“Obiettivo No Violence” in mostra al Radisson Blu Hotel contro la violenza sulle donne

FB_IMG_1527597167864

Pubblico attento e partecipe sabato 26 maggio per l’evento “Obiettivo No Violence”, il progetto di Michele Simolo volto a sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza contro le donne, svoltosi nella bellissima terrazza del Radisson Blue Hotel grazie alla disponibilità del direttore  Mauro Gambella.

Il progetto fotografico “Obiettivo No Violence” è nato 6 anni fa da un’idea del fotografo romano Michele Simolo, e attraverso i suoi scatti, è riuscito a dare voce alle vittime di violenza. Le testimonial di questa importante iniziativa sono attrici e donne del mondo dello spettacolo che hanno prestato il loro volto in maniera gratuita per dare un forte messaggio di solidarietà.

33869323_1761095753913435_8667708620005179392_n

L’interessante conferenza della prima parte della serata è stata presentata dalla bellissima Georgia Viero, in un elegantissimo abito di Giuliana Guidotti, ed ha dato inizio all’evento introducendo proprio Michele Simolo che ha raccontato alla platea: “Sono molto orgoglioso del fatto che il progetto, in questi anni,  abbia raggiunto una grande popolarità, tanto che mi hanno invitato a presentarlo durante la serata della notte bianca a Roma che si terrà il 23 giugno.

33657786_1644879882247452_6867148017581948928_nIl progetto anno dopo anno si è arricchito di nuove collaborazioni, di nuove foto ma anche di video che ho utilizzato, per esempio, per rappresentare una problematica di cui si parla meno all’interno della più generale violenza contro le donne: la violenza contro le persone sordomute che sono ancora più vulnerabili e non sono in grade di sentire l’arrivo del loro aggressore. Insieme ad Elisabetta Viaggi, sorda dalla nascita, modella e artista che si è prestata volentieri alla realizzazione di questo filmato abbiamo realizzato il video Senza parole.

E’ stato successivamente proiettato il video con protagonista Elisabetta  e, a seguire, il video dal titolo “Il tunnel maledetto” con protagonisti Chiara Berardo e Luca Buongiorno, entrambi molto intensi e commoventi.

Molti gli esperti illustri che sono intervenuti per spiegare come riconoscere i segnali di violenza in una relazione, quali nuovi strumenti la legge ha messo in atto per contrastare questo pericolo, ma anche come capire le dinamiche malate che portano alla violenza; molto interessanti gli  interventi  dello psichiatra il Prof. Marco Cannavicci, della Professoressa Maria Gaia Pensieri criminologa, dello psicologo Dott. Francesco Cifariello  e del Prof. Giovanni Neri. 

La psicologa criminologa Maria Gaia Pensieri ha anticipato una buona notizia, ovvero che a Milano il mese scorso è stato firmato il Protocollo Zeus con il quale, prima di procedere alla denuncia, la donna può far richiamare l’aggressore dal Questore. In alcuni casi può essere un modo migliore per approcciare il problema. Insieme all’ammonimento il Questore può procedere all’ingiunzione trattamentale, una vera novità in questo settore, che può essere applicata per esempio agli stalker e ai bulli.

Tantissimi i personaggi del mondo dello spettacolo e del giornalismo che hanno preso parte alla serata e molti di loro hanno prestato il loro volto al progetto fotografico e video dalla testimonial del progetto Simona Martins, Demetra Lisa Ann Hampton, Mihaela Mitrut, Barbara Nadolska, Barbara Lolli,  Mihaela Diaconita, Floriana Rignanese, Rossella Ambrosini, l’ufficio stampa ed autrice Sara Lauricella, Luciana Frazzetto, la cantautrice Star Elaiza,  la giornalista Rai Antonietta Di Vizia, la blogger Elenia Scarsella, Illian Rakov, Ella Grimaldi, Chiara K Pavoni, Marianna Petronzi,  Alessia Casiere, Mariangela Pullella, Conny Caracciolo, Resy Kisha,  Sabrina Tutone,  Emilia Clementi, Aline Pilato, Maria Monsè, Kasia Klo, il regista Pierfrancesco Campanella . 33846168_1761050947251249_1677130247427850240_n

L’evento è stato possibile grazie a sponsor come Acqua Salis, un prodotto innovativo per ridurre la quantità di sodio che ingeriamo ogni giorno, Es.sere Spa by Iolanda Cipriani, l’elegantissima Spa dell’Hotel Radisson Blue, via Roma 34 Gioielli, Care in love Il forno degli Amici.

La serata si è poi conclusa sulla terrazza con cena a cura del Forno degli Amici e torta per festeggiare anche il compleanno di Nadia Bengala, bellissima ex Miss Italia, una delle prime testimonial di Obiettivo No Violence, che ha ispirato Michele Simolo a iniziare il suo percorso.33540580_1761168657239478_2946975154267226112_n

Si ringraziano il video Maker Angelo Polito e la fotografa Renata Marzeda

 

 

 

33899687_1761168027239541_5170053353413017600_n

Annunci

“NEI PANNI DI UNA DONNA” LO SPETTACOLO DI LUCIANA FRAZZETTO AL TEATRO DELLE MUSE DI ROMA

IMG-20180305-WA0053

La forza di un sorriso come terapia del dolore

“Nei panni di una donna?” lo spettacolo con Luciana Frazzetto

8 marzo ore 20.30 Teatro delle Muse, via Forlì 43

Nella serata saranno assegnati dei riconoscimenti in memoria di Franca Rame a coloro

che combattono la violenza per affermare il diritto alla giustizia e alla verità

Il sorriso come terapia per affrontare un dolore forte, lacerante. Con questa filosofia, che ha incoraggiato soprattutto se stessa nelle drammaticità vissute, l’attrice Luciana Frazzetto torna sul palco nello spettacolo “Nei panni di una donna?” nella giornata dell’8 marzo al Teatro delle Muse ore 20.30  (via Forlì 43) per la regia di Massimo Milazzo e prodotto dalla Lumax Production. Un monologo, scritto a quattro mani con Riccardo Graziosi, che racconta uno spaccato di vita legato al delicato ed attuale tema della violenza sulle donne attraverso un’esperienza uomo/donna che si arricchisce inizialmente di un’emozionante e divertente carica umana, di un’ironia graffiante, fino a svelarsi poi in tutta la sua atrocità ed amarezza. Stati d’animo opposti ed opposte reazioni: si ride, si piange, si riflette, si spera. Un testo che pone anche l’accento sull’importanza di denunciare fatti, accadimenti, già quando i primi segnali evidenziano un campanello d’allarme. E proprio per fortificare questo concetto la serata sarà dedicata alla memoria di Franca Rame, da sempre in prima linea nel dare voce alle donne, alle vittime. Con il benestare della famiglia Fo saranno, infatti, assegnati dei riconoscimenti a: Maurizio Insidioso per la figlia Chiara, la ragazza romana aggredita brutalmente dal fidanzato nel 2014 ed oggi costretta a vivere in stato vegetativo, Daniele Bocciolini, l’avvocato in prima linea nelle cause di stalking, Roberta Bruzzone, la criminologa e psicologa forense chiamata ad intervenire in numerosi casi di cronaca, Progetto No Violence, l’associazione del fotografo Michele Simolo e l’associazione La Voce di Rita Onlus, che da anni documentano, denunciano per sensibilizzare l’opinione pubblica con eventi mirati.

LA VIOLENZA INVISIBILE DELL’ASS. NO VIOLENCE AL TEATRO DEI DIOSCURI AL QUIRINALE

invito No Violence ufficiale

Sabato 14 ottobre a Roma presso la location istituzionale del teatro dei Dioscuri al Quirinale in Via Piacenza 1 alle ore 18,00, si terrà l’evento “La violenza invisibile” organizzato dall’Associazione “Obiettivo No Violence”. L’evento mira a sensibilizzare l’opinione pubblica al tema della VIOLENZA CONTRO LE DONNE. L’obiettivo primario di questo incontro è quello di sensibilizzare tutti coloro che non trovano il coraggio di denunciare. Secondo dati Istat una donna su tre al giorno d’oggi è vittima di violenza da parte delle persone a lei più vicine nel proprio nucleo familiare (mariti, compagni, ex, amici, ecc.) e molto spesso non si è in grado e si ha paura di recarsi nelle sedi opportune per poter denunciare ciò che si è subito. Il progetto “Obiettivo No Violence”, nato nel 2014 ed ideato dal fotografo romano Michele Simolo, si sviluppa in diverse fasi: la prima è la realizzazione di una campagna fotografica con pannelli in forex stampa B/N dimensioni 33×50 e la seconda è stata la realizzazione di un video fotografico con musiche esclusive di Nando Citarella. Molte attrici e personaggi di cultura hanno voluto aderire offrendo la propria immagine per realizzare questo progetto, la loro partecipazione è stata del tutto gratuita in relazione alla finalità dello scopo sociale e soprattutto no profit. Alcuni fra i nomi noti che hanno aderito al progetto “No Violence” e che parteciperanno all’evento troviamo: Valentina Pace, Loredana Cannata, Elena Ossola, Elisabetta Pellini,  Alma Manera, Jinny Steffan, Hoara Borselli, Metis Di Meo, Nadia Bengala, Dott.ssa Elena Parmegiani, Lucia Batassa, Andreea Duma, Graziano Scarabicchi, Fanny Cadeo. Presentano: Elena Parmegiani e Beppe Convertini. Elena Parmegiani è Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna da oltre dieci anni, è laureata in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso la facoltà “La Sapienza” di Roma. Collabora con le riviste di moda Life&People International e Fashion in Town occupandosi di moda, arte e costume. Beppe Convertini  vanta una carriera di oltre trent’anni nel mondo dello spettacolo in qualità di attore e conduttore, recentemente ha partecipato alla missione umanitaria in Africa di “Terre Des Hommes” a sostegno dei bambini e dei rifugiati. Letture di Elisabetta Pellini, Lucia Batassa, Marianna Petronzi, Alma Manera – Performer Singer, Soprano, Actress, Dancer, Alessandra Miccichè e Kal Guglielmelli (ballerini televisivi, si sono esibiti persino al Teatro “La Fenice” di Venezia) in un balletto struggente tra Odio – Amore –Passione. Esibizione dei Big Soul Mama con Special guest Marcia Sedoc Gruppo Gospel che partecipa contro la Violenza sulle donne con 2 bellissimi brani Carlo Riccardi tra colori e fotografia per “Obiettivo No Violence” creerà, in tempo reale, uno dei suoi capolavori con il coinvolgimento dei presenti per dire No alla Violenza. L’evento inizierà con una tavola rotonda moderata dalla giornalista Sara Zuccari, Direttore di Velvet Magazine a cui parteciperanno psichiatri, criminologi, psicoterapeuti quali: Dott. Marco Cannavicci – Psichiatra e psicoterapeuta, Dott.ssa. Maria Gaia Pensieri – Sociologa investigativa, Dott. Domenico Giuseppe Bozza – Psicologo e consulente in sessuologia clinica, Dott. Francesco Cifariello – Psicologo clinico, Dott.ssa Livia Capezzani – psicologa psicoterapeuta, Avv. Loredana Carrillo – pubblico ministero onorario Procura di Roma. L’evento ha già ottenuto il patrocinio dell’Ordine Provinciale degli Psicologi di Roma. Ai partecipanti è offerto uno spazio di riflessione e di discussione critica e costruttiva, in cui potersi esprimere e sentirsi parte attiva. L’associazione Obiettivo No Violence è apolitica, non segue scopi religiosi e non ha finalità di lucro. Essa si propone di promuovere e favorire in Italia attività di incontro, culturali, convegni ed eventi artistici con lo scopo di promuovere azioni volte ad un cambiamento culturale nei riguardi del fenomeno della violenza sulle donne. Gli scatti fotografici vengono presentato per la prima volta durante l’estate del 2014 presso lo spazio cinema dell’isola Tiberina. Sono innumerevoli gli eventi a cui è stato presente il progetto, fra questi: il Festival dei Corti Internazionali presso la Casa del Cinema nel 2015, la trasmissione “State Comodi” a Canale 10 per ben 2 puntate, all’ Isola Tiberina il 2 agosto, alla Casa del cinema di Villa Borghese, all’Aquila con la Polizia di stato, al Carcere di Regina Coeli il 25 Novembre scorso, presso lo Spazio Elsa Morante durante l’estate Romana, al Teatro dei Dioscuri al Quirinale, al Senato in occasione di un convegno contro la Violenza sulle donne. Ad oggi vari canali stampa si sono occupati di “No Violence” quali emittenti radio e magazine on line e cartacei. Ad ogni presentazione vengono invitate personalità esperti di materie giuridiche, criminologi, psichiatri ed ospiti legati al mondo dello spettacolo per dare giusta visibilità all’evento. Stiamo quindi cercando il sostegno di tutti coloro che credono in questa giusta causa per condividere con noi questa missione. L’obiettivo primario è quello di poter aiutare quelle donne che non hanno più la possibilità di difendere la propria dignità di donna. Si ringraziano gli sponsor tecnici Teatro dei Dioscuri al Quirinale, Egeria, Oro Oro, I sentieri di Bacco, Omina Romana, Via Roma Gioielli, Josè &Giò di Maison Lombardi, Gioielli D’Autore di Massimiliano Facchini, Fragranika,  Stella Vintage Store,  Antica Pasticceria artigianale Napoletana Lpa.

 

SPRING FASHION 2017 MODA E SHOW ALLA “SERRA MADRE” – di Sara Lauricella

IMG-20170406-WA0054[1]

Una location piena di profumi e di colori per la Spring Fashion 2017, evento moda per la presentazione delle collezioni primavera estate 2017…… la Serra Madre, orto botanico di Casalpalocco, che abitualmente ospita fiori, piante esotiche e profumi della natura, si aprirà ad altri 10 boccioli: 10  bellissime indossatrici e tanti splendidi bambini. Tanta moda in passerella, nel pomeriggio di domenica 9 aprile 2017,  per gli oltre 300 invitati  che potranno sognare ad occhi aperti ammirando tutte le novità di questa primavera appena arrivata.

L’evento vedrà la partecipazione di Sabbia colorata per la linea mare, l’immancabile linea bambini con Robe Colorate e la stilista emergente Lady Klady . Ci sarà anche l’alta moda di Giuliana Guidotti con un quadro dedicato alla donna romantica, elegante e raffinata e infine il quadro di Ta Design …. particolari molto curati realizzati con l’arte del riutilizzo di materiali in disuso.  Un parterre eccezionale ricco di Vip e ospiti importanti tra i quali la contessa Patrizia De Blank, il sensitivo Solange, Marcia Sedoc, il mago Parker, il disturbatore Niki Giusino, il Ritrattista delle dive Daniele Pacchiarotti, l’attrice Demetra Hampton e molti altri ancora……

L’evento ha uno scopo sociale…. e avrà due momenti importanti: la raccolta fondi a favore dell’Ant onlus con la vendita delle uova pasquali e  la mostra del fotografo Michele Simolo per il progetto No Violence.

Un evento interamente ripreso e trasmesso dalle telecamere di Canale 10 condotto da Carlo Senes ideatore della manifestazione.

Domenica 9 aprile ore 17 – Serra Madre – Casalpalocco via di Macchia Palocco 320.

www.manifestazioni.it

AIDE NETTUNO E NO VIOLENCE IN D’ARTE, D’AMORE DONNA

8marzoannasilvia

Mercoledì 8 marzo ore 16.00 nella splendida dimora storica Villa Sarsina di Anzio,si svolgerà la IV edizione dell’evento “D’Arte d’amore …Donna” organizzato da Anna Silvia Angelini che vuole essere una venerazione di questo “universo in rosa” e non, invece, solo uno dei tanti momenti, seppur importanti, in cui si parla del suo massacro. La bellezza che si manifesta in queste immagini, vuole indurre il suo spettatore all’indispensabile garanzia che la stessa non venga deturpata, bensì, che possa crescere ed arricchirsi di quei naturali segni del tempo. L’osservazione delle splendide immagini raccolte in mostra, permetterà ai visitatori di poter liberamente interpretare ciascuna di esse, affinché ognuna possa, poi, essere interpretata ed accolta nella loro mente e nel cuore, secondo le proprie sensazioni, permettendole di indagare nelle emozioni più profonde e talvolta celate.
Non basterà un evento per frenare bruscamente i crescenti dati attestanti la violenza di genere, ma bisogna dare atto che anche eventi come questi contribuiscono a rallentare la linea statistica e a curvarla verso indici più felici.
L’evento “D’Arte D’Amore..Donna ” è alla sua IV edizione, ed è pronto a bissare e superare il successo degli anni scorsi, ed è pronto ad accogliere la curiosità e la sensibilità degli uomini e delle donne pronti a lasciarsi emozionare dalle sue immagini.
Con il patrocinio del Comune di Anzio Comune di Nettuno
ASMEF associazione mezzogiorno futuro
LIONS CLUB Roma Litorale Sud
VILLA IMPERIALE -FORTE SANGALLO
Donne 2019

Anna Silvia Angelini Presidente AIDE Nettuno Provinciale Lazio, organizza in collaborazione con l’assessorato ai Servizi Sociali di Anzio  Roberta Cafà
8 marzo Sala Consiliare ore 16.00

TAVOLA-ROTONDA-DIBATTITO

I Pregiudizi le discriminazioni e gli stereotipi di genere. Gli organismi di parità; i servizi e gli interventi a favore delle donne vittime di violenza.

Saluti istituzionali, proiezione del video NO VIOLENCE
Lettura a cura di Roberta Aguzzi

RELATORI

Roberta Cafa’ Assessore servizi sociali comune di Anzio

Avv. Massimiliano Santaiti Avvocato di Chiara Insidioso Monda, Elisa Consoli e Natascia Meatta….

Dott. Susanna Loriga Psicologa-criminologa

Salvo Iavarone. Presidente Confassociazioni International.

Avv.Lara Scarcella responsabile legale centro
“Uscita di Sicurezza ” AIDE Nettuno

Dott. Luana Campa Avvocato penalista esperta Criminologa

Dott. Francesco Cifariello
Psicologo clinico, specialista in neuropsicologia, specializzando in psicoterapia cognitivo interpersonale, responsabile psicologia clinica e psicoterapia del progetto pimos, assistente alla cattedra di neurobiologia facoltà di Medicina e psicologia La Sapienza di Roma

Anna Silvia Angelini Presidente AIDE Nettuno Provinciale Lazio – Associazione Indipendente Donne Europee (associazione Nazionale) dirige dal 2013 lo sportello e Centro di Ascolto sul territorio di Nettuno-Anzio e limitrofe “Uscita di Sicurezza ”
Collabora in emergenza con il Pronto Soccorso di Anzio-Nettuno e Forze dell’ordine.

Modera Katia Farina

Con la partecipazione straordinaria della compagnia teatrale “Liberi Teatranti ”

Dott. Alessandra Conti introduce il libro scritto da Barbara Balestrieri
“La bambina che non vedeva il suoArcobaleno”

piano terra Villa Sarsina inaugurazione ore 18.30 della mostra d’arte contemporanea:

“D’arte D’amore ….Donna”

Espongono:

Artista Lidia Acquaviva
Patrizia Lo Feudo
Patrizia Tummolo
Valentina Roma
Francesca Ioime
Milena Petrarca
Marcella Arena
Domenico Portale
Francesco Olivieri
Massimo Olivieri
Silvia Moccia
Mariella Sellitri
Rosa Contrino
Elea Dacosse
Stefania Chiaraluce

Performance a cura di Antonella A. Rizzo e Laura Di Marco, artista poliedrica e performer sarà l’anima musicale  della lettura teatrale “Venere e Freud” di Antonella Rizzo.
Performance a cura di Floriana Rignanese
Ospiti con due meravigliose opere dedicate alla donna di Franco Cisternino e di Ester Campese.  Performance a cura di Floriana Rignanese Fabrizio Gatta, ideatore di T.A.S.A. che espone fotograficamente un nuovo percorso che coinvolge le donne artiste.

Michele Simolo con il progetto No Violence sarà parte integrante dell’evento e saranno esposte le foto del progetto e proiettato il video. Testimonial dell’evento la bellissima modella Roberta Aguzzi già testimonial del progetto No Violence.
Evento seguito da Grandangolare settimanale Internazionale Italo Canadese
Ufficio stampa Natascia Romina Malizia.
Organizzazione e Direzione Artistica Anna Silvia Angelini
Info:
angeliniannasilvia@gmail.com
Villa Sarsina via Luigi Mazza 17 Anzio

Pagina facebook evento https://www.facebook.com/events/1781157415538439/?ti=cl

Sito associazione http://aidenettuno.blogspot.it/

 

“URBAN MISSION TRAINING” LO SPORT SI UNISCE AL SOCIALE CONTRO IL FEMMINICIDIO E L’AUTISMO – di Sara Lauricella

tutte

Torna a Roma “Urban Mission Training”, l’allenamento intensivo  che tocca i luoghi più importanti dal punto di vista artistico e monumentale: appuntamento il 4 marzo alle 9,30 al Circo Massimo. Questa volta il progetto sarà affiancato da altri due importanti progetti per il sociale: “No Violence” di Michele Simolo impegnato per divulgare l’importanza di combattere la violenza sulle donne, e “Divento Grande” impegnati nell’inclusione sociale di bambini autistici. Il fitness tour  mondiale ideato da Gianluca Petrai è partito, proprio da Roma, il 18 dicembre 2016 con l’anteprima mondiale che ha riscosso un immediato successo così come la seconda tappa a Napoli il 12 febbraio. In questa tappa del 4 marzo saranno presenti le attrici e persone di spettacolo che hanno prestato i loro volti e corpi per le foto ed i video del No Violence e che saranno esposte nella mostra allestita alla partenza al Circo Massimo.   Per la Onlus “Divento Grande” – che si occupa dell’inclusione sociale di bambini e ragazzi autistici – oltre alla divulgazione delle problematiche legate a questa patologia, vi sarà anche la devoluzione di parte del ricavato dell’evento. “Lo sport dà alla vita un maggiore equilibrio psicofisico e l’arricchisce di serenità e coraggio”. Così Gabriella Dorio, l’atleta italiana medaglia d’oro nei 1500 metri piani alle Olimpiadi di Los Angeles ’84, definisce l’attività sportiva. Parole fatte proprie da “Urban Mission Training”, il fitness tour mondiale organizzato da Plank-on!, l’azienda americana di abbigliamento sportivo con produzione rigorosamente made in Italy. “Urban Mission Training” è il primo evento itinerante al mondo di fitness all’aria aperta: un insieme di attività sportive con diversi livelli di esercizio, praticabili da tutti per mantenere la forma fisica, che dopo Roma e Napoli proseguirà a New York, Nizza, Vancouver, San Francisco e molte altre città del mondo. Ciò che fa di “Urban Mission Training” un evento inedito è il fatto di svolgersi per le vie cittadine, secondo itinerari prestabiliti che attraversano luoghi di grande interesse artistico e architettonico. Il tour del 4 marzo toccherà alcuni fra i più bei luoghi di Roma, quelli che tutto il mondo conosce e ammira, per una durata di circa 90 minuti. Dopo la partenza dal Circo Massimo, i partecipanti attraverseranno il Parco della Caffarella, toccando poi il Colosseo, via dei Fori imperiali, piazza Venezia, piazza Navona, Campo dei Fiori, il Teatro Marcello, il Giardino degli Aranci, per ritornare infine al Circo Massimo. “Urban Mission Training – dichiara Gianluca Petrai, Sales Manager and Development di Plank-on e personal trainer UMT – È nato con l’idea di portare nel mondo la nostra passione per lo sport, la nostra filosofia di vita…..e non a caso ”believe in your core™” è parte del nostro logo, perché solo credendo in te stesso potrai raggiungere i tuoi obiettivi e non solo nello sport. La vita ci riserva molte sfide e bisogna affrontarle con la giusta determinazione, la stessa che necessita qualsiasi tipo di allenamento. Plank-on! UMT vuole portare nel mondo proprio questa filosofia e far vedere con occhi diversi le bellezze che ci circondano che spesso non ammiriamo nel giusto modo. Tutto al ritmo della bella musica che scandisce i nostri momenti piu belli. Enjoy your training….believe in your core!

FARE SPORT CON L’ALLENAMENTO A INTERVALLI AD ALTA INTENSITÀ”.

“Urban Mission Training” è il nuovo allenamento urbano che fa il giro del mondo nelle più belle e caratteristiche città e consiste in un insieme di tecniche studiate per consentire agli sportivi di raggiungere il proprio obiettivo partendo dal concetto base che lo sport è salute. Una di queste tecniche è l’High Intensity Interval Training (HIIT), traducibile in italiano come “allenamento a intervalli ad alta intensità”, una metodologia di allenamento che alterna periodi brevi ad alta intensità di lavoro con periodi di recupero attivo in cui si svolgono esercizi blandi.

Il percorso romano di “Urban Mission Training” è di 9 km e abbina la corsa alla camminata veloce, sfruttando i benefici degli allenamenti intervallati che hanno la caratteristica di agire sulla massa grassa, agli esercizi specifici svolti in tre distinte stazioni a intensità graduale: si raggiunge la prima stazione fissa di Body Wake con esercizi mirati al risveglio muscolare e alla preparazione del corpo in vista della stazione successiva, UrbanFeptyBand in cui si utilizzano innovative bende per lavorare sulla mobilità articolare e sulla flessibilità per ripartire e raggiungere la terza stazione di 3Kamp, un insieme di esercizi funzionali studiati per potenziare e aumentare la prestazione fisica.

Il format “Urban Mission Training” è adatto agli sportivi e l’allenamento che si esegue presso le stazioni fisse, pur essendo intenso, è adattabile alla propria preparazione e al proprio stato fisico.

I tre trainer di “Urban Mission Training” sono sempre presenti per seguire i partecipanti e correggerli nell’esecuzione degli esercizi, dando anche preziosi consigli sulla nutrizione più adatta per sostenere opportunamente il corpo durante l’allenamento.

Partecipare a “Urban Mission Training” è un’esperienza di allenamento unica; chi lo ha provato ne ha confermato i benefici sia dal punto di vista fisico che emozionale ed energetico, due aspetti fondamentali nello sport, che richiede di credere in se stessi per spingersi oltre i propri limiti e raggiungere un risultato.

Per iscriversi a “Urban Mission Training” basta collegarsi al sito http://www.plank-on.com, sezione UMT, selezionare il luogo preferito e la data, quindi acquistare il biglietto al costo di 15 euro oppure pre-registrarsi scrivendo a info@plank-on.com e pagare sul posto. Per i tour che si svolgono all’estero sono disponibili dei pacchetti viaggio tramite l’agenzia convenzionata Plank-on!

Ufficio Stampa, Rossana Tosto, redazione@rossanatotosto.com

Perché i telegiornali oscurano la manifestazione delle donne?

donne

 

SELEZIONATI PER NOI

Vi proponiamo un articolo (uno dei pochi usciti) sulla manifestazione che si è svolta il  26 novembre  2016 nella capitale d’Italia in sostegno delle donne e contro ogni forma di violenza su di esse. E siccome noi siamo per divulgare le notizie oscurate vi proponiamo di cliccare sul link che riporta all’articolo su Non Una di Meno:

https://nonunadimeno.wordpress.com/2016/11/27/perche-i-telegiornali-oscurano-la-manifestazione-delle-donne/