“Una storia di intuizioni” il libro sulla storia dell’azienda vinicola Felluga

presentazioneI 90 anni di Marco Felluga celebrati con un libro dal figlio Roberto

Un libro per parlare di un vino, delle storie di tanti vini, delle storie di un’azienda, delle storie di una famiglia. Questo è “Una storia di intuizioni”: il libro scritto da Walter Filiputti con le immagini di Tiziano Scaffai che il figlio di Marco Felluga, Roberto, ha voluto dedicare al padre per i suoi 90 anni. Un omaggio al padre, alla vita che ha dedicato alla ricerca delle uve migliori, all’educazione al mantenimento dell’azienda ed alla famiglia.  Tutto filtrato dall’abile penna di Walter Filiputti che ha riportato su carta sacrifici, gioie, successi e l’odore dei campi.

Roberto Felluga, Walter Filiputti

La splendida e barocca Coffee House di Palazzo Colonna a Roma è stata la sede scelta per la presentazione di ieri sera. Roberto Felluga e sua figlia Ilaria hanno raccontato assieme all’autore Filiputti le oltre 60 vendemmie che li hanno visti protagonisti in Collio e ritmato il tempo del loro lavoro e della loro vita.

Una serata speciale, introdotta da Elena Parmegiani, Direttore Eventi della location, che ha coinvolto gli ospiti vip ed i molti amici giunti per festeggiare Marco Felluga, patriarca dell’enologia friulana, vignaiolo incredibilmente appassionato che scelse il Collio per continuare a seguire quell’entusiasmante vocazione iniziata dalle generazioni precedenti oltre 100 anni fa in Istria.IMG_7770 La serata è proseguita con un cocktail organizzato sulla splendida terrazza con vista su Piazza Venezia a cui hanno preso parte diversi ospiti, tra questi: la splendida attrice Elisabetta Pellini, lo stilista Anton Giulio Grande, l’artista Amedeo Brogli, la pr e designer Sonia Rondini, le giornaliste Silvia Santori, Antonietta Di Vizia, Elenia Scarsella e Sara Lauricella, la presidente di Aide Nettuno Anna Silvia Angelini, l’imprenditrice Maria Beatrice Romani.

 

50/90: il libro racconta la storia di Marco Felluga, 90 anni orgogliosamente portati, intrecciata con quella del Collio – che ha contribuito in modo decisivo a valorizzare con una vita imprenditoriale tutta dedicata al vino – e i 50 anni che tutta la famiglia ha percorso e dedicato a Russiz Superiore, il suo “capolavoro”. Marco ha compreso come pochi – e fu tra i primissimi – ciò che bisognava fare affinché queste colline eoceniche del Nord Est straordinariamente vocate alla viticoltura, diventassero “il” Collio, zona d’elezione nella storia enologica d’Italia, da dove è partito il nuovo stile dei vini bianchi di quello che sarebbe stato – a partire dal 1970, con l’affermarsi di una nuova imprenditoria vinicola di gran successo – il Rinascimento del vino italiano. Uomo pragmatico, molto esigente sul lavoro, munito di una grande intelligenza, sorretto da un intuito fuori del comune e da una vasta cultura, ha dedicato la sua vita di produttore, oltre che alle sue aziende, anche alla causa comune del territorio, tant’è che, per due mandati, si è impegnato come Presidente del Consorzio Collio. “Questo percorso della Marco Felluga – Russiz Superiore si è nutrito dell’arte e dello stile italiano, che non è solo moda e design, ma una maniera di vivere dove entrano in gioco componenti come il concetto di bellezza, il cibo e la cucina – scrive Walter Filiputti nella prefazione del volume – Assieme rappresentano ed esaltano una ricchezza reale, concreta, che il mondo ci invidia.”

terrazza piena cocktail

Due generazioni a confronto, gli aneddoti di una famiglia giunta ora alla quinta generazione e una tradizione che prosegue sulla strada della qualità assoluta che identifica e rende riconoscibile nel mondo i vini Marco Felluga e Russiz Superiore: storia e conoscenze che entrambi stanno tramandando ad Ilaria, figlia di Roberto. Situate la prima a Gradisca d’Isonzo e la seconda a Capriva del Friuli, le aziende Marco Felluga e Russiz Superiore, fiori all’occhiello dell’enologia friulana e italiana, si attestano oggi capogruppo del progetto “Viticoltura sostenibile in Fvg”. “Tema fondante di una filosofia che riconosce a questa terra la bellezza e l’unicità delle sue irripetibili caratteristiche pedoclimatiche e che cerca di presidiarle, salvaguardandole e valorizzandole con onestà e consapevolezza”, afferma Roberto Felluga che continua “se sapremo lavorare bene, potremo consegnare a chi verrà dopo di noi più di quanto abbiamo ricevuto. E’ questo l’ impegno”

Annunci

VIOLETTE SAUVAGE IL 14 E 15 APRILE NELLA COFFEE HOUSE DI PALAZZO COLONNA

Violette Sauvage aprile

L’azienda francese Violette Sauvage sceglie ancora una volta la barocca e suggestiva Coffee House di Palazzo Colonna, in Piazza SS. Apostoli 67, per l’evento di moda più glamour della capitale. Sabato 14 e domenica 15 aprile dalle ore 11,00 alle 19,00 la location, straordinariamente aperta al pubblico, accoglierà tutti i visitatori con l’evento dedicato allo shopping, che mette in connessione la creatività dei designer emergenti ed un mix di tendenze del passato. Oltre quattromila persone hanno preso parte ai precedenti appuntamenti moda. Ciò dimostra che c’è un forte segnale da parte dei consumatori sul cambiamento dei comportamenti d’acquisto che divengono sempre più mirati e ragionati. In ogni evento moda c’è sempre anche una forte attenzione ai temi sociali. Violette Sauvage, in collaborazione con il gruppo romano Mercatini & Derivati, in questa edizione sosterrà l’AIL (l’Associazione Italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma) che sarà presente con un punto informativo. La onlus da sempre promuove e sostiene la ricerca scientifica per la cura delle leucemie, dei linfomi e del mieloma ed assiste i malati e le loro famiglie.  Violette Sauvage nasce nel 2010 grazie all’idea all’imprenditore italo-francese Rino Coletti, che decide di lanciare per la prima volta in Francia l’idea di un riutilizzo glamour che faccia bene all’ambiente, in grado di associare qualità e divertimento ad una visione green e con una forte attenzione verso gli animali, nelle vendite infatti non sono mai presenti pellicce vere. La filosofia portata avanti è che tutto quello che ci circonda può essere innanzitutto riutilizzato e soprattutto rivalutato. Da questa semplice ma importante idea prende vita Violette Sauvage, l’azienda francese ormai leader nel vide dressing. In Francia questo tipo di manifestazioni vanta anche 12.000 visitatori in un solo week end! Un’occasione quindi per tutti gli appassionati di moda di poter fare degli acquisti di abiti di marca ad un prezzo vantaggioso ma anche di scoprire nuove realtà quali: le esclusive e divertenti felpe Baci Bella Bimba della pr e designer Sonia Rondini, i bijoux di Gaia &Chris Collection, le raffinate borse Balò Bag, Monica Campri  beach couture, le proposte di Le Cose di Thea, Clelia bijoux, Calix retrò. Didi World, Plumilla Selection, L&L creazioni bijoux, La Bottega di Giu e Gio, Buddy and Benny, Alessandrini Shop, Kokedama Fashion, Made in Mad, Bobba’s Bag, Giuchi Kids.  Tutti gli eventi di Violette Sauvage sono una festa in cui i vari appassionati di moda si riuniscono per confrontarsi sui look e per fare nuove amicizie.  Ci sarà anche un’aerea dedicata alla ristorazione per poter fare il brunch e l’aperitivo curata da Alchimia Food Lab e Verde Pistacchio che delizieranno il pubblico con specialità sia dolci che salate. Violette Sauvage supporta sia i creativi che i privati in tutte le fasi della promozione dell’evento; basti pensare che i canali social hanno 40,000 follower Facebook, 4.000 Instagram ed 110,000 contatti newsletter

VIOLETTE SAUVAGE di nuovo a Roma … SI FA SHOPPING CON LE FARFALLE DI SPAZIO TIRSO

FB_IMG_1519824229476

Visto il grande successo nella capitale delle precedenti, benchè recenti, shopping expo organizzate dall’azienda francese Violette Sauvage,  torna nuovamente a Roma il 3 e 4 marzo e, questa volta in uno spazio unico e pieno di fascino: Spazio Tirso a Parioli, in via Tirso 14, luogo noto per l’eleganza e per la meravigliosa convivenza con le farfalle.

FB_IMG_1519824251553

Si prospetta, quindi come l’evento di moda più glamour della capitale. La filosofia dell’azienda è quella di far scoprire ogni volta al grande pubblico nuove sedi e, per questa edizione, Spazio Tirso il 3 e 4 marzo dalle ore 11,00 alle 19,00 accoglierà tutti i visitatori con l’evento dedicato allo shopping, che mette in connessione la creatività dei designer emergenti ed un mix di tendenze del passato. Oltre quattromila persone hanno preso parte agli appuntamenti moda di settembre ,ottobre e dicembre. Ciò dimostra che c’è un forte segnale da parte dei consumatori sul cambiamento dei comportamenti d’acquisto che divengono sempre più mirati e ragionati.

fusionangeli

Fusionsart – Angeli di Roma

L’imprenditore italo-francese Rino Coletti, riflettendo su tutto ciò, decide nel 2010 di lanciare per la prima volta in Francia l’idea di un riutilizzo glamour che faccia bene all’ambiente, in grado di associare qualità e divertimento ad una visione green e con una forte attenzione verso gli animali, nelle vendite infatti non sono mai presenti pellicce vere. La filosofia portata avanti è che tutto quello che ci circonda può essere innanzitutto riutilizzato e soprattutto rivalutato.

Da questa semplice ma importante idea prende vita Violette Sauvage, l’azienda francese ormai leader nel vide dressing. Violette Sauvage, quindi, attraverso gli incontri che organizza nel corso dell’anno, mette a disposizione dei corner in cui si possono vendere i propri abiti ma anche delle vetrine per i giovani designer e creativi che vogliono far conoscere il proprio brand. FB_IMG_1519824244610

 

 

 

In Francia questo tipo di manifestazioni vanta anche 12.000 visitatori in un solo week end! Un’occasione quindi per tutti gli appassionati di moda di poter fare degli acquisti di abiti di marca ad un prezzo vantaggioso ma anche di scoprire nuove realtà quali: le esclusive e divertenti felpe Baci Bella Bimba della pr e designer Sonia Rondini, le FusionArt  due artiste che uniscono la pittura (Maristella Gulisano)  e la Fotografia (Isabella Cavallaro) fondendole e rendendo unica ogni loro creazione,

FB_IMG_1519826359037[1]

Bacibellabimba

gli splendidi bijoux di Gaia &Chris Collection, le raffinate borse Balò Bag e Angelina Roma, le proposte di Undermode e Shabby Chic Joy, Tittibum, 48H, Occhiali Opera, Cosmesi e tecnologia Shinko e tanto altro ancora  Tutti gli eventi di Violette Sauvage sono una festa in cui i vari appassionati di moda si riuniscono per confrontarsi sui look e per fare nuove amicizie. Per questa edizione di marzo sarà presente un punto informativo dell’AIDE, Associazione Indipendente Donne Europee, guidata dalla Dott.ssa Anna Silvia Angelini, che si impegna ad esaltare  il ruolo della donna nell’ambito famigliare e sociale. L’associazione offre un centro attivo di ascolto antiviolenza e sostegno a favore delle donne vittime di violenza e disagio. Ci sarà anche un’aerea dedicata alla ristorazione per poter fare il brunch e l’aperitivo curata da Alchimia Food Lab, Bio & Co prodotti biologici e Santi, Sebastiano e Valentino Pane e Mangiare che delizieranno il pubblico con specialità sia dolci che salate. Inoltre a Spazio Tirso ci sarà la possibilità di prendere un “tè con le farfalle”, in un ambiente dove voleranno libere le creature più belle e più particolari del mondo, tra piante e meravigliosi fiori, sarà possibile sorseggiare un tè e rilassarsi in una cornice di rara bellezza. Violette Sauvage supporta sia i creativi che i privati in tutte le fasi della promozione dell’evento; basti pensare che i canali social hanno 40,000 follower Facebook, 4.000 Instagram ed 110,000 contatti newsletter.

I DIPINTI DI AMEDEO BROGLI A PALAZZO COLONNA A ROMA CON GLI ABITI DI VITTORIO CAMAIANI – LA DONNA E ROMA COME ALTA ESPRESSIONE ARTISTICA

 

Brogli dipintiUn ensamble di Roma, di arte, di omaggio alle donne e di omaggio ad una donna in particolare (n.d.r. Marina Ripa di Meana). A piazza Venezia, nel cuore di Roma, nello storico palazzo di una delle famiglie che ha fatto la storia d’Italia, una mostra di dipinti di AMEDEO BROGLI  dedicati alla “Città Eterna” accompagnata dall’alta sartorialità hand made di Vittorio Camaiani  e con un pregevole cocktail de La Maison di Bacco e dalla Cantina Casata Mergè anch’esso Made in Italy.

SONY DSC

Giovedì 8 febbraio p.v. alle ore 18,30 , presso la Coffee House di Palazzo Colonna, Piazza SS. Apostoli 67, con il contributo dell’Asset Management Carmignac, verrà inaugurata la mostra di dipinti di Amedeo Brogli dal titolo “VEDUTE ROMANE E FIGURE” . La mostra sarà aperta al pubblico gratuitamente dal 9 al 14 febbraio p.v. dalle ore 11,00 alle ore 19,00. In una serie di dipinti esposti viene raccontata la “Città Eterna”, attraverso sfaccettature diverse che però si ricompongono come in un puzzle. Skyline, ruderi, architetture, ponti, cupole, protagonisti delle tele, sono esaltati da colori decisi e bilanciati che conferiscono a quegli spazi un’identità da fiaba contemporanea o meglio visionaria. Poi i dipinti complessi, quasi concettuali, dove la staticità delle figure, disposte con perizia teatrale, è controbilanciata dalla vitalità dell’elemento cromatico, per opere di grande respiro.

SONY DSC

Sono notevoli i nudi femminili delle “nuove romane”. Importante è stato il decennale rapporto di Brogli con Renato Guttuso, del quale è stato aiuto in alcuni dipinti su tela e per i dipinti pubblici di Varese e di Messina. Afferma Brogli: “Ho lavorato su un immaginario preesistente, in dipinti che raccontano una Roma tra Sacro e Profano. Le mie scelte stilistiche ed espressive sono caratterizzate da un figurativo a volte lirico, in una visione estetica, pervasa da una connotazione spiritualistica che si converte in opere, spero, di suggestione. In me, romano di adozione, la pittura figurativa supporta il culto della memoria e “Vedute Romane e Figure” è uno storytelling che rivisita in chiave contemporanea i simboli, i personaggi storici e non, i monumenti della “Caput mundi”, ma anche l’attualità della città, che vive il presente negli spazi del passato, attraverso una figurazione contemporanea”.

CAPSULE MARINA1_DSC_2825 ok

Madrina della mostra sarà la Principessa Jeanne Colonna. Il cocktail sarà curato da La Maison di Bacco e dalla Cantina Casata Mergè, quest’ultima è una storica azienda familiare situata sulla cornice dei castelli romani. La cantina attualmente è guidata dalla terza generazione degli eredi che, nel rispetto della tradizione, produce vini al passo con le più avanzate tecnologie, un perfetto connubio tra tradizione e innovazione. Elena Parmegiani, Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna, afferma: “Siamo davvero grati ad Amedeo Brogli per aver scelto la nostra location per la sua personale,

INSIDE4_DSC_2613 okad arricchire la sua esposizione sabato 10 febbraio interverrà anche lo stilista marchigiano Vittorio Camaiani, con una sfilata di alta moda dal titolo “Vittorio Camaiani inside, omaggio a Marina Ripa di Meana”. Due grandi artisti di arti figurative diverse, pittura e moda, legati da un profondo senso estetico. Brogli con le sue splendide figure, eleganti ed espressive, Camaiani con la bellezza dei sui abiti sofisticati ed intrisi d’arte”. Domenica 11 febbraio dalle ore 11,00 alle 19,00 lo stilista si tratterrà in Coffee House per il suo “Atelier per un giorno”, allestito all’interno della mostra “Vedute Romane e Figure”, in cui riceverà amici e clienti. Una settimana intensa dedicata all’arte, alla ricerca del bello, dello stile e dell’eleganza al servizio dell’intero pubblico romano ed estero.

Contatti:

Elena Parmegiani                                                                   Sonia Rondini

Direttore Eventi Coffee House Palazzo Colonna              Ufficio Stampa

Tel. 347/1545428                                                                     tel. 349/6885098

elenaparmegiani@coffeehousecolonna.it                         sonia.rondini@gmail.com

www.coffeehousecolonna.it

VIOLETTE SAUVAGE l’evento moda di Natale

invito Violette Sauvage con prezzo dicembre

L’azienda francese Violette Sauvage torna per la terza volta nell’esclusiva Coffee House di Palazzo Colonna, Piazza SS. Apostoli 67. La splendida location sarà eccezionalmente aperta al pubblico sabato 2 e domenica 3 dicembre dalle 11,00 alle 20,00 in vista dell’evento dedicato allo shopping, che mette in connessione la creatività dei designer emergenti ed un mix di tendenze del passato. Oltre duemila persone hanno preso parte agli appuntamenti moda di settembre ed ottobre. Ciò dimostra che c’è un forte segnale da parte dei consumatori sul cambiamento dei comportamenti d’acquisto che divengono sempre più mirati e ragionati.

Violette sauvage make upL’imprenditore italo-francese Rino Coletti, riflettendo su tutto ciò, decide nel 2010 di lanciare per la prima volta in Francia l’idea di un riutilizzo glamour che fa bene all’ambiente in grado di associare qualità e divertimento ad una visione green. La filosofia portata avanti è che tutto quello che ci circonda può essere innanzitutto riutilizzato e soprattutto rivalutato. Da questa semplice ma importante idea prende vita Violette Sauvage, l’azienda francese ormai leader nel vide dressing. Il vide dressing nasce dal concetto che tutto ciò che indossiamo può avere più vite, gli abiti possono trasformarsi al fine di realizzare diverse forme di profitto , il tutto a beneficio dell’ambiente, ed infine divenire una nuova forma di reddito.

Violette Sauvage immagine 1Ma attenzione questo tipo di eventi non sono assolutamente un mercatino dell’usato perché tutto ciò che viene messo in vendita deve rispondere ad una semplice domanda: “Tu lo indosseresti?”. Violette Sauvage, quindi, attraverso gli incontri che organizza nel corso dell’anno mette a disposizione dei corner in cui si possono vendere i propri abiti ma anche delle vetrine per i giovani designer e creativi che vogliono far conoscere il proprio brand. In Francia questo tipo di manifestazioni vanta anche 12.000 visitatori in un solo week end! Un’occasione quindi per tutti gli appassionati di moda di poter fare degli acquisti di abiti di marca in un palazzo storico prestigioso ad un notevole prezzo inferiore rispetto al mercato e addirittura poter trovare oggetti ancora con il cartellino, ma anche scoprire nuove realtà, quali le esclusive borse Balò Bag, gli splendidi accessori vintage selezionati da Opherty Ciocci, le creazioni delle designer Gaia&Chris Collection, le proposte di UnderMode e Tempo e Tendenze. Inoltre la make up artist Silvia Magliulo darà dei consigli sul trucco alle ospiti e presenterà dei cosmetici naturali. Tutti gli eventi di Violette Sauvage sono una festa in cui i vari appassionati di moda si riuniscono per confrontarsi sui look e per fare nuove amicizie. Ci sarà anche un’aerea dedicata alla ristorazione per poter fare il brunch e l’aperitivo curata da Verde Pistacchio che delizierà il pubblico con specialità sia dolci che salate. Violette Sauvage supporta sia i creativi che i privati in tutte le fasi della promozione dell’evento; basti pensare che i canali social hanno 40,000 follower Facebook, 4.000 Instagram ed 110,000 contatti newsletter. Insomma un’idea vincente e diversa dalle solite per trovare i regali di Natale!  Violette Sauvage immagine 2

 Elena Parmegiani

Direttore Eventi Coffee House Palazzo Colonna

www.coffeehousecolonna.it        

LA VIOLENZA INVISIBILE DELL’ASS. NO VIOLENCE AL TEATRO DEI DIOSCURI AL QUIRINALE

invito No Violence ufficiale

Sabato 14 ottobre a Roma presso la location istituzionale del teatro dei Dioscuri al Quirinale in Via Piacenza 1 alle ore 18,00, si terrà l’evento “La violenza invisibile” organizzato dall’Associazione “Obiettivo No Violence”. L’evento mira a sensibilizzare l’opinione pubblica al tema della VIOLENZA CONTRO LE DONNE. L’obiettivo primario di questo incontro è quello di sensibilizzare tutti coloro che non trovano il coraggio di denunciare. Secondo dati Istat una donna su tre al giorno d’oggi è vittima di violenza da parte delle persone a lei più vicine nel proprio nucleo familiare (mariti, compagni, ex, amici, ecc.) e molto spesso non si è in grado e si ha paura di recarsi nelle sedi opportune per poter denunciare ciò che si è subito. Il progetto “Obiettivo No Violence”, nato nel 2014 ed ideato dal fotografo romano Michele Simolo, si sviluppa in diverse fasi: la prima è la realizzazione di una campagna fotografica con pannelli in forex stampa B/N dimensioni 33×50 e la seconda è stata la realizzazione di un video fotografico con musiche esclusive di Nando Citarella. Molte attrici e personaggi di cultura hanno voluto aderire offrendo la propria immagine per realizzare questo progetto, la loro partecipazione è stata del tutto gratuita in relazione alla finalità dello scopo sociale e soprattutto no profit. Alcuni fra i nomi noti che hanno aderito al progetto “No Violence” e che parteciperanno all’evento troviamo: Valentina Pace, Loredana Cannata, Elena Ossola, Elisabetta Pellini,  Alma Manera, Jinny Steffan, Hoara Borselli, Metis Di Meo, Nadia Bengala, Dott.ssa Elena Parmegiani, Lucia Batassa, Andreea Duma, Graziano Scarabicchi, Fanny Cadeo. Presentano: Elena Parmegiani e Beppe Convertini. Elena Parmegiani è Direttore Eventi della Coffee House di Palazzo Colonna da oltre dieci anni, è laureata in Comunicazione Istituzionale e d’Impresa presso la facoltà “La Sapienza” di Roma. Collabora con le riviste di moda Life&People International e Fashion in Town occupandosi di moda, arte e costume. Beppe Convertini  vanta una carriera di oltre trent’anni nel mondo dello spettacolo in qualità di attore e conduttore, recentemente ha partecipato alla missione umanitaria in Africa di “Terre Des Hommes” a sostegno dei bambini e dei rifugiati. Letture di Elisabetta Pellini, Lucia Batassa, Marianna Petronzi, Alma Manera – Performer Singer, Soprano, Actress, Dancer, Alessandra Miccichè e Kal Guglielmelli (ballerini televisivi, si sono esibiti persino al Teatro “La Fenice” di Venezia) in un balletto struggente tra Odio – Amore –Passione. Esibizione dei Big Soul Mama con Special guest Marcia Sedoc Gruppo Gospel che partecipa contro la Violenza sulle donne con 2 bellissimi brani Carlo Riccardi tra colori e fotografia per “Obiettivo No Violence” creerà, in tempo reale, uno dei suoi capolavori con il coinvolgimento dei presenti per dire No alla Violenza. L’evento inizierà con una tavola rotonda moderata dalla giornalista Sara Zuccari, Direttore di Velvet Magazine a cui parteciperanno psichiatri, criminologi, psicoterapeuti quali: Dott. Marco Cannavicci – Psichiatra e psicoterapeuta, Dott.ssa. Maria Gaia Pensieri – Sociologa investigativa, Dott. Domenico Giuseppe Bozza – Psicologo e consulente in sessuologia clinica, Dott. Francesco Cifariello – Psicologo clinico, Dott.ssa Livia Capezzani – psicologa psicoterapeuta, Avv. Loredana Carrillo – pubblico ministero onorario Procura di Roma. L’evento ha già ottenuto il patrocinio dell’Ordine Provinciale degli Psicologi di Roma. Ai partecipanti è offerto uno spazio di riflessione e di discussione critica e costruttiva, in cui potersi esprimere e sentirsi parte attiva. L’associazione Obiettivo No Violence è apolitica, non segue scopi religiosi e non ha finalità di lucro. Essa si propone di promuovere e favorire in Italia attività di incontro, culturali, convegni ed eventi artistici con lo scopo di promuovere azioni volte ad un cambiamento culturale nei riguardi del fenomeno della violenza sulle donne. Gli scatti fotografici vengono presentato per la prima volta durante l’estate del 2014 presso lo spazio cinema dell’isola Tiberina. Sono innumerevoli gli eventi a cui è stato presente il progetto, fra questi: il Festival dei Corti Internazionali presso la Casa del Cinema nel 2015, la trasmissione “State Comodi” a Canale 10 per ben 2 puntate, all’ Isola Tiberina il 2 agosto, alla Casa del cinema di Villa Borghese, all’Aquila con la Polizia di stato, al Carcere di Regina Coeli il 25 Novembre scorso, presso lo Spazio Elsa Morante durante l’estate Romana, al Teatro dei Dioscuri al Quirinale, al Senato in occasione di un convegno contro la Violenza sulle donne. Ad oggi vari canali stampa si sono occupati di “No Violence” quali emittenti radio e magazine on line e cartacei. Ad ogni presentazione vengono invitate personalità esperti di materie giuridiche, criminologi, psichiatri ed ospiti legati al mondo dello spettacolo per dare giusta visibilità all’evento. Stiamo quindi cercando il sostegno di tutti coloro che credono in questa giusta causa per condividere con noi questa missione. L’obiettivo primario è quello di poter aiutare quelle donne che non hanno più la possibilità di difendere la propria dignità di donna. Si ringraziano gli sponsor tecnici Teatro dei Dioscuri al Quirinale, Egeria, Oro Oro, I sentieri di Bacco, Omina Romana, Via Roma Gioielli, Josè &Giò di Maison Lombardi, Gioielli D’Autore di Massimiliano Facchini, Fragranika,  Stella Vintage Store,  Antica Pasticceria artigianale Napoletana Lpa.

 

IL “RIUSO” FASHION E SOSTENIBILE NELLE PRESTIGIOSE SALE DELLA COFFEE HOUSE – di Sara Lauricella

FLYER - settembre

La nota società francese Violette Sauvage porta il “riuso green e di classe” nella preziosa  Coffee House di Palazzo Colonna sabato 16 e domenica 17 settembre p.v. dalle ore 11.00 alle ore 19,00, Piazza SS. Apostoli 67. La Violette Sauvage, nasce a Parigi nel 2010, e ad oggi organizza i più grandi eventi di vide dressing europei con l’obiettivo di avvicinare sempre più persone al riutilizzo glamour, a tutto beneficio dell’acquisto al giusto prezzo, di una politica green e soprattutto mettendo in condizione chiunque di fare del vide dressing la propria attività lavorativa. La caratterista del  vide dressing è che è aperto non solo agli abiti ed accessori, ma anche ad altri prodotti che ognuno può esporre in vendita invece di buttarli o regalarli. Si inizia così un circolo virtuoso in cui i materiali ritornano nel circolo dell’uso nella loro interezza originale. Si può, inoltre, accostare questo processo ad una piccola entrata economica che aiuta anche a tenere in ordine l’armadio e le nostre case. In Francia, ma anche nei primi eventi qui in Italia la Violette Sauvage ha riscosso molto successo di espositori e di avventori collocandosi in un settore alto. Violette Sauvage è infine un grandissimo gruppo di amici che condividono la passione per abbigliamento, bijoux, creazioni di stilisti emergenti, jewellery designers, ed artisti locali, troverete sia abiti in perfette condizione di seconda mano, vintage ma anche nuovi. In questi due giorni alla Coffee House  si potrà fare shopping ed acquistare abiti ed accessori di marca ad un prezzo notevolmente ridotto e molto interessante rispetto al normale listino. Vi segnaliamo che nelle vendite della due giorni non saranno presenti pellicce poichè non rientrano nella politica dell’azienda.

Ingresso E. 2 con in omaggio la shopping bag ecologica di Violette.