FIM LA FIERA DELLA MUSICA CHIUDE CON UN GRANDE SUCCESSO

unnamed(1)FIM 2018: il successo della Fiera della Musica!

Concerti, incontri e laboratori per i professionisti del futuro: si conclude positivamente la VI Edizione a Milano, un progetto inclusivo e riqualificante con 16.000 presenze in quattro giorni.

Appuntamento nel 2019 dal 16 al 19 maggio

Piazza Città di Lombardia
Milano

Grande soddisfazione per il successo della VI Edizione di FIM 2018 – Fiera della Musica, terminata domenica 3 giugno dopo quattro intensissime giornate in Piazza Città di Lombardia. Oltre 16.000 presenze in quattro giorni per un evento che, nella nuova location di una delle più grandi piazze coperte d’Europa, ha confermato la propria originalità. FIM 2018 infatti ha messo in rete il mondo del fare musica con un progetto riqualificante e concreto: quattro giorni densissimi di eventi che hanno fatto sistema includendo tutte le componenti del mercato della musica (didattica, strumenti, discografia, concerti, media, showcase degli artisti ecc.) che hanno visto nel FIM una possibilità di riqualificazione del fare musica, a partire dalla formazione musicale, unica possibilità di sviluppo di un mercato ancora in difficoltà.

unnamed(9)
Questa VI Edizione ha sottolineato le peculiarità dell’iniziativa, che si conferma fiera di contenuti, di progettualità e soprattutto rete di collaborazioni. In particolare FIM 2018 ha impostato i suoi quattro giorni su un doppio binario: quello educational per le scuole medie e superiori, quello della musica di qualità suonata dal vivo. Per quanto riguarda il primo versante, fiore all’occhiello di FIM 2018, la manifestazione ha accolto oltre 2.000 ragazzi che hanno partecipato ai vari laboratori per loro organizzati: pensiamo a quelli curati da Franco Mussida, Cesareo, Christian Meyer e Mario Guarini, a quelli con Paola Bertassi sulla voce, Irene Cavazzoni Pederzini sulla musica per i videogames, Rock History sulla divulgazione storica del rock, alla collaborazione laboratoriale con realtà affermate quali CPM, Accademia del Suono, Mondomusica, IED di Milano, Spotlight, Roland, Native Instruments e numerose altre. Il progetto FIM Educational, coordinato da Giovanni La Grotteria, è riuscito con successo: nell’Auditorium Testori – FIM Theater si sono infatti esibite numerose giovani orchestre provenienti da tutta Italia (programma FIM Showcase & Youth Orchestras). FIM 2018 è stata la dimostrazione tangibile di un impegno a favore dei professionisti del futuro: per i ragazzi è stata un’occasione di incontro con la musica dal vivo, con la possibilità di provare strumenti musicali, partecipare a workshop e suonare in pubblico, in un ambiente naturalmente aperto e disponibile al confronto tra esperienze, professionalità ed esigenze artistiche.

Per quanto riguarda i concerti, Casa FIM e FIM Theater si sono dimostrati i luoghi perfetti per far combaciare le conversazioni con gli artisti e il concerto. CASA FIM è stato il collettore di tutti i contenuti del FIM e ha accolto – con la conduzione di Giulia Iannello, Piero Chianura e Jocelyn, ancora una volta tutor di Casa FIM – nomi del calibro di Paolo Jannacci, Mirkoeilcane, Mauro Di Domenico, Omar Pedrini, Christian Meyer, Cesareo, Rigo Righetti, Saturnino, Bebo Ferra, Davide Tagliapietra, Danilo Madonia, Fabrizio Poggi, Amedeo Bianchi, Mario Guarini, a sorpresa Carlo Marrale, Rolando Giambelli con la sua serata “Un disco lungo 70 anni” dedicata ai 70 anni del 33 giri e molti altri. Nella stessa Casa FIM si sono conclusi i contest It’s Your Time DJ, organizzato in collaborazione con Pioneer DJ, vinto da Mike37, VIC – Videoclip Italia Contest vinto dagli Stanley Rubik, P.A.E. – Premio Autori Emergenti vinto da Stona, FIM Rock Contest vinto dalle tre band emergenti Keplero, Opra Mediterranea e Danime. Il FIM Theater (Auditorium Testori) è stato invece il luogo delle performance inaugurato con il concerto a cura del Conservatorio Verdi di Milano, che ha accolto la serata “Prog On” capitanata dagli svedesi Anekdoten, ma anche nomi storici come i Trip di Pino Sinnone. È qui che Antonella Ruggiero è stata protagonista di un concerto esclusivo per FIM, con Andrea Bacchetti e l’Orchestra ClassicaViva diretta da Stefano Ligoratti con gli arrangiamenti di Stefano Barzan, per festeggiare i 20 anni di Tranquilo.

“L’obiettivo del FIM è buttare alle spalle la crisi della musica in Italia e investire finalmente nella cultura dei professionisti di domani – dice Verdiano Vera, ideatore e direttore del FIM – per gli organizzatori, gli espositori, i partner tecnici, giornalistici e organizzativi, i musicisti coinvolti, il bilancio è ampiamente positivo. Tutti gli eventi sono stati amplificati dagli oltre venti mediapartner che hanno dato costante risonanza mediatica a FIM, grazie a una diretta streaming completa e ininterrotta. FIM 2018 si è presentato dunque come luogo ideale e reale di dialogo, come spazio condiviso di riflessione operativa sul fare musica oggi”.

FIM dà appuntamento alla VII Edizione, che si terrà nuovamente in Piazza Città di Lombardia a Milano dal 16 al 19 maggio 2019.

FIM 2018 è stata ideata e organizzata da Maia di Verdiano Vera, in collaborazione con L’Alveare e BigBox, con il patrocinio del Comune di Milano e il contributo di Regione Lombardia e In Lombardia, inoltre si è avvalsa delle seguenti partnership: Conservatorio G. Verdi di Milano; L.I.M. – Laboratorio di Informatica Musicale – Università Statale di Milano; Politecnico di Milano – dipartimento di Elettronica, informazione e bioingegneria, dipartimento di Fisica; CPM Music Institute; IED di Milano; Museo Strumenti Musicali del Castello Sforzesco; Museo Teatrale alla Scala; Conservatorio G. Verdi di Como; Accademia del Suono; Conservatorio GB. Martini di Bologna; Mondomusica, Rock History; Black Widow Records; Beatlesiani d’Italia.

unnamed(8)
Annunci

PREMIO DONIDA: APERTE LE ISCRIZIONI PER IL CONCORSO DI COMPOSIZIONE MUSICALE

PremioDonida_bPREMIO DONIDA

APERTE LE ISCRIZIONI

PER LA PRIMA VOLTA ONLINE SU

www.premiodonida.it

FINO AL 30 LUGLIO SARÀ POSSIBILE INVIARE IL PROPRIO BRANO

PER PARTECIPARE AL CONCORSO DEDICATO AD UNO DEI PIÙ IMPORTANTI AUTORI DELLA MUSICA ITALIANA

Sono aperte le iscrizioni per la nona edizione del LOGHI DIONIDA e in memoria di CARLO DONIDA LABATI, autore di numerosi successi della musica italiana e, a lungo, collaboratore di Mogol. Fino al 30 luglio per la prima volta, basterà inviare i documenti e il proprio brano online sul sito www.premiodonida.it (dove è possibile trovare le informazioni relative alla nona edizione e le modalità di partecipazione).

 

«Penso che questa sia un’opportunità preziosa per i giovani che si avvicinano a questo settore – ha dichiarato MONICA DONIDA Presidente dell’Associazione La Compagnia di Donida – da un lato hanno la possibilità di provare un’esperienza professionale e di vita, dall’altro quella di poter ambire ad un futuro concreto nel settore. La composizione è un’arte complessa e difficile che richiede studi approfonditi, il Premio Donida è nato proprio per valorizzare i compositori, aiutandoli a inserirsi nel mondo della musica».

 

Il Premio è aperto a tutti i cantautori e compositori che abbiano compiuto 16 anni. I brani pervenuti verranno esaminati da una commissione artistica composta da esperti del settore: compositori, autori, musicisti, produttori e rappresentanti d’importanti major tra cui Universal Music Publishing Ricordi Srl, BMG, Warner Music Italia e Saar Records. I nominativi dei componenti della commissione verranno indicati sul sito del Premio Donida. La commissione avrà il compito di selezionare i brani che accederanno alle semifinali previste per settembre 2018 che avranno luogo a Milano e Roma. La finale si terrà il 30 ottobre 2018 presso la sala piccola del Teatro dal Verme di Milano.

 

Anche quest’anno il brano del vincitore sarà distribuito in tutti i maggiori store digitali dalle edizioni Universal Music Publishing Ricordi Srl, storica casa editrice dei brani del M° Carlo Donida, e avrà una promozione radiofonica di 90 giorni in radio, tv e carta stampata. La giuria che assegnerà il prestigioso riconoscimento sarà composta da nomi illustri del panorama musicale italiano, tra cui autori, compositori, editori, discografici e critici. Salvatore Depsa, Monica Donida e Massimo Satta costituiscono la direzione artistica. Il premio è patrocinato da Regione Lombardia, Comune di Milano e sostenuto da SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori.

 

Per info e iscrizioni  www.premiodonida.it

https://www.facebook.com/premio.donidahttps://www.facebook.com/pages/Premio-Donida/217453218275808

UFFICIO STAMPA: GAETANO PETRONIO gaetano@ufficiostampagpc.it 

Il Batterista di Jovanotti alla Fiera della Musica

 batterista

Gareth Brown: una poliedrica batteria
al FIM – Fiera della Musica!

Giovedì 31 maggio il batterista londinese ospite in Casa FIM: racconterà la sua esperienza tra i tamburi per Joss Stone, Donna Summer e molti altri, attualmente al seguito di Jovanotti.

Giovedì 31 maggio 2018 FIM – Fiera Della Musica 2018 (con la direzione artistica di Verdiano Vera, organizzato da Maia in collaborazione con Alveare e BigBox) sarà lieta di accogliere Gareth Brown per un incontro incentrato sulla sua esperienza di batterista per grandi del pop e del rock. Brown sarà intervistato in CASA FIM, il centro nevralgico della rassegna, all’interno del quale si incontrano – come sempre da tradizione FIM – i nomi illustri e creativi del mondo della musica, in diretta streaming. Per l’occasione il palco/salotto di FIM sarà il luogo in cui il batterista racconterà il suo mondo musicale e le sue collaborazioni, con una breve performance per FIM.

Londinese di origini giamaicane, Gareth Brown è un richiestissimo session man, sempre impegnato in studio di registrazione. Da tempo è il batterista della focosa band di Jovanotti, ma ha all’attivo il progetto solista Jungle Green e ha lavorato con molti musicisti, pensiamo a Donna Summer, Rihanna, Craig David, TIziano Ferro, Joss Stone, Rita Ora e molti altri. In un’edizione unica nel suo genere come quella del 2018, particolarmente attenta al tema della formazione musicale, la presenza di un musicista così attivo tra musica, concerti e workshop sarà molto utile nel percorso relativo alle professioni nella musica.

La partecipazione di Gareth Brown al FIM 2018 è in collaborazione con Mondomusica Milano.

Per informazioni: www.fimfiera.it  – Info Line: +39 010 86 06 461

UFFICIO STAMPA
Synpress44 Ufficio stampa: www.synpress44.com

unnamed(1)

GLI STAG AD APERIVER DI ROMA CON INTERVISTE E LIVE DI TANTI OSPITI

29Mar_STAG_special guest_ApeRIVER (1)

Giovedì 29 Marzo, dalle 19.00
presso Marmo, Piazzale del Verano 71, San Lorenzo

Aperitivo a Buffet fino alle 21.00 | Inizio dei Live ore 22.00

apeRIVERPaola Pessot1

Thursday is the New Saturday

 presenta:

 STAG /Live

in apertura l’intervista all’attrice PAOLA PESSOT

 

 

a seguire Palco Aperto con i Live di:

 LORENZO BOTTEGHELLI | VANESIA | ELIA | DOMENICO IMPERATO | SPLEEN78 | CESCO

Host Giusva

29Mar_ApeRIVER_ELIA

STAG: dai David di Donatello a San Lorenzo. Il Live della band riempie di musica ApeRIVER

Giovedì 29 Marzo da Marmo a partire dalle 19.00, musica e tanti ospiti riempiranno il giardino sanlorenzino curato dai fratelli Marazzotti & Pizzolorusso, che nell’ultimo giovedì del mese ospitano il dodicesimo appuntamento di ApeRIVER, serata musicale dedicata al compianto attore River Phoenix, che in prima battuta vedrà l’arrivo dell’attrice Paola Pessot. A seguire, spazio al talento e alle sonorità degli STAG, ospiti principali della serata e reduci dall’ambita nomination ai David di Donatello per The Place di Paolo Genovese. La sezione Palco Aperto, dedicata al meglio degli emergenti selezionati dall’organizzazione aperiviana, vedrà onstage Lorenzo Botteghelli, Vanesia, Domenico Imperato, Elia,  e i rapper Spleen78 e Cesco.

 

29Mar_ApeRIVER_Cesco_Francesco Perri

Cesco

LA SERATA:

Sarà una dolce e pungente chiacchierata sull’amore con PAOLA PESSOT, accolta e intervistata dal padrone di casa Giusva. L’intervista sarà l’occasione per presentare lo spettacolo L’Amore E’ Una Sostanza Stupefacente, scritto dalla stessa Pessot insieme ad Alessandro Bardani, che il prossimo 6 e 7 Aprile torna in scena nel teatro CometaOFF con una nuova versione 2 punto 018. Ospiti molto attesi sono gli STAG, protagonisti della nuova scena musicale italiana anche grazie alla vicinanza al mondo del cinema e della fiction, dove spiccano per le loro colonne sonore. Ne è un esempio il brano scritto per The Place, con cui il gruppo si guadagna la prima nomination per i David di Donatello 2018. Marco Guazzone leader del gruppo e gli STAG, sono quella parte buona della giovane musica italiana, cresciuta con la spontaneità del talento e con la semplicità di canzoni sincere dalle sonorità innovative, che tornano a San Lorenzo ad un anno dalla loro prima partecipazione aperiviana.

 

29Mar_ApeRIVER_Domenico Imperato

Domenico Imperato

A seguire, nella sezione Palco Aperto, arriva il cantautore metà uomo e metà chitarra, DOMENICO IMPARATO nato da madre pugliese e padre napoletano, cresciuto in terra d’Abruzzo e vissuto per alcuni anni s’una nave dal nome Lusofonia, dapprima in Portogallo e poi al largo delle coste del Brasile. Le tantissime influenze si riversano nel primo album Postura Libera, dove mischia il suo sangue meridionale a delle nuove forme tropicali e mediterranee. Ad ApeRIVER presenta il Bellavista, il nuovo album che ha arrangiato insieme a Francesco Arcuri (musicista che lavora con grandi come Capossela, Mannarino, Einaudi) e che arriva come un disco duro e a tratti rabbioso. Subito dopo è la volta dei VANESIA, una band nata dalla collaborazione tra Sara Berardinucci (voce), Mariarita Musa (violino) e Francesco Aceto (chitarra). La band divide il palco con grandi nomi del panorama emergente italiano, come Brunori Sas, Paolo Benvegnù, Rocco Hunt, Molla. A Gennaio del 2018 arrivano primi al Sanremo Rock Abruzzo e attualmente lavorano al loro primo album. Subito dopo è la volta di LORENZO BOTTEGHELLI, virtuoso del pianoforte e romano d.o.c., che nonostante gli studi in scienze motorie e l’attività da personal trainer, guarda alla musica come alla sua prima passione. A settembre 2017 lavora alla composizione del suo primo album che intitola Anima. Dal 2018 studia canto all’Accademia Musicale Praeneste, portando avanti il sogno del cantautorato con cui nascono i primi due lavori, Via da Te e Vorrei. Toccherà poi ad ELIA, modenese d’origine, ma nato da padre inglese e padre leccese, deliziare il pubblico con la sua chitarra, con cui è partito per Londra per studiare presso la Music Technology (Kingston University). Oggi è al lavoro al suo album, in sala registrazioni.

Chiudono il cerchio i due rapper SPLEEN78 e CESCO. Il collettivo Hip-Hop Spleen78 formato da 5MC tra i 17 e i 19 anni di nome Fisto, Kanon, 3P, Six-y e Mummia, sarà seguito dal cantautore rap Cesco, al secolo Francesco Perri, oggi impegnato con l’associazione Uniti per Amatrice, con cui gira l’Italia cantando per una buona causa. Nell’ultimo anno è uscito il singolo Astronauta, realizzato con la collaborazione della mai dimenticata Silvia Capasso.

 29Mar_STAG_special guest_ApeRIVER (2)

BIOGRAFIA STAG:

Band romana che nasce dal progetto musicale solista di Marco Guazzone. Il loro album di debutto L’Atlante Dei Pensieri è uscito nel 2012 ed è stato prodotto da Steve Lyon. Il disco contiene anche ‘Guasto‘, brano che Guazzone, in veste di solista, aveva presentato alla 62a edizione del Festival di Sanremo nella sezione Giovani, vincendo i premi Assomusica e Rai Gulp. Nel 2013 esce Live Al Piper Club album registrato dal vivo contenente brani estratti dal concerto che la band ha tenuto nello storico locale romano. Nel 2014 vengono invitati da Elisa come ospiti sul palco del Luca Summer Festival 2014. Nel 2015 ricevono una nomination ai Ciak D’Oro come miglior brano originale per “Cosa C’è“, canzone scritta e interpretata insieme a Malika Ayane per la colonna sonora del film “Fratelli Unici”. Il loro brano “Senza Mentire” viene scelto dall’AISM come colonna sonora della campagna di sensibilizzazione per la raccolta fondi del 2015, per la quale gli STAG coinvolgono altri giovani artisti del panorama musicale italiano con i quali interpretano la canzone. Da aprile 2016 conducono un loro programma di musica dal vivo in onda su In Blu Radio. Come autori hanno scritto per Arisa il brano “Dimmi Se Adesso Mi Vedi” contenuto nel suo album “Se Vedo Te” e due brani per l’album Nessun Posto E’ Casa Mia di Chiara Galiazzo (“Le Leggi di Altri Universi”, “Le Ali Che Non Ho”). Negli anni hanno aperto le date di artisti come Moby, Suzanne Vega, Elisa, Malika Ayane, Niccolò Fabi, Levante, L’Aura, Morgan, Dolcenera, Jay Brannan, The Irrepressibles, Azure Ray, Ex-Otago, Meganoidi. A Luglio 2016 si esibiscono all’I-Days Festival di Monza insieme ad artisti come Sigur Ròs, Stereophonics, Biffy Clyro. Collaborano abitualmente alla composizione di varie colonne sonore per cinema, teatro e televisione (‘La Mamma Imperfetta’, ‘Un Bacio’, ‘Tutto Può Succedere’). Il loro brano “To The Wonders”, scritto per la colonna sonora del film Un Bacio di Ivan Cotroneo è stato in corsa per le nomination dei David Di Donatello 2017 come miglior brano originale. Hanno collaborato alla colonna sonora delle tre stagioni di “Tutto Può Succedere“, la serie tv targata Rai1 nella quale compaiono interpretando loro stessi. Il loro secondo album di inediti dal titolo, “Verso Le Meraviglie”, è uscito il 10 marzo su etichetta INRI/Metatron e edizioni Sugar Music. A settembre 2017 suonano all’Arena Di Verona in apertura del concerto di Elisa per l’evento #TogetherHereWeAre che celebra i vent’anni di carriera dell’artista. Hanno composto e suonato insieme a Marianne Mirage il brano che fa da titoli di coda della colonna sonora di “The Place” il nuovo film del regista di “Perfetti Sconosciuti” Paolo Genovese. La canzone è stata nominata ai David Di Donatello 2018 come miglior brano originale. Guazzone è inoltre co-autore della versione del singolo di “Perfect” di Ed Sheeran in cui quest’ultimo duetta con Andrea Bocelli, diventando il primo autore italiano a collaborare con il cantautore britannico. www.stag.st

Paola Pessot

 

MODALITA’ D’INGRESSO

ApeRIVER, 3°Edizione @ MARMO // Giovedì 29 Marzo 2018, dalle 19.00, Piazzale del Verano 71, San Lorenzo

INGRESSO GRATUITO – Possibilità  Aperitivo: 10 Euro (Comprensivi di 1Drink + Buffet Libero fino alle 21) Tessera Associativa annuale di 2 euro

Prenotazione Tavoli con Consumazione / Info e Prenotazioni: 342 6158365

UFFICIO STAMPA CARLA FABI ROBERTA SAVONA

UNA CAMPAGNA DI CROWDFUNDING SU MUSICRAISER PER DARE VITA A “UNO MAGGIO TARANTO 2018”

Dopo la scelta pesante, ma opportuna, di non organizzare l’edizione dello scorso anno, annunciamo che la realizzazione dell’Uno Maggio di Taranto 2018 è nelle vostre mani: abbiamo infatti deciso di utilizzare il crowdfunding per sostenere le spese e rendere possibile questo evento che altrimenti non si potrà realizzare! I costi del concerto sono tanti e non possiamo sostenerli da soli. È per questo motivo che abbiamo deciso di affidarci a Musicraiser per rendervi promotori attivi di questa quinta edizione dell’evento. Chiunque potrà partecipare alla raccolta fondi, in base alle proprie disponibilità, prenotando le ricompense esclusive che abbiamo pensato per tutti coloro che hanno a cuore la causa di Taranto. A questo link https://musicraiser.com/projects/9972 è possibile partecipare alla nostra campagna “ Uno Maggio Per Tutti, Tutti Per Uno Maggio “. Il vostro supporto è determinante! Lo facciamo con la soddisfazione di aver perseverato nei nostri propositi e di aver mantenuto inalterato l’entusiasmo che negli anni ci ha spinti a vedere in questo grande evento uno strumento unico, adatto a rappresentare l’istanza sociale impellente della nostra città, giusto, nella sua bellezza, per  sottintendere alla bellezza di Taranto, visionario quanto serve, nella partecipazione di centinaia di migliaia di giovani, per trasformare il sogno di una diversa prospettiva di vita in una concreta rigenerazione di idee e occasioni possibili. Un evento imperdibile di cui Taranto secondo noi ha

bisogno per difendersi dai reiterati tentativi di avvelenamento ambientale e sociale. Il tema politico di quest’anno verte infatti sul famigerato Accordo di Programma, uno strumento normativo a  disposizione di enti pubblici e locali, alla cui stesura stiamo lavorando seriamente, insieme ad altre realtà associative e a singoli cittadini di Taranto, finalizzato alla chiusura dell’Ilva e alla pianificazione della bonifica degli impianti e del territorio, individuata come unica soluzione praticabile. Le motivazioni, nel dettaglio, di questo progetto tanto ambizioso quanto vitale, le trovate nell’allegato documento politico a cui abbiamo dato il titolo di “Uno Maggio Libero e Pensante: programmiamo il nostro futuro”. E a proposito di accordi arriviamo alla musica, all’importanza del compito che le abbiamo affidato nella sua capacità di portare messaggi universali. Come gli altri anni ogni artista, che si esibirà sul palco, lo farà gratuitamente, sostenendo le nostre rivendicazioni, facendosi graditissimo portavoce della nostra protesta. A noi l’onere di sostenerne quantomeno le spese di viaggio, vitto e alloggio, alle quali vanno aggiunte le spese per la realizzazione del palco, delle strumentazioni tecniche, audio e video, le spese per la sicurezza, ulteriormente gravose per le nuove leggi vigenti e non ultime le spese per il personale che lavorerà dal giorno precedente, affinché tutto venga realizzato e funzioni, perché la festa dei lavoratori va celebrata come rispetto comanda. Insomma vi abbiamo fatto la lista della spesa perché come ogni altro anno non abbiamo finanziamenti, tantomeno pubblici, partiamo da zero! Noi vogliamo conservare ad ogni costo la nostra libertà, la nostra indipendenza, l’enorme gioia di offrire di testa e di tasca nostra, alle centinaia di migliaia di giovani che arrivano al Parco delle Mura Greche di Taranto, una giornata di festa, con i loro beniamini della musica, ma soprattutto offriamo il raggiungimento di un traguardo, la consapevolezza di poter creare in piena libertà qualcosa di grande, di impensato addirittura. Quest’anno al concerto abbiamo legato un progetto sociale finalizzato alla riqualificazione di alcune aree degradate della città. Se la musica vi piace, se avete già partecipato al nostro evento e siete stati bene, se volete vivere con noi questa esperienza per la prima volta, se siamo riusciti a farvi capire che vogliamo ribellarci alle leggi che ci condannano e che per farlo abbiamo bisogno di ognuno di voi, non avete altro da fare che cercarci e sostenerci da oggi sul portale di Musicraiser! Vi aspettiamo numerosi prima su Musicraiser e poi a Taranto, perché se non riusciremo a centrare l’obiettivo #unomaggioliberoepensante non ci sarà.

LINK CAMPAGNA PER SOSTENERCI: https://www.musicraiser.com/it/projects/9972-uno-maggio-per-tutti-tutti-per-uno-maggio

GLI AULA39 AD APERIVER A MARMO DI ROMA

ApeRIVER - Aula39 (3)

AULA 39

Giovedì 1°Febbraio, dalle 19.00
presso Marmo, Piazzale del Verano 71, San Lorenzo

Aperitivo fino alle 21.00 | Inizio dei Live ore 22.00

 

apeRIVERApeRIVER - Aula39 (2)

Thursday is the New Saturday

 presenta:

 AULA39

(#APERIVER39 / Musica in Aula)

 

A seguire, i Live di:

ELLEBORN | ZEPHIRO | BACÀN 

elleborn_rid_aperiver

Elleborn

 Host Giusva


 

Ad ApeRIVER tornano gli Aula39, il quartetto delle meraviglie che colleziona like e consensi, dal vivo a San Lorenzo

 

Giovedì 1°Febbraio da Marmo torna ApeRIVER, serata all’insegna della musica dal vivo dedicata al compianto attore River Phoenix, che per il suo ottavo appuntamento di stagione ritrova gli Aula39, quartetto delle meraviglie che colleziona like e consensi, che sarà accolto dal frontman Giusva nello spazio musicale #APERIVER39. I quattro giovani beniamini di youtube sono online con il nuovo videoclip del secondo singolo dal titolo Piccole Regole, che sarà presentato dal vivo nel club sanlorenzino. Il singolo è già disponibile su tutti i maggiori digital store, oltre che visibile al link https://www.youtube.com/watch?v=KNwu1_SGMPo . A seguire si esibiranno le band Elleborn e Zephiro, seguite dalla scoperta elettronica di Bacàn.

ZEPHIROweb 3 revisited by vanessa d'orazi

Zephiro

Gli Aula39 sono ormai di casa ad ApeRIVER, dove un appuntamento dopo l’altro insieme a Giusva, frontman padovano della serata eterofriendly, si sono ritagliati uno spazio musicale noto anche come #APERIVER39, in cui il gruppo dei 4 ragazzi (Agostino, Luca, Manuel e Giovanni) tra i 22 e i 25 anni, esegue dal vivo le cover e gli inediti maggiormente seguiti in rete. Gli Aula39 sono in classifica con il loro album distribuito da Sony Music Italia, che sin da subito ha notato la grande attività web del quartetto – con più di 186.000 followers su Facebook e oltre 100.000 iscritti su YouTube. I loro video hanno superato nel complesso 100 milioni di visualizzazioni, ricevendo centinaia di migliaia di condivisioni, like e commenti da tutto il mondo.

ApeRIVER - Bacan

Bacan

 

 

PALCO APERTO con ZEPHIRO, ELLEBORN e BACÀN:

 ZEPHIRO: Band new wave italiana cresciuta artisticamente a Roma. Dopo alcuni cambi di formazione e contaminazioni di genere raggiungono nel 2012 i trequarti della line up attuale: Claudio Desideri alla voce e al basso, Claudio Todesco alla chitarra, Leonardo Sentinelli alla batteria e dal 2016 si completano con Renz ai synth. Con 300 date all’attivo vantano un’intensa attività live. Pubblicano nel 2006 il primo album “Immagina un giorno” presentato a Messaggerie Musicali di Roma. Condividono il palco con Carl Palmer, Diaframma, Assalti Frontali, Radici nel Cemento, Riccardo Sinigallia e Daniele Groff. Bissano la performance al Centrale del Tennis di Roma. Vincono concorsi come Un Palco per il M.E.I. – Kataweb, Rock Targato Italia e Videofestival Live. Dal 2007 passano su Radio Uno, Radio Due, Radio DeeJay e Radio Rock e fino al 2013 si dedicano quasi esclusivamente all’estero. Nel giugno 2007 si esibiscono a Montpellier (Francia). Dal maggio 2009 intraprendono il primo “Japan Tour” che li vede impegnati in 6 live a Tokyo. Tra l’aprile e il giugno del 2010 partono per lo “Zephiro Japan Tour 2010” con 37 date fra Tokyo, Yokohama, Osaka e Kawasaki. Nel settembre 2011 volano negli USA per lo “Zephiro New York Tour”, 3 date nella grande mela. Nel giugno 2012 pubblicano “Kawaita me” un EP con cinque brani di cui due in giapponese. Nel marzo/aprile 2013 tornano in terra nipponica con 9 date per lo “Zephiro Japan Tour 2013”. Dal 2014 si dedicano alla composizione e realizzazione del secondo album con uscita prevista nel 2017 e di due videoclip girati in Islanda. Nell’ottobre del 2015 pubblicano “Amelia”, il primo dei due, in memoria dell’aviatrice americana Amelia Earhart: http://bit.ly/zephiroamelia . Nell’aprile 2016 pubblicano “Crisalide”, il secondo, un omaggio alla ciclicità della vita nelle sue varie forme e trasformazioni: http://bit.ly/zephirocrisalide . Ad ottobre 2016 tornano a Tokyo con HitWeek aprendo i concerti di Max Gazzè e Negrita. Nel gennaio 2017 fanno da spalla a Garbo nella sua tappa romana.

 ELLEBORN: Il gruppo nasce nel 2015 da un’idea di Lucio De Angelis (Batteria e Pad Elettronico) e Laura Elle (Voce e Synth). Dopo varie formazioni arriva a completare il trio Simone Fedele (Chitarra elettrica e Synth). Insieme girano l’Italia portando sui palchi il loro spettacolo e lasciando sempre ovunque l’indelebile profumo della loro Arte. Nell’estate 2016 vengono contattati da Radio Deejay per esibirsi sul palco di Deejay On Stage. Collaborano per musiche e colonne sonore per alcuni cortometraggi. A dicembre 2016 esce il singolo con video dal titolo “Renaissance” (primo nella classifica ascoltatori per un mese su “Radio Rock 106.6 e su molte radio italiane”) con edizioni Cramps Music, al quale segue il loro primo disco “Just A Grain Of Sand” (presentato in un live insieme ad Andrea Ra al Traffic di Roma), uscito il 10 settembre 2017, insieme al loro secondo singolo e  video “Jasmine”. A Luglio 2017 vincono il contest “Contatto Diretto”, patrocinato dal Nuovo Imaie e dal Luiss Creative Business Center, con la collaborazione di All Music Italia, LRS Factory, Believe Distribution Services, Canon Eos Cinema School, Goody Music e AntibeMusic, aggiudicandosi la registrazione di un EP di 4 brani e un videoclip con distribuzione Believe Digital sul quale stanno lavorando e che uscirà nell’anno in corso.

BACÀN: Nome scelto da Giovanni De Sanctis (già membro di About Wayne e Soul of the Cave) per il suo progetto solista. Bacàn nasce come un progetto di scrittura spontanea, casalinga, basato sulla ricerca sonora digitale e audio; synth ritmici e linee di basso portate all’estremo si fondono insieme a loop e ritmiche esotiche, facendo da tappeto ad una scrittura avantpop e a testi catartici, che parlano d’amore, amicizia e di relazioni umane.
Il suono di Bacàn è in continuo movimento, si evolve con l’ambiente circostante da cui raccoglie stimoli sonori e ritmici. Il risultato finale è qualcosa di vicino all’elettronica con influenze rock/world e neopsichedeliche.

MODALITA’ D’INGRESSO

ApeRIVER, 3° Edizione @ MARMO // Giovedì 1°Febbraio 2018, dalle 19.00, Piazzale del Verano 71, San Lorenzo

INGRESSO GRATUITO – Possibilità  Aperitivo: 10 Euro (Comprensivi di 1Drink + 1Food) Tessera Associativa annuale di 2 euro

Prenotazione Tavoli con Consumazione / Info e Prenotazioni: 342 6158365

UFFICIO STAMPA CARLA FABI ROBERTA SAVONA
 Roberta Savona 340 2640789 – savonaroberta@gmail.com – www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavona/