AUSGANG presenta CLAUDIO MORICI e IVAN TALARICO in FRESCHIBUFFI

25 gennaio_locandina_morici_talarico_freschi buffi_auditoriumVenerdì 25 gennaio 2019, ore 21.30

Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi

Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma

 AUSGANG

presenta

CLAUDIO MORICI e IVAN TALARICO

in

FRESCHIBUFFI

 

E ALTRE TRASMIGRAZIONI DELL’ANIMA

NUOVO READING CON CANZONI

 Sarà l’Auditorium Parco della Musica – Sala Petrassi, ad ospitare per la prima volta venerdì 25 gennaio 2019, il nuovo reading con canzoni di Claudio Morici e Ivan Talarico, dal titolo FRESCHIBUFFI e Altre Trasmigrazioni dell’Anima. Un’esperienza, quella dei due artisti, nata su palcoscenici di piccoli teatri e spazi d’avanguardia che hanno sempre accolto con grande partecipazione la loro inventiva, oggi pronta a più ampie scene.

morici_talarico_ph lucrezia testa iannilli rid1 

Il duo da tempo collabora a spettacoli che uniscono lo storytelling alla canzone-teatro: da una parte Claudio Morici, autore, scrittore e monologhista, dall’altra Ivan Talarico, cantautore in bilico tra giochi di parole, storie d’umore e canzoni onomatopeiche.

Morici e Talarico nascono in luoghi come il Teatro Quarticciolo e il Nuovo Cinema Palazzo e si muovono ormai da anni verso spazi più o meno convenzionali in tutta Italia, (dai teatri, passando per i locali, fino a suggestive location alternative e legate al territorio). Luoghi conquistati dall’ironia dei reading, l’imprevedibilità delle canzoni e la forza dei contenuti che entrano subito in contatto con il pubblico. Un binomio d’inventiva che colleziona sold out ovunque, confermando il vivace panorama artistico romano, da cui la cultura nazionale sta traendo beneficio.

morici_talarico_ph lucrezia testa iannilli rid

In Freschibuffi e altre trasmigrazioni dell’anima, la coppia racconta la sua storia incrociata. Dalle prime collaborazioni sporadiche in una Roma caotica e spaesante fino agli spettacoli comici a due, volti a sconfiggere apatie pubbliche e depressioni private. Esilaranti koan in forma di canzoni e brevissimi monologhi che narrano di amori, lavori e figli maschi attraverso pezzi come “Dio è uno stalker”, “Timo e timore”, racconti di stili di vita antibiotici e di abbracci che durano trentacinque minuti. Un percorso ironico e dissacrante per un unico scopo: mostrare come risate, riflessioni e sopravvivenza parlino la stessa strana lingua e quanto sia impossibile tenere l’anima ferma in un unico punto.

25 gennaio_morici_talarico_ph emanuele tetto rid

BIOGRAFIE:

CLAUDIO MORICI, scrittore, ha pubblicato 5 romanzi tra cui “La terra vista dalla Luna” (Bompiani, 2009), “L’uomo d’argento” (E/O, 2012) e “Confessioni di uno spammer” (E/O, 2015). Gran parte dei suoi reading hanno debuttato al Teatro Biblioteca Quarticciolo e hanno riempito diversi spazi culturali e centri sociali della capitale. Nel 2017 l’Angelo Mai ha ospitato la trilogia completa. L’ultimo spettacolo, “46 tentativi di lettera a mio figlio”, ha debuttato al Teatro Vascello (30-31 Marzo 2018), è stato selezionato per il Festival di Todi OFF ed è andato in scena anche a Carrozzerie Not. Ha pubblicato racconti su Il Venerdì, Il Manifesto, Nuovi Argomenti, Internazionale

25 gennaio_morici_talarico_ph mario belfiore rid

IVAN TALARICO, cantautore, poeta, teatrante, ha pubblicato due libri di poesie con Gorilla Sapiens Edizioni, è stato ospite al Premio Tenco, vincitore e miglior testo a Musicultura 2015. Ha scritto e interpretato cinque spettacoli teatrali con la sua compagnia “DoppioSenso Unico”, portandoli in scena in molti teatri e spazi italiani. Il suo ultimo concerto “Il mio occhio destro ha un aspetto sinistro” ha debuttato a gennaio al Teatro Vascello registrando un sold out ed è stato in tour in tutta Italia. Nel tempo libero scioglie ghiacciai a scopo ludico.

MODALITA’ D’INGRESSO

<< FRESCHIBUFFI E ALTRE TRASMIGRAZIONI DELL’ANIMA >>, venerdì 25 gennaio 2019, ore 21.30

Auditorium Parco della Musica, in Via Pietro de Coubertin, 30 – Roma. Tel. 06 80241281

BIGLIETTO: PLATEA 18€, GALLERIA 15€

ACQUISTO ONLINE: https://www.ticketone.it/tickets.html?affiliate=FMR&doc=erdetaila&fun=erdetail&erid=2333794

 Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

Annunci

IL 1° FESTIVAL DEGLI EFFETTI VISIVI il 12 gennaio a ROMA

effetti visivi posterAL VIA IL 12 GENNAIO 2019 A ROMA
IL 1° FESTIVAL DEGLI EFFETTI VISIVI
Vittorio Storaro, Gabriele Salvatores, Sam Nicholson ospiti d’eccezione

AVFX e Accademia del Cinema Italiano – Premi David di Donatello curano le prima edizione del Festival degli Effetti Visivi, una giornata dedicata agli ai addetti lavori, alle produzioni cinematografiche e televisive e agli studenti di cinema e arti visive, presso la Casa del Cinema di Roma il 12 gennaio 2019.
Un festival nuovo, che svela i segreti della narrazione visiva dell’impossibile,  ostrandone i processi creativi e realizzativi. Gli ospiti di eccellenza Vittorio Storaro, autore della fotografia e vincitore di tre premi Oscar, e Gabriele Salvatores, regista premio Oscar e autore di alcuni dei più importanti film italiani con effetti visivi, Sam Nicholson, supervisore degli effetti visivi di celebri serie tv americane, racconteranno la loro esperienza al fianco dei più importanti supervisori e artisti italiani e agli ospiti
internazionali. Il Festival degli Effetti Visivi è un momento di incontro e dialogo dove tecnica e immaginazione si legano per raccontare un lavoro creativo in continua evoluzione e in crescita esponenziale in Italia e nel mondo. Un’occasione imperdibile per conoscere le più importanti aziende italiane, che racconteranno la loro esperienza attraverso la presentazione di materiali originali esclusivi dei making of dei film e delle serie tv.

effetti visiviI supervisori, le aziende e gli sponsor tecnici saranno protagonisti di masterclass di
approfondimento tecnico e artistico. Professionisti e studenti avranno l’occasione di partecipare a workshop e di mostrare le proprie competenze nelle gare di abilità tecnica
Una mostra e una rassegna cinematografica illustreranno agli appassionati i film che hanno segnato la storia degli effetti visivi, il lavoro delle aziende italiane e le principali tecniche realizzative. Il festival si svolgerà sabato 12 gennaio presso la Casa del Cinema di Roma dalle 10 alle 22, ingresso libero.

JESSE THE FACCIO AL ROCK’N’ROLL DI MILANO

jesse the faccio_bKILT!

PRESENTA

 JESSE THE FACCIO

 

L’11 GENNAIO IL GIOVANE CANTAUTORE LO-FI

AL ROCK’N’ROLL DI MILANO

 Venerdì 11 gennaio, alle ore 22.00, presso il Rock’n’Roll di Milano (via Giuseppe Bruschetti 11, angolo via  Zuretti – ingresso libero) KILT!, la serata rock e dance tutta da ballare creata dal famoso dj milanese Ale Tilt, presenterà dal vivo il giovane cantautore lo- fi, Jesse The Faccio.

 

Jesse The Faccio, con la sua sonorità lo-fi di stampo nordamericano unita a quella del cantautorato italiano, trasporterà il pubblico del locale in una dimensione intima e semplice, malinconica ma vivace. Prima di iniziare a ballare sul dj set di Ale Tilt, il pubblico del Rock’n’Roll avrà la possibilità di vivere un’esperienza musicale alternativa.

 

KILT! è la serata del venerdì del Rock’n’Roll di Milano, un party dinamico che ospita concerti e dj set che spaziano dal punk dell’adolescenza all’indie della bellezza, con scariche di rock, brit pop, it pop, post punk e hardcore, e che sta diventando quindi evento di riferimento per gli amanti di questi generi. Alla consolle si alternano dj più esperti come il fondatore Ale Tilt e Ariele Frizzante, un tempo nota voce di RockFm, e i più giovani come Fabrizio Strada e Gracebutt. All’interno di questa cornice lo spazio dedicato ai live vuole essere una vetrina da cui poter osservare le nuove band dell’underground e capire le nuove tendenze della musica italiana.

Jesse The Faccio è un giovane solista padovano che, dopo essersi fatto notare con i primi due singoli “L.N.C.A.P” e “19.90”, ha rilasciato il suo disco d’esordio “I Soldi per New York” il 19 ottobre 2018 per le etichette unite Mattonella Records, Dischi Sotterranei, Wooden Haus e Pioggia Rossa Dischi. “Gli ascolti che hanno influenzato il lavoro – spiega Jesse – vengono principalmente da oltreoceano: Beach Fossils, Mac DeMarco, Alex G, ma anche Elliott Smith”. La spinta a scrivere e cantare in italiano arriva dal cantautorato più classico, tra Battisti e De André, con un’attitudine più punk: dai CCCP agli Skiantos.

http://www.rocknrollclub.it/

SCUSATE SE PARLIAMO D’AMORE all’OFF/OFF THEATRE DI ROMA

scusateseparliamod'amore_offofftheatre_rid2Dal 15 al 20 gennaio 2019

VIA GIULIA, 19, 20, 21 – ROMA

DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

scusateseparliamod'amore_offofftheatre_massimo poggio_rid“Arthea” associazione culturale

presenta

SCUSATE SE PARLIAMO D’AMORE

(il teatro nelle storie di Raymond Carver)

 

con Barbara Rizzo, Andrea Mitri e Letizia Sacco

e con la partecipazione di Massimo Poggio

 

drammaturgia e regia Alberto Di Matteo

 

Da martedì 15 a domenica 20 gennaio 2019, all’Off/Off Theatre va in scena Scusate se parliamo d’amore (Il teatro nelle storie di Raymond Carver), con Massimo PoggioBarbara Rizzo, Andrea Mitri e Letizia Sacco, per la regia di Alberto Di Matteo.

Due coppie di amici, al tavolo di cucina, con quattro bicchieri, una bottiglia di gin e una di soda; è giorno di festa, bevono e chiacchierano e non si sa come e perché cominciano a parlare d’amore. Ma, per parafrasare il titolo di un famoso racconto di Carver, di cosa parliamo esattamente e veramente quando parliamo d’amore? Questa, in sintesi, la situazione di partenza del nostro spettacolo. Di quel famoso racconto abbiamo fatto il punto di partenza e il contenitore di altre storie tratte dai testi dello scrittore americano. A pensarci bene, i personaggi di Carver vivono costantemente tale condizione: agiscono, parlano, raccontano a proposito di cose importanti, oppure di cose normali, semplici, quotidiane, perfino banali, ma sembrano sempre alludere, più o meno coscientemente, a ben altro, a qualcosa di più grande, misterioso, assoluto. E non manca mai un sottile senso di inquietudine, una vena strisciante di tensione, come se da un momento all’altro stesse per succedere l’irreparabile.

scusateseparliamod'amore_offofftheatre_rid

Ecco allora che si spiega il senso della nostra scommessa: cercare, attraverso il nostro lavoro, il teatro nelle storie di Raymond Carver; una teatralità tutta contemporanea, quasi beckettiana, che ha dei tratti inquietanti, ma che contiene anche un imprevedibile e anomalo umorismo. I racconti di Carver si situano in quell’orizzonte che è anche il nostro, quello di esseri umani del 21° secolo, quello della quotidianità, della vita di tutti i giorni, fatta dalle ‘solite cose’. In quello stesso orizzonte lo scrittore americano ha saputo lasciare tracce di poesia, di mistero, di trascendenza. Solo che Carver, come scrittore, è reticente, non dice tutto, dissemina le sue storie di vuoti, di buchi, di cose non spiegate e inspiegabili… Sta a noi allora, spettatori e interpreti, sta al teatro, in definitiva, il compito di rinvenire il brivido della poesia e delle emozioni in quelle storie di tutti i giorni.

OFF/OFF THEATRE

Via Giulia 19 – 20 – 21, Roma / DIREZIONE ARTISTICA SILVANO SPADA

Costo Biglietti: Intero 25€; Ridotto Over65 18€; Ridotto Under35 15€; Gruppi 10€ – info@altacademy,it

Dal Martedì al Sabato h.21,00 – Domenica h.17,00

Info e Prenotazioni: +39 06.89239515 offofftheatre.biglietteria@gmail.com

SITO: http://off-offtheatre.com/FB: https://www.facebook.com/OffOffTheatreRoma/IG: https://www.instagram.com/offofftheatre/?hl=it

Ufficio Stampa Carla Fabi Roberta Savona

MODIGLIANI in uscita CANZONI INDIE IL SINGOLO del PRIMO CANTAUTORE INDIE SARDO

 

modigliani_bMODIGLIANI

L’11 GENNAIO ESCE

CANZONI INDIE  

IL SINGOLO D’ESORDIO DEL PRIMO CANTAUTORE INDIE SARDO

Da venerdì 11 gennaio sarà disponibile in digital download e su tutte le piattaforme streaming “Canzoni Indie” (Bianca Dischi) il nuovo singolo che segna il debutto di Modigliani, alias Francesco Addari, il primo cantautore indie sardo.

«Sono pronto, carico, determinato ed entusiasta di iniziare questo nuovo progetto, e ad essere sincero ho anche una bella dose di ansia addosso, ma a questo ormai ci sono abituato. – commenta Francesco Addari – Sono soddisfatto delle canzoni che ho scritto, mi piacciono tanto, mi piace cantarle, mi piace suonarle e mi piace ascoltarle. Non vedo l’ora di farle sentire, di sapere se piacciono, se emozionano, se rimangono in testa o meglio ancora nel cuore.»

Canzoni Indie è una ballata indie dalle atmosfere solenni e le chitarre cristalline dove il cantautore sardo narra della sua quotidianità che vive cantando appunto “le canzoni indie che non passano alla radio”. Una canzone in cui ci si può riconoscere e che evoca quello che è la vita dei suoi coetanei nelle città d’Italia.

modigliani2_bMa noi siamo ancora qua,

A cantare in macchina tutta la notte

A squarcia gola

Le canzoni indie che le radio non passano mai,

Se non è questa la felicità,

allora mi sono perso qualcosa di grosso in città

 

«Questo percorso inizia con l’uscita di una canzone che ho scritto circa un anno fa, si intitola Canzoni indie. – continua Francesco Addari – È nata riflettendo sul fatto che in Italia ci sono artisti che riescono a riempire i club o addirittura i palazzetti pur non passando in radio, non c’è nessuna polemica, è stato solo un pretesto per parlare un po’ di me.»

 

Modigliani è il nuovo progetto del cantautore trentenne Francesco Addari. Modigliani è la naturale evoluzione del percorso artistico e musicale di Francesco e nasce dalle ceneri de I Cheyenne, band pop-rock formatasi sul finire del 2006 a Iglesias, in Sardegna. Nel corso degli anni tra il 2007 ed il 2012 i Cheyenne suonano in moltissimi palchi importanti in tutta l’isola. Il gruppo inizia a scrivere diversi pezzi che finiscono nel loro primo album, intitolato “Maestrale” uscito nel giugno 2010. L’album contiene 11 canzoni, la scrittura dei brani è strettamente connessa all’attualità e alle difficoltà del territorio del sulcis-iglesiente. Nel febbraio del 2012 i Cheyenne partecipano alle selezioni di Sanremo Music Awards e arrivano alla finale a Sanremo durante la settimana del Festival vincendo poi il concorso nella categoria Miglior Band Rock Blues. Nel settembre del 2013 firmano un contratto discografico e il nuovo album “Il Giardino Del Tempo” esce il 20 dicembre per l’etichetta discografica Areasonica Records. 13 tracce di denso pop-rock nelle musiche e intenso nei testi, che parlano del ciclo della vita e di come l’essere umano può oltrepassare i limiti del tempo con il proprio intelletto e la capacità di continuare a sognare. Nel 2017, con la canzone “Insieme”, vincono il Radiolina Special Contest e suonano sul prestigioso palco del Poetto Fest a Cagliari. Durante gli ultimi mesi dello stesso anno i Cheyenne si approcciano ad un nuovo metodo compositivo, strizzano l’occhio alle sonorità indie-pop italiane e nei testi affrontano temi molto più personali, generazionali e meno introspettivi. Questo nuovo percorso compositivo e musicale genera all’interno della band una scissione ed è così che Francesco decide di staccarsi dal vecchio gruppo e dal resto dei musicisti per far nascere un nuovo progetto, Modigliani. Nel 2018 firma un accordo con la neonata Bianca Dischi con cui produce i nuovi brani che vedranno la luce a partire da gennaio 2019, due singoli le prime uscite e poi con un album, il debutto con questo nome, previsto per la primavera prossima.

www.facebook.com/biancadischi

Ufficio Stampa MODIGLIANI: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio 3491345575 gaetano@ufficiostampagpc.it

Clown dottori dalla corsia alla magia: allegria e solidarietà al Teatro Greco di Roma

locandinaDomenica 13 Gennaio 2019 al Teatro Greco di Roma

Via Ruggero Leoncavallo 10 – Ore 10.30

Clown dottori dalla corsia alla magia: allegria e solidarietà con il duo Rufus&Coriandolo Show

Uno spettacolo gratuito all’insegna dello stupore e del divertimento per grandi e bambini con due straordinari artisti della scuola di circense di Cascina. Tra illusionismo e comicità uno spettacolo unico durante il quale verranno estratti i biglietti vincenti della Clowndotteria solidale. Qui tutti i dettagli…

comici camici 1

ROMA – Un spettacolo esplosivo, dove gag di tradizione circense, illusionismi e comicità si fondono in maniera irresistibile, dando vita ad un divertente spettacolo dove il pubblico è sempre protagonista. La onlus dei clown dottori Comici Camici vi invitano Domenica 13 gennaio (ore 10,30) al Teatro Greco di Roma per lo gratuito (ma con prenotazione obbligatoria) One Man, Anzi Two Men Show” di e con Rufus e Coriandolo.

Organizzato dalla Onlus Comici Camici, finanziato e patrocinato dalla Regione Lazio e dal Municipio II, lo spettacolo unico nel suo genere vedrà sul palco Alessandro Frediani (Coriandolo) e Cristiano Masi (Rufus), un duo di clown nato nel 2001 lavorando come clown di corsia in ospedale, esibendosi in numerosi contesti socio-sanitari e non. Ma è solo nel 2013 che decidono di fondare un duo stabile. Oggi sono entrambi insegnanti della Scuola di Circo Cooperativa “Chez nous…Le Cirque!” di Cascina (PI) e membri del Club Magico Pisano, mettendo le competenze acquisite in questi anni al servizio delle loro esibizioni.

rufus&amp;coriandolo1

Il filo conduttore dello spettacolo è il tentativo da parte di uno dei due protagonisti di conquistare il palco, ma puntualmente quando è sul punto di farlo, il suo amico/nemico collega sbriciola tutto con trovate inaspettate, rocambolesche ed esilaranti. Momenti di grande comicità alternati ad altri di poesia, il tutto condito da Illusionismi e Magie. Accanto a numeri comici ed elementi di clownerie e jonglerie, ampio spazio è dedicato alla magia comica e, soprattutto, all’improvvisazione, ancora una volta con un costante coinvolgimento del pubblico. Prima dello spettacolo, inoltre, saranno estratti i biglietti vincenti della Clowndotteria solidale.
Insomma il divertimento è garantito nella prestigiosa cornice di uno dei teatri storici della Capitale. “La giornata del 13 vuole essere il nostro personale ‘grazie’ a quanti ci sostengono spiega la clown dottoressa ‘Ercolina’ dei Comici Camici – a chi parteciperà perché curioso di conoscerci per la prima volta e al territorio che ci ha accolti con tantissimo affetto.” La Cooperativa Sociale Onlus Comici Camici, infatti, da più di dieci anni è impegnata in diverse realtà ospedaliere e sociali a Roma e dintorni: “In tutti questi anni – prosegue la clown dottoressa ‘Ercolina’ – abbiamo potuto constatare quanto l’incontro tra un Clown Dottore e un bambino o un adulto in difficoltà generi un vero e proprio effetto benefico sulla malattia tanto da far diventare l’umorismo, l’allegria e il sorriso una terapia.

rufus&amp;coriandolo2

Per quanti lo desiderano è ancora possibile acquistare i biglietti della Clowndotteria al costo si Euro 2,50 cadauno online scrivendo a info@comicicamici.it, chiamando il numero 06.5431799, acquistandoli fino a sabato 12 Gennaio presso ‘Bottega 58’ Via Capponi 58 (Furio Camillo) oppure in teatro la mattina stessa dello spettacolo. Il ricavato sosterrà i progetti dei clown dottori negli ospedali pediatrici del Bambino Gesù di Roma e Palidoro e del San Camillo. Partecipate numerosi e contribuite a rendere l’ospedale un luogo colorato come un arcobaleno, caldo come un camino acceso, amorevole come una famiglia!

INFO E PROGRAMMA:

Teatro Greco, Roma
Via Ruggero Leoncavallo 10 (Viale Somalia)

Ore 10.30 entrata
Ore 11.00 inizio estrazione animata ricevute vincenti
ore 11.30 spettacolo di magia comica con Rufus e Coriandolo

SPETTACOLO GRATUITO CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA:

info@comicicamici.it – 06.5431799

http://www.comicicamici.it

MoWi Art Communication in mostra a TERNI artisti internazionali

manifesto terni
La MoWi Art Communication è finalmente pronta ad andare in scena e si presenterà ufficialmente giovedì 10 gennaio 2019 alle ore 17 presso il Museo Diocesano e Capitolare di Terni.
Un pomeriggio giudicato importante dagli organizzatori che con questa nuova realtà culturale vogliono puntare alla promozione e diffusione dell’arte e degli artisti con qualità, professionalità, competenza e dedizione, avendo un occhio di riguardo per i giovani da sempre futuro delle arti e della società.
Per questo motivo sarà inaugurata una mostra d’arte collettiva dal titolo “Libertà Creativa. Forma, Concetto, Immagine”, dove ad essere esposti saranno alcuni artisti del panorama artistico nazionale e internazionale, capaci di rendere chiaro quello che è lo sviluppo della creazione contemporanea oggi, volgendo lo sguardo verso la creazione artistica di domani.
Ma il pomeriggio sarà anche l’occasione per la consegna del “Premio Donna dell’Anno – Fiorella Fiorelli”, nato per ricordare questa grande donna esempio di fortezza, determinazione, passione e competenza artistica, che con amorevole cura è stata per lunghi anni Ufficio Stampa del Maestro Montanari, ruolo oggi ricoperto dallo storico e critico d’arte Marco Grilli. Ad essere premiata per questo 2019 sarà una donna contraddistintasi per il suo forte impegno umanitario nell’aiuto al prossimo.
La mostra della MoWi Art Communication resterà aperta tutti i giorni dalle 15.30 alle 19.30 fino al 18 gennaio 2019. La cittadinanza e la Stampa sono invitati a partecipare.
Si ringraziano i patrocini di Regione Umbria, Provincia di Terni e Comune di Terni; si ringraziano altresì gli sponsor Accademia Rousseau, Capotosti Martini Assicurazioni, Angelantoni Holding, Fusionart, Archimede Solar Energy, Bcc Roma, Lincei Catering.