L’ASS DONNE CAPOVERDIANE IN ITALIA FESTEGGIA 30 ANNI DI ATTIVITA’.

invito 15 aprile 3

programma evento 15 aprile versione ita

programma evento 15 aprile versione portoghese

 

Annunci

AAMOD presenta: MA L’AMORE C’ENTRA? Film + dibattito con Elisabetta Lodoli, Manuela Fraire e Daniele Vicari

amore

Giovedì 22 marzo – ore 19

Proiezione del film

MA L’AMORE C’ENTRA?
di Elisabetta Lodoli

Trailer: https://vimeo.com/240029860

Sala Zavattini FONDAZIONE AAMOD
Via Ostiense 106 – Roma (Centrale Montemartini)

Al termine della proiezione
incontro con Manuela Fraire e Daniele Vicari
e la regista Elisabetta Lodoli

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

AAMOD presenta: MA L’AMORE C’ENTRA? Film + dibattito con Elisabetta Lodoli, Manuela Fraire e Daniele Vicari


Giovedì 22 marzo alle ore 19 l’Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico organizza una serata dedicata al tema della violenza contro le donne nelle relazioni affettive dal punto di vista degli uomini che cercano un cambiamento. Nella Sala Zavattini dell’AAMOD, verrà infatti proiettato il film di Elisabetta Lodoli “Ma l’amore centra”, scritto da Federica Iacobelli ed Elisabetta Lodoli e interpretato da Lorenzo Ansaloni, Andrea Lupo e Andrea Santonastaso.
Tre uomini hanno comportamenti violenti contro la compagna, moglie, fidanzata, ma della propria violenza si spaventano anche perché le donne che li hanno subiti non ci stanno più e chiedono un cambiamento. Tre storie quotidiane e insieme sconvolgenti – quelle di Luca, di Giorgio e di Paolo (nomi di fantasia) – raccontano età e vite molto diverse che si sono incrociate nel luogo in cui i tre arrivano per cercare di cambiare: il centro LDV (Liberiamoci dalla Violenza) di Modena, il primo servizio pubblico e gratuito in Italia a dare agli uomini la possibilità di un trattamento su base volontaria per combattere la violenza nelle relazioni d’amore.
Al termine della proiezione seguirà un dibattito con la psicanalista Manuela Fraire e i registi Daniele Vicari ed Elisabetta Lodoli. L’incontro è aperto liberamente al pubblico, fino ad esaurimento posti.

Infoline: 06/57289551 – 06/5742872 – 06/5730544

www.aamod.itinfo@aamod.itapalandrani@aamod.it

A TEATRO PER DIRE ‘NO’ ALLA VIOLENZA DI GENERE “MYSELF” DI JAMES LA MOTTA

Foto 1_Locandina spettacolo 8 Marzo Napoli

Giovedì 8 Marzo 2018 alle ore 21 – Napoli, Teatro Totò

Via Frediano Cavara, 12E

 ‘MYSELF’

VIENI A TEATRO PER DIRE ‘NO’ ALLA VIOLENZA DI GENERE

Intenso e toccante il testo del regista James La Motta darà voce a tante donne, nel giorno a loro dedicato, alternandosi tra musica e parole con un grande messaggio finale di speranza. Ospite della serata la onlus Internazionale bon’t worry da anni impegnata nella lotta alla violenza di genere

 “Un ‘Io’ diviso in più anime. Una donna allo specchio che fai i conti con se stessa, raccontandosi attraverso le sue mille fragilità, impotenze, incoscienze, innocenze, rinchiuse in corpi che le rappresentano. Stereotipi imposti da una società che l’ha sfruttata, condannata, umiliata, prima come bambina e poi come donna, per essersi ribellata all’uomo nero”. Così l’attore, regista e sceneggiatore napoletano James La Motta, descrive lo spettacolo ‘Myself’ da lui scritto e diretto che l’8 Marzo, in occasione del giorno dedicato alle donne, andrà in scena a Napoli presso il Teatro Totò alle ore 21.

Foto 3_Il regista James La Motta(1)

Prodotto dalla Source Of Emotions, in collaborazione con la Onlus Internazionale ‘bon’t worry’, già in scena al Teatro Agorà di Roma il 25 Novembre durante la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, ‘Myself’ è uno spettacolo che ha riscosso numerosi consensi di pubblico e critica. L’8 marzo arriverà a Napoli, impreziosito da camei di musica, canto e monologhi dello stesso regista. Insieme a lui sul palcoscenico le attrici Anna Soares De Oliveira, Noemi Cognigni, Lorenza Pisani, Lorena Bartoli, Fabiana Russo, con l’amichevole partecipazione di Fabio Serino.

Foto 2_Un momento dello spettacolo

Un testo-manifesto di tanti, troppi abusi che, nella visione di James La Motta, diventano corde stringenti: ogni giro una violenza. Una performance dal fiato sospeso dalla prima all’ultima nota di un carillon, illuminato da una luce di taglio, che prima di giungere all’ultimo giro musicale, fa scendere la sua ballerina per lasciarla correre via verso un mondo migliore. “Quando ho conosciuto James spiega Bo Guerreschi, presidentessa della bon’t worry mi ha molto colpita il suo tatto nel raccontare un argomento difficile come la violenza sulle donne così come il grande messaggio di speranza racchiuso sia nel suo lavoro teatrale e successivamente nel suo cortometraggio ‘Abused Child’ presentato fuori concorso alla 74a Mostra del Cinema di Venezia. Un messaggio che esorta alla denuncia, perché un’altra vita è davvero possibile, non bisogna sempre morire per essere ascoltate”.

Ed è proprio questo il messaggio di fondo di ‘Myself’, ma più in generale dell’impegno artistico che James La Motta porta ogni giorno nelle scuole di ogni ordine e grado e nei tanti workshop teatrali: avvicinare, sensibilizzandolo, un pubblico sempre più giovane attraverso momenti didattici di dialogo e di confronto per una cultura non-violenta. “I bambini e i ragazzi sono talmente esposti alla cronaca nera veicolata dai mass­-media o ad episodi negativi vissuti nel quotidiano – sottolinea La Motta -, che il modello comportamentale violento vittima-carnefice è spesso l’unico con cui si confrontano, ed è un ruolo deviante dal quale, una volta entrati, è difficile uscire”.

“Ecco perché sono convinto che educare le nuove generazioni fin da piccole al rispetto – aggiunge il regista –, a non utilizzare la violenza come base di un sentimento e a non accettarla mai come prova d’amore, attraverso attività artistico-scolastiche come il teatro sia la via da seguire per la consapevolezza e per la prevenzione di questo fenomeno”.

INFORMAZIONI

Titolo: ‘Myself’

Quando: 8 Marzo 2018

Dove: Teatro Totò – Via Frediano Cavara, 12E Napoli –

Orario: 21:00
Biglietti: Euro 5 studenti. Euro 12 adulti

Info e Prenotazioni: 333.9058550 – 328.1913814

E-mail: sourceofemotions23@gmail.com
PER INTERVISTE E ACCREDITI STAMPA

Comunicazione&Ufficio Stampa
FRANCESCA NANNI

ufficiostampa@nannimagazine.it