69ª STAGIONE DELL’ENTE LUGLIO MUSICALE TRAPANESE – di Riccardo Alfonso

Trapani dall’11 luglio al 10 agosto 2017, alle ore 21.00, al Teatro all’aperto “Giuseppe Di Stefano” e al Chiostro di San Domenico a Trapani si terrà La quarta stagione del Luglio musicale trapanese realizzata sotto la gestione del direttore artistico Giovanni De Santis. Il cartellone presenta nomi della scena nazionale e internazionale insieme con molti giovani talenti, puntando come di consueto sulle compagini artistiche di casa: Orchestra, Coro diretto dal M° Fabio Modica, Corpo di Ballo.
Da sottolineare la coproduzione con il Teatro del Giglio di Lucca e la collaborazione con il Coro di Voci Bianche “Carpe Diem” di Marsala. Media partner specializzati seguiranno la stagione: Opera Click, Teatro.it, Rai Radio 3.Partnership con Extra di Sky. Quest’anno l’Ente Luglio Musicale Trapanese ha stretto una convenzione con Extra di Sky. I clienti sky, attraverso daily news, messaggistica e banner promozionali, verranno invitati a visitare la piattaforma online dedicata al teatro e a scegliere fra gli spettacoli convenzionati presenti nella propria regione, sviluppando un potenziale di 2.600.000 contatti. Per questo, se si è cliente extra con Sky da più di 1 anno, si avrà la possibilità di ricevere 1 biglietto gratuito per 1 acquistato per assistere dal vivo a uno spettacolo teatrale nei più importanti teatri d’Italia. Sarà necessario richiedere il codice per avere lo sconto e scoprire gli spettacoli più affini ai propri gusti.
LA STAGIONE D’OPERA AL TEATRO GIUSEPPE DI STEFANO (Villa Margherita – Trapani) Sarà “Aida”, una delle più celebri e amate opere di Giuseppe Verdi ad inaugurare la stagione d’opera il prossimo 11 e 13 luglio, con la regia di Davide Garattini Raimondi, una versione con un allestimento originale ma rispettoso della tradizione, targato Ente Luglio Musicale Trapanese che regalerà emozioni a tutti i melomani e i neofiti della lirica. Sul podio il direttore Andrea Certa. Nel cast Yasko Sato (Aida), Eduardo Aladrén (Radames), Daniela Diakova (Amneris), Giuseppe Garra (Amonasro), Giovanni Furlanetto (Ramfis), Enrico Rinaldo (Il Re), Luciana Pansa (La Sacerdotessa), Andrea Schifaudo (Un Messaggero).
carmenLa stagione prosegue il 25 e 27 luglio, con “La Cenerentola” di Gioachino Rossini, in coproduzione con il Teatro del Giglio di Lucca. Palazzi di carta e scatole magiche in continuo moto giocoso, una messa in scena viva e coinvolgente, capace di disegnare uno spazio musicale, teatrale e drammaturgico inconsueto, brillante e gioioso. Responsabile musicale sul podio dell’Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese il direttore Dejan Savić. Nel cast: Enrico Iviglia è Don Ramiro, affiancato dal complice Dandini, suo cameriere (Pablo Ruiz) e dal filosofo Alidoro (Matteo D’Apolito); Vincenzo Nizzardo, Paola Santucci e Isabel De Paoli vestono rispettivamente i panni di Don Magnifico, Clorinda e Tisbe; la figliastra Cenerentola sarà interpretata da Paola Gardina, tra i più talentuosi giovani mezzosoprani di oggi, ha calcato i palcoscenici di alcuni fra i più importanti teatro del mondo. Aldo Tarabella (direttore artistico del Teatro del Giglio) firma la regia dello spettacolo, al termine di un lungo periodo di ricerca svolto percorrendo a ritroso la strada che lo ha portato alla Cenerentola di Lele Luzzati del 1978.
carmen1Per concludere l’8 e il 10 agosto “La Bohème” di Giacomo Puccini. La tragica e triste storia di Mimì rivive sul palcoscenico dell’Ente Luglio Musicale Trapanese diretta da Nikša Bareza con la regia di Stefania Panighini. Protagonista di questa affascinante produzione, nel ruolo di Mimì, Valentina Boi. Nel ruolo di Rodolfo Danilo Formaggia. Nei panni di Musetta, Larissa Alice Wissel, Marcello sarà interpretato da Fabio Capitanucci. Michele Patti sarà Schaunard, Andrea Patucelli in Colline, Alcindoro/Benoit sarà Angelo Nardinocchi. Andrea Schifaudo vestirà i panni di Parpignol.
LA STAGIONE SINFONICA AL CHIOSTRO DI SAN DOMENICO
La Stagione Sinfonica si inaugura al Chiostro di San Domenico il 12 luglio con il concerto di Christian Leotta, pianista di fama internazionale alla bacchetta di Silvia Spinnato che conduce. Il tutto accompagnato dall’ Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. Lunedì 24 luglio, il soprano Francesca Sassu e il tenore Marcello Nardis saranno accompagnati al pianoforte da Andrea Certa. Mercoledì 2 agosto sarà la volta del tenore Massimo Giordano. Il tenore Massimo Giordano è uno dei più affermati protagonisti del palcoscenico lirico internazionale, interprete dei maggiori ruoli del grande repertorio operistico nei più prestigiosi teatri del mondo.
Ventata di novità per la lirica trapanese è a pieno titolo il dittico che andrà in scena il 31 luglio e l’1 agosto al Chiostro di San Domenico. Un balletto e un’opera buffa. “La boutique fantasque”, balletto con il Corpo di Ballo dell’Ente Luglio Musicale Trapanese sulle vivaci e briose musiche di Gioachino CENDRILLONRossini interpretate dall’Orchestra dell’Ente. Protagonisti del ballo saranno giocattoli, bambole, pupazzi, cagnolini, carte da gioco. A seguire “Il Campanello” di Gaetano Donizetti, una delle opere più riuscite nel genere comico. Un cast con attitudini allo stile buffo e una produzione tutta nuova. I cantanti Miriam Carsana, soprano – Serafina, Sofia Koberidze, mezzo soprano – Mamma Rosa, Alessandro Tirotta, basso buffo – Don Annibale Pistacchio, e Murat Can Guvem – Spiridione. La direzione dell’ Orchestra è affidata a Piergiorgio del Nunzio, la regia a Natale De Carolis. Dopo il successo nella stagione invernale dell’Ente, domenica 16 luglio, al Chiostro di San Domenico sarà riproposto “La Voix Humaine” capolavoro di Francis Poulenc. Nel contesto dell’opera vi sarà una proiezione in cui si potrà comprendere il testo “La Voix Humaine” di Cocteau a partire dal modo in cui Roberto Rossellini l’ha interpretato nell’episodio “Una voce umana” del film “Amore” (del 1948, quindi precedente all’opera di Poulenc) con Anna Magnani. Protagonista de “Le voix humaine” sarà il soprano Paoletta Marrocu. Tutto diretto dal regista Renato Bonajuto. La direzione musicale è affidata al M° Andrea Certa.
L’Ente Luglio Musicale Trapanese, forte dei risultati ottenuti in questi anni, punta alla valorizzazione dei propri complessi artistici (Orchestra, Coro, Corpo di Ballo), a nuovi progetti per le scuole, alla cooperazione transnazionale stringendo partnership con la Tunisia e la Grecia, al rafforzamento delle FALSTAFFpartnership e delle coproduzioni con altre fondazioni liriche e con teatri stranieri.La 69ª stagione d’opera dell’Ente Luglio Musicale Trapanese è realizzata grazie al sostegno di MIBACT – Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Regione Siciliana – Assessorato regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo, il Comune di Trapani, l’Associazione “Amici della Musica” di Trapani, in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani, il Goethe Institut, l’Istituto di Cultura Italo Tedesca di Trapani.
Costi abbonamenti € 111,00 – Biglietto € 35,00;ABBOMENTO GOLD: € 78,00 – Biglietto € 25,00; ABBONAMENTO SILVER: € 48,00 – Biglietto (intero) € 18,00 – (ridotto) € 13,00 (Giovani fino a 24 anni previa presentazione di attestazione di frequenza o libretto universitario, acquistabile esclusivamente la sera delle recite a partire dalle ore 20.00, sino ad esaurimento dei posti disponibili). Biglietti Economy: (intero) € 12,00; (ridotto) € 10,00 (Giovani fino a 24 anni previa presentazione di attestazione di frequenza o libretto universitario, acquistabile esclusivamente la sera delle recite a partire dalle ore 20.00, sino ad esaurimento dei posti disponibili). (foto: Rigoletto, Carmen, Cendrillon, Falstaff)

Annunci

SICILIA BASE D’ATTACCO USA/NATO – tratto da IL SUD EST

sud est NATO sicilia

SELEZIONATI PER NOI

Vi proponiamo un articolo tratto dal giornale “Il Sud Est” … leggiamo con attenzione e riflettiamo su quanto scritto.

http://www.ilsudest.it/inchiesta.html

esteri

.clearfix {height: 1%;}
img {border: none;}

.clearfix {display: inline-block;}

Sicilia base d’attacco USA/NATO

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

 

Si è svolta dal 12 al 24 marzo, di fronte alle coste mediterranee della Sicilia, l’esercitaziome navale Nato Dynamic Manta cui hanno partecipato le marine militari di Stati uniti, Canada, Italia, Francia, Spagna, Grecia e Turchia.

La punta di lancia delle 16 unità navali impegnate è il sottomarino nucleare statunitense da attacco rapido California SSN-781. Armato di un centinaio di siluri e di quasi 150 missili da crociera per attacco a obiettivi terrestri, esso fa parte della Task Force 69, responsabile delle operazioni Usa di guerra sottomarina in Europa e Africa. Oltre che col sottomarino da attacco, la U.S. Navy partecipa all’esercitazione col cacciatorpediniere lanciamissili Porter e aerei da pattugliamento marittimo, con la stazione Muos di Niscemi e la base aeronavale di Sigonella.

La Dynamic Manta 2017 si svolge nell’area del Comando della forza congiunta alleata (il cui quartier generale è a Lago Patria, Napoli), agli ordini dell’ammiraglia statunitense Michelle Howard, che comanda allo stesso tempo le Forze navali Usa in Europa e le Forze navali Usa per l’Africa.

L’Italia, oltre a partecipare all’esercitazione con proprie unità, svolge quello che il contrammiraglio De Felice, comandante di MariSicilia, definisce un «ruolo fondamentale» poiché fornisce tutto il supporto logistico. Particolarmente importante è Augusta, «punto strategico in quanto fornisce rifornimenti di combustibile, di munizionamento e di supporto per le unità navali che vengono addirittura da paesi al di là dell’Atlantico». Rilevante anche il porto di Catania, disponibile a ospitare ben nove navi da guerra.

Contemporaneamente, sono in corso da febbraio esercitazioni a fuoco di forze speciali statunitensi nel poligono di Pachino. Quest’area è stata ufficialmente concessa in «uso eclusivo degli Stati uniti», in base a un accordo sottoscritto col Pentagono nell’aprile 2006, durante il governo Berlusconi III.

Nello stesso accordo sono state concesse agli Stati uniti in uso esclusivo un’area all’interno della base di Sigonella, per la stazione aeronavale, e una a Niscemi, per il centro di trasmissioni radio navali e la successiva stazione terrestre del Muos. In tali aree, viene specificato a chiare lettere, «il Comandante Usa ha il pieno comando militare sul personale, gli equipaggiamenti e le operazioni statunitensi», col solo impegno di «notificare in anticipo al Comandante italiano tutte le significative attività statunitensi».

Riguardo alle spese della stazione aeronavale statunitense, in base all’accordo viene finanziata esclusivamente dagli Usa solo la Nas I, l’area amministrativa e ricreativa, mentre la Nas II, quella dei reparti operativi e quindi la più costosa, è finanziata dalla Nato, ossia anche dall’Italia.

La situazione della Sicilia, emblematica di quella nazionale, dovrebbe essere uno dei temi centrali della mobilitazione del 25 marzo, il giorno dopo la conclusione della Dynamic Manta. Non si può pensare di liberarci dai poteri rappresentati dall’Unione europea senza liberarci dal dominio e dall’influenza che gli Usa esercitano sull’Europa direttamente e tramite la Nato. Oggi 22 dei 28 paesi della Ue, con oltre il 90% della popolazione dell’Unione, fanno parte della Nato, riconosciuta dalla Ue quale «fondamento della difesa collettiva».

La Nato sotto comando Usa sta preparando altre guerre, dopo Jugoslavia 1999, Afghanistan 2001, Iraq 2003, Libia 2011, Siria dal 2011, Ucraina dal 2014. Lo conferma la Dynamic Manta, che sicuramente ha testato anche le capacità di attacco nucleare nell’esercitazione di guerra sottomarina. Notizia rimasta sommersa nella grande «informazione».
Comitato promotore della campagna #NO GUERRA #NO NATO

Italia

UN SIMPATICO VIDEOCLIP PER “SPONSORIZZARE” LA BEDDA SICILIA

SELEZIONATI PER NOI

Esistono tanti mondi per fare pubblicità turistica. Francesco Catena ha scelto di farlo in musica ed immagini “rappando” in maniera simpatica e divertente su foto di siti naturalistici, artistici ed archeologici della bella isola italiana. Vi invitiamo a vederlo cliccando sul link indicato

“SICILIA BEDDA”  Francesco Catena

IL PREMIO NAZIONALE MUSA D’ARGENTO PER LA FINALE “TORNA A CASA” NELLA SPLENDIDA RAGUSA – di Sara Lauricella

lucia-aparo-ed-anthony-peth

Dopo mesi e mesi di selezioni in varie regioni d’Italia, la siciliana Lucia Aparo,  Presidente dell’Associazione culturale Academy Stars e fondatrice del Premio Nazionale Musa D’Argento, decide di chiudere il percorso annuale del Premio Musa d’Argento nella città di Ragusa. La finale si terrà nei giorni 21-22-23 Ottobre  presso l’Athena Resort. Le categorie di talenti che si sono scontrate,  durante le selezioni, hanno abbracciato vari campi: Moda, Cinema, Televisione, Teatro, Pubblicita’ Riviste, Spettacolo. E’ proprio in questi ambiti che il premio punta ad inserire i talenti che emergono dal format, e che, seguendo l’affermazione “Il Talento non ha limiti”   della Presidente Aparo, è stato ed è aperto anche a talenti diversamente abili. Durante le selezione si sono alternate giurie tecniche  di personaggi dello spettacolo e per i tregiorni di finali sono previsti:  la Direttrice di magazine nazionale  Lorella Ridenti, nomi noti ed autorevoli come Michele Cucuzza, Franco Micalizzi, Elizabeth Missland (Presidente del Premio),   elizabeth-missland-presidente-del-premio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Barbara Enrichi, Sara Santostasi,

Lucia Sardo, Marco Tullio Barboni, Pierfrancesco Campanella, Iskra Menarini, Marina Pennafina, George e Maria Postelnicu primi ballerini Operà di Bucarest. Tra gli ospiti ricordiamo Silvio Pacicca produttore discografico, Rosario Geraci e Graziella Terrei Produzioni Cinematografiche, Calogero Di Carlo Università Telematica Pegaso, Gruppo Arena e moltissimi  altri. A presentare l’evento, il conduttore radiofonico e televisivo Anthony Peth. La Presidente Aparo  dichiara: “ Sono molto soddisfatta per percorso del premio e dei talenti e felice di poter dar loro l’aspettativa di collocazione. Per la serata finale di questa prima edizione  vi annunciamo un  ospite a sorpresa e un momento molto commovente. Non dico di più, seguite la nostra iniziativa e saprete”.

Ricetta de I TOTO’ … biscotti tipici siciliani

SELEZIONATI PER NOI – FOOD

toto

Dal blog dello chef Andrea Caredda traiamo la ricetta de I TOTO’ …  biscotti tipici della cultura gastronomica siciliana che si preparano per il periodo della festività dei morti. Ci vuole un pò di pazienza per farli ma il risultato ne vale la pena. Cliccate sul link per la ricetta completa

https://careddachef.wordpress.com/2010/10/25/toto-siciliani-biscotti-semplici-e-buonisimi/