PORTO CESAREO, LA RETE FOGNARIA, LE VERITA’ E LE FANDONIE

received_1319879584723867

 

 

E’ troppo insolente il fruscio che si sente intorno alla rete idrica e fognaria di Porto Cesareo. Eppure la questione è chiara, e il recente convegno (Rete fognaria e idrica: un nodo gordiano da sciogliere) promosso dai consiglieri comunali della lista Idea Comune e Aurora, con il supporto del circolo locale del Pd, l’ha ribadito con argomenti giuridici, politici e ambientali. L’unico modo di realizzare la rete fognaria è il pieno rispetto del progetto finanziato che prevede lo scarico in mare!
Ci troviamo, invece, di fronte a travaganti rimpalli di responsabilità tra le istituzioni regionali e gli Enti Locali e a indecifrabili revoche di protocolli con tanto di timbri, senza ascoltare e considerare gli altri partner. Eppure le ragioni per chiudere positivamente la faccenda ci sono tutte. C’è un progetto approvato e finanziato, un vincolante regolamento comunitario ambientale e un Ministro dell’Ambiente che non lascia nessuna porta aperta per scelte non previste: tutti concordano che la strada è a senso unico, dove non è consentita l’inversione di marcia.
Le richieste alternative, come quella dell’utilizzo dei reflui in agricoltura vagheggiata dal Sindaco di Nardò, saranno pure assai seducenti, ma per il momento non sono perseguibili. Lo saranno solo e quando l’ordinamento comunitario del 2006, in materia ambientale, sarà modificato laddove prevede che lo smaltimento dei reflui va canalizzato nei fiumi, laghi e mare.
Per evitare di sottoporre a rischio la realizzazione di un’opera strutturale, costata già milioni di euro e di far lievitare il pericolo per la salute dell’uomo e dell’ambiente marino, è indispensabile perseguire la strada tracciata da chi ha il pallino in mano, ovvero la Comunità Europea. Se così non fosse l’incombente procedura d’infrazione comunitaria del 2004 e/o il commissariamento ipotizzato da parte del ministero dell’Ambiente, sono drasticamente pronti a tagliare il “nodo gordiano”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...