Marco Tullio Barboni premiato a Milano

IMG-20181125-WA0000
Nel corso di una serata organizzata con classe e buon gusto, presentata da  Pamela Mauro e dall’editore Roberto Sarra, hanno avuto luogo le premiazioni del Premio letterario  Milano International, che si propone come un premio popolare aperto a tutti, dando spazio ai neofiti, agli emergenti e nel contempo ai grandi autori.
La cerimonia conclusiva si è tenuta sabato 24 novembre presso la prestigiosa Sala Barozzi dell’Istituto dei Ciechi a Milano.
Tra i numerosi premiati di un contest davvero partecipato,  figura ancora una volta quest’anno il nome dello sceneggiatore e scrittore Marco Tullio Barboni, che ha ricevuto il riconoscimento speciale (F.C.) PROGETTO SCENA
con la sua opera letteraria “A spasso con il mago. Merlino e io” (Viola Editrice).
L’Associazione Pegasus Cattolica e’ una grande realtà, che cura esclusivamente eventi culturali,  alcuni dei quali diventati delle vere e proprie icone a livello internazionale come il prestigioso Premio Letterario Citta’ di cattolica – Pegasus Literary Awards, il Premio letterario Internazionale Montefiore e la Golden Selection nella Repubblica di San Marino.
L’organizzazione promuove la divulgazione della parola scritta con eventi di notevole rilievo collaborando con importanti circoli culturali e con organizzazioni nazionali ed estere di grande prestigio.
L’associazione Culturale “Pegasus Cattolica” con il Patrocinio della Regione Lombardia, e dell’ Associazione Logos Cultura, ha organizzato quest’anno  la 2^ Edizione del Premio letterario Milano International.
“Felice sempre più che le mie opere siano riconosciute interessanti e meritevoli di menzioni e vittorie” – ha dichiarato il Barboni subito dopo aver ritirato il premio.
“Per quanto mi riguarda, sono fiero di essere riuscito – in molti dei  concorsi letterari a cui ho partecipato – a toccare l’anima delle giuria e ad annoverarmi tra coloro ritenuti degni di premio. La Letteratura è un amore che ho sempre avuto, ed aver intrapreso da poco tempo ma con riscontri lusinghieri  della critica questo percorso, dopo una vita spesa come sceneggiatore nel mondo del Cinema, mi stimola molto a continuare nella strada ultima che ho scelto, e che mi vede entusiasta e appassionato”.
Annunci

Spoleto art festival – il festival dei grandi numeri apre alla moda italiana

received_173143656902640

Lo Spoleto Art Festival, presieduto da Luca Filipponi, è giunto alla X edizione e si è riconfermato, anche quest’anno, come un festival capace di attrarre turisti e visitatori da ogni dove. In quest’edizione l’organizzazione ha voluto aprire le porte ad un altro aspetto importante del Made in Italy: la moda. Testimonial della sartorialità italiana l’Atelier Annicchiarico con le creazioni delle due stiliste pugliesi Angela e Rita che hanno incantato con la sfilata dei loro abiti, organizzata e condotta dalla bellissima Floriana Rignanese. “Anche la moda è una forma d’arte – afferma la conduttrice- che invece di posarsi in un angolo delle nostre case o di uno spazio architettonico, si posa sui nostri corpi, in questo caso sul corpo femminile … già opera d’arte di per se”.

received_629562877445436Altre novità dell’anno, e che ci assicurano saranno ripetute,  la Spoleto Musica con la direzione Artistica del soprano internazionale Tania Di Giorgio, la sperimentazione scientifica con il convegno Spoleto Scienza diretto dal Dott Aldo Traccheggiani. Lo Spoleto Art Festival si pone, quindi, come un format in grado di abbracciare varie forme d’arte e di aprirsi a nuovi aspetti.  Ed i numeri di visitatori confermano che la strada è quella giusta. Nonostante quattro delle mostre previste (per carenza di spazi e per “problematiche di autorizzazioni con il Comune di Spoleto”) siano state spostate nelle vicine città di Amelia e  Castiglion Fiorentino, la città di Spoleto è stata invasa da personaggi del mondo della letteratura e  delle arti e da tanti tanti turisti. 84 le mostre organizzate su tutto il territorio di Spoleto anche grazie alla disponibilità degli albergatori e degli operatori commerciali. received_1916561155315638 Tra i principali sponsor del festival vi è stata l‘AUGE (Accademia Universitaria degli Studi Giuridici Europei) che, per mano del Rettore Prof.Giuseppe Catapano con il Prof.Cesare Cilvini e del loro team, persegue lo scopo di diffondere la cultura giuridica nel contesto sociale attraverso la promozione di attività culturali e varie attività di formazione. L’Auge ha voluto  assegnare il  Premio Letteratura 2018, diretto da Angelo Sagnelli, a ben tre autori : Alessandro Antonia con “Libro Flusso”, Valeria Genova con “Napoli amore mio” e gli autori Francesco Testa e Giulia Fera con l’ultimo lavoro ”Veleni e verità”. Tanta arte, tantissimi premi e tanti artisti, provenienti anche da varie parti del mondo, in un abbraccio culturale che è andato dal Brasile sino  alla Cina passando per l’America con la performance del famoso designer americano Billy The Artist. Lo Spoleto Art Festival si pone ancora come un Festival pieno, variegato e sempre in continua innovazione con l’obiettivo chiaro di coinvolgere sempre un maggior numero di pubblico.

Sara Lauricella