La poesia viaggia su treni di…versi al Polo Museale Arte in Viaggio e si unisce ai cartoons educativi

41788443_10156705459284282_4272820292843208704_n

Roma, 15 settembre 2018. Tanta poesia e tante emozioni presso lo spazio espositivo del Polo museale atac per “Treni di …versi” una kermesse letteraria che si inserisce nel ricco programma  della manifestazione di intrattenimento dell’estate romana “Arte in viaggio” organizzata da Helikonia Indi, in collaborazione con Caffè Letterario, Atac e Roma Capitale. Il Polo museale è un giardino urbano nel cuore della Capitale all’ombra della Piramide Cestia in via B. Bossi 7 dove è possibile interfacciarsi con esperienze artistiche e una variegata offerta di aree food&drink e lounge tra antichi tram e locomotive perfettamente restaurate e rese fruibili per un nuovo e creativo riuso.

41780575_10156705468884282_6609119589462704128_nIdeatrice e organizzatrice del reading poetico Ella Clafiria Grimaldi medico, con la passione per la poesia e presidente del Comitato di volontariato culturale “Insieme per l’Arte”. Tema della serata raccontato in tutte le sue declinazioni è stato il “Viaggio” inteso come conoscenza, esperienza spirituale ed esistenziale. Hanno aderito all’iniziativa incantando con il loro versi il pubblico attento gli autori e compagni di viaggio:  Sonia Giovannetti, Lucianna Argentino, Laura Pingiori, Simonetta Paroletti, Gabriella Giuliani, Fausto Desideri, Domenico Oriolo, Antonella Taffuri.

IMG-20180823-WA0030

Testimonial della serata l’autrice ed attrice Emanuela Del Zompo che ha presentato il suo cartoon, già presentato in anteprima sul red carpet della 75ma Mostra del Cinema di Venezia, dal titolo “Grunda l’angelo dalle ali rotte” incentrato sulla tematica del femminicidio. “Grunda e la tematica trattata voglio che arrivino ovunque -afferma Emanuela del Zompo- e la scelta di questo genere di scrittura e di rappresentazione vuole essere un modo per facilitare la diffusione e la direzione verso ogni tipo di pubblico, dai più maturi ai piccolissimi”.

“Risvegliare le sensibilità attraverso la poesia fatta nei luoghi pubblici  per rendere le emozioni punto cardine di incontri, messaggi e dello stare insieme” afferma Ella Grimaldi l’organizzatrice del reading e aggiunge “La poesia stessa può essere considerata un viaggio verso i luoghi dell’anima, verso il senso più profondo della vita”.  Il binomio Arte –Viaggio  evocato dalle locomotive in esposizione e il ricco palinsesto culturale e musicale ha dato vita in queste serate estive al Polo museale atac ad un ambiente socialmente vitale motore di sviluppo e creatività artistica.

41925236_10156707006134282_1806147921083629568_n

Annunci

ABBANDONIAMOCI ALLA POESIA …”SOLTANTO POCHE ORE” di Laura Pingiori

facebook_1533125779625Iniziamo con l’opera di Laura Pingiori una nuova rubrica di #Differevent dedicata alla poesia. Ho letto questo suo scritto e mi ha ispirato la volontà di creare questo spazio che, da oggi, si chiamerà “ABBANDONIAMOCI ALLA POESIA”. Grazie Laura per essere diventata la mia musa del ritorno a questa antica arte, con l’augurio che possa essere di enzima anche per altri.

Sara Lauricella

 

 

 

SOLTANTO POCHE ORE

 

Potessi avere ancora un po’ di tempo,
per guardarti meglio negli occhi,
per ascoltare il suono della tua voce,
che già non ricordo più.
Una manciata di tempo,
per camminarti accanto,
attenta ad ogni tuo passo,
per il gusto di stare al tuo fianco.
Potessi…anche soltanto poche ore,
ti domanderei cosa hai provato
quando mi hai visto per la prima volta,
com’era tenermi sulle ginocchia.
Vorrei chiederti cosa desideravi davvero
e in quale pozzo hai lasciato i tuoi sogni.
Potessi avere un po’ di tempo ancora…
ti direi quanto ti ho amato,
nonostante le tue tempeste dolorose
e quanto hai lasciato di te nella mia vita.
Potessi… starti ancora accanto..
tenendoci per mano,
in pace,
senza dolore.

 

Laura Pingiori
Diritti riservati

I SALOTTI DI ELLA continuano con “Le figlie dell’Amore” di Annamaria Giannini

IMG_2768Venerdì 13 luglio, si è svolta la kermesse artistica e teatrale “Le figlie dell’amore” per la Regia di Annamaria Giannini, al Festival “Poveri ma belli” sul Lungotevere in Sassia, manifestazione di intrattenimento & food per l’ESTATE ROMANA.
L’evento ha voluto essere uno spazio di riflessione attiva sul tema “Provare a dare sguardi diversi da quelli della politica” affermano gli organizzatori “e il teatro può farlo”. Un Teatro dunque per riflettere, riconoscersi, capire meglio chi siamo contro ogni forma di razzismo. Sul palco insieme  ad Annamaria Giannini anima e ideatrice della performance le attrici Crystal Nwankwo, Gisella Torrisi, Alessia Pusca e le poetesse che hanno aderito al messaggio artistico: Ella Grimaldi organizzatrice delle rassegne letterarie e teatrali sul tevere, Sonia Giovannetti, Laura Pingiori, Simonetta Paroletti, Alexandra Zambà, Simonetta Ramacciani, Ksenja Laginja, Stefania Di Lino e l’autore Enzo Lomanno. Tutti uniti in un moto d’amore e nella condivisione dell’idea che l’arte potrà salvare davvero il mondo.

IMG_2714La manifestazione è stata realizzata con lo scopo non solo di trasmettere le emozioni di uno spettacolo ma anche di costruire  una stimolante esperienza educativa su uno dei temi più caldi che oggi possiamo riscontrare nella nostra vita quotidiana: la forza dei pregiudizi e degli stereotipi, utilizzando lo strumento teatrale al fine di elaborare una risposta condivisa contro le discriminazioni, il sentimento di insicurezza sociale e i conflitti multiculturali. La serata è proseguita con il live diretto da Sara Lauricella media partner del festival estivo. Appuntamento al prossimo venerdì.

 

Al lungotevere in Sassia è di scena la poesia con i salotti letterari di Ella Grimaldi

36704857_1812695468753463_8391108903621885952_n

 Roma 6 luglio 2018. Si è svolta in una suggestiva atmosfera al tramonto sulle rive del Tevere a pochi passi da Castel S. Angelo la kermesse letteraria che vede sul palco ogni venerdì, per tutto il mese di luglio e agosto, un’animazione multiartistica al Festival Poveri ma belli manifestazione di intrattenimento dell’ESTATE ROMANA. Un ciclo di incontri, a cura di Ella Grimaldi, con i nomi della stagione poetica contemporanea che leggeranno i propri versi per riportare al centro della scena la parola e riflettere sull’importanza della poesia.

FB_IMG_1531127323220[1]
Autore della settimana Laura Pingiori, poetessa romana nota per importanti riconoscimenti a livello nazionale che ha presentato la sua ultima antologia “Se un giorno” di Rosaanna Pironti Editore con la prefazione della critica letteraria Sonia Giovannetti. Un ricca scaletta ha colorato la serata  con le performances teatrali dell’attrice Alessandra Ligarò e la lettura dei brani tratti dall’antologia poetica, accompagnati al violoncello dalla musicista Rita Carlacci. In contemporanea, nell’ambito dello spazio espositivo adiacente al palco, è stata presentata la mostra personale dell’artista poliedrico Matteo Recchioni che ha raccontato la  pittura attraverso l’interpretazione di un suo momento teatrale molto intenso. Ad accompagnare la scrittrice in questo viaggio verso le emozioni l’attrice Annamaria Giannini, la performer Crystal Nwankwo, la poetessa Simonetta Paroletti, la fotografa Renata Marzeda e tutti gli ospiti presenti.

FB_IMG_1531127336070[1]

L’evento è stato moderato da Ella Grimaldi, medico con la passione per la poesia, presidente del comitato di volontariato culturale Insieme per l’Arte e ideatrice delle rassegne letterarie sul Tevere,  luogo particolare su cui riflettere e riflettersi.

36849437_1812702578752752_3075862896572366848_n

Momenti di pura condivisione sulla banchina, accompagnati da una eccellente enogastronomia tra gli stand del lungotevere in Sassia. Abbiamo bisogno di poeti e di artisti, di vivere la nostra città intensamente.

FB_IMG_1531127277725[1]Abbiamo bisogno di riconoscere negli occhi di chi ci sta vicino la stessa, identica, intensa  emozione di fronte ad un concerto di buona musica o ad un’intensa pièce teatrale o immersi nelle parole di un buon libro, magicamente uniti da una passione comune e dalla condivisione del bello.

Per info ed aggiornamenti ci trovate su tutti i social, seguendo l’hastag #pmbfestival nella pagina http://www.facebook.com/poverimabellifest/

Coordinamento stampa e sponsor media Sara Lauricella – differevent@gmail.com

“PAROLE AL VENTO” LA POESIA ILLUMINA IL LUNGOTEVERE IN FESTA

Roma, 16 giugno 2018 Lungotevere in Sassia. La poesia si affaccia sul Tevere per riflettersi e far riflettere, inizia così la prima rassegna letteraria firmata dal Comitato Insieme per l’Arte nell’ambito del Festival “Poveri ma belli” nel palinsesto dell’Estate Romana 2018.

received_10156478619354282
Il reading poetico dal titolo provocatorio “Parole al vento” attraverso un intreccio multi artistico ha raccontato  il Tevere, il suo essere specchio della città di Roma, mettendone in luce il suo attuale aspetto e le contraddizioni. La poesia dunque come strumento per porre l’accento e mettere in rilievo luoghi e patrimoni da salvaguardare, la poesia per cantare la bellezza di luoghi rimasti immutati nel tempo, la poesia per ricordare meraviglie create dalla natura e abusate dall’uomo.

received_10156478619409282Sul palco Ella Grimaldi presidente del Comitato e organizzatrice della manifestazione, il presidente dell’Accademia G. Belli Fausto Desideri con le poesie in vernacolo romanesco, le poetesse Raffaella Lanzetta accompagnata dalla cantante Debora Longini , Simonetta Paroletti, Laura Pingiori, Gabriella Giuliani, Giovanna Biondi, lo scrittore Domenico Oriolo e le attrici Rossella Ambrosini e Marianna Petronzi, la pittrice Barbara Spinelli hanno dato voce a momenti toccanti ed emozionanti. Un raffinato messaggio,  affinché il Tevere torni, come la nostra abbandonata Roma, agli splendori che merita. Il trio Battistiamo ha chiuso la serata riproponendo i migliori brani di Lucio Battisti.

“Abbiamo lasciato libere le nostre parole al vento” affermano i poeti,se ancora la poesia qualcosa vale….saremo noi e il sorriso di un sogno che si avvera”.

received_10156478619314282Ed è questa la mission del comitato: far rivivere un angolo suggestivo e magico della città attraverso proprio le varie espressioni culturali. La poesia, la musica, la pittura il teatro come strumenti di rinnovamento, energie creative capaci di colorare e rinvigorire le serate romane  lungo il biondo Tevere . Lo spazio per essere strappato al degrado va vissuto, spiegano i promotori, attraverso esperienze culturali originali e creative, ricche di linguaggi e pratiche che pongono al centro lo spazio pubblico e lo stare insieme. Forse non sarà la poesia a cambiare il mondo, tuttavia, una poesia può con la sua forza attraversare il senso del mondo, può ridare comunque voce alla speranza. Anche quest’anno il Comitato Insieme per l’Arte è riuscito nel suo intento proponendo una serata magica in cui la poesia, la musica, le immagini si sono amalgamate in un mix sapientemente costruito per destare le coscienze e arricchirle di emozioni. Gli autori che hanno partecipato alla serata, hanno regalato emozioni e passione a piene mani. Non si sono limitati a recitare i loro già straordinari versi, ma hanno aggiunto ciascuno un pensiero in più, e da questo si evince che il loro amore per la poesia, per la bellezza è profondo.

https://www.facebook.com/events/210762096317226/

https://www.facebook.com/Insiemeperarte/

https://www.facebook.com/poverimabellifest/ 

Ufficio stampa #differevent di Sara Lauricella

received_10156478619389282