Barboni ha ritirato il Premio letterario Internazionale Montefiore

_DM_8995
L’ associazione culturale “PEGASUS CATTOLICA”,  con il Patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Montefiore Conca, ha organizzato  la 8^ Edizione del Premio letterario Internazionale Montefiore articolato in cinque sezioni in concorso.
Il Premio Letterario Montefiore nasce dall’esigenza di scoprire nuovi talenti in seno alla letteratura italiana ed estera  e di consolidare gli autori già affermati, sulla scorta dell’esperienza che l’Associazione Pegasus di Cattolica – appunto –  ha maturato con le manifestazioni che l’hanno resa famosa a livello Internazionale. La Kermesse si è  svolta a fine settembre nell’incantevole cornice di  Montefiore Conca (Rn) uno dei borghi storici più belli d’Europa.
Nella sezione a tema libero Libro edito di Narrativa, di Poesia o di Saggistica in lingua Italiana in vernacolo o Straniera ad arrivare al primo posto ex aequo sono stati Marco Tullio Barboni con il giornalista e saggista italiano  Andrea Scanzi, che ha vinto con l’opera Renzusconi. L’allievo ripetente che (non) superò il maestro, Prefazione di Marco Travaglio, Roma, Paper First.
Marco Tullio Barboni ha conquistato l’ambito primo posto con “…e lo chiamerai destino”, Kappa Edizioni.
Sceneggiatore, regista e scrittore, appartiene ad una illustre famiglia che ha segnato tratti importanti del cinema italiano d’Autore. Lo zio Leonida è stato un magistrale direttore della fotografia, amatissimo da Anna Magnani; il padre Enzo, prima operatore alla macchina poi direttore della fotografia ed infine regista con lo pseudonimo di E.B. Clucher, ha legato gran parte della sua fama a film interpretati da Bud Spencer e Terence Hill e all’indimenticabile filone dei fagioli western. Frequentatore di set fin da bambino, è stato lui stesso regista e sceneggiatore, ed ha proseguito la carriera familiare con caparbietà e notevole talento.
_DM_9034Uomo di profonda cultura e variegati interessi, vede però il suo prossimo futuro come scrittore ed autore di nuovi testi teatrali, da tradurre anche in lingua inglese e magari da esportare in America. Il  libro vincitore, “…E lo chiamerai destino” appunto,  in realtà gia’  si trova tradotto ed immesso nel mercato americano tramite Amazon.
Conscio vs Inconscio .
Come due celebrati personaggi dello spettacolo.
Del più celebrato degli spettacoli: quello della vita.
Un faccia a faccia raccontato come mai prima. Un dialogo animato, sorprendente, sfrontato, e rivelatore tra due entità cui è affidata la più grande delle responsabilità: quella di scegliere.
Se parlare o tacere, amare od odiare, combattere o fuggire.
Oscar e Felix danno voce al Conscio e all’Inconscio di George Martini in un botta e risposta serrato e senza esclusione di colpi. Ne deriva il racconto di una vita, metafora di milioni di altre vite, anche della nostra.
Uno stile unico per un lettura che scorre davanti agli occhi come un film.
Marco Tullio Barboni è stato anche tra i  vincitori del prestigioso Premio Apoxiomeno 2017 a Firenze.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...