palladini

e con (in ordine alfabetico):

Teresa Arena, Anna Maria Bruni, Marianna Ferrazzano, Silvia Grassi, Carmen Matteucci, Sarah Nicolucci

E con la partecipazione “extra ordinaria” di

Lucia Bianchi, Serena Borelli, Donatella Cherry, Elodie Serra

Ricerca dati e fonti di Anna Maria Bruni – Aiuto regia Antonio De Stefano

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina_rid2

Farsa giocosa: dove la vagina è strumento dell’immaginario maschile e patriarcale, ma anche

strumento di rivoluzione e di presa di coscienza della donna e del suo potere

 

Da martedì 18 a domenica 28 dicembre 2018, all’OFF/OFF Theatre di Via Giulia va in scena Il Laboratorio della Vagina. Capace di coniugare irriverenza, comicità e denuncia, oscillando tra il serio e il faceto, il goliardico e la polemica. Una farsa giocosa e j’accuse, dove la vagina diventa simbolo dell’immaginario maschilista e patriarcale, oggetto di desiderio, di ironie e mistificazioni, ma anche arma di rivoluzione, strumento per la presa di coscienza della donna e del suo potere.”

Scritto, diretto ed interpretato da Patrizia Schiavo, con un frammento tratto da “Il rumore della notte” di Marco Palladini e con Teresa Arena, Anna Maria Bruni, Marianna Ferrazzano, Silvia Grassi, Carmen Matteucci, Sarah Nicolucci e altre quattro attrici  che irrompendo con “urgenza” dalla platea si alterneranno sera per sera con storie diverse; atte a destabilizzare e modificare la struttura dello spettacolo: Lucia Bianchi (il triangolo) Serena Borelli (Il marito gay) Donatella Cherry(La frigida) e Elodie Serra (Sesso pubblico).

18-28dice_OffOffTheatre_Laboratorio della vagina

SINOSSI: In compagnia di un primitivo idolo femminile, la Grande Madre, tra il talk show, la terapia di gruppo e la denuncia sociale, la conduttrice/sacerdotessa/sessuologa “Schiavo” accompagna sette donne in un percorso rivolto alla liberazione dai tabù, dai luoghi comuni, dall’ignoranza, dalle inibizioni, dalle paure e dal senso di vergogna. “Il laboratorio della vagina” è un viaggio collettivo in cui le pazienti (e di riflesso gli spettatori), imparano a raccontarsi, a conoscere il proprio corpo, a vivere appieno la propria sessualità. I tabù sdoganati senza pudori ne pedanteria assolvono una funzione liberatoria, terapeutica. La vagina, emblema di femminilità, forza, maternità, ma anche motivo di incomprensione, sottomissione, emarginazione e violenza. Storie ironiche, incredibili e drammatiche, dal primo ciclo alla prima volta, dalle richieste erotiche più impensabili, al posto più strano in cui l’abbiamo fatto. E poi l’orgasmo, i maniaci nei parchi e gli stupri. Diversi gli aspetti indagati, da quelli piccanti a quelli dolorosi, in un’escalation che conduce gli spettatori dal divertimento alla violenza subita dalle donne bosniache, gli stupri di massa e la pulizia etnica. Un NO allo stupro, alla violenza, alla mutilazione, all’infibulazione e un SI alla riscoperta del proprio essere, della femminilità, del sesso, della dignità e del rispetto. Un messaggio di denuncia, un grido per vincere l’indifferenza. “Invece di nasconderci dietro al velo e al burqa, noi ce la guardiamo!”.

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€; Gruppi 10€ – info@altacademy,it

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica e Santo Stefano h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

 

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

LA CANZONE È FEMMINA DA QUESTA SERA AL TEATRO DELLA COOPERATIVA DI MILANO

DuperduDUPERDU

presenta

LA CANZONE È FEMMINA

Con la straordinaria partecipazione di

DEBORA VILLA

 

 

di e con Duperdu – Marta Marangoni e Fabio Wolf

consulenza drammaturgica Francesca Sangalli

produzione Minima Theatralia e Teatro della Cooperativa

 

DA QUESTA SERA AL 9 DICEMBRE

UN OMAGGIO AL VARIEGATO ATLANTE DELL’UNIVERSO DONNA

IN SCENA AL TEATRO DELLA COOPERATIVA DI MILANO

 

Da domani sera a domenica 9 dicembre al Teatro della Cooperativa di Milano (via Hermada, 8 – ingresso 10 euro) va in scena “La canzone è femmina”, il nuovo spettacolo teatrale ideato e messo in scena dai Duperdu – alias Marta Marangoni e Fabio Wolf – che omaggia l’universo femminile attraverso un lungo viaggio nella mente e nelle storie delle grandi donne del passato, del presente e del futuro.

Lo spettacolo è basato sui brani originali de “La canzone è femmina”, il nuovo disco dei Duperdu dove ogni canzone narra – a Dalia, la seconda genita di casa Wolf – la storia di una donna e ne canta le doti e le gesta. Questo concept album si è trasformato in uno spettacolo teatrale grazie all’adattamento dei testi e della sceneggiatura da parte di Francesca Sangalli.

«Ritratti di donne reali e fantastiche, leggendarie e primordiali che popolano il nostro immaginario e danno un volto all’eterno femminino. – commentano i Duperdu – Donne che prendono forma e spazio, diventano voce, canto, musica, forza creativa, si assumono colpe, esplodono in sentimenti, assurgono ad anime guida: una costellazione poetica del femminile che costruisce un viaggio interstellare alla ricerca di un’unità, di una visione d’insieme dell’universo donna.»

Ad ogni replica ci sarà un ospite che porterà la propria testimonianza di donna all’interno dello spettacolo. Ecco il programma:

LA CANZONE è FEMMINA

Teatro della Cooperativa

Via Hermada, 8

Martedì 4 dicembre (ore 20.30) // Claudia Pinelli Direttivo Anpi Niguarda (figlia di Giuseppe Pinelli)

Mercoledì 5 dicembre (ore 20.30) // Jole Milanesi Magistrata

Giovedì 6 dicembre (ore 19.30) // Diana De Marchi Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano

Sabato 8 dicembre (ore 20.30) // Ira Rubini giornalista di Radiopopolare

Domenica 9 dicembre (ore 17.00) // Donatella Massimilla regista CETEC dentro/fuori san vittore

www.teatrodellacooperatva.it

info e prenotazioni: info@teatrodellacooperativa.it; tel. 026420761

Duperdu, Marta Marangoni e Fabio Wolf, battezzati dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei Gufi e sono cantori ufficiali dello Spirit De Milan, per cui hanno composto l’inno. Hanno partecipato al Long Lake Festival di Lugano 2013. Il primo disco “Chiamerolla Milano” ha ottenuto il finanziamento della campagna crowdfunding di Musicraiser. Insieme recitano, cantano e compongono musica per gli spettacoli teatrali del Teatro degli Incamminati, Teatro della Cooperativa, Teatro Out Off e hanno fondato la compagnia Minima Theatralia, progetto di teatro-canzone urbano con i cittadini-attori delle periferie milanesi. Il loro spettacolo “PLUF! intermezzi teatral-musicali fra un tuffo e l’altro”, è stato prodotto dal Teatro Franco Parenti di Milano, per cui sono anche autori e interpreti delle canzoni originali di “Opera Panica” di Jodorowsky (vincitore del premio NEXT) e di “Stasera si può entrare fuori” di Andrée Ruth Shammah. Sono gli autori delle musiche originali dello spettacolo tratto dal romanzo “Le otto montagne” di Paolo Cognetti (Ed. Einaudi, vincitore Premio Strega 2017). Prodotti dal Teatro della Cooperativa sono anche gli ultimi due spettacoli: la saga sulle leggende milanesi “Ri-Chiameròlla Milano” con la partecipazione di Leonardo Manera (Zelig) e l’omaggio al mondo femminile “La Canzone è Femmina” che sarà portato in scena dal 4 al 9 dicembre 2018 con la partecipazione di Debora Villa (Zelig) al Teatro della Cooperativa.

www.duperdu.org

LA CANZONE È FEMMINA con DEBORA VILLA AL TEATRO DELLA COOPERATIVA DI MILANO

Duperdu

DUPERDU

presenta

LA CANZONE È FEMMINA

Con la straordinaria partecipazione di

DEBORA VILLA

 

di e con Duperdu – Marta Marangoni e Fabio Wolf

consulenza drammaturgica Francesca Sangalli

produzione Minima Theatralia e Teatro della Cooperativa

 DAL 4 AL 9 DICEMBRE

UN OMAGGIO AL VARIEGATO ATLANTE DELL’UNIVERSO DONNA

IN SCENA AL TEATRO DELLA COOPERATIVA DI MILANO

Da martedì 4 a domenica 9 dicembre al Teatro della Cooperativa di Milano (via Hermada, 8 – ingresso 10 euro) va in scena “La canzone è femmina”, il nuovo spettacolo teatrale ideato e messo in scena dai Duperdu – alias Marta Marangoni e Fabio Wolf – che omaggia l’universo femminile attraverso un lungo viaggio nella mente e nelle storie delle grandi donne del passato, del presente e del futuro.

Lo spettacolo è basato sui brani originali de “La canzone è femmina”, il nuovo disco dei Duperdu dove ogni canzone narra – a Dalia, la seconda genita di casa Wolf – la storia di una donna e ne canta le doti e le gesta. Questo concept album si è trasformato in uno spettacolo teatrale grazie all’adattamento dei testi e della sceneggiatura da parte di Francesca Sangalli.

«Ritratti di donne reali e fantastiche, leggendarie e primordiali che popolano il nostro immaginario e danno un volto all’eterno femminino. – commentano i Duperdu – Donne che prendono forma e spazio, diventano voce, canto, musica, forza creativa, si assumono colpe, esplodono in sentimenti, assurgono ad anime guida: una costellazione poetica del femminile che costruisce un viaggio interstellare alla ricerca di un’unità, di una visione d’insieme dell’universo donna.»

Ad ogni replica ci sarà un ospite che porterà la propria testimonianza di donna all’interno dello spettacolo. Ecco il programma:

LA CANZONE è FEMMINA

Teatro della Cooperativa

Via Hermada, 8

Martedì 4 dicembre (ore 20.30) // Claudia Pinelli (Presidente Anpi Niguarda) figlia di Giuseppe Pinelli

Mercoledì 5 dicembre (ore 20.30) // Jole Milanesi (Magistrata)

Giovedì 6 dicembre (ore 19.30) // Diana De Marchi (Commissione Pari Opportunità del Comune di Milano)

Sabato 8 dicembre (ore 20.30) // Ira Rubini (giornalista di Radiopopolare)

Domenica 9 dicembre (ore 17.00) // Donatella Massimilla (regista CETEC dentro/fuori san vittore)

www.teatrodellacooperatva.it

info e prenotazioni: info@teatrodellacooperativa.it; tel. 026420761

Duperdu, Marta Marangoni e Fabio Wolf, battezzati dal grandissimo maestro Nanni Svampa dei Gufi e sono cantori ufficiali dello Spirit De Milan, per cui hanno composto l’inno. Hanno partecipato al Long Lake Festival di Lugano 2013. Il primo disco “Chiamerolla Milano” ha ottenuto il finanziamento della campagna crowdfunding di Musicraiser. Insieme recitano, cantano e compongono musica per gli spettacoli teatrali del Teatro degli Incamminati, Teatro della Cooperativa, Teatro Out Off e hanno fondato la compagnia Minima Theatralia, progetto di teatro-canzone urbano con i cittadini-attori delle periferie milanesi. Il loro spettacolo “PLUF! intermezzi teatral-musicali fra un tuffo e l’altro”, è stato prodotto dal Teatro Franco Parenti di Milano, per cui sono anche autori e interpreti delle canzoni originali di “Opera Panica” di Jodorowsky (vincitore del premio NEXT) e di “Stasera si può entrare fuori” di Andrée Ruth Shammah. Sono gli autori delle musiche originali dello spettacolo tratto dal romanzo “Le otto montagne” di Paolo Cognetti (Ed. Einaudi, vincitore Premio Strega 2017). Prodotti dal Teatro della Cooperativa sono anche gli ultimi due spettacoli: la saga sulle leggende milanesi “Ri-Chiameròlla Milano” con la partecipazione di Leonardo Manera (Zelig) e l’omaggio al mondo femminile “La Canzone è Femmina” che sarà portato in scena dal 4 al 9 dicembre 2018 con la partecipazione di Debora Villa (Zelig) al Teatro della Cooperativa.

www.duperdu.org

CRISTIANO D’ALTERIO UN ATTORE SERIO E FACETO BREVE INTERVISTA

cri home

Abbiamo già avuto modo di seguirlo in diverse occasioni e quale miglior momento di un caffè per avere un po’ di novità sulla sua incessante attività.

cri così2Ciao Cristiano, tu ormai sei un affezionato del nostro sito, ti abbiamo seguito in passato in ruoli drammatici (tra cui l’ufficiale delle S.S. nel dramma sulla shoah “Così per caso”) ma ultimamente ti abbiamo visto nella tua vena comica per lo spettacolo al Teatro Petrolini, che sensazioni ti ha lasciato?: “Ciao a te ed a tutti i lettori. Ti riferisci a  “La fu madre di madame”, con la regia di Paola Bucchi. Beh è stata una commedia che ha fatto molto divertire sia noi della compagnia sia il pubblico che  ci ha dato belle soddisfazioni anche  a livello numerico.

IMG-20181101-WA0016[1]E’ stata la prima volta che questo copione è stato presentato tradotto ed adattato in italiano e lavorare con Paola Bucchi è stato un vero piacere. Quindi direi che questo spettacolo mi ha lasciato tanta voglia di continuare a stare sulle tavole del teatro e di comunicare in maniera diretta e de visu con il pubblico”. Eh già perché tu non ti fermi al rapporto diretto con il pubblico teatrale ma stai facendo anche tv in una serie dal tema alquanto curioso: “Si parliamo di Home Banking ed anche questo è un progetto che ci sta dando delle belle soddisfazioni. E’ una series sull’educazione finanziaria (avete capito bene) con la sceneggiatura di Igor Maltagliati, prodotta dalla Tetraktys di Ennio Pontis e da Orizzonti Tv che la manda in onda sul suo canale oltre che su Lazio Tv, canale 12. Siamo già arrivati a metà programmazione è sta avendo un bel successo. La tematica è molto attuale, oltre ad essere un argomento che preme tutti visto anche il difficile periodo economico a livello nazionale e non solo. Parliamo dell’economia spicciola, quella di tutti i giorni: le assicurazioni sulla vita, il mutuo, la programmazione delle spese insomma problemi di vita quotidiana di un gruppo di persone “spinti” alla convivenza.

cri ciakOvviamente il tutto è stato reso, anche grazie alla regia di Marianna Adamo, in chiave comica creando tutta una serie di scenette in realtà molto vicine a ciò che avviene nelle quattro mura familiari.”. Tu che personaggio interpreti?: “Federico lo squattrinato stralunato che crea problemi al gruppo con il suo modo di interpretare il lavoro e la vita … beh diciamo un po’ leggiero (e ride…). Ogni personaggio della series è stato costruito in maniera che sia “provocatore” delle discussioni formative sulle argomentazioni della puntata. E’ stato creato un gruppo, alcuni ci conoscevamo già, molto coeso e che ha creduto nella finalità del progetto: non è stato solo lavorare ma, tutto il cast, siamo andati oltre” . In cosa ti vedremo prossimamente? In un personaggio serio o in uno faceto?: “Ci sono delle novità all’orizzonte e probabilmente mi vedrete in entrambe le vesti. Questo è uno degli aspetti più belli dell’essere un attore ed interpretare personaggi diversi tra di loro in situazioni diverse … una specie di viaggio anche all’interno di se”. Ci salutiamo con la consapevolezza che ci riaggiorneremo presto e che questo bravo artista ci riserberà altre gradite sorprese.

Per seguirlo profilo facebook https://www.facebook.com/cristiano.ciakmotors

Sara Lauricella

CAPUT MUNDI INTERNATIONAL BURLESQUE AWARD 6a edizione del Festival di Burlesque

Caput Mundi IBA_Albadoro Gala abbraccia la vincitrice della 6 edizione_ph Effetti Visivi16-17-18 Novembre 2018

presso PARIOLI THEATRE CLUB

Albadoro Gala & SDC Service

presentano

CAPUT MUNDI

INTERNATIONAL BURLESQUE AWARD

in arrivo la 6°Edizione del Festival di Burlesque più noto d’Italia

Il gesto si fa teatro e il sorriso è complicità.

Caput Mundi IBA_repertorio5_ph Effetti VisiviL’abito è un’opera d’arte, mentre il nudo diviene poesia. Un teatro votato a nuova vita, la cui storia pesa nel tempo come patrimonio unico nel percorso d’intrattenimento all’italiana e che affonda le sue radici fino al 1938, anno in cui prende vita come cinematografo, per esser poi presto trasformato in un teatro simbolo del varietà. Albadoro Gala e Silvio Cossi, creativi e produttori del Caput Mundi International Burlesque Award, il festival di burlesque più noto d’Italia giunto alla sua 6° edizione, conoscono bene il significativo percorso storico dell’ormai ex Teatro Parioli Peppino De Filippo, oggi noto come Parioli Theatre Club e non hanno faticato molto nel convincere il neo direttore artistico Nanni Venditti, ad abbracciare l’esperienza internazionale del Caput Mundi I.B.A. a Via Giusuè Borsi, in una location completamente rinnovata e già pronta ad una nuova incredibile avventura nel segno dell’eleganza e del divertimento e che avrà luogo dal 16 al 18 Novembre 2018 nel quartiere Parioli.

CaputMundiIBA_Summer Edition_repertorio_ph Effetti VisiviE’ proprio per questo e per la magia che si respira sin dall’ingresso nelle sale del Parioli, che il concept studiato dalla creatività di SDC Service per la sesta edizione in arrivo, risulta essere un vero e proprio omaggio a George Méliès, con una campagna pubblicitaria che propone la luna simbolo del regista francese, con i connotati di una Albadoro che tutto scruta dall’alto del suo cielo fatto di stelle e di profusa femminilità.

Nuova location, nuova identità e nuove concorrenti per il Caput Mundi I.B.A., con numeri di application al festival in costante aumento. Oltre duecento richieste di presenza alla kermesse, con application giunte da tutto il mondo da parte di artisti più o meno esperti. Tra questi sono solo quattro i professionisti (detti “international showcase”) selezionati dalla commissione, alternati alle sei nuove leve in gara (dette “newcomers”), giunte alla fase finale dopo le selezioni estive. Un’edizione rinnovata anche nella modalità di presenza, che ha visto gratuita la richiesta di partecipazione ai professionisti (in circa un centinaio hanno applicato da tutto il mondo).

Nei cinque anni precedenti l’edizione che sta arrivando (contando anche le due Summer Edition), sono stati oltre duecento gli artisti esibitisi sul palco. Circa cinquemila gli avventori appassionati del gusto vintage, che non si sono mai fatti sfuggire l’occasione di vedere un parterre immerso nei primi anni del novecento, con un susseguirsi di ospiti proveniente da ogni continente e tra cui ricordiamo i maggiori esponenti di genere, come: Miss Mosh, Medianoche, Jett Adore, Vicky The Butterfly, LouLou D’Vil, Mr. Gorgeous, Janet Fischietto, Michelle L’Amour e molti altri ancora, che nel tempo hanno contribuito a cementificare un’arte in cui un gesto d’ironia diviene teatro, mentre il nudo si fa poesia.

Per restare informati sul festival e per scoprire i partecipanti alla sesta edizione, bisognerà attendere ancora qualche giorno. Intanto l’invito è a seguire i canali ufficiali della kermesse e a non perdere tutte le novità del prossimo Caput Mundi International Burleque Award.

Official Page: https://www.facebook.com/CaputMundiInternationalBurlesqueFestival/

Web Site: https://www.caputmundiaward.com/

Evento Ufficiale: https://www.facebook.com/events/193469741351927/

Prevendita: https://www.ticketone.it/biglietti.html?affiliate=ITT&doc=artistPages%2Ftickets&fun=artist&action=tickets&erid=2308059&includeOnlybookable=false&x10=1&x11=caput

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona
Carla 338 4935947 carla@fabighinfanti.it
 – Roberta 340 2640789 savonaroberta@gmail.com
www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/