IL GIOVANE FEDERICO PROIETTI IN ACUSTICA SUL TEVERE A “POVERI MA BELLI” PER L’ESTATE ROMANA – di Sara Lauricella

IMG-20180719-WA0021

Altro weekend entusiasmante per la banchina sul Tevere in uno dei punti più belli di Roma che fa parte del progetto di intrattenimento della capitale “Estate Romana”.

FB_IMG_1532003128967 Si comincia con il venerdì letterario organizzato da “Insieme per l’Arte” di Ella Grimaldi e con la presentazione del libro “Frammenti” di Domenico Oriolo e l’importante tematica sociale trattata, moderatore della presentazione il dott. Claudio Mazzella, psicoterapeuta, accompagnati dalle letture dell’attore Dante Perrel. Come ormai di consueto i venerdì culturali musicali proseguono con l’apporto di #Differevent di Sara Lauricella che, in questa serata, propone un giovane e talentuoso artista romano: Federico Proietti. L’artista è appena uscito su tutte le piattaforme con il suo nuovo video “Davide x Golia” ed il videoclip stà già riscuotendo un grande successo sul “Tubo” superando le 17.000 visualizzazioni in poco meno di un mese dall’uscita.

Lo stile fresco e frizzante del giovane cantautore è molto coinvolgente e lo si può vedere ed ascoltare in diversi locali dell’interland romano, ma per questa serata eccezionale dell’Estate Romana, avremo modo di apprezzare Federico Proietti in versione acustica, per un omaggio che l’artista vuol fare alla romantica sede sul Tevere e con lo sfondo di Castel Sant’Angelo.

FB_IMG_1532003142109

Marco Liotti & Fifty Fifty

Il sabato si proseguirà poi con l’esibizione di Marco Liotti & Fifty Fifty in concerto al 33 Tevere, uno dei locali adiacenti al palco sulla banchina, che si sta prodigando per offrire gli spettacoli del sabato sera. Il progetto “Poveri ma belli”, è stato ideato e proposto dalla “Take off 2011” che si è attivata per mettere in atto la riqualificazione di una parte della banchina sul Tevere abbandonata restituendola ai cittadini ed ai turisti, oltre ad offrire varietà gastronomiche e dare spazio a diversi artisti del mondo della musica, dell’arte, dell’editoria e del teatro. Tra un carciofo alla giudia, un piatto di pesce fresco, un po’ di sushi, un gelato, ascoltando musica e guardando spettacoli, si partecipa anche alla buona riuscita di progetti sociali. Con questo format, infatti, la Take off 2011, si è attivata per provvedere all’inserimento sociale e lavorativo di alcuni ragazzi di una nota casa famiglia ed ha scelto di affidare la sorveglianza ad una cooperativa di vigilantes composta da personale extracomunitario. Un rassegna sempre piena di stimoli il “POVERI MA BELLI” e sempre aperta a dare nuovi enzimi culturali. Per info ed aggiornamenti ci trovate su tutti i social, seguendo l’hastag #pmbfestival nella pagina http://www.facebook.com/poverimabellifest/

Coordinamento stampa e sponsor media Sara Lauricella – differevent@gmail.com

Di seguito BIOGRAFIA del cantautore Federico PROIETTI

Federico Proietti nasce a Roma il 19 Maggio 1996.
Il cantautore inizia a prendere lezioni private di chitarra in seguito al suggerimento del suo insegnante di musica.
Mentre frequenta il liceo viene scelto per partecipare ad un corso per autori al CET, la scuola di Mogol.
Intraprende il percorso accademico al St. Louis College of Music di Roma, dove tutt’ora sta studiando per diplomarsi in Chitarra Pop.
Inizia a cantare davvero dopo aver scritto la sua prima canzone, avvicinandocisi in precedenza solo grazie al suo amore per la musica e alle sue esperienze teatrali come attore di Musical nell’associazione culturale ”Compagnia della Nanas”.

 

Vanta una grande esperienza live, sia con varie band che come solista, salendo su palchi importanti come quelli di Auditorium  Parco della Musica, Atlantico Live, Terrazza del Pincio, Jailbreak, Monk e tanti altri.
Il 22 Dicembre 2017 esordisce con il suo primo singolo “Regina delle tenebre”, e il 5 Marzo 2018 il relativo Videoclip Ufficiale. Il suo secondo lavoro in studio “Davide x Golia” esce il 25 Maggio 2018, mentre il video esce esattamente un mese più tardi.

 

Nelle sue canzoni parla di esperienze, sensazioni o semplicemente di storie inventate, mettendole in musica in un incrocio di generi che va dal Pop all’ Indie, passando dal Rap all’Alternative Rock, in chiave fresca e moderna.

IMG-20180719-WA0018

Annunci

SING, SUN and SMILE! ALLO SHOPPING VILLAGE DI CASTEL ROMANO GIOVANI TALENTI ED OSPITI IMPORTANTI

loc

Sabato 14 luglio dalle ore 17,30 il palco dello Shopping Village di Castel Romano  si colorerà di musica, di cabaret e di allegria con tanti talenti emergenti e tre ospiti

FB_IMG_1531479198087[1]

Ferdinando Vega

d’eccezione: Ferdinando Vega, reduce dalla recente edizione di The Voice of  Italy,

roxissima

Roxy Colace

 

 

 

l’esilarante Roxy Colace di Made in Sud ed  il memorabile Davide Papasidero di una passata edizione di X Factor.  Un evento nato per allietare i caldi pomeriggi di shopping presso il noto centro commerciale della pontina. Lo shopping center si pone, quindi, non solo come luogo di acquisti ma anche come punto di aggregazione per comitive e famiglie. Un luogo dove acquistare un libro, sedersi ad una panchina, sorseggiare un bibita ed ascoltare un po’ di musica o godersi uno spettacolo.

 

 

 

FB_IMG_1531479826344

Davide Papasidero

Questo sabato viene proposto un evento dedicato proprio a  tutti in cui grandi e piccini potranno essere tra il pubblico così come sono sul palco. Proprio nello spirito aggregativo dell’iniziativa  i tre ospiti d’onore si alterneranno con giovani talenti della musica e del canto, che, alcuni per la prima volta, si esibiranno con una band live. Una nuova esperienza, per le nuove leve canore, che porteranno sempre con loro. Ad accompagnarli la Why Not Band composta da Simone Bufacchi, Iacopo Volpini, Pierluigi Ricci e Benjamin Ventura. Durante il pomeriggio vedremo esibirsi anche un altro volto già conosciuto in versione “baby”: Alessandro Pirolli da Ti Lascio una Canzone, uno dei quattro componenti de “I Monelli”, che ci presenterà il suo ultimo inedito “Vai vai… vai via” oltre ad una cover, la calda voce soul di Gioia Lentini con “I Put Spell of You” e poi ancora Arianna Bagaglia, Giorgia Quagliola, Martina Nenni, Allison, Sara Palmisciano, Chiara Ruggio, Eleonora Tomei, Chiara Consorti ed Arianna .

Sponsor dell’evento: Mondadori Bookstore, Noi i libri e …, Produzioni Why Not…?, Wood e #Differevent.

Ufficio stampa evento e Produzioni Why Not …?

#Differevent di Sara Lauricella

differevent@gmail.com

L’Estate Romana culturale: Nelle biblioteche comunali di Roma il Cinema legge il mondo fino al 27 settembre 2018

 

unnamed(3)

Nell’ambito dell’Estate romana, dal 19 luglio al 27 settembre, l’Associazione Methexis, in collaborazione con le Biblioteche di Roma e il MedFilm Festival, organizza L’Estate in biblioteca, il Cinema legge il mondo, una rassegna di 20 film tra lungometraggi e cortometraggi che avrà luogo presso le Biblioteche di Roma: Valle Aurelia, Goffredo Mameli, e presso le Biblioteche in carcere di Rebibbia Femminile, Rebibbia Terza Casa, IPM Casal del Marmo.  

Per fare un buon film ci vuole una buona idea – afferma il direttore artistico della manifestazione, Ginella Vocca – e L’Estate in biblioteca è una rassegna di film d’autore che fanno venire buone idee. Le biblioteche comunali di Roma sono il luogo ideale. Perché proiettano cultura nei quartieri della Capitale. Perché nelle biblioteche comunali va in scena tutti i giorni la voglia di sapere. 

Con l’obiettivo di fornire delle chiavi di lettura sul mondo d’oggi, l’Estate in biblioteca propone una narrazione plausibile, per stimolare ragionamenti pubblici e per capire come dare risposte al disagio che cerca il riscatto, all’emarginazione che trova consapevolezza, alla ghettizzazione che vede la liberazione e alla miseria, che alla disperazione preferisce la dignità.
L’Estate in Biblioteca, all’interno delle biblioteche comunali offre in tal senso un variegato, sorprendente, toccante e significativo canovaccio interpretativo dell’epoca contemporanea e delle sue contraddizioni.

unnamedIl cinema legge il mondo, perché il mondo ci guarda e ci riguarda: dalla Norvegia al Marocco, dalla Spagna al Belgio, passando per la Siria, l’Algeria, la Tunisia, Israele e la Croazia, fino all’Italia, la rassegna entra dalle biblioteche comunali per arricchirne l’offerta culturale con una panoramica varia e interessante della produzione cinematografica contemporanea, attraverso una pluralità di linguaggi, formati e generi, al fine di valorizzare forme espressive meno presenti nell’offerta cittadina come i cortometraggi.

I film sono buoni da vedere e da ‘assaggiare’: per rendere ancora più piacevole l’esperienza, le proiezioni saranno infatti precedute da un “AperiCinema”, incontri di approfondimento sui temi proposti dal film del giorno, con gli interventi di Mario Sesti, Giona A. Nazzaro, Federico Pontiggia, Veronica Flora e Alessandro Zoppo.

Tra i film programmati, ben figurano i finalisti del Premio Lux 2017, l’iniziativa del Parlamento europeo nata per difendere la diversità e sostenerla come valore fondativo dell’Europa attraverso la cultura e l’educazione, Summer 1993 di Carla Simón, candidato all’Oscar nel 2018 come miglior film straniero per la Spagna, un delicato ritratto dell’infanzia attraverso l’elaborazione del lutto; A Ciambra di Jonas Carpignano, il film rivelazione dell’ultima stagione e candidato all’Oscar 2018 per l’Italia, potente ritratto della comunità Rom di Gioia Tauro attraverso il percorso di iniziazione del giovane Pio; Sami Blood di Amanda Kernell, percorso di ricerca identitaria della giovane protagonista, appartenente alla comunità Sami, vittima di discriminazione.

Sempre all’interno delle biblioteche appuntamento con La Bella e le Bestie, ultima opera della regista rivelazione tunisina Kaouther Ben Hania. Il film che ha aperto la 23° edizione del MedFilm Festival, è un coinvolgente noir ambientato nella Tunisia di oggi, una denuncia sociale forte e netta. In programma due perle della passata stagione cinematografica italiana: Veleno di Diego Olivares, il racconto di resistenza di una famiglia di contadini campani e L’intrusa di Leonardo Di Costanzo, che affronta il tema della criminalità da una prospettiva originale. La Rassegna propone due serate dedicate ai cortometraggi, occasione unica per godere di 16 “piccoli” capolavori, tra cui Into the Blue, presentato alla Berlinale e vincitore dell’ultima edizione del MedFilm Festival.

Nelle Biblioteche degli istituti di pena, insieme a Sami Blood, due titoli italiani che affrontano con originalità e intelligenza il tema della criminalità e del riscatto: Il più grande sogno di Michele Vannucci e Ammore e Malavita dei Manetti Bros. L’Estate in biblioteca entra in carcere insieme ai protagonisti dei film, le proiezioni saranno infatti accompagnate dai Manetti Bros e dal cast del film di Vannucci, offrendo ai detenuti cinema di qualità e l’opportunità di confronto e dialogo con i protagonisti dei film in programma.

Dal 19 luglio al 27 settembre, L’Estate in biblioteca è rivolta ai cittadini romani, a chi è in visita in città, anche agli ospiti dei penitenziari della Capitale: infatti, i detenuti potranno assistere alle proiezioni nelle biblioteche comunali di Rebibbia Femminile, Rebibbia Terza Casa e Casal del Marmo. Ovunque siate, chiunque siate, il cinema in biblioteca arricchisce la vostra estate.

L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.
Un’iniziativa organizzata dall’associazione culturale Methexis in collaborazione con Biblioteche di Roma e MedFilm Festival.

Sito ufficiale: http://www.medfilmfestival.org
Pagina FB: https://www.facebook.com/estateinbiblioteca/
Twitter @estateinbiblioteca
#estateinbiblioteca

Ufficio stampa :
Elisabetta Castiglioni
+39 328 4112014 – info@elisabettacastiglioni.it
Raffaella Spizzichino
+39 338 8800199 – raffaspizzy@gmail.com

IL PROGRAMMA

Giovedì 19 Luglio 
Biblioteca Goffredo Mameli (Via del Pigneto, 22)
ore 19:00 AperiCinema con Mario Sesti.
ore 20:00 L’intrusa di Leonardo Di Costanzo

Mercoledì 25 Luglio 
Biblioteca Goffredo Mameli (Via del Pigneto, 22)
ore 19:00 AperiCinema con Federico Pontiggia.
ore 20:00 A Ciambra di Jonas Carpignano

Giovedì 26 Luglio 
Biblioteca Valle Aurelia (Viale di Valle Aurelia, 129)
ore 18:00 AperiCinema con Federico Pontiggia.
ore 19:00 Summer 1993 di Carla Simón

Lunedì 30 Luglio 
Biblioteca Casa Circondariale Femminile di Rebibbia (Via Bartolo Longo, 92)
ore 15:00 Sami Blood di Amanda Kernell
A cura di Veronica Flora.

Lunedì 27 Agosto 
Biblioteca dell’Istituto Penale Minorile (IPM) Casal del Marmo (via G. Barellai 140)
ore 15:00 Il più grande sogno di Michele Vannucci
A cura di Veronica Flora, con il cast del film.

Giovedì 6 Settembre 
Biblioteca Valle Aurelia (Viale di Valle Aurelia, 129)
ore 18:00 AperiCinema con Alessandro Zoppo.
ore 19:00 Made in Med: Cortometraggi dal Mediterraneo
La recita di Guido Lombardi
Il legionario di Hleb Papou
Yaman di Amer Albarzawi
Jululu di Michele Cinque
Aya di Moufida Fedhila
Burning di Slimane Bounia

Giovedì 13 Settembre 
Biblioteca Goffredo Mameli (Via del Pigneto, 22)
ore 19:00 AperiCinema con Mario Sesti.
ore 20:00 La bella e le bestie di Kaouther Ben Hania

Venerdì 21 Settembre 
Biblioteca Valle Aurelia (Viale di Valle Aurelia, 129)
ore 18:00 AperiCinema con Giona Nazzaro.
ore 19:00 Veleno di Diego Olivares

Mercoledì 26 Settembre 
Biblioteca Valle Aurelia (Viale di Valle Aurelia, 129)
ore 18:00 AperiCinema con Alessandro Zoppo.
ore 19:00 Made in Med: Cortometraggi dal Mediterraneo
Omar di Noa Gottesman e Asaf Schwartz
Into the Blue di Antoneta Alamat Kusijanovic
Joy di Daniele Gaglianone
Behind the Wall di Karima Zoubir
Piove di Ciro D’Emilio
Lydia di Anita Lewton-Moukkes

Giovedì 27 Settembre 
Biblioteca di Rebibbia Terza Casa (Via Bartolo Longo, 78)
ore 15:00 Ammore e malavita
di Antonio e Marco Manetti
Alla presenza dei Manetti Bros.

POVERI MA BELLI CONTINUANO GLI EVENTI “SPETTACOLARI” E CULTURALI TRA SOCIALE E FOOD

IMG-20180709-WA0004

Ricomincia la settimana di spettacoli ed intrattenimento alla banchina sul Tevere più semplice ed intrigante al tempo stesso, che fa parte delle inizative dell’Estate Romana. Tra un carciofo alla giudia, un piatto di pesce fresco, un po’ di sushi ed un gelato ci si può divertire, ascoltare musica e, senza saperlo, partecipare alla buona riuscita di progetti sociali.

Iniziamo proprio da quest’ultimo punto: tra una risata, un po’ di musica e tanto show la società titolare del progetto, la Take off 2011, si è attivata per mettere in atto la riqualificazione di una parte della banchina sul Tevere abbandonata restituendola ai cittadini ed ai turisti, si è attivata per  provvedere all’inserimento sociale e lavorativo di alcuni ragazzi di una nota casa famiglia ed ha scelto di affidare la sorveglianza ad una cooperativa di vigilantes composta da personale extracomunitario. Ma passiamo alla parte ludica della manifestazione.

FB_IMG_1531140842002[1]Si inizia con la danza orientale per poi passare alla comicità “varia” di martedì 10 luglio alle 21.30 con i BUCC (Burlando contro il Cielo … un chiaro riferimento alla canzone di Ligabue), per continuare mercoledì 11 dalle ore 21.00 con la compagnia teatrale Celtic Glasgow che sarà seguita dal dj set con Larry C (ormai ospite fisso dei mercoledì), giovedì l’area palco si animerà con la serata SSB “#SANZALA SUMMER BVEATS” portandoci nel mondo della Kizomba Bachata.

IMG-20180711-WA0026[2]Il 13 luglio venerdì, come ormai di consueto, si vive “doppio” con una parte culturale e la parte live music: dalle 19,30 alle 21.00 ci sarà lo spettacolo teatrale a cura di Annamaria Giannini ed a seguire, dalle 21.30 in poi, lo show case del “collettivo artisti”  composto da “Alessandro Pirolli = Ti Lascio una Canzone” e da “I Ragazzi dell’Uno Voice di Davide Papasidero” che ci porterà a spasso tra canzoni classiche riarrangiate, brani attuali ed inediti di recente creazione. L’Open del team di Alessandro Pirolli sarà affidato al giovanissimo Davide Tassone e ci sarà una piccolissima ospite a sorpresa, mentre nel team  de  “I Ragazzi dell’Uno Voice di Davide Papasidero” già confermati Giorgia Quagliola, Valerio Lochi,  Arianna Bagaglia, Dotangela ed Arianna Giuliani.  Sabato 14 sera, come d’obbligo, si balla con la band pop dance DISCOCOLOURS fino a tarda notte, per poi chiudere la settimana con lo spettacolo di domenica 15 luglio affidato al duo di Vanessa Elly. Una settimana piena di spettacolo in varie delle sue forme, senza dimenticare i gustosi piatti e bevande dei tanti stand Trentatrè Tevere, Retrò on The River, Raffaello lungo il Tevere, Pizzeria Aristocampo in Tevere, Osteria Scarci Lungotevere, Domus Carciò, Gelateria Retrò, Sushi Buono al Tevere e tanti tanti altri. La passata settimana ha visto diversi artisti alternarsi nell’area palco: nel salotto culturale di Ella Grimaldi abbiamo visto ed ascoltato la poetessa romana Laura Pingiori con brani letti dall’attrice Alessandra Liganò accompagnati al violoncello da Rita Carlacci, seguiti poi dalla band  Very Vintage, mentre il sabato è stato allietato dal gruppo Trilogy. Un rassegna sempre via il “POVERI MA BELLI”  e sempre aperta a dare nuovi stimoli ed enzimi culturali.

Per info ed aggiornamenti ci trovate su tutti i social, seguendo l’hastag #pmbfestival nella pagina  www.facebook.com/poverimabellifest/

Coordinamento stampa e sponsor media Sara Lauricella – differevent@gmail.com

ANDREA RIVERA I Quartieri di Roma ed Altre Storie… al Gay Village

Andrea Rivera Rid2TEATRO

Sabato 7 luglio 2018 – h. 21.30

ANDREA RIVERA

I Quartieri di Roma ed Altre Storie….

Nell’ambito della Rassegna Teatrale L’Altrovillage inserita nel programma dell’Estate Romana e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale

estate romana

Sabato 7 Luglio alle ore 21.30 a Testaccio arriva un Romano de Roma e cantastorie della città e delle sue tante anime più schiette e popolari. Il paroliere Andrea Rivera non ha mai smesso di camminare lungo la strada che profuma di vita, anarcoide e dissacrante con musica e parole senza bavaglio, passando dai vicoli di Trastevere alla TV o da un palco con una sedia vuota al Concertone del Primo Maggio. Lo spettacolo fa parte della rassegna di teatro L’Altrovillage, ospitata dal Gay Village, inserita nel programma dell’Estate Romana e promossa da Roma Capitale, Assessorato alla Crescita Culturale.

Il suo è un ritmo senza sosta, fra giochi di parole e una satira del tutto improvvisata, che esprime al massimo la creatività. Energia pulsante capace di coinvolgere in maniera travolgente, attraverso un continuo vortice di denunce. Numerosi i temi che verranno affrontati, la mancanza del lavoro, la sanità, il dilagante razzismo e l’intolleranza che si vive nel nostro paese e non solo. Non potrà mancare l’amore nelle sue diverse sfaccettature… non mancherà la denuncia, in chiave ironica e divertente, dell’uso (abuso) smoderato che molti italiani fanno dei medicinali. “Voglio che i miei spettacoli cambino ogni sera, per non timbrare il cartellino come quando lavoravo in fabbrica. Non voglio insegnare, sono attratto dalla ricerca dei processi creativi sia artistici che sociali, che incitano alla rivoluzione quotidiana del sistema costituito”. Uno spettacolo divertente, ironico, ma soprattutto un’occasione unica per ridere assieme di noi stessi e per combattere la paura degli altri.

Un giorno nei Giardinetti, ho visto una Donna Olimpia… co’ du Boccea cosi’! La classica Romanina non certo la Pisana … inizia cosi’ un viaggio-omaggio a Roma ai suoi personaggi di ieri (tra re ed imperatori “Anco m’Arzio e me ritrovo un Nerone nel letto”… troviamo anche la plebe “cal-pestata” come e’ accaduto a  Giorgiana Masi e a Stefano Cucchi). Ormai con tutte le buche che ha si canta Roma “Capocciata “ma sarà sempre una Caput mundi (nello spettacolo si vendono persino contraccettivi ma solo in latino! per i giovani c’è il “carpe diem”, per gli anziani il “requiem”, per i miopi “urbi et orbi” ). I teatri di periferia e i cine..mah! (sostituiti dalle urla Romamericane Bingo!) sono  l’unica forma di lotta contro la distruzione dell’impero Romano d’accidente! Veni, vidi, viCina! Tutto il resto… arRivera’!”

UFFICIO STAMPA CARLA FABI ROBERTA SAVONA

Carla 338 4935947 – carla@fabighinfanti.it / Roberta 340 2640789 – savonaroberta@gmail.com

www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavonawww.gayvillage.it

Ufficio Stampa Carla Fabi e Roberta Savona

carla@fabighinfanti.itsavonaroberta@gmail.com

 

SANANDA MAITREYA IL 17 LUGLIO DAL VIVO AL CASTELLO SFORZESCO DI MILANO

Sananda_Maitreya_PP_2017_013_bFREAK & CHIC

presenta

SANANDA MAITREYA

IL 17 LUGLIO DAL VIVO AL CASTELLO SFORZESCO DI MILANO

 

Martedì 17 luglio, alle ore 21,30, presso il Cortile della Armi del Castello Sforzesco di Milano (Piazza Castello – ingresso a partire da 20 euro + prevendita – www.ticketone.it) il poliedrico cantautore Sananda Maitreya, già conosciuto al pubblico come Terence Trent D’Arby, presenterà dal vivo il suo nuovo disco “Prometheus & Pandora” e celebrerà trent’anni di vita dedicata alla musica. Il concerto rientra nella manifestazione “Estate Sforzesca” organizzata dal Comune di Milano.

«Nel sollevare le nostre voci per raggiungere il coro del mondo – racconta Sananda Maitreya – punteremo i nostri strumenti verso le stelle che brillano luminose attraverso gli occhi dell’amore e saremo uniti come delle campanelle  appese al sempreverde albero della Vita»

SANANDA MAITREYA & THE SUGAR PLUM PHARAONS

Castello Sforzesco

Cortile delle Armi

 Martedì 17 luglio

Ore 21.30

 Ingresso posto unico 20 euro + prevendita

Prevendite: www.ticketone.it

Artista, compositore, arrangiatore, produttore, polistrumentista, imprenditore e post Millennium Rocker, Sananda Maitreya è nato a New York negli Stati Uniti il ​​15 marzo 1962. Suona gli strumenti base del Rock: batteria, basso, chitarra e tastiere. È cresciuto in America e durante la sua giovinezza è stato addestrato come pugile a Orlando e ha vinto il campionato dei pesi leggeri Golden Gloves Florida nel 1980. Ha prestato servizio nell’esercito degli Stati Uniti per 3 anni e 1 in Germania, dove è diventato anche il cantante principale della band The Touch. Nel 1987 il suo album di debutto “Introducing the Hardline According to Terence Trent D’Arby” gli dà successo internazionale. Sananda Maitreya vince un Grammy Award nel 1988 come Miglior R&B Vocal Performance maschile. Nel giugno 1988 appare sulla copertina di Rolling Stone Magazine e viene nominato “Top International Newcomer” ai British Awards. Negli anni successivi vengono pubblicati 3 album in studio: “Neither Fish Nor Flesh” nel 1989, “Symphony or Damn” nel 1993 e “Vibrator” nel 1995. Negli album ci sono celebri pezzi presenti nella colonna sonora di vari film di Hollywood come: Beverly Hills Cop III, Prêt-à-Porter, The Promised Land, The Fan, Shake Rattle & Roll, Frankie & Johnny, Knocked Up, Funny People e Up In the Air. Sananda Maitreya in questo periodo lavora anche come attore, ha un ruolo nel 1988 nel film “Clubland” e nel 1999 interpreta Jackie Wilson nella serie televisiva della CBS “Shake, Rattle & Roll”. Nel 2000 apre i Sidney Olympic Games come frontman degli INXS. Nel 2001 è pronto il suo quinto album “WildCard!” che segna la sua nuova vita come artista indipendente. Dal 1995, all’età di 33 anni, adotta il nome Sananda Maitreya che per l’artista rappresenta un nuovo punto di partenza, e nel 2001 diventa anche il suo nome legale. Dopo l’album in studio “WildCard!” Sananda ha pubblicato con la sua etichetta indipendente TreeHouse Publishing un nuovo catalogo: il doppio album “Angels & Vampires” nel 2006/07, “Nigor Mortis” nel 2009, “The Sphinx” nel 2011, “Return To Zooathalon” nel 2013, il doppio album “The Rise Of The Zugebrian Time Lords” nel 2015. Nel 2016 ha iniziato la registrazione del suo nuovo progetto chiamato “Prometheus & Pandora”, il triplo album uscito il 13 ottobre 2017. Parallelamente alla produzione degli album in studio, la TreeHouse ha pubblicato 4 album live “Influenza in Firenze”, “Camels at the Crossroads” e “Lovers & Fighters”, “Confessions of a Zooathaholic” e un DVD “Live at the Blue Note Milano”. Gli album live sono stati registrati durante i suoi concerti e festival europei. Il 2017 è il 30° anniversario della suo primo album da solita: “Introducing the Hardline According to Terence Trent D’Arby”.

www.freaknchic.it

Ufficio Stampa: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio 3491345575 gaetano@ufficiostampagpc.it

Produzione: Freak & Chic – Jacopo Levantaci jacopo@freaknchic.biz

Citofonare Strabioli Quando l’Intervista diventa Spettacolo Pino Strabioli incontra Franca Leosini

PINO STRABIOLI_FOTOVenerdì 6 Luglio 2018, ore 22.00

Citofonare Strabioli

Quando l’Intervista diventa Spettacolo

 

 

Pino Strabioli incontra Franca Leosini

 

Con la partecipazione della drag singer Daniel Decò

06_g11_2016_Franca Leosini (2)

 

Ad occupare “Casa Strabioli” dalle 21.00 arriva Michela Andreozzi,

per presentare il suo libro “Non Me Lo Chiedete Più. #ChildFree”, ed. HarperCollins,

con la partecipazione di Daniela Stazzitta Collu

 

Da un’idea di Pino Strabioli, testi e scene a cura di Christian Nastasi e Roberta Savona

Realizzato in collaborazione con Rubik Comunicazione. Regia di Manuel Minoia

 Venerdì 6 Luglio al Gay Village torna una grande amica e nuova indiscussa icona della televisione italiana. Per il ciclo “Citofonare Strabioli, Quando l’Intervista diventa Spettacolo”, il padrone di casa Pino Strabioli incontra la grande Franca Leosini, per un graditissimo ritorno sul palco arcobaleno dove insieme a Pino, l’attende la drag singer Daniel Decò, coinquilina strampalata col vizio del canto, vera disturbatrice di Casa Strabioli.

Ad occupare il colorato appartamento vintage di Strabioli nelle prime ore della serata, ci penserà un’ospite e amica d’eccezione come Michela Andreozzi, autrice del libro “Non Me Lo Chiedete Più. #ChildFree”, ed. HarperCollins, che presenterà con la partecipazione di Daniela Stazzitta Collu.

A seguire si alterneranno i video, le storie raccontate, gli aneddoti e i ricordi della Signora del Crimine, che da anni colleziona consensi con i suoi seguitissimi programmi Rai, tanto da nascere spontanei fan club a lei intitolati… Sei un Leosiner’s? E allora non si può mancare all’appuntamento con Franca e le sue storie!

FRANCA LEOSINI BIOGRAFIA

Laureata in Lettere Moderne, giornalista, approda in televisione dalla carta stampata. Al culturale de L’Espresso ha firmato grandi inchieste e interviste. Memorabile la “scandalosa” intervista a Leonardo Sciascia, “Le zie di Sicilia”. L’interesse per la figura e per il ruolo della donna nella società porta Franca Leosini alla direzione del mensile Cosmopolitan. Successivamente firma la “terza pagina” del quotidiano Il Tempo, attenta sempre ai fenomeni evolutivi di costume, società e cultura.  In RAI, Franca Leosini approda nel 1988 come autore delle inchieste più note di Telefono Giallo. Sempre su Raitre conduce lo spazio dedicato al noir, nella trasmissione Parte Civile. Successivamente, in prima serata su Raiuno, conduce con Sandro Curzi I grandi processi. E sono alcuni fra i più grandi processi nella storia del crimine in Italia che Franca Leosini ricostruisce e commenta. Dal 1994 Franca Leosini è l’autore e conduce su Raitre Storie Maledette, programma “cult” per gli appassionati del noir, che ha anche ispirato numerose produzioni cinematografiche. Con Franca Leosini, in esclusiva, hanno accettato di parlare gli autori dei delitti, protagonisti delle vicende giudiziarie e umane che hanno maggiormente segnato l’opinione pubblica: da Pino Pelosi, l’assassino di Pasolini, a Angelo Izzo, uno dei “mostri” del Circeo; da Immacolata Cutolo, moglie del boss della Camorra a Fabio Savi, quello della “Uno Bianca”; da Patrizia Gucci a Marco Mariolini, “il collezionista di anoressiche”, puntata che ha ispirato la pellicola cinematografica di Matteo Garrone. Ancora una svolta nel lungo percorso all’interno del giallo, nasce nel 2004 Ombre sul Giallo, una trasmissione della quale Franca Leosini ancora una volta è autore e conduttore. Ombre sul Giallo ricostruisce e analizza con metodo, vicende giudiziarie umane sulle quali densa ancora permane l’ombra del dubbio, il tormento di un mistero irrisolto o anche l’ipotesi di un errore commesso da chi era stato chiamato a indagare e a giudicare. Al di là del Delitto di via Poma; del Delitto dell’Olgiata; del Delitto di Anna Grimaldi; del Delitto di Balsorano, memorabile su tutto l’avere riscritto, a distanza di 30 anni la verità sul Delitto Pasolini con le esclusive rivelazioni in diretta di Pino Pelosi.

UFFICIO STAMPA CARLA FABI ROBERTA SAVONA

Carla 338 4935947 – carla@fabighinfanti.it / Roberta 340 2640789 – savonaroberta@gmail.com

www.facebook.com/UfficioStampaFabiSavonawww.gayvillage.it