CHIARA DELLO IACOVO “NESSUNO SPOSTA I PIEDI” il 29 giugno live a Barolo

Chiara-3-originale-piccola-con-creditoCHIARA DELLO IACOVO

Presentato in esclusiva su Tgcom

“NESSUNO SPOSTA I PIEDI”

IL NUOVO SINGOLO CHE RIVELA L’ANIMO RIBELLE DELLA GIOVANE CANTAUTRICE ITALIANA

 IL 29 GIUGNO DAL VIVO A BAROLO (CN) SUL PALCO VERDE DI

COLLISIONI FESTIVAL

 Presentato in esclusiva su Tgcom “Nessuno Sposta i piedi” (Ph. D. Music Management/MeatBeat), l’atteso video di Chiara Dello Iacovo che rivela l’animo ribelle della giovane cantautrice italiana in vista dell’uscita del nuovo disco in autunno. Il 29 giugno Chiara dello Iacovo suonerà dal vivo a Barolo (Cn) sul palco Verde di Collisioni Festival.

«È un cammino di riappropriazione della mia parte più spontanea, arrabbiata, insolente e polemica: con “Nessuno Sposta I Piedi” mi tolgo le mani da attorno alla gola e mi riapproprio della mia volontà, della mia fisicità, del mio essere una figura femminile anarchica all’interno di un sistema che guarda totalmente dalla parte opposta. – commenta la giovane cantautrice – Credevo fosse possibile nuotare controcorrente col sorriso sulle labbra, ma mi sono accorta che non si può avere tutto, arriva un momento in cui un individuo deve scegliere da che parte stare e a che cosa rinunciare: io ho rinunciato al mostrarmi per quello che credevo che gli altri avessero bisogno di vedere in me.»

“Nessuno sposta i piedi” è un altro importante tassello che pone in risalto il percorso di Chiara dello Iacovo che si affranca dalle convenzioni e si affaccia al mondo musicale con il coraggio e la libertà di essere finalmente se stessa. Senza alcun condizionamento esterno.

Il brano nasce sul ritmo disegnato dalle percussioni su cui Chiara Dello Iacovo si innesta, tra le note dell’arpeggio della chitarra, con un cantato ai limiti del rap. Il ritornello si apre con la voce della cantautrice che si staglia su cori quasi morriconiani. “Nessuno sposta i piedi” non è una semplice canzone, è un aperto sfogo liberatorio.

Il brano è stato prodotto e arrangiato da Raffaele “Neda” D’Anello ed è stato registrato al MeatBeat Studio Aosta da Chiara Dello Iacovo, voce e piano, Damir Nefat, chitarra elettrica, Fabio Brunetti, batteria, Lele Pavone, basso, e Fabio Menegatti, chitarra acustica.

 Chiara Dello Iacovo nasce a Savigliano (CN) il 10 maggio 1995, ma vive e cresce ad Asti.  Studia pianoforte fin dall’età di 8 anni e nel 2014 consegue il diploma del quinto anno al Conservatorio di Alessandria. Nel 2014, con il suo brano “Donna”, arriva in finale al Premio De Andrè. Con il suo brano “Scatola di Sole” a ottobre vince il Tour Music Fest (Premio Songwriter of the Year, Premio Universal e Premio Discografia Rusty Records). Nello stesso anno ottiene un contratto con la Rusty Records che la vede iniziare il suo percorso di cantautrice. Nel 2015 partecipa alla terza edizione di The Voice of Italy, percorso che affronta in maniera anomala rispetto agli standard televisivi e che si conclude nella terz’ultima punta con l’interpretazione strettamente personale di “Ti regalerò una rosa” di Simone Cristicchi. Contemporaneamente si aggiudica un posto tra gli 8 vincitori della XXVI edizione di Musicultura dove con il suo brano “Soldatino” si aggiudica il “Premio della Critica” e il “Premio Nuovo IMAIE Miglior Interpretazione”. Nel 2016 il brano “Introverso”, scritto durante l’esperienza del talent show e che tratta del disagio nei confronti delle modalità ostentatamente esibizionistiche dello show business, le aggiudica il secondo posto tra le 8 Nuove Proposte del 66° Festival di Sanremo. Inoltre, le viene assegnato il Premio Sala Stampa “Lucio Dalla” ed il Premio ASSOMUSICA Miglior Interpretazione. Il 12 febbraio esce “Appena Sveglia”, il suo album d’esordio dalle sonorità pop – acustiche composto da 10 brani inediti prodotto dalla Rusty Records, con produzione artistica di Davide Maggioni. Da aprile 2016 ha inizio l’“Appena sveglia tour”, che la vede accompagnata sul palco da Alberto Rubatti (chitarre), Lele Pavone (basso), Fabio Brunetti (batteria), Lorenzo Morra (tastiere), che si prolungherà fino ad ottobre. A luglio è ospite della XXVII edizione di Musicultura allo Sferisterio di Macerata dove oltre ai suoi brani interpreterà una versione unica di “Ti regalerò una rosa” in duetto con Simone Cristicchi. Nel 2017 il forte impatto mediatico degli ultimi due anni fa scaturire in lei la necessità di fermarsi e mettersi in discussione. A dicembre lascia decadere il contratto con la Rusty Records e parte con l’“Uscita D’Emergenza Tour”, un tour di transizione che le permette di esplorare in libertà quell’anima dei suoi brani che le era stata negata in precedenza, stando lontana dai riflettori e dalle esigenze di mercato. Il cambiamento parte dalla formazione, che diventa trio, composta da lei (basso e tastiera), Alberto Rubatti (chitarre e basso) e Fabio Brunetti (batteria). Il tour comincia con la data zero a Torino alle Officine Corsare il 22 dicembre 2016 e si conclude a febbraio. Durante l’estate 2017 sarà protagonista di alcuni opening importanti, tra cui il concerto di “Silvestri, Gazzè e Consoli” a “Collisioni Festival” e alcune date del tour “Diventi Inventi” di Niccolò Fabi. Attualmente sta finendo di produrre il suo secondo album la cui uscita è prevista per l’autunno del 2018, assieme a Raffaele Neda D’anello nello studio di MeatBeat e sotto la guida della manager Tiziana Sconocchia di Ph.D. Music Management.

www.facebook.com/ChiaraDelloIacovoOff; www.instagram.com/chiaria/?hl=it

Milano, 18 giugno 2018

Ufficio Stampa CHIARA DELLO IACOVO: Ufficio Stampa GPC – Gaetano Petronio 3491345575 gaetano@ufficiostampagpc.it

Promozione Radio-Tv CHIARA DELLO IACOVO: Alex La Gamba Music Consulting – 3929295816 – info@alexlagamba.it

Management/Booking CHIARA DELLO IACOVO: Ph.D. Music Management – Tiziana Sconocchia – 3355973813 tiziana.sconocchia@ph-d.it

Annunci

FIM LA FIERA DELLA MUSICA CHIUDE CON UN GRANDE SUCCESSO

unnamed(1)FIM 2018: il successo della Fiera della Musica!

Concerti, incontri e laboratori per i professionisti del futuro: si conclude positivamente la VI Edizione a Milano, un progetto inclusivo e riqualificante con 16.000 presenze in quattro giorni.

Appuntamento nel 2019 dal 16 al 19 maggio

Piazza Città di Lombardia
Milano

Grande soddisfazione per il successo della VI Edizione di FIM 2018 – Fiera della Musica, terminata domenica 3 giugno dopo quattro intensissime giornate in Piazza Città di Lombardia. Oltre 16.000 presenze in quattro giorni per un evento che, nella nuova location di una delle più grandi piazze coperte d’Europa, ha confermato la propria originalità. FIM 2018 infatti ha messo in rete il mondo del fare musica con un progetto riqualificante e concreto: quattro giorni densissimi di eventi che hanno fatto sistema includendo tutte le componenti del mercato della musica (didattica, strumenti, discografia, concerti, media, showcase degli artisti ecc.) che hanno visto nel FIM una possibilità di riqualificazione del fare musica, a partire dalla formazione musicale, unica possibilità di sviluppo di un mercato ancora in difficoltà.

unnamed(9)
Questa VI Edizione ha sottolineato le peculiarità dell’iniziativa, che si conferma fiera di contenuti, di progettualità e soprattutto rete di collaborazioni. In particolare FIM 2018 ha impostato i suoi quattro giorni su un doppio binario: quello educational per le scuole medie e superiori, quello della musica di qualità suonata dal vivo. Per quanto riguarda il primo versante, fiore all’occhiello di FIM 2018, la manifestazione ha accolto oltre 2.000 ragazzi che hanno partecipato ai vari laboratori per loro organizzati: pensiamo a quelli curati da Franco Mussida, Cesareo, Christian Meyer e Mario Guarini, a quelli con Paola Bertassi sulla voce, Irene Cavazzoni Pederzini sulla musica per i videogames, Rock History sulla divulgazione storica del rock, alla collaborazione laboratoriale con realtà affermate quali CPM, Accademia del Suono, Mondomusica, IED di Milano, Spotlight, Roland, Native Instruments e numerose altre. Il progetto FIM Educational, coordinato da Giovanni La Grotteria, è riuscito con successo: nell’Auditorium Testori – FIM Theater si sono infatti esibite numerose giovani orchestre provenienti da tutta Italia (programma FIM Showcase & Youth Orchestras). FIM 2018 è stata la dimostrazione tangibile di un impegno a favore dei professionisti del futuro: per i ragazzi è stata un’occasione di incontro con la musica dal vivo, con la possibilità di provare strumenti musicali, partecipare a workshop e suonare in pubblico, in un ambiente naturalmente aperto e disponibile al confronto tra esperienze, professionalità ed esigenze artistiche.

Per quanto riguarda i concerti, Casa FIM e FIM Theater si sono dimostrati i luoghi perfetti per far combaciare le conversazioni con gli artisti e il concerto. CASA FIM è stato il collettore di tutti i contenuti del FIM e ha accolto – con la conduzione di Giulia Iannello, Piero Chianura e Jocelyn, ancora una volta tutor di Casa FIM – nomi del calibro di Paolo Jannacci, Mirkoeilcane, Mauro Di Domenico, Omar Pedrini, Christian Meyer, Cesareo, Rigo Righetti, Saturnino, Bebo Ferra, Davide Tagliapietra, Danilo Madonia, Fabrizio Poggi, Amedeo Bianchi, Mario Guarini, a sorpresa Carlo Marrale, Rolando Giambelli con la sua serata “Un disco lungo 70 anni” dedicata ai 70 anni del 33 giri e molti altri. Nella stessa Casa FIM si sono conclusi i contest It’s Your Time DJ, organizzato in collaborazione con Pioneer DJ, vinto da Mike37, VIC – Videoclip Italia Contest vinto dagli Stanley Rubik, P.A.E. – Premio Autori Emergenti vinto da Stona, FIM Rock Contest vinto dalle tre band emergenti Keplero, Opra Mediterranea e Danime. Il FIM Theater (Auditorium Testori) è stato invece il luogo delle performance inaugurato con il concerto a cura del Conservatorio Verdi di Milano, che ha accolto la serata “Prog On” capitanata dagli svedesi Anekdoten, ma anche nomi storici come i Trip di Pino Sinnone. È qui che Antonella Ruggiero è stata protagonista di un concerto esclusivo per FIM, con Andrea Bacchetti e l’Orchestra ClassicaViva diretta da Stefano Ligoratti con gli arrangiamenti di Stefano Barzan, per festeggiare i 20 anni di Tranquilo.

“L’obiettivo del FIM è buttare alle spalle la crisi della musica in Italia e investire finalmente nella cultura dei professionisti di domani – dice Verdiano Vera, ideatore e direttore del FIM – per gli organizzatori, gli espositori, i partner tecnici, giornalistici e organizzativi, i musicisti coinvolti, il bilancio è ampiamente positivo. Tutti gli eventi sono stati amplificati dagli oltre venti mediapartner che hanno dato costante risonanza mediatica a FIM, grazie a una diretta streaming completa e ininterrotta. FIM 2018 si è presentato dunque come luogo ideale e reale di dialogo, come spazio condiviso di riflessione operativa sul fare musica oggi”.

FIM dà appuntamento alla VII Edizione, che si terrà nuovamente in Piazza Città di Lombardia a Milano dal 16 al 19 maggio 2019.

FIM 2018 è stata ideata e organizzata da Maia di Verdiano Vera, in collaborazione con L’Alveare e BigBox, con il patrocinio del Comune di Milano e il contributo di Regione Lombardia e In Lombardia, inoltre si è avvalsa delle seguenti partnership: Conservatorio G. Verdi di Milano; L.I.M. – Laboratorio di Informatica Musicale – Università Statale di Milano; Politecnico di Milano – dipartimento di Elettronica, informazione e bioingegneria, dipartimento di Fisica; CPM Music Institute; IED di Milano; Museo Strumenti Musicali del Castello Sforzesco; Museo Teatrale alla Scala; Conservatorio G. Verdi di Como; Accademia del Suono; Conservatorio GB. Martini di Bologna; Mondomusica, Rock History; Black Widow Records; Beatlesiani d’Italia.

unnamed(8)

LA CASA FAMIGLIA VA A TEATRO CON “I DIVERGENTI”

Manifesto giugno 2018 i divergenti (Copia)

L’Associazione Il Fiore del Deserto

PRESENTA

“I Divergenti”

Uno spettacolo che supera gli stereotipi grazie all’immaginazione

TEATRO LO SPAZIO

Data unica 13 Giugno

 

L’Associazione Il Fiore del Deserto, che si occupa di curare l’accoglienza in case famiglia per adolescenti e di coinvolgerli in numerose attività artistiche e ricreative, porta in scena mercoledì 13 Giugno alle ore 20:30, lo spettacolo: “I Divergenti”, presso il Teatro Lo Spazio.

Un appuntamento che rappresenta il coronamento di un anno di attività, portate avanti con impegno da parte dei ragazzi che hanno lavorato alla realizzazione dello spettacolo, frequentando in modo integrato i laboratori di musica, danza, teatro, cinema e radio. In questa “palestra dell’attore” messa a disposizione dall’Associazione Il Fiore del Deserto, i ragazzi partecipano da autori e protagonisti costruendo tutti insieme le scene e le musiche da presentare poi al grande appuntamento finale, che si concretizza con lo spettacolo di Giugno. Un’occasione per i ragazzi di confrontarsi con la recitazione, la pratica di strumenti musicali, il canto, la danza e tanto altro ancora.

Il messaggio che vuole trasmettere lo spettacolo “I Divergenti” consiste nella necessità di far emergere quell’urgenza di rompere con i confini tracciati da un dover essere e un dover apparire, secondo stereotipi generali e individuali, utilizzati come unico parametro di conoscenza nella nostra società. L’obiettivo è dunque quello di svelare le peculiarità dell’individuo, la sua originalità, al di là di ogni modello prestabilito.

I Divergenti” è uno spettacolo che si fonda proprio sugli stereotipi, su quei modelli predeterminati assunti inconsapevolmente che generano risposte automatizzate, allontanando così le persone dal contatto con sé e con l’altro. Uno speaker /regista ci accompagnerà in una trama narrativa dove musica, danza, teatro e cinema si intersecano, traducendo in linguaggi differenti l’esperienza del rispecchiamento attraverso l’Arte. 

Siamo in uno studio televisivo, dove tutto è perfetto e millimetricamente predeterminato. Un imprevisto ci proietterà attraverso un viaggio, tramite il quale entrare in contatto con le parti nascoste o silenti di noi stessi.

 Per prenotazioni e informazioni: 3939440353 www.ilfioredeldeserto.it

Biglietti:

15 euro + 3 tessera

Inizio spettacolo ore 20:30

Teatro Lo Spazio

Via Locri, 42/44 – Roma

Ufficio Stampa

Elena Matteucci

ALESSANDRO PIROLLI PORTA LA SUA “UNA STELLA DIVERSA IN TOUR” IN VERSIONE SPECIAL EDITION – di Sara Lauricella

IMG-20180608-WA0032

Il giovanissimo e poliedrico Alessandro Pirolli riparte con il tour estivo con il suo primo album “UNA STELLA DIVERSA”. L’album, uscito lo scorso anno e che ha già riscosso un buon successo, è stato rielaborato in special edition  con tracce riarrangiate e rinnovate.

IMG-20180608-WA0029All’interno del tour, che prevede delle tappe anche fuori dal Lazio, si potrà ascoltare anche il brano scritto a quattro mani con Federico Tabak “Sbaglio Umano” un reggaetton che ha già spopolato nella scorsa estate romana. “UNA STELLA DIVERSA IN TOUR” partirà il 17 GIUGNO alle ore 17,30 dal Centro Commerciale  “PARCO DA VINCI “ (sulla Roma – Fiumicino) con un concerto in cui si potranno ascoltare tutti i brani dell’album più delle cover inedite.

parravanoAlessandro Pirolli continuerà il tour il 22 GIUGNO al Centro Commerciale di CASTEL ROMANO OUTLET a POMEZIA, nel Mondadori Store, durante la presentazione del libro “Atteggiamenti Vocali” di Alex Parravano, per poi chiudere le tappe di questo mese il 23 GIUGNO presso la NOTTE ROSA di TORTORETO nelle MARCHE, dove il giovanissimo precederà il concerto della meravigliosa Cristina d’Avena.  Come oramai d’abitudine Alessandro Pirolli “apre le porte” ai suoi Friends e, per il concerto opening del Tour del 17 giugno , che durerà circa due ore e mezzo, si farà affiancare dal bravissimo Federico Tabak, prima esibizione live insieme e Guest star dell’evento,   e dalle voci di Davide Tassone, Laura Sangermano, Daniel Rap e Ludovica Tassini. La pomeridiana, condotta dal maestro David Pironaci di Produzioni Why Not…?, prevede tanti  duetti e inediti eseguiti  dai giovani artisti quasi tutti in versione acustica, ma non mancheranno le cover di brani attuali in versione dance (anche di Shawn Mendes) ed una sezione in cui i giovanissimi cantautori e cantanti faranno omaggio alla musica popolare romanesca  (in cui sarà eseguita anche “Lella”, “Il barcarolo” e diverse altre). Inoltre nei pressi dell’area concerto si potrà gustare il mitico Tiramisù di Pompi, sponsor dell’evento.  Un’apertura tour in versione Street e senza barriere, perché “Voglio avere il contatto diretto con il pubblico che mi segue  -come afferma  Alessandro Pirolli- e voglio che sia uno spettacolo adatto a tutti grandi e piccoli, un momento di riunione per le famiglie e per noi giovani, tutti insieme sotto il segno della musica”. A breve saranno rese pubbliche le tappe del mese di luglio.

logo

17 GIUGNO PARCO DA VINCI -ROMA
22 GIUGNO CASTEL ROMANO OUTLET-POMEZIA
23 GIUGNO NOTTE ROSA TORTORETO -MARCHE
Date in costante aggiornamento.

Potete trovare l’album “Una Stella Diversa” al seguente link: https://www.youtube.com/playlist?list=PL6ir28YI8NSbsK4vI5AezaT5EAXkMdvGL

Potete trovare il brano “Sbaglio umano” al seguente link: https://open.spotify.com/track/2vE8eSZTnFFRieisXYosch?si=RVLGAcrOQfmUA5DZi2PmZA&utm_source=Facebook_SimpleMusicStories&utm_medium=sms

Potete visionare la trasmissione radiofonica condotta da Alessandro Pirolli dal titolo “Spazio artisti” https://www.spreaker.com/user/10505522/spazio-artisti_10?autoplay=true

spazio artistiSeguitelo su tutti i social

Ufficio Stampa di Alessandro Pirolli

#Differevent by Sara Lauricella – differevent@gmail.com

STEVEN B ALL’OASI PARK DI ROMA DIVERTE CON IL SUO NUOVO BRANO

IMG_20180603_192220_191Con Steven B. all’Oasi Park di Roma per una divertente e gioiosa giornata con il fenomeno musicale di questa estate appena iniziata e già rovente.
IMG_20180603_201017_559Stefano Bontempi, in arte Steven B., è già performer di teatro, cantante attore e coreografo; la sua dedizione per il mondo dello spettacolo, la perseveranza, una certa dose di fortuna e il talento, gli hanno concesso collaborazioni con artisti del calibro di Gigi Proietti, Pippo Baudo, Vincenzo Salemme, Rita Pavone, Serena Rossi, Enrico Brignano, Gianluca Guidi, Luca Barbareschi, Giampiero Ingrassia, Johnny Dorelli e tanti altri, oltre ad essere da anni il coreografo e assistente artistico di Loretta Goggi. Grazie al suo percorso anche in campo sportivo, soprattutto nel tennis, ed essendo un fan di Roberta Vinci, la grande tennista italiana, ha scritto un brano a lei dedicato (“PUT THE BALL AND…RUN!”)   e arrangiato insieme al maestro Fabio Frizzi (che è anche il co-autore delle musiche), in chiave ‘swing’, per omaggiarla prima del suo addio alle ‘scene’. Il brano – al di la’ della dedica alla Vinci – ambisce ad avere un significato etico piu’ ampio ed è sostenuto moralmente dal Comitato Nazionale Italiano Fair Play (Associazione Benemerita CONI). Per l’eclettismo del talento professionale anche in senso internazionale –  e per l’esperienza del suo operato nel campo dello spettacolo –  Stefano Bontempi/Steven B. è stato ospite il 3 giugno dei microfoni di Radio Bimbo e del suo ideatore, Alessio De Silvestro. Anche Fabio Frizzi ha salutato telefonicamente gli ascoltatori durante la lunga diretta, durata circa due ore.

IMG_20180603_200939_454Contenti ed entusiasti i gestori dell’Oasi Park, tra cui Danilo Melandri e  Davide Melandri. Il suo pezzo, ballabilissimo, ha fatto divertire e scatenare tutti i presenti. A fine trasmissione, Steven ha fatto un giro per lo splendido Oasi Park provando un po’ tutte le giostre, e  tornando bambino per un giorno. Questo straordinario artista ha sposato alla perfezione, con il suo “PUT THE BALL AND…RUN!” la filosofia del C.N.I.F.P.
L’espressione inglese Fair Play, letteralmente gioco corretto (da intendersi come lealtà) identifica nell’immaginario comune una serie di regole etiche e comportamenti da tenere in ambito sportivo, fondate sui princìpi generali del rispetto, della solidarietà, della correttezza e dell’onestà. Oggi comunque il termine Fair Play è utilizzato per denotare gli stessi princìpi in diversi ambiti, in particolare nella politica e nel sociale.
Il Comitato Nazionale Italiano Fair Play s’impegna a promuovere e divulgare, attraverso iniziative di carattere sociale, il concetto che “rispetto e lealtà sono i valori della vita”. Giocare lealmente e correttamente significa adottare una serie di regole etiche e di comportamenti fondati sui princìpi generali della solidarietà, della correttezza e dell’onestà.
Professionalità e passione caratterizzano tutti coloro che operano nel Comitato e che contribuiscono a realizzare gli obiettivi,e Steven come professionista ha mostrato tutti i valori che sono promossi da questo ente, che lo appoggia in questa avventura musicale e  a cui saranno devoluti totalmente i proventi della vendita del singolo.
Cosa aspetti? Fair Play and…run!
Lisa Bernardini

A.U.G.E. parner di “Exhibition artistica collettiva” – ricerca e formazione

auge

 

 

La cultura giuridica è uno dei principi fondamentali su cui l’Accademia Universitaria degli studi Giuridici Europei( di seguito denominata AUGE) prospetta le sue attività, di ricerca e formazione. La diffusione teorica del diritto, per risultare efficiente, deve essere accompagnata da una pratica concreta e funzionale: questo è lo scopo che l’Accademia persegue e servendosi di professionisti certificati, quali Professori ordinari di ruolo, Consiglieri di Stato, Magistrati ordinari e amministrativi. L’Accademia, dunque, si pone come centro specializzato di ricerca e di aggiornamento nelle discipline giuridiche e in particolare nel diritto civile.  L’AUGE,d’altronde, si fa portavoce della cultura a trecentosessanta gradi e non limitandosi alla mera sfera giuridica bensì partecipando attivamente ad importanti momenti artistici e culturali : l’Accademia è sponsor ufficiale dello Spoleto Festival Art(presieduto dal Prof.Luca Filipponi) e da ben dieci anni del concorso letterario internazionale “Premio Wilde” ,presieduto dal Dott. Daniele Cappa.

Il prossimo 11 luglio l’Accademia sarà partner ufficiale della “Exhibition artistica collettiva” che si terrà ad Anzio, e precisamente presso Villa Corsini Sarsina: sarà presente il Prof. Giuseppe Catapano (Rettore AUGE) con il Prof.Cesare Cilvini, insieme con la Dott.ssa Maria Parente per consegnare gli attestati AUGE alle personalità che presenzieranno all’evento. Con inizio alle ore 17.00, verranno comunicati i nomi dei vincitori della prima edizione del concorso nazionale di Poesia “Incontri di Cultura e Pace”, organizzato dall’Associazione Occhio dell’Arte in collaborazione con l’artista Francesca Guidi e Monetti Editore. La scadenza per  inviare le proprie proposte è  il prossimo 25 giugno. In palio, un interessante primo premio consistente in una pubblicazione personale di poesie del prestigioso editore Monetti. Riconoscimenti anche per il secondo e terzo classificati, e per alcuni segnalati della giuria.Al taglio del nastro (previsto sempre l’11 luglio) della exhibition di arti ed artisti vari che accompagnerà  la lettura degli elaborati vincitori, parteciperanno importanti esponenti del mondo artistico, di quello istituzionale interculturale e anche dello spettacolo.Attualmente aperte anche le selezioni della sopracitata exhibition di Pittura – Fotografia e Scultura, in via di preparazione all’insegna di temi di Pace ed incontro tra i popoli.

Per ricevere il bando con le modalità di  partecipazione scrivere  a occhiodellarte@gmail.com oppure a artedeiled@hotmail.it

www.occhiodellarte.org

Maria Parente

Ufficio stampa AUGE

CHARITY GALA PER LA RACCOLTA FONDI A FAVORE del’Associazione Genitori Oncologia Pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma

unnamed(5)

1^ EDIZIONE PREMIO IMPRESA ITALIA – RICONOSCIMENTO ALLE ECCELLENZE ITALIANE

CHARITY GALA PER LA  RACCOLTA FONDI A FAVORE DELL’ASSOCIAZIONE AGOP Onlus  – Associazione Genitori Oncologia Pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma

Domenica 27 maggio 2017 – ore 18,30

Presso Ath Green Park Hotel  Pamphili –  Largo Lorenzo Mossa 4  – Roma

 unnamed(4)

Eccellenze italiane e beneficienza, all’unisono per lo Charity Gala,  organizzato dalla Baronessa Loredana Dell’Anno, con l’Alto Patrocinio conferito dall’Ordine Cavalleresco dei SS. Contardo e Giuliano l’Ospitaliere,  dall’Accademia Estense, dalla Serenissima Ducale Casa D’Este Orioles, dall’Associazione Cavalieri di San Silvestro e dal Sindaco e l’Amministrazione del Comune di Latera (VT), finalizzato alla raccolta fondi a favore dell’A.G.O.P. Onlus  – Associazione Genitori Oncologia Pediatrica del Policlinico Gemelli di Roma.

Durante lo Charity Gala si svolgerà la 1^ Edizione di “Impresa Italia – Premio alle eccellenze italiane”, dove una qualificata giuria presieduta dalla Baronessa Loredana Dell’Anno premierà  le eccellenze italiane che si sono distinte per meriti in Italia ed all’estero con la consegna della Stele delle Eccellenze.

Le nominations dei premiati sono :

  • ALICE SABATINI, ex Miss Italia 2015 ed ora affermata attrice
  • OFFICINE MARCHETTI Srl, azienda di macchinari per il taglio del marmo e granito
  • OTOFARMA SPA di Napoli, soluzioni per l’udito
  • Il N.H. Prof. Dott. Barone Cavaliere di Gran Croce al merito Umanitario  Renzo TONELLO
  • MANUEL GREGORI – giovanissimo tenore

Mentre ad illustri esponenti del mondo della scienza, cultura, moda e cinema,  verrà  i titoli di “Accademici di Merito”

Il titolo di Accademico di merito dell’Accademia Estense per meriti professionali, sociali e culturali raggiunti, sarà conferito a:

  • Giovanni Malagò, Presidente del CONI
  • ssa Fabiola Giannotti – Direttore del CERN di Ginevra
  • ssa Roberta Bruzzone – criminologa
  • ssa Anna Fendi – Imprenditrice Maison Fendi
  • Carlo Calcagni – Ministero della Difesa – Esercito
  • Maria Grazia Cucinotta – attrice ed imprenditrice
  • L’etoile Roberto Bolle – ballerino di danza classica

 

La Benemerenza all’Ordine dei SS. Contardo e Giuliano l’Ospitaliere sarà conferita a:

  • ssa Bianca Maria Caringi Lucibelli – ideatrice del famoso Gala delle Margherite a sfondo benefico
  • a Valeria Procaccini
  • Massimo Marino – Funzionario della Polizia di Stato

Per allietare la serata un  momento moda con la presentazione di una capsule di abiti di Haute Couture LD LUXURY disegnati dalla Baronessa Loredana Dell’Anno,

Per lo spettacolo le esibizioni  della cantante CLIO’, che interpreterà il suo ultimo brano “Amami”, che sta avendo molto successo, in onda su radio italiane ed estere,  per il quale ha girato l’omonimo videoclip girato diretto dal regista Giuseppe Racioppi, ricco di condivisioni su youtube, e del giovanissimo tenore  MANUEL GREGORI, conosciuto in Italia ed all’estero, già si è esibito in numerosi teatri dove ha riscosso molto successo per la sua bravura,  considerata la sua giovanissima età.

La serata sarà condotta da Alfredo Mariani e Barbara Castellani,  con la direzione del regista  Alfonso Stagno.

Main sponsor lo Studio Dentistico del Dr. Francesco De Cunto, che tramite la Contessa Emilia Piglicci Reatelli, offrirà a tutti gli invitati presenti un voucher per una visita odontoiatrica ed una seduta di igiene dentale gratuita presso il Suo studio.

Il Centro Estetico di Valentina Voto di Roma offrirà alcuni voucher per trattamenti estetici presso il suo centro. Mentre  Mr. Green, Garden Designer si occuperà degli addobbi floreali nella sala del Charity Gala, e lo staff di Marco Fava realizzerà il trucco e parrucco del momento moda, mentre Michela Pretolani si occuperà del servizio fotografico dell’evento.

Ma un grande contributo all’A.G.O.P.  è giunto dalla A.S. ROMA, tramite la Fondazione Roma Cares Onlus, che ha offerto tre maglie della squadra calcistica della ROMA, autografate dal Capitano Daniele De Rossi, e dai giocatori  El Shaarawy e Naiggolan, che saranno messe all’asta sul Gruppo Curva Sud  di Facebook, per raccogliere fondi a favore dell’Associazione.

Ed anche l’artista e pittore bulgaro Ilian Rachov contribuirà alla raccolta fondi a favore dell’A.G.O.P. mettendo all’asta durante la serata alcune sue opere pittoriche.

Al termine,  un gustoso dinner placè per onorare l’eccellenze gastronomiche italiane appositamente preparate dagli chef dell’Art Green Hotel Pamphili.

 Ufficio stampa: Marina Bertucci  – Cell. 335 7171206 –

 email: bertucci.italiainfor@email.itbertucci1952@libero.it

Fotografa: Michela Pretolani  cell. 345 8208854

NOTE SUL PREMIO IMPRESA ITALIA

Il “Premio Impresa Italia” nasce con l’obiettivo di dare merito alle Eccellenze italiane, fatte di professionisti, aziende, imprenditori e prodotti a cui è giusto riconosce il successo per la propria storia fatta di Passione, Impegno e Qualità.

Il Premio è rivolto, quindi, a tutte quelle realtà imprenditoriali e professionali che fanno propri i valori del Made in Italy, operando sia sui mercati italiani che in quelli esteri. I criteri di selezione delle aziende candidate sono direttamente ispirati al Valore del Premio: rappresentare l’Italia delle Eccellenze e questo verrà assegnato , ad insindacabile giudizio del Comitato Organizzativo, ad una esperienza di successo, d’impresa o di un professionista che abbia almeno una delle seguenti caratteristiche:

  • Evidenziato una particolare capacità di innovazione di prodotto e/o di processo;
  • Realizzato un’efficace processo di internazionalizzazione e/o ampia proiezione sui mercati mondiali;
  • Studiato e/o realizzato una vera politica di sostenibilità ambientale e di responsabilità sociale dell’impresa e del suo lavoro;
  • Contribuito al dialogo tra popoli e/o nazioni alla diffusione di un pensiero mosso da idealità civili, liberali o religiose, aderenti ai valori occidentali del pensiero illuminista e quindi inconciliabili con qualsivoglia dittatura e fanatismo.

Il Premio consiste nella consegna di un manufatto serigrafato con il Logo del Premio “ECCELLENZE ITALIANE” che abbiamo voluto chiamare la Stele delle Eccellenze e di una pergamena, con il nome dell’Azienda o del Professionista contenente le motivazioni del conferimento.

 NOTE SULL’ASSOCIAZIONE A.G.O.P. Onlus

L’A.G.O.P. Associazione Genitori Oncologia Pediatrica Onlus del Policlinico Gemelli di Roma nasce nel 1977 ed il suo intento è quello di offrire assistenza globale e quotidiana ai bambini malati ed alle loro famiglie. L’attuale sede è ubicata presso il Policlinico Gemelli all’interno della Divisione di Oncologia pediatrica, con l’obiettivo di essere un punto di riferimento sempre presente per le famiglie che ne hanno necessità. E’ iscritta nel Registro del Volontariato della Regione Lazio nella Sezione Servizi Sociali. L’A.G.O.P. garantisce ospitalità gratuita nel corso di un anno a circa 350 famiglie di bambini con patologie tumorali ospitate in 5 case di accoglienza, che sono nate con lo scopo di evitare lunghi periodi di ospedalizzazione a chi proviene da città differenti da Roma e/o dall’estero, tutte situate nelle vicinanze del Policlinico e possono ospitare sino a 12 nuclei famigliari. All’interno delle Case è attivo un servizio di volontariato domiciliare che aiuta le famiglie a sconfiggere il senso di solitudine che si solito accompagna la malattia e mila migliora la qualità delle vita dei piccoli ospiti, realizzando attività ricreative e fornendo un aiuto pratico giornaliero.

Ma ultimamente l’Associazione ha dovuto affrontare la situazione di esaurimento dei posti disponibili dovendo ricorrere al sostegno dei costi di alloggio delle famiglie presso strutture ecclesiastiche e/o alberghiere. Per questo l’A.G.O.P. ha ideato il PROGETTO LA CASA A COLORI, che nasce in un edificio di 1600 mq. Situato in Via Rubra 49, e concesso in comodato d’uso all’AGOP dal Comune di Roma, così potrà offrire un maggior numero di alloggi in forma gratuita ai bambini in cura presso il Policlinico Gemelli, e sarà fornita assistenza infermieristica, riabilitativa e psico-oncologica. Vi sarà collocata una biblioteca, una ludoteca, un giardino bioenergetico e un giardino-giochi. Psicologi e personale volontario assisteranno le famiglie nel percorso delle cure, assicurando un supporto capace di renderle più forti nell’affrontare la malattia. Fornire un tetto ed il sostegno adeguato per poter affrontare lo sconvolgimento ed il dolore nel caso di perdita a causa della malattia. Ma per rendere questo luogo migliore si è ricorsi ai colori. Ciascun ambiente accoglierà gli ospiti con le gradazioni di colore adeguate all’uso della stanza, così da fornire un giusto colore al momento della giornata.

 NOTE SULL’ORDINE CAVALLERESCO DEI SS. CONTARDO E GIULIANO L’OSPITALIERE

L’essere esempio di vita cristiana alla collettività e testimoniare la carità sostenendo le opere di beneficenza e filantropia queste sono le caratteristiche che identificano gli appartenenti a questo Ordine cavalleresco, che sono fermamente convinti che “Le buone azioni non si raccontano…. Si fanno!”. Questa è la filosofia dell’Ordine. Il Progetto che può essere considerato il seme dal quale germoglieranno i nuovi alberi,  denominato “La scuola della vita”, sinteticamente si concretizza nel creare degli ambienti associativi, dove far convivere le persone anziane ed i bambini, affinchè con la loro convivenza si colmino quei vuoti creati dalla società moderna e dalla globalizzazione. Gli anziani stimolati dai bambini possono trasmettere le loro esperienze di vita, la loro storia e quella società in cui hanno vissuto, possono trasmettere ricordi delle tradizioni, oramai quasi dimenticate, e che possono trasmettere il loro sapere e la loro manualità per evitare che antichi mestieri ed arti, che hanno reso grande l’Italia, possano scomparire, e far nascere quella voglia di ricominciare queste attività artigiane ed artistiche.

I bambini con la loro vitalità possono contribuire a colmare quei vuoti di solitudine che spesso troviamo negli occhi delle persone anziane e trasmettere loro la voglia di continuare a vivere, facendoli sentire ancora utili.    Questo il sogno… questo il Progetto: realizzare in ogni città, paese o borgo italiano un luogo di incontro diurno, denominato ” La scuola della vita.”, che potrà essere creato attraverso donazioni volontarie o raccolte fondi appositamente dedicate.

 NOTE SULL’ACCADEMIA ESTENSE DI STUDI ECONOMICI E SOCIALI

L’Accademia Estense nasce con l’unico scopo di patrimonializzare le origini storico-culturali della Famiglia Estense Ramo Siciliano.  Promuovere mediante pubblicazioni, tornate, celebrazioni, corsi di insegnamento e manifestazioni varie, studi filosofici, storici, letterari e scientifici, tecnici, giuridici, economici, amministrativi e le attività artistiche con speciale riguardo alla cultura, alla vita artistica e culturale delle citta italiane, dove sia accertata la presenze della Famiglia Estense anche di rami cadetti. Tra i compiti anche la conservazione del Patrimonio Araldico Nobiliare e Cavalleresco della Dinastia Estense, la conservazione, il prosieguo e la patrimonializzazione storico culturale delle prerogative della Famiglia D’Este Orioles. L’Accademia si ispira allo statuto originale del 1860 emanato da Antonino D’Este Orioles, ed ha ricevuto il riconoscimento ed accreditamento alle attività culturali e scientifiche della Libera e Privata Università ISFOA, con apposito Decreto del Magnifico Rettore Prof. Stefano Masullo. L’Accademia Estense è giuridicamente legittimata a rilasciare Attestati di partecipazione alle attività, così come previste dal vigente Statuto e Regolamento.